1. Anonimo

    capito, ma la domanda è posso trasmettere
    il contagio solo con la zona che presumo sia colpita
    o anche con altre mucose?
    posso pure essere nuovamente contagiato in altre mucose ora sane?
    grazie
    saluti

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Può contagiare gli altri solo con la mucosa colpita, il problema è che (mi sembra di capire) non sappia quale sia.
      Le confermo inoltre che può essere contagiato su mucose sane.
      Le ricordo in ogni caso che non mi occupo di questo campo, quindi senta anche il parere del suo medico.

  2. Anonimo

    Lo farò certamente,
    La ringrazio

  3. Anonimo

    Ho iniziato ad avere una nuova e stabile relazione al primo di gennaio di quest’anno. Erano tre anni che non avevo rapporti sessuali di alcun tipo e qualche giorno dopo i primi rapporti ho iniziato ad avere prurito e bruciore ai genitali (bruciore anche alla fine dei rapporti). Il mio compagno non ha alcun sintomo. Siccome da ragazza (tra i 18 e i 23anni) ho sofferto spesso di Candida e cistiti emorragiche, ho pensato che fosse un nuovo episodio di Candida, anche perché ho iniziato ad avere le classiche perdite biancastre. Memore del fatto che da ragazza qualsiasi cura avessi fatto (allopatica) non aveva dato risultati o benefici, ho provato fino a domenica scorsa, tre giorni fa, a curarmi con prodotti naturali: probiotici, ovuli e supposte omeopatiche, eliminando lieviti e zuccheri dall’alimentazione. In questi mesi ho avuto dei miglioramenti di qualche settimana, ma non appena provavo a mettere in bocca un pezzo di pane lievitato o di pizza rincominciava tutto da capo. Domenica scorsa è accaduta la stessa cosa, ma lunedì il bruciore e il prurito sono aumentati in modo insopportabile e al posto delle perdite biancastre, ho notato delle perdite acquose. Dopo due notti insonni per i dolori, il prurito e il bruciore, mi sono recata ieri in pronto soccorso ginecologico, spiegando di aver sofferto spesso di Candida da ragazza e che da pochi mesi ho ripreso ad avere forti fastidi, ma che ora erano intollerabili. La dott.ssa non mi ha fatto altro che una visita e guardandomi mi ha detto che lei avrebbe sospettato persino un herpes genitale, ma non mi ha fatto tamponi, né prescritto terapia antivirale. Mi ha dato il medicinale per la Candida, Diflucan 150mg, da prendere subito, poi una seconda dose fra 10 giorni e poi una cpr al mese per 6 mesi. Prima di congedarmi mi ha detto che se non fossi stata meglio in un paio di giorni sarei dovuto andare dal mio medico curante e chiedere una prescrizione per fissare un controllo ginecologico.
    Purtroppo non sto meglio e la pulce messami nell’orecchio mi ha portata a collegarmi a internet per saperne di più sull’Herpes genitale e tutti i sintomi degli ultimi tre giorni li ho ritrovati descritti in svariati siti che ho consultato: febbre, bruciori forti mentre urino, prurito, dolori muscolari dal bacino in giù, mal di testa (solo i linfonodi non mi sembra siano gonfi). Domani vado dal medico curante, ma vorrei sapere qualcosa:
    il mio compagno non ha mai avuto Herpes in vita sua di alcun tipo, e non ha sintomi ancora (per fortuna). Come è possibile? Ma perché per capirci qualcosa si è costretti ad andare su internet? perché i medici non sono in grado di far diagnosi neppure quando ci sbattono la faccia???
    Poi un’altra cosa: ho due bambini che uso baciare sulle labbra per darci il bacio della buonanotte o per salutarli fuori scuola. Rischio eventualmente di aver contagiato anche loro???
    Io ho avuto la varricella da bambina e poi quando la mia prima figlia l’ha presa da piccola, ca.8anni fa, io mi sono beccata (a detta di un medico di base) l’Herpes su tutta la lingua, devastante. Potrei essere io quindi affetta da Herpes oppure?
    Domani andrò a conoscere il mio nuovo medico curante e spero ci capisca più della specialista e mi prescriva le analisi e i medicinali giusti.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Il suo partner potrebbe anche trasmettere il virus, se ne fosse portatore, senza manifestare sintomi: è fortemente improbabile, ma può succedere.
      Per quanto possa valere, la mia sensazione è che si tratti di una grave infezione (probabilmente candida) ma che non si tratti di herpes, ma è solo un’opinione.
      Mi permetto poi di suggerirle di non sottovalutare più in futuro questi disturbi, perchè alcune infezioni sessualmente trasmesse possono avere complicazioni gravi e permanenti.

      Per quanto riguarda i bambini non sono a rischio, anche se fosse herpes il contagio avviene solo per contatto delle mucose; è quindi semplicemente necessario evitare l’uso in comune di asciugamani per i genitali.

      Herpes e varicella sono virus diversi.

