1. Anonimo

    salve sono sara i dott di bari mi anno detto che si trasmette anche dalla muffa o polvere e vero questo

  2. Anonimo

    E’ possibile, perchè il batterio responsabile può annidarsi nell’ambiente.

  3. Anonimo

    salve mi chiamo lucia una figlia di una mia amica e ricoverata in ospedale da 4 gg x un infezione alla bocca mi chiedo con tanti analisi che gli stanno faccendo possibile che non si riesce a capire cosa a la bambina a solo 2anni e mezzo

  4. Anonimo

    @Lucia

    Premesso che senza conoscere l’esatta situazioe è difficile esprimere un parere, purtroppo ancora troppo spesso la medicina non è in grado di arrivare ad una diagnosi velocemente, perchè alcune patologie hanno sintomatologia vaga ed in comune con altre malattie. Un grosso in bocca al lupo alla bambina.

  5. Anonimo

    la sigaretta è una delle cause ??

  6. Anonimo

    Il fumo di sigaretta, anche se passivo, è un forte irritante delle vie respiratorie che può predisporre ad infezioni come lo streptococco.

  7. Anonimo

    salve, vi voglio presentare il mio disturbo con la speranza di ricevere un chiarimento delle mia situazione e una giusta soluzione. E’ già da diversi anni che quasi a settimane alterne, quindi spessissimo, ho placche alla gola, non sono gravi come quelle che ho visto nelle foto da voi pubblicate ma spesso ne trovo una nelle fessure delle tonsille, queste mi provocano mal di testa e alitosi, infatti quando, aiutandomi da un cottonfioc, elimino la placca sento subito un sollievo immediato. E’ da anni che ormai per me è un’abitudine lavarmi i denti e controllarmi la gola ogni giorno ma adesso sono veramente stanca, non so che fare, aspetto una vostra risposta. grazie

    1. Anonimo

      Gentile Bel,

      è difficile fare una diagnosi senza poter osservare la gola, ritengo quindi importante che si rivolga al suo medico per approfondire il disturbo: per caso fuma o ritiene ci possano essere altre cause di irritazione come alcol, vapori irritanti sul lavoro, reflusso gastroesofageo…?

  8. Anonimo

    Salve,
    una bambina in classe di mia figlia Giulia (4 anni) , ha contratto lo streptcocco 2 e la madre ha consigliatto a tutti i bambini della classe di fare il tampone faringeo. Cosa conviene fare… anticiparsi e farlo o attendere eventuali sintomi?
    Grazie anticipatamente per la cortese risposta.

    1. Anonimo

      Ritengo che la figura più idonea a cui fare la domanda sia il pediatra che segue la bambina, che anche sulla base della precedente storia clinica consiglierà la strategia preventiva più opportuna.

  9. Anonimo

    Buonasera, ho un figlio di quasi 3 anni a cui è stata diagnosticata tonsillite da streptococco (con tampone). purtroppo non riusciamo in alcun modo a farlgli assumere l’amoxicillina prescritta dal pediatra, nè da sola – la vomita – nè mescolata agli alimenti. la pediatra si è rifiutata di prescrivere antibiotici per iniezione. cosa possiamo fare?
    grazie

    1. Anonimo

      Temo che l’unica alternativa sia chiedere il parere di un secondo pediatra, disponibile a prescrivere iniezioni.

  10. Anonimo

    Salve,
    Io sono un ragazzo di 14 anni, il 6 gennaio ho cominciato ad avere mal di gola, placche, febbere e difficoltà ad inghiottire, e proprio per quest’ultima sono rimasto a digiuno e senza bere per 2 giorni, i miei mi hanno portato all’ospedale dove mi hanno ricoverato per 5 giorni sotto flebo e antibiotici. nel corso del ricovero mi hanno fatto anche un tampone. l’11 mi hanno dimesso e sul foglio c’era scritto che ero stato affetto da faringotonsillite ma ormai nn provavo + dolore alla gola ne febbre. il 16 gennaio ho di nuovo provato dolore alla gola con febbre ma senza placche e ancora oggi 18 gennaio ho dolore alla gola ma senza febbre. tra l’11 e il 16 sono andato solo a scuola molto coperto e nn ho ftt sport. Oggi sono arrivate le risposte del tampone : positivo allo streptococco. Questa ricaduta senza placche può essere sempre streptococco? Se si come lo posso aver ripreso?

    1. Anonimo

      Senza febbre e placche è a mio avviso improbabile che si tratti di streptococco, probabilmente è una forte infiammazione.