1. Anonimo

    Salve mi capita ogni tanto(1 volta a settimana o dopo qualche settimana) bruciore di stomaco che parte dall’ ombelico allo sterno dopo qualche ora dalla cena,ultimamente mi è capitato dopo aver mangiato pizza o crostacei , fritto di pesce,durata del dolore qualche ora ,poi mi passa senza prendere alcun medicinale,bevo vino qualche volta liquori,caffè,tè .grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      È sicuramente un po’ di reflusso e/o leggera iperacidità; potrebbe prevenire assumendo prima della comparsa dei disturbi un antiacido quando sa di aver mangiato qualcosa di più pesante del solito.

    2. Anonimo

      Grazie
      Lo farò

  2. Anonimo

    Dottore devo prendere Ranidil 150mg compresse una volta al giorno alla sera come gastroprotettore perchè sto assumendo Medrol. Volevo sapere se Ranidil va assunto a stomaco pieno o vuoto. Grazie.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Indifferente, ma sempre alla stessa ora.

    2. Anonimo

      Grazie mille per la risposta velocissima.

  3. Anonimo

    Salve dottore

  4. Anonimo

    Save dottore
    Soffro d ansia dal 2009 ,all inizio con attacchi di panico ora solo ansia .
    Da un annetto ho disturbi a livello di stomaco e intestino che vanno sempre peggio .
    all inizio erano saltuari e blandi ora mi costringono a vivere male tra dolori e fitte in piu punti, principalmente in mezzo all addome , sotto le costole a sinistra e 5 dita sopra l ombelico ( in un punto piccolo e specifico )
    Il giorno 22 ho effettuato una gastroscopia il cui referto è ernia da scivolamento di primo grado e flogosi antrale , sono in attesa del referto istologico
    Prendo da più di 2 mesi il lucen 20 al mattino ma senza risultati e non capisco il perché
    Oggi ho avuto dolore alla bocca dello stomaco che mi ha svegliato , andava e veniva e non potevo dormire .
    Non sento acidità o reflusso , non bevo , non fumo, non mangio nulla di pesante, non assumo antidolorifici / cortisonici etc … Ora mi chiedo come mai l esomeprazolo non mi aiuta ? Il gastroenterologo dice che non ho nulla di grave ma io sto sempre peggio !
    Può qualcosa essere peggiorato in 10 gg dopo la gastroscopia , non so per l ansia per esempio ?
    Può l endoscopista avermi fatto male o graffiato ?
    Lo so sembrano paranoie , ma uno le pensa tutte in questi casi e pensare di ripetere l esame mi terrorizza .
    Assumo anche Xanax alla sera
    Grazie mille in anticipo

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      L’ansia può peggiorare ogni sintomo, ma ritengo che nel suo caso debba semplicemente essere incrementato (dietro parere medico!) il dosaggio dell’esomeprazolo e, eventualmente, affiancato ad un antireflusso.

  5. Anonimo

    grazie della risposta
    ma io non ho reflusso , e ho letto che i gastroprotettori a lungo andare provocano anche polipi ( me ne hanno levato uno durante la gastro , dicono che non è niente di che ) …
    Non sento nemmeno acidità …
    Quali sono i farmaci anti reflusso ?
    Ora ho mangiato ( in bianco ) e ho dolori e fastidi , è snervante

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Non sente acidità, ma i dolori che sente sono sicuramente dovuti all’ernia da scivolamento, che va trattata; potrei nominare Gaviscon fra i farmaci antireflusso, ma ovviamente la cura va aggiustata dal medico se dovesse condividere le mie ipotesi.

  6. Anonimo

    Buongiorno dottore, ho 51 anni e sono in attesa di un intervento di isterectomia totale a causa di numerosi fibromi. Da più di 15 giorni avverto forti dolori allo stomaco, gonfiore spaventoso(sembro al termine di una gravidanza) e forti dolori alla schiena e al rene destro. Ecograficamente non risulta alcun calcolo renale ma il dolore persiste ma è intermittente (aumenta in posizione seduta e dopo aver bevuto). I medici che mi hanno fatto il pre ricovero non hanno dato alcun tipo di risposta ma questi sintomi mi preoccupano visto che l’intervento è previsto a breve. Grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Potrebbe essere una sindrome parainfluenzale, valuterei con il suo medico di base l’uso di farmaci sintomatici per trovare sollievo.

  7. Anonimo

    salve dott.Cimurro,

    ho 29 anni e da un pò di giorni accuso un malessere allo stomaco dovuto dalla tensione, ansia e stress insomma sento lo stomaco nervoso, come mi devo comportare?

    alla sera prendo la camomilla

    la ringrazio

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Sembra banale, ma è necessario fare in modo di rimuovere le fonti di stress: l’alternativa sono i farmaci ansiolitici od un supporto psicologico che la metta in grado di imparare a gestire lo stress.

  8. Anonimo

    salve dottore, sono Rita 54 anni le volevo dire i mi problema mi anno riscontrato il batterio helicobacter pylon e anche il reflusso esofageo, dopo una settimana di antibiotico con scarsi risultati ho ancora questi sintomi che elenco , bocca amara, difficolta’ a mangiare , lingua bianca , dimacrita 5kg : puo’ essere che questo batterio esista ancora ? e cosa dovri fare !grazie mille

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      In genere si ripete il test e, se ancora presente, si prova con un protocollo antibiotico diverso.

  9. Anonimo

    buonasera dott. soffro di ernia iatale e giorni fa ho assunto un’aspirina risvegliandomi al mattino con dolore forte allo stomaco e allo sterno con sudorazione fredda e mancanza di respiro. aAssumo al momento del dolore gaviscon ,cosa puo’ provocarmi questi disturbi?SAra’ l’aspirina dal momento che ogni qualvolta l’assumo sto male? Grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Sì, è sicuramente l’Aspirina che nel suo caso deve essere evitata (soprattutto a stomaco vuoto).

  10. Anonimo

    Salve Dottore, ho 46 anni, sono stitica (assumo erbe lassative quotidianamente) e sono in sovrappeso. Da un paio di mesi a distanza di circa 20 gg. ho episodi di forte mal di stomaco simile a un crampo dolorosissimo, che si irradia dalla bocca dello stomaco alla schiena dietro le scapole, ai reni e persino con lieve indebolimento alle gambe. La forte compressione ed il dolore acuto scompaiono dopo aver preso del citrato e riuscendo a fatica ad eruttare. Mi consiglia qualche accertamento specialistico? Grazie infinite.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      In prima battuta sentirei il parere del medico di base, potrebbe essere reflusso gastroesofageo od ernia iatale.