      Benissimo sentire il parere del suo medico, ma non escluda la possibilità di rivolgersi ad un ginecologo.

    2. Anonimo

      grazie per aver risposto così presto! ho dimenticato di scrivere che ho anche le vescicole.
      mi scuso per aver fatto la similitudine tra herpes e varricella, ma era stato un medico a dirmi anni fa che si trattava dello stesso tipo di virus, ma a quanto pare…
      Spero che abbia ragione lei, lo spero con tutto il cuore, comunque domani mi attiverò e chiederò di vedere nuovamente un ginecologo.

  4. Anonimo

    Buonasera Dottore.
    Stanotte sono stato a casa della mia fidanzata dopo una notte che non stavamo assieme e che non avevamo rapporti sessuali protetti e non. Dopo essersi fatta la doccia mi ha detto che ha trovato una “bollicina” sulle sue parti intime e mi ha detto che è un herpes dato che dice che lo ha già avuto in passato, e io non ne ero a conoscenza. Lei dice di sapere come fare per farlo passare io essendo ignorante dell’argomento ho proposto una visita ginecologica o almeno una visita dal medico ma lei di e che avendlo già avuto non serve perché Sto arrivando! Come farlo passare. Vergognandosi non mi ha mostrato la cosiddetta “bollicina” però crede sia possibile sia herpes?
    Inoltre io sono solito depilarmi il pube e i genitali quindi spesso ho bollicina dovute a irritazione, o almeno lo pensavo prima di questa notizia( sottolineo che bollicina e irritazione erano sempre presenti da quando mi depilo) quindi non so se riuscirei a distinguere bolle di herpes da quelle normali. Mi consiglia qualcosa? Modi di riconoscimento? Esami? Visite?
    Grazie Mille anticipatamente dottore

    1. Anonimo

      “sto arrivando” = sa

    2. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      L’idea che più mi preme farle conoscere è che, una volta contratto l’herpes, non c’è modo di liberarsene definitivamente: periodicamente verrà fuori come succede alla sua partner (sulla base di quanto mi ha descritto).
      E’ quindi INDISPENSABILE, per ridurre il rischio di contagio evitare rapporti nei giorni in cui si manifesta l’herpes, anche se purtroppo non escludiamo al 100% la possibilità di trasmissione.
      Per ora non c’è molto da fare, ma se nei prossimi giorni (massimo 14) comparissero prurito e bollicine “voli” da un dermatologo per iniziare appena possibile la cura antivirale.
      Anche se comprendo la posizione della sua partner, se si trattasse davvero di herpes sarebbe bene metterlo in chiaro per ridurre al minimo i rischi.

    3. Anonimo

      Intanto la ringrazio per la sua tempestività.
      Bene la ringrazio. Per quanto riguarda la seconda parte della mia lettera, saprebbe consigliarmi modi di riconoscimento oltre al prurito? Purtroppo con il fatto che sono solito depilarmi il pube, come le dicevo, bollicine varie con piccole punte bianche sono spesso normali dovute all’irritazione della pelle con la lametta (almeno spero) inoltre il prurito è spesso presente anche questo ma credo sia associabile alla ricrescita dei peli pubici. Dato ciò per questo le chiedevo qualche sintomo o caratteristica particolare che possa aiutarmi a riconoscere se fosse herpes.
      Grazie ancora

    4. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Il prurito della prima manifestazione, in genere, non lascia spazio a dubbi; di seguito può trovare alcune foto

  5. Anonimo

    La ringrazio infinitamente per la sua precisione e premura nella risposta.
    Grazie mille

  6. Anonimo

    Buonasera, vorrei chiedere un’informazione.. potrebbe essere che i brufoli comparsi sulla vagina e intorno siano semplici brufoli e non herpes?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      C’è prurito?
      Il suo partner soffre di herpes?

    2. Anonimo

      No non soffre di herpes, e non c’è molto prurito! Fastidio più che altro..

    3. Anonimo

      ma potrebbe essere che sono semplici brufoli?

    4. Anonimo

      Ma io ho letto i sintomi su internet, ho letto che all’inizio si ha febbre, mal di testa e stanchezza e io sono ammalata da tutta la settimana, e adesso sono comparsi questi brufoli!

    5. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Tutto è possibile, ma al suo posto chiedere il parere del ginecologo; se fosse herpes è bene saperlo con assoluta certezza.

    6. Anonimo

      Ma se fosse herpes ci sarebbe una cura?

    7. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Esistono cure per limitare i sintomi ed accorciare la durata degli episodi, purtroppo ad oggi non si può guarire definitivamente.

  7. Anonimo

    sono affetto da erpes genitale.
    la mia domanda è questa:
    poichè sono coniugato, ma da molto tempo non ho rapporti sessuali essendo di eta avanzata; tuttavia mia moglie è preoccupata del contagio, per cui vorrei sapere le normali attenzioni igieniche da rispettare (forme di lavaggio e disinfezione); in particolare per quanto riguarda l’uso della biancheria degli indumenti intimi e dei sanitari del bagno. grazie di una pronta risposta.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Sì, le normali norme igieniche sono più che sufficienti.
      Segnalo invece che, in caso di rapporti sessuali, non sempre il preservativo è sufficiente.

