1. Anonimo

    EGR DOTT , SONO STATA RICOVERATA IN OSPEDALE UNA SETTIMANA FE E DALLE ANALISI è USCITO CHE AVEVO IL DIABETE MELLITO.CHE DIETA POSSO SEGUIRE?

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Una dieta assolutamente uguale a tutte le altre persone o, perlomeno, una dieta come dovrebbero seguire tutte le altre persone. Prima di entrare nel dettaglio, parliamo di diabete di tipo 1 o di tipo 2?
      Età, peso ed altezza?

  2. Anonimo

    DA CIRCA 15 ANNI SOFFRO DI DIABETE 2 PRENDEVO UN COMPRESSA DI ACTOS, LA CLICEMIA ERA COMPENSATA, PERO’ LO DOVUTA SOSPENDERE PERCHE’ MI SI GONFIAVANO I PIEDI, ALLORA MI E STATA SOSTITUITA CON MEFORAL 500, UNA AL GIORNO, PERO’ LA CLICEMIA MI SI ABBASSAVA TROPPO, ALLORA HO PENSATO DI TAGLIARLA IN DUE, META’ A PRANZO E META’ ALLA SERA, LA CLICEMIA ERA COMPENSATA BENE, PERO’ DOPO UNA SETTIMANA AVEVO DEI FORTI DOLORI ALL’ADDOME, SOSPESA LA TERAPIA SONO SCOMPARSI I DOLORI.
    FORSE PERCHE LA METFORMINA NON VA D’ACCORDO CON LA MIA COLITE HO PERCHE’ LE COMPRESSE NON SI POSSONO DIVIDERE?
    GRAZIE.

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Le confermo che metformina può dare qualche problema all’intestino, ma in genere dopo qualche tempo gli effetti collaterali tendono a sparire.

    2. Anonimo

      BUON GIORNO DR.CIMURRO

      CHE LEI SAPPIA LE COMPRESSE DI METFORAL 500 SI POSSONO DIVIDERE
      PERCHE’ QUANDO LE PRENDEVO INTERE NON MI DAVA NESSUN DISTURBO, SOLO MI SI ABBASSAVA TROPPO LA CLICEMIA, DIVIDENDOLE MI DAVANO DEI FORTI DOLORI ADDOMINALI. GRAZIE.

    3. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Essendo una compressa rivestita in teoria no, non si potrebbe rompere.

  3. Anonimo

    Buona sera, vorrei sapere se e possibile aumentare di peso pr endendo le medicine x il diabete, visto che ha me sta succedendo e ho gia cambiato 3 tipi di pastiglie, metformina, gligazide, diamicron piu o meno i nomi sono questi, dico e normale? ho 54 anni sono in menopausa da 5, ho l’ipertenzione , e una brutta steatosi al fegato. che faccio? …..mi muovo poco.

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Serve senza dubbio muoversi di più, ne beneficerebbe anche il controllo del diabete; al contrario della sua ipotesi, in genere gli antidiabetici aiutano a perdere peso, purtroppo invece la menopausa non aiuta.

  4. Anonimo

    Ho 56 anni altezza 175 peso 70kg e ho il diabete di tipo 1. da quando è stato scoperto 10mesi fa ho scrupolosamente seguito le indicazioni per la mia malattia riuscendo ad abbassare l’insulina al minimo….0 alla mattina, 2 a pranzo e cena e 6 di lenta alla sera prima di coricarmi. Dall’inizio di ottobre i valori glicemici si sono di nuovo alzati, anche facendo molta attività fisica ( cammino per 8km al giorno ) alla mattina la misurazione da 120/125, mentre a pranzo e a cena rimane intorno a 90 / 100. La mia domanda è devo tornare ad aumentare la Lantus serale da 6 a 8 o 10 come mi facevo all’inizio della malattia? Sono un paziente molto ansioso, praticamente ho il “terrore” delle misurazioni….
    Grazie

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Anche la stessa ansia può causare picchi glicemici, quindi sarebbe davvero importante sforzarsi di rimanere il più tranquilli possibile; non sono valori che possano causare conseguenze dall’oggi al domani, per cui non c’è davvero motivo di preoccuparsi, dobbiamo invece approfittare di questo periodo per imparare a gestire l’insulina e trova le dosi più adatte.
      Mi complimento infine per l’attività fisica svolta, se riuscisse a perdere ancora qualche chilo la situazione potrebbe ulteriormente migliorare, anche se non si può assolutamente parlare di sovrappeso importante.

    2. Anonimo

      Buongiorno dottore

      Le do ulteriori informazioni per avere un quadro completo. Da quando mi è stato scoperto il diabete, novembre 2011, mi sono applicato per mantenere sotto controllo la glicemia riuscendo, fino ad ottobre, a mantenere i valori, sotto i 100 prima di mangiare. Adesso, forse il cambio di stagione, l’ansia o quant’altro….. come comportarmi?

