1. Anonimo

    Buonasera.
    Le scrivo per capire delle cose a livello concettuale che non mi sono chiare: magari sono stupide, però veramente vorrei capirci di più! Ho letto anche altrove che il virus dell’ herpes non è legato alla propria situazione di pulizia intima e le chiedo conferma, inoltre mi chiedo: se una persona è positiva a questo virus, significa che in passato ha avuto – ovviamente- rapporti sessuali a rischio, o può anche essere un virus che fa parte della persona, che lo porta con sè da anni, senza mai aver avuto (per assurdo) alcun rapporto sessuale? Forse sbaglio a paragonarli, però penso all’ herpes sulla bocca, che può avere chiunque, pure un bambino… è un concetto analogo all’ herpes genitale? Io per esempio ipotizzando, posso averlo, pur essendo sano e vergine, e poi in un rapporto non protetto trasferirlo a qualcuno?

    Mi chiarisca le idee grazie. Un’ ultima cosa…io ho avuto 4 compagne fino ad ora (ho 27 anni e non le ho mai tradite), sono così paranoico che ho sempre usato il profilattico, proprio per mio terrore di queste malattie. Il rischio di prendersi qualcosa, pure col preservativo, è molto ridotto immagino…? Se una persona è sana, ha una buona igiene, come faccio a sapere se può essere portatore del virus? In base alle sue esperienze passate? E qui mi ricollego al paragrafo di prima! Grazie!!

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Non esistono domande stupide in medicina.
      E’ un’infezione e, come tale, deve esserci stato un contagio (che il 99% delle volte è sessuale); questo non ha nulla a che vedere con la pulizia o la serietà della persona perchè, per assurdo, lei potrebbe contrarre l’herpes da una donna serissima, che magari ha avuto rapporti solo con un’altra persona nella sua vita, ma se questa terza persona l’ha contagiata lei non ne può nulla.
      La situazione è la stessa dell’herpes sulla bocca, che un bambino può prendere perchè riceve un bacio sulla guancia dalla sua mamma che magari a sua volta soffre di herpes labiale.

      Lei se è vergine, a meno di non far parte di quell’1% che lo contrae magari in una sauna o simili, non può esserne affetto (credo che al limite esista la possibilità di contagio al momento del parto, ma negli ultimi anni in caso di rischio si procede al cesareo).

      Nel caso di herpes genitale purtroppo il preservativo non sempre riduce efficacemente il rischio di trasmissione, sicuramente nei periodi di eruzione cutanea i rapporti sono da evitare a prescindere.

      L’unico modo per evidenziare eventuali contagi è la ricerca nel sangue degli anticorpi o la visione della manifestazione.

      Se non ho sciolto tutti i dubbi me lo dica tranquillamente.

  2. Anonimo

    Grazie, mi ha chiarito eccome!
    Nel mio caso a distanza di settimane non ho mai notato nulla sul mio corpo, quindi penso proprio di poter star tranquillo, anche perchè oltre a praticare rapporti sicuri con partner stabili nn si può far altro…se si contrae qualcosa, allora è un destino, la vedo così.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Esatto, aggiungo solo che essendo il contagio più probabile durante gli episodi di eruzione cutanea, e sapendo che questi possono avere frequenza anche molto bassa, in teoria lei non ha ancora la certezza del fatto che l’attuale partner non sia portatrice.
      Intendiamoci, non la voglio far preoccupare perchè proprio come dice lei il destino esercita un peso non indifferente nel caso di rapporti stabili, era solo per precisare.

    2. Anonimo

      caro dottore, le scrivo x parlerle del mio problema ormai kiamata da me malattia da quando ho avuto la mia prima figlia all età di 18 anni ke ho sofferto così mi dicevano senza esaminarli di condinomi e ogni e sn andata dal mio nuovo ginecologo ke mi ha fatto tutti gli esami utili ed è risultato tutto negativo ha detto ke lui nn vede niente ke sicuramente si tratta di herpes genitali mi provocano dolore cn rapporti cn mio marito e ho difficoltà ad urinare, sn tipo punticci interni e sn sempre nervosa ormai nn vivo più una vita tranquilla dormo poco perchè urino tanto o cmq ho sempre la sensazione di dover urinare, mi può consiugliare se posso prendere i medicinali x l herpes genutale e cosa posso fare??
      la ringrazio in anticipo, avendo 2 figli sn davvero disparata, sn arrivata al punto di dire alcune volte ke sn stanca di vivere così

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Comprendo la sua disperazione, ma purtroppo è indispensabile essere seguiti da un ginecologo per questi disturbi, sia che si tratti di herpes, sia che si tratti di altro.

  3. Anonimo

    Si è a rischio per l’herpes genitale anche ricevendo un rapporto orale protetto? Grazie.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      In teoria sì: il contagio può avvenire per contatto di una lesione herpetica (manifestazione dell’herpes) con una mucosa, quindi anche su zone non protette dal preservativo (naturalmente solo se la partner è affetta da herpes *labiale*).