  8. Anonimo

    A setembro o saputo di avere herpes vaginale,o preso aciclivir ma comuncue mia sta a venire molto spesso un brucciore e pruritto..o visto che in america satano a usare un medicinalle che si chiama Oxy fend e che otengono buonni risultatti.me sa dire se lo posso trovare in Italia o farme sapere qualcosa che posso conprare x stare meglio sentzza ricetta da un dottore???

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Non conosco direttamente OxyFend, ma non mi aspetterei miracoli; la soluzione più efficace e rivolgersi ad uno specialista ed usare un antivirale fin dalle primissime fasi di comparsa.

    2. Anonimo

      O preso apuntamento in un studio Dermatologico Vereneologco a Roma..
      O visto perssone che parlano di Ozonoterapia sara io nn lo nemeno cosa sia
      sai dire se funziona??se conosce..

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      La conosco poco, ma credo che l’obiettivo sia ridurre la velocità di replicazione del virus (e quindi bloccare l’evoluzione dei sintomi).

    4. Anonimo

      Grazzie…Chiedero alla dotoressa che o preso apuntamento a Giunho…in internet parlano molto di MMS..lei conosce??o penssato in provare ma mes sembra um po conplicatto..Sa dire dove potrei fare la ozonioterapia a roma???Io vivo a guidonia

    5. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Per quanto riguarda l’MMS credo il fatto che il sito web sia ancora sotto sequestro da parte della polizia sia abbastanza esemplificativo. Altro approfondimento sull’MMS

      Purtroppo non so indicarle centri per l’ozonoterapia.

  9. Anonimo

    Salve dottore,
    Circa 2 settimane fa mi sono comparse delle bolle tipo quelle delle foto da lei pubblicate sul tronco del pene. Ho pensato quindi si trattasse di herpes, così sotto consiglio del farmacista ho iniziato a trattare il problema con una crema “Clotrimazolum” che mi ha effettivamente aiutato o almeno apparentemente, visto che dopo la guarigione di queste bollicine, ieri ne sono comparse altre vicino alla zona precedentemente infetta.
    È normale possa succedere o devo iniziare a preoccuparmi seriamente? Il Clotrimazolum è adatto all’herpes genitale o è meglio l’utilizzo del classico zovirax?
    Grazie in anticipo per l’aiuto,
    Francesco

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      1. Il clotrimazolo è usato per le infezioni da funghi, non per gli herpes.
      2. E’ comparso dopo un rapporto occasionale o comunque il suo partner ne è affetto?

    2. Anonimo

      Gentile dottore,

      Innanzitutto la ringrazio per la Sua risposta.
      Quindi se ho ben capito il clotrimazolum non mi sta aiutando nella cura giusto?
      In quanto a rapporti sessuali ne ho, non protetti, solo con la mia attuale compagna. Crede sia lei la portatrice dell’herpes?
      Ancora grazie.

      Francesco

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      A mio avviso lei sta dando per scontato che sia herpes e, a sensazione, a mio avviso non lo è; se ha rapporti solo con la sua partner innanzi tutto dovrebbe averlo preso da lei, inoltre se fosse herpes il prurito sarebbe probabilmente insopportabile.
      Consiglio davvero di rivolgersi ad un medico e, fino ad allora, abbia solo rapporti protetti perchè non sappiamo di cosa si tratti (potrebbe essere candida, ma è solo un’ipotesi).

  10. Anonimo

    Buonasera dottore !
    Le scrivo perchè è da quasi due mesi che ho un fastidioso dolore allelabbra e che ora sta prendendo amche la lingua e il cavo orale. Le labbra mi bruciano tantissimo e mi fanno un continuo prurito.Ho solo qualche vescica, ma trasparente non giallognola. Il mio dottore ha detto che si tratta di Herpes labiale e mi ha ordinato una crema (Aciclovir ). L’ho usata per un mese ma senza alcun giovamento. Allora mi ha ordinato compresse , sempre di Aciclovir, ma ancora nessun risultato. Le labbra sono gonfie e costantemente umide e appicicaticce a causa della fuoriuscita di pus. Inoltre negli ultimi dieci giorni avverto un formicolio alla lingua e al palato accompagnato da bruciore. Cosa mi consiglia di fare ? La situazione ora è difficile da sopportare, ho un continuo malessere e il dolore è cosi’ forte e continuo che non mi fa riposare la notte. Possibile che sia qualcosa di diverso dall’herpes ?
    Aspetto con ansia un suo parere, grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      E’ indispensabile rivolgersi ad un dermatologo, data la durata non sono affatto sicuro che si tratti di herpes. In ogni caso con una diagnosi più mirata si potrebbe anche pensare di usare antivirali più efficaci se venisse confermata l’ipotesi herpes.