      Da ieri ho aumentato la lantus alla sera portando la dose da 6 a 8 unità ma anche questa mattina il valore da 126, è vero che per una risposta dell’organismo alla nuova dose bisogna attendere qualche giorno?

      Sono profondamente sconsolato visto che nonostante gli sforzi che faccio non ho risultati soddisfacenti. Grazie per la disponibilità accordatami ______Silvano

    3. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Al contrario mi sembra che dovrebbe essere fiducioso, perchè dalle sue parole dimostra particolare scrupolo nell’aderenza alla terapia (penso anche all’attività fisica) e grande comprensione della malattia (molti pazienti non riescono in una vita intera a capirne gli aspetti principali.

      L’ansia influisce sicuramente, ed anche il cambio di stagione potrebbe avere un certo peso; se il diabetologo le ha suggerito di procedere autonomamente a piccoli aggiustamenti lo faccia tranquillamente e con tutta probabilità fra qualche giorno si troverà ad abbassare nuovamente le dosi.

      Posso chiederle se ha già introdotto nella dieta pane e pasta integrali?

    4. Anonimo

      Buonasera dottore

      Si, come ha scritto giustamente lei ho libera scelta nell’abbassarmi o alzando le dosi….naturalmente con un certo criterio e senso di responsabilità. Agli inizi dovevo farmi 4- 6/8- 4 rapide al giorno e 10 di lenta alla sera, strada facendo sono sceso al limite grazie ad un’attenta dieta e una scrupolosa attività fisica.
      Mangio di tutto e di più, il pane integrale spesso la pasta quella normale. Prima di ammalarmi facevo solo piccoli spuntini e “ingurgitavo” pacchetti di caramelle a josa.
      Praticando molta attività fisica mantengo il peso e le misurazioni in regola….ora mi faccio zero alla mattina, nonostante il valore della glicemia al mattino è fra 110/120 e mangio un toast integrale con succo d’arancia….4 km marciando, a mezzogiorno mangio regolare senza abusare con un bicchiere di vino, ho la misurazione 90 / 100 mi faccio 2 di rapida, al pomeriggio altri 4 Km, qualche volta rischio di entrare in ipo e devo fare uno spuntino per conpensare….alla sera mi ritrovo con valori identici a mezzogiorno e mi faccio 2 di rapida.
      Essendo una persona ansiosa ( per le misurazioni ) e molto scrupolosa a tutto quello che può influire ad aumentare o abbassare la glicemia sto entrando in un circolo vizioso….non so se mi capisce.
      Ora sono passato a farmi 8 di lenta e aspetto qualche giorno per vedere come si comporta la glicemia alla mattina….quest’estate al risveglio l’avevo intorno a 88/95 e rare erano le volte che si portava vicino al 100, proprio per questo la lenta è stata portata da 10 a 8 e a luglio su consiglio del diabetologo a 6 per evitare l’ipo.

      Probabilmente il cambio di stagione, in estate alla sera uscivo, ora raramente se non per necessità o forse è la “luna di miele” con il mio diabete è finita e devo tornare a farmi 10 di lenta.
      Dimenticavo la glicata è a 6,1

      Grazie per i consigli e le gentili parole, non sa quanto mi fanno bene e mi rincuorano ____________Silvano.

    5. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Sono ancora più convinto di quanto ho scritto; l’unico aspetto che le rimane da limare è l’ansia, per il resto ha davvero imboccato la strada migliore per una gestione perfetta della malattia.

  5. Anonimo

    come mai per prima vista diabetologica dovo aspettare 5 mese

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Siamo in Italia purtroppo… 🙁

    2. Anonimo

      grazie

  6. Anonimo

    salve dott non so se e il posto giusto ma volevo chiederle una cosa e da giorni che ho un sapore dolciastro in bocca non va via con niente nemmeno lavarmi i denti o mangiare cose amare……cosa puo essere glicemia alta?
    La ringrazio

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Assume farmaci?
      Soffre di qualche malattia?

      In ogni caso non si tratta di diabete.

    2. Anonimo

      No dott non assumo niente,e non soffro di nessuna malattia….o solo questo fastidio di questo sapore dolce in bocca

    3. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Una delle ipotesi possibili potrebbe essere una leggera infezione da funghi in bocca (mughetto); può provare senza controindicazioni a fare sciacqui con bicarbonato, ma senta in ogni caso il medico per una diagnosi più precisa.

    4. Anonimo

      Dott sono tornata ora dalla Dottoressa e mi ha detto ke sospetta ke sia la glicemia alta perchè gia tempo fa ho fatto esami sangue e era alta ora mi ha fatto ripetere esame e domani lo vado a fare …..
      Secondo lei potrebbe essere la glicemia visto ke gia ho avuto questo problema?

