Tutte le domande e le risposte per Laringospasmo in adulti e bambini: sintomi e rimedi
  1. Anonimo

    Mio figlio di 2 anni ha una tosse abbaiante solo quando dorme, l’ho portatodalla pediatra che diagnosticato una laringo-tracheita da trattare con areosol con fisiologica+aircort+broncovales per 5 giorni più una pastiglia di bentelan a sera per 3 giorni.
    Nonostante la cura oggi al quinto giorno mentre dorme tossisce ancora. Io mi rendo conto che quando dorme (materasso rialzato) gli si chiude il nasino suda molto e tossisce. Le volevo chiedere se a questo punto non converebbe fare il rinowash con l’aircort?

    Grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Inizierei magari a fare lavaggi con acqua fisiologica ed eventuali ulteriori farmaci sono invece da valutare con il pediatra.

  2. Anonimo

    La mia nipotina di 5 anni ha avuto un laringospasmo questa notte.Al prontosoccorso le hanno somministrato cortisone e adrenalina.Un mese fa era già stata al prontosoccorso con un’otite:non sentiva più le voci.Ogni 20 giorni fa cure di antibiotici,cortisone ecc. La pediatra minimizza ma mia figlia è spaventata. Cosa fare per approfondire??Abitiamo vicino a Como.Grazie per qualsiasi consiglio ci fornirà.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Per approfondire può rivolgersi ad un otorino, ma temo che non emergeranno novità; utile invece tenersi in casa dell’adrenalina (solo per aerosol!) e del cortisone, e sopratutto praticare quotidiani lavaggi nasali con acqua fisiologica seguiti dalla pulizia nasale (soffiando forte) per evitare il ristagno del muco che frequentemente causa otiti ed altri problemi respiratori.

      Eventualmente l’ospedale Gaslini di Genova è uno dei centri di riferimento del Nord Italia per questi problemi.

  3. Anonimo

    Mia figlia di quasi sei anni dopo diversi episodi di laringo spasmi e una broncopolmonite,gli e’ stato diagnosticato un reflusso gastro esofageo di tipo medio,attraverso una ph metria,dopo 18 mesi di trattamento con Lucen 10 mg x 2 volte al giorno.ad oggi si stanno verificando alcuni dei sintomi,tosse secca,poco appetito,colorito spento e respiro catarroso durante la notte,feci a pallini tipo pecorelle.potrebbe essere stato prematuro interrompere il trattamento?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Da quanto l’ha interrotto?
      L’ha interrotto dietro consiglio del pediatra?

    2. Anonimo

      la terapia e’ stata interrotta da quasi quattro mesi dopo consulto con la gastroenterologa

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Probabilmente è dovuto al cambio di stagione, senta la specialista, è probabile che le consigli di fare un miniciclo per questo periodo.

    4. Anonimo

      La ringrazio del consiglio

  4. Anonimo

    salve dottore mi spiega quali sono i sintomi di un broncospasmo?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Non è detto che compaiano tutti:

      difficoltà respiratoria,
      sensazione di fastidio,
      dolore toracico,
      tosse insistente,
      sibili.

  5. Anonimo

    mio marito soffre di reflusso esofageoe nn solo anche di laringospasmi che gli vengono di notte quando dorme ma sono talmente forti che si sveglia che ormai nn ha più aria quindi fa un verso bruttissimo per poter prendere aria ma nn riesce tanto che scappa cerca di andare in balcone a prendere aria ne abbiamo parlato con il medico di famiglia che ci ha detto che che e dovuto al reflusso ma nn è possibile riuscire a trovare una cura perchè questi attacchi sono talmente forti che dopo che rinizia a respirare e sudato e a il cuore a mille poi gli rimane questa tossiciatola stiziosa che nn lo lascia in pace dopo la crisi prende le pastigliette di bentelan poi piano piano passa come ci potete aiutare????

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      È stata esclusa una sindrome delle apnee del sonno?

  6. Anonimo

    Salve mio figlio di 3 anni e mezzo ieri durante il giorno ha tossito di continuo con tosse secca e stizzosa (è anche raffreddato) e io gli ho dato il grintuss (consigliato dal pediatra) poi dopo messo a letto è arrivata febbre 38.2 (data tachipirina) e latosse è diventata abbaiante seppur nn continua e un episodio con stridore nel respiro durato pochi secondi. Ora la febbre nn è tornata e la tosse è diventata più grassa. Quello che vorrei capire é se questa evoluzione della tosse è normale o se la tosse abbaiante è sintomo di altro perché é la seconda volta che da tosse secca diurna diventa abbaiante notturna, tra l’altro è successo 15 giorni fa ma la tosse era più leggera ed è passata in 5-6 giorni di grintuss ( continuando mio figlio ad andare alla materna). E poi volevo capire se tosse abbaiante e laringospasmo sono la stessa cosa e se vengono quindi insieme… Nn saprei dire se stanotte ha avuto un laringospasmo.. Ha tossito in maniera importante con stridore nel respiro ma si è gestito da solo (dormiva) facendo respiro vari naso e bocca fino a che il respiro nn era normale di nuovo (raffreddore permettendo). Insomma questa tosse abbaiante e laringospasmo mi spaventa molto e vorrei capire di più. Grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Improbabile che abbia avuto un laringospasmo, in quanto la mancanza di respiro induce spesso paura nel bambino.
      È in genere normale che la tosse peggiori di notte.

    2. Anonimo

      E quindi evoluzione da secca ad abbaiante è normale? E la tosse abbaiante pur se porta respiro con stridore nn è detto che porti laringospasmo?

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Con tutti i limiti di un parere a distanza (non posso sentire) esatto, è proprio così: potrebbe tuttavia esserci broncospasmo.

    4. Anonimo

      E il bronci spasmo cos’è ? Come viene? È anch’esso pericoloso al livello di laringospasmo?

    5. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      In genere non è pericoloso.

    6. Anonimo

      Sono stata dal pediatra che ha diagnosticato un principio di laringite e visto che ora la tosse è grassa mi ha detto di curarlo con grintuss e aerosol fisio+clenil. Siccome ho un bimbo di 4 mesi anche, mi chiedevo se possa venire contagiato o se avendo iniziato questa cura il bimbi grande allora il contagio nn c’è più.

    7. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Il rischio esiste, ma è poco probabile.

  7. Anonimo

    Buonasera dottorw.sottoponwndomi ad un rx torace e uscito una lieve accentuazione del disegno polmonaew .puo’darmi una spiegazione tecnica?grazie e buona serata

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

  8. Anonimo

    Mi puo dare cortesemente una suo parere piu esaustivo

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Si tratta di un segnale di infiammazione, ma va letto nel contesto dei motivi che hanno spinto il medico a richiedere l’esame, a quanto emerso dalla visita, dal suo stato di salute, età, fumo, …

  9. Anonimo

    Dottore sono una persona un po molto presa dai primi dolori cioe’ anke il primo dolore piu’ banale faccio gli esami .x dire la verita’ questi esami li ho chjesti io

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      In questo caso l’unico modo per avere un parere più esaustivo è portare al medico il referto, spiegargli i sintomi che accusa e farsi visitare.

  10. Anonimo

    Dott .buongiorno. ma mi senti un indolenzimento alle spalle e braccia si puo collegare a questa causa?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      No.