1. Anonimo

    Dott.Buonasera la disturbo nuovamente perchè mi è sorto un dubbio.Da giovedi ,quindi il gg prima delle dimissioni sto prendendo “NEXIUM”40 mg e dovrei prenderlo per un mese secondo le indicazioni dei medici…potrebbe essere qst farmaco a provocarmi i crampi e la diarrea…???Grazie e Buona serata…!!!

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Sì, è uno degli effetti collaterali più comuni.

  2. Anonimo

    Buonasera dottore, mio marito a 37.02 di febbre e in più
    Mal di stomaco cioè dei forti crampi e diarrea butta solo liquidi gli ho fatto il the con limone gli ho dato la tachipirina a mangiato solo il pollo al forno e a pranzo solo un panino con prosciutto cotto se le do dell’enterogermina le farebbe bene? Ho mi consiglia altro?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Benissimo Enterogermina, 3 al giorno lontano dai pasti.

  3. Anonimo

    Grazie mille dottor Cimurro.

  4. Anonimo

    Gentile dottore buongiorno e scusi sempre per il disturbo . Le volevo dire che la situazione non migliora molto, sono stata dal medico ieri ma ha associato tutto all ansia …ho pensato di fare pronto soccorso per venirne a capo o almeno per trovare una risposta . La nausea e’ passata l appetito non è’ un granché ma sto cercando di sforzarmi . Sto riprendendo i farmaci per il reflusso ma la sera iniziano i dolori alla pancia come se fossi tutta contratta , riesco a gestirla stando sdraiata … La mattina faccio colazione con camomilla e 4 biscotti e neanche faccio in tempo a finire che devo andare in bagno in diarrea o comunque con feci appiccicose, brutte, molli … Poi passa tutto e durante la giornata non vado … È’ la camomilla ? Sono io ? Che devo fare dottore ? Non so più che pensare …

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Mi toglie una curiosità? Il medico ha mai suggerito Levopraid o Levobren gocce?

    2. Anonimo

      No

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Ok, nulla di grave.
      Per quanto riguarda le sue domande probabilmente ha ragione il medico, si tratta di ansia.

    4. Anonimo

      Parlerò al medico di questo farmaci intanto sono andata in farmacia per prendere due campioni e domani vado a fare la coprocoltura e l esame parassitologico . Sbaglierò non lo so , ma tanto se sto dietro a lui non concludo nulla, anche perché dottore non avevo questi sintomi prima di quell influenza e mi sembra strano che tutto compaia così all improvviso, sono giuste le analisi ? Ho cercato un po’ su internet , il sangue occulto lo feci pochi mesi fa quindi queste mi sono sembrate le più adatte …

    5. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      A mio avviso non ci saranno sorprese, ma se ha il dubbio non ci sono controindicazioni a fare le analisi.

    6. Anonimo

      Grazie dottore la tengo aggiornata 🙂

  5. Anonimo

    Gentile Dottore,
    Martedì mattina, mentre ero in treno, ho udito una ragazza di liceo dire al suo fidanzato:” Mi sono fatta tutta la notte e mi sono alzata alle 6. Ho studiato latino fino alle 21:00…”. Mentre parlava, però, alcune goccioline di saliva sono giunte su di me. In più, una volta giunto a scuola, ho scoperto che una collega, con la quale ero stato a contatto il giorno precedente nonostante fosse la mia giornata libera (anche se non stretto, visto che si era distanti, benché si fosse nella stessa aula), ha contratto una forma influenzale, anche se non ho capito di cosa si tratti. Si parla, però, di febbre alta, molto alta e, il virus, solitamente non include febbre alta, semmai febbricola. Per quanto riguarda il treno, se era lì, sorridente e sghignazzante, vuol dire che non se la passava così male 🙂 Oggi, invece, ho avuto contatto con una sua amica intima e, sicuramente, alcune goccioline di saliva saranno giunte sul mio viso. Io ho prudentemente sciacquato le labbra con dell’acqua mista a sapone (ieri, non avendo a disposizione il bagno, però, ho utilizzato l’Amuchina liquida e insapore, che mi ero portato dietro, anche se questa è scaduta da Gennaio del 2010). Le ricordo, oltretutto, che io sto assumendo da Settembre scorso Biofluinum Echinacea (una capsula a settimana, su consiglio del medico) e, quindi, suppongo che, in tanti mesi, le difese si siano rinforzate, almeno un po’, non crede?
    Posso stare tranquillo per tutti le vicende descritte?
    La ringrazio di cuore e le auguro un buon prosieguo di serata.