    5. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      In genere più che altro si assiste a fenomeni di bocca secca.

    6. Anonimo

      Quindi domani andrei a farmi fare un buco x niente?
      gia le sopporto pochissimo gli aghi,che dice lo devo fare x forza?o posso fare a meno?

    7. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Se la glicemia è spesso alta fa bene a verificare i valori, a prescindere dal problema in bocca.

  7. Anonimo

    Egr.Dr.
    approfitto ancora di lei…
    Ho 68 anni, vita stressante, lavoro ancora….
    Ho un po di diabete 2..non alto..che curo con Januvia 100 mg (che negli effetti collaterali dicono che può far venire la pancreatite..)
    e un po di ipertensione che curo con Triatec HCT 5mg+25mg.
    Oggi, dopo una visita, il cardiologo mi ha dato in più
    Cardicor 1,25 mg.
    Cardioaspirina
    Atorvastatina 10 mg ???? (premesso che non ho problemi di colesterolo, ho letto che le statine non vanno d’accordo col diabete e possono provocare pancreatite……)
    Le chiedo se tra questi farmaci non ci siano intolleranze….sono molto contraria a prendere pillole non strettamente necessarie…..
    Certa di una sua gentile ed esauriente risposta, la saluto cordialmente
    Mara l

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Mi è difficile fare queste valutazioni perchè non sono a conoscenza (e forse non ne avrei comunque le competenze) dell’intero quadro; la mia sensazione è che il cardiologo abbia rilevato un possibile rischio di eventi cardiovascolari, tale da giustificare la prescrizione dei 3 farmaci.

      Posso chiedere altezza, peso e valori di colesterolo totale, HDL, LDL, e trigliceridi?

    2. Anonimo

      sono sovrappeso : altezza 1,60 – peso 84 kg.
      emoglobina glicosilata 6,4 – glicemia 110
      colesterolo totale 191
      colesterolo HDL 93 – LDL non so
      trigliceridi 75
      pressione durante la visita 160/90
      adesso farò ecocardiogramma x ulteriori controlli…
      non mi spiego l’Atorvastatina…..

    3. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Probabilmente, ma è solo un’ipotesi, c’è la volontà di ridurre ulteriormente un pochino i valori alla luce degli altri fattori di rischio tuttora presenti; credo venga fatto di routine in questi casi.

    4. Anonimo

      Ha ragione dottore, probabilmente è così…
      l’importante che non ci sia interazione tra i farmaci…
      Comunque non so se prenderò l’Atorvastatina..per ora…
      dovrei riuscire a perdere peso, ma sono troppo stressata x mettermi a dieta…
      La ringrazio infinitamente x la sua gentilezza ed attenzione…
      Cordiali saluti
      Mara

    5. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Non mi osavo ma confermo la sua idea; se riuscisse a perdere peso la maggior parte dei problemi diminuirebbe drasticamente.

    6. Anonimo

      Adesso che l’ho scoperta non la lascio più!!!
      Seguirò i suoi consigli nel campo “Alimentazione”!!!
      Buona giornata!
      Mara

    7. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      La ringrazio per la fiducia, tengo solo a ricordarle che non sono medico, ma farmacista, quindi valuti sempre le mie parole con il giusto peso.

  8. Anonimo

    dottore sono diabetico vorrei sapere se e normale avere pesantezza di gambe e formicolio ai piedi

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Non è normale nemmeno per una persona non diabetica, ma spesso si tratta di cause banali; la glicemia è tenuta correttamente sotto controllo?

  9. Anonimo

    BUONASERA DOTTORE, HO MIO PADRE DIABETICO INSULINO DIPENDENTE; VALORI SEMPRE ALTI, NON SI CONTROLLA A TAVOLA MANGIA DOVUNQUE SI TROVI E QUANDO LO RIPRENDO DIVENTA VERAMENTE CATTIVO. ANCHE DI NORMALE SI INNERVOSISCE PER QUALSIASI COSA SPECIE SE NON GLI SI DA RAGIONE. DIMENTICA LE COSE, SENTE POCO E’ INTRATTABILE……SONO SINTOMI DEL DIABETE CHE CON IL TEMPO ANDRANNO SEMPRE PEGGIO?GRAZIE

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      No, credo sia più che altro carattere, magari peggiorato dalla mancata accettazione della malattia.

  10. Anonimo

    ho 45 anni peso 90 kg e sono alto 170
    Ho epatite C ; mi consigliano insulina , ma ho letto di un’altra molecola : acarbosi; è utile ?

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Non faccia pasticci ed assuma scrupolosamente quello che è stato prescritto dal diabetologo.