    1. Anonimo

      P. S.: inoltre, parlando di soggetti, la ragazza del treno non ha nulla a che fare con la collega. Inoltre, l’amica intima è della collega e non della ragazza errante.

    2. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Non c’è alcun motivo di preoccupazione.

    3. Anonimo

      Volevo, infine, sapere un’ultima cosa: da venerdì scorso avevo contattato l’idraulico per un problema nello scantinato. Ieri, finalmente, s’è degnato di affacciarsi un attimino e, quella mattina, non c’ero io, bensì mia madre. Mi ha riferito, quando sono rientrato a casa, che l’idraulico aveva avuto la febbre (testuali parole). Ipotizzando che la febbre l’abbia avuta tra la serata di venerdì e il pomeriggio della domenica (qualsiasi forma, sia intestinale che influenzale stile “classic”), non dovrebbe comportare nessun problema, giusto (se non ricordo male, inoltre, mentre parla, egli emette saliva)
      Grazie di cuore, Dottore 🙂

    4. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Impossibile un contagio in questo modo.

  6. Anonimo

    Buonasera Dottore….mi scuso in anticipo per il disturbo che le do,e mi scuso perchè questa domanda non è proprio inerente,ma lei sa che ho piena fiducia in lei e prima di qualsiasi altra persona chiedo sempre un suo parare perchè so che può capirmi ed esprimersi con sincerità.Prendo da quasi 12 anni la pillola per via di alcune cisti ovariche. Per prenderla Dottore mio all’epoca ho fatto i salti mortali perchè temevo mi facesse vomitare poi tra l’intervento e il farmaco mi sono fatta coraggio. Per anni è andato tutto bene,il ciclo non era più doloroso,fastidi come nausea e diarrea premestruale non ne avevo…poi ho iniziato a notare che sempre prima del ciclo mi veniva la diarrea e da due mesi a questa parte anche una forte nausea. Ora saranno all’incirca 10/15 giorni che noto che la sera,mi viene sempre un fastiodioso mal di pancia e la mattina mi sveglio con i crampi per andare in bagno in diarrea. Ho valutato l’alimentazione,ma la escludo perchè sono sempre le stesse cose che mangio a pranzo,ho pensato al fatto che stia in ansia per gran parte della giornata e poi forse la sera accumulo la tensione scaricando la mattina…ma non mi convince molto questa ipotesi…e poi ho pensato che l’unica cosa che faccio di diverso la sera è prendere la pillola. So che dovrei andare dal ginecologo ma per ora non posso permettermelo e con l’ospedale i tempi sono lunghissimi,portandomi a marzo. Mi chiedevo se dopo tanti anni potesse essere la pillola a darmi questi problemi…può portarmi la nausea dopo 12 anni di assunzione. Io so che male che vada smette la sua efficacia,ma veramente non so più che pensare. Se dovessi smetterla,ho paura che dopo tanti anni quando mi viene il ciclo possa vomitare…insomma se gia con la pillola i miei sintomi premestruali sono cosi forti,figuriamoci senza….per favore mi dia un consiglio…lo so che non è il suo campo ma so che lei mi conosce e non mi mentirebbe mai…grazie di cuore.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Ritengo improbabile la comparsa di un effetto collaterale come la nausea dopo 12 anni di assunzione.

  7. Anonimo

    buonasera dottore, vorrei sapere se il rischio di contagio da gastroenterite è significativo avendo rapporti sessuali con una persona che ha appena avuto la malattia, ma è guarita e non ha più sintomi da circa 36 ore. Grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Al 99% è nullo.

    2. Anonimo

      Uno stile di vita salutare, con una dieta equilibrata e di conseguenza un intestino sano aiutano a difendersi da queste forme gastrointestinali di stagione?

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Assolutamente sì.

    4. Anonimo

      e nemmeno il contatto con la saliva del partner, in riferimento a quanto scritto sopra quindi dopo la guarigione da circa 36ore, può causare il contagio?

    5. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      In teoria a 36 ore dalla scomparsa dei sintomi non dovrebbe più essere contagioso.

  8. Anonimo

    Gentile Dottore,
    questa mattina, mentre ero in treno, una ragazza ( a giudicare dai libri che aveva tra le mani si direbbe una studentessa universitaria) si è seduta di fronte a me e, a giudicare dal viso, non sembrava stare molto bene. Mi è parsa da subito molto raffreddata. Poi ha iniziato una conversazione al cellulare, forse con il suo fidanzato. Non ho capito cosa dicesse, ma il tono di voce era molto basso, quasi non volesse che nessuno ascoltasse ciò che diceva. Finalmente giunti, sono sceso, mogio mogio e mi sono avviato verso la sede del liceo. Mentre oltrepassavo i vari gruppetti di ragazzi e ragazze scesi dal treno, ho ricevuto un paio di goccioline di saliva in prossimità delle labbra. In quello stesso istante, due ragazze parlavano di virus:. Ritengo che il rischio sia tutto sommato basso.
    Proprio in questo istante, invece, ho udito un’amica di famiglia dire a mia madre:. E’ evidente che parlavano di cibo. Questa amica è molto magra e mangia molto poco. Mia madre, risponde:. Ora, io dovrei farmi una doccia, solo che nel bagno c’è stata anche l’amica (che, peraltro, è un’insegnante). Lei e mia madre sono state un quarto d’ora in cucina, dove c’è il tavolo da pranzo.
    In generale, nessun rischio?
    La ringrazio e Le auguro una buona festa dell’Immacolata Concezione.

    1. Anonimo

      Riguardo ai dialoghi, che non sono stati riportati dal sistema, sono elencati in seguito:
      1)… parlavano di virus:”Ieri/oggi il virus c’era… la febbre”;
      2)… un’amica dire a mia madre:”Vomito/ho vomitato…”.
      3) Mia madre risponde:” E’ assai… intestino…”

    2. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Nessun rischio, glielo confermo.

  9. Anonimo

    Gentile Dottore,
    dalla tarda mattinata accuso un leggero mal di gola (verso le tonsille). Due giorni fa, per puro caso mi ritrovai vicino la la collega che si assentò per febbre (non si conoscono gli altri sintomi), di cui le parlai nei giorni scorsi, la quale era appena rientrata a lavoro. Nello stesso giorno mi ero seduto su una sedia e avevo appoggiato le mani su un banco, dove un’altra collega è solita sedersi e nessun’altro usa quel banco. Bene, c’era anche un fazzoletto e un paio di libri. Io ci ho appoggiato i gomiti sopra e ho a lungo chiacchierato con un collega. Ieri, la poc’anzi citata collega, la quale aveva la prima ora, si è presentata alla seconda, ma non se ne conosce il motivo. Potrebbe essere questa la causa?
    Ieri pomeriggio, invece ho fatto una doccia e, subito dopo, sono uscito. Ho asciugato al meglio le orecchie (per mezzo di un cotton fioc e di un asciugamano), ma, sicuramente, non le ho asciugate benissimo. Oltretutto, ero ancora accaldato. Fuori era freddo, ma io mi sono recato in Chiesa e il tragitto l’ho percorso in auto. Il vento era forte e c’erano 3.5/4 °C. Oltretutto, in questo preciso istante sto accusando qualche strano e insignificante dolore all’orecchio. Potrebbe essere solamente una leggerissima forma di raffreddamento, che sparirà da sola senza problemi oppure una forma virale? Potrei manifestare dolore all’orecchio? Secondo Lei, le forme virali che stanno “girando” in questo periodo riguardano, nella maggior parte dei casi, le vie respiratorie o quelle intestinali?
    La ringrazio e Le auguro una buona Domenica.

    1. Anonimo

      P. S.: Non potrebbe essere una tonsillite? Potrei rimettere?

    2. Anonimo

      Potrei assumere una Tachipirina?

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Bene Tachipirina se desidera dare sollievo al dolore.
      Nella mia zona sono poche le forme intestinali.

  10. Anonimo

    Gentile dottore buona immacolata … Ho bisogno del suo sostengono , del suo coraggio … La situazione va un pochino meglio, ieri non sono andata in bagno e neanche oggi almeno fin ora 🙂 ho fatto le analisi e me le daranno mercoledì . Come le ho detto sono due mesi che ho tolto il latte ma stasera passavo a prendere le sigarette e ho visto lo zimyl e l ho comprato … Mi sono detta tanto al bagno ci vai uguale … Male per male almeno ti bevi un bicchiere di latte la mattina e lasci quell odiosa camomilla! Il coraggio mi è durato poco perché mi sono già pentita … Ho paura che essendo due mesi che non lo assumo potrei scatenare l inferno 🙂 che dice dottore provo ? Ho paura mi faccia rimettere… Che mi dia nausea … Mi dia un consiglio per favore e mi scusi tanto per il disturbo anche in questo giorno di festa …

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Provi tranquillamente, il fatto che sia da due mesi che non lo assume non la mette assolutamente a rischio di nulla.