  4. Anonimo

    dotore io tengo herpes genitale cuando sono rimasta incinta la ginecologa mia dato di fare le analize sangue e urina di dove e rizultato che tengo herpes non sapevo che coza ce perche non mia spiegato e io o pensato che non e cualcoza di grave perche pure cuando ero una bambina sempre mi usiva ala boca herpes pensavo che e tuto normale che tuti i bambini lo tiene! La mia domanda e se facio banio in una pisina con altre persone o in vasca con mio filio poso transmetere?non devo baciare mio filio?gratie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      No, in piscina non può trasmetterlo.
      La trasmissione avviene solo per contatto con le mucose, quindi non deve baciare suo figlio quando ha l’herpes sul labbro.

  5. Anonimo

    Salve, mi sono accorta di avere qualcosa di strano da qualche mese…in qualche periodo ho come delle piccole ghiandoline gonfie, dolorose che col tempo si sgonfiano da sole. mi fanno parecchio male se le tocco ma non sono mai scoppiate, cioè non sono diventate piaghe. non conosco tale malattia e leggendo i sintomi ho notato che quando urino un poco mi punge ma ho sempre pensato che siccome soffro ogni tanto di cistite sia quella la colpa…poi mi è venuto il dubbio dell’herpes…sono sintomi da herpes vaginale? di recente ho fatto il pap test è possibile vedere da quell’esame l’infezione che ho?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Il pap test non avrebbe individuato eventuali herpes.
      Prima di comparire, o comunque nelle prime fasi, le bollicine danno prurito?

    2. Anonimo

      no, nessun prurito..solo un pò di perdide biancastre

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      A sensazione direi che non è herpes, ma sembrerebbe comunque un’infezione; suggerirei di farla vedere al ginecologo durante un periodo in cui si manifesta.

    4. Anonimo

      Sicuramente lo farò..la ringrazio!

  6. Anonimo

    QUINDI ,COME HO CAPITO NON ESISTE LA CURA PER L’HERPES GENITALE? LA PRIMA VOLTA HO AVUTO 6 ANNI FA…HO CURATO ,POI MI USCIVA QUALCHE VOLTA…QUESTO ANNO E TORNATO, HO DUBBI SU QUESTO HERPES..COME HO PRESO, MI POTEVA TRASMETTERE ANCHE UNO CHE HA L’HERPES SU LABBRA? VOLEVO SAPERE ANALISI PIU SPECIFICI DA FARE ANCHE PER IL MIO COMPAGNO(LUI NON HA NIENTE)FORSE HA DIFFESE ? GRAZIE

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Confermo, purtroppo non esiste cura definitiva.
      Sì, può essere stato trasmesso da un rapporto orale se il partner l’aveva sul labbro.
      Si possono cercare gli anticorpi nel sangue.

  7. Anonimo

    gentile dottore, ho un dubbio per quanto riguarda il mio seno sinistro.
    sul capezzolo tra l’aureola e il bottocino è comparso da tempo come un brufoletto che secerne un grasso bianco, denso e maleodorante.
    lo spremo e si riforma. ultimamente anche i puntini bianchi presenti normalmente sul capezzolo si riempiono un po’ di questo grasso che io spremo ma si rifà. che mi consiglia?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      In genere l’odore sgradevole è segno di infezione, quindi consiglierei un parere del medico.

  8. Anonimo

    Salve dottore vorrei chiederle una cosa ma l’herpes genitale con le normali analisi del sangue e delle urine è facilmente individuabile? Domando questo perchè al pene (sulla pelle esterna) ho dei puntini che arrivano fino ai testicoli, ho paura perchè ho avuto un rapporto non protetto 6 anni fa e il mio dubbio è quello di avere aids. La ringrazio anticipatamente per la sua attenzione.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      1. No, non bastano le analisi classiche.
      2. Faccia appena possibile il test dell’AIDS, è l’unico modo per togliersi il dubbio (e sopratutto poter intervenire nell’ipotesi peggiore).

    2. Anonimo

      Grazie dottore e per quei puntini sulla pelle esterna del pene sono riconducibili ad un herpes genitale? all’interno del pene non ho nulla ho solo questi puntini esterni secondo lei cosa possono essere?

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Se non causano prurito o dolore è improbabile che sia herpes.

  9. Anonimo

    Grazie mille per la sua disponibilità dottore per qualsiasi dubbio se non le spiace posso sempre chiedere a lei?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Certamente, tenga sempre conto che sono farmacista e quindi le mie competenze sono limitate; per quello che posso, naturalmente, rimango a disposizione.

  10. Anonimo

    Buona Sera. Ho 25 anni, una relazione stabile da quasi 2 e in passato ho avuto altri tre partner (sempre relazioni importanti!) ma purtroppo devo ammettere che frequentemente, i rapporti intimi non sono stati protetti. Prima ancora di scoprire la sessualità, ho avuto un episodio di Herpes in una posizione insolita (dito indice) ed è stata la prima volta in cui feci la conoscenza del virus. Mi piacerebbe molto ricevere un consiglio in merito a questo problema che inizio a non essere più in grado di gestire serenamente: In questo periodo o meglio da due giorni ho (per l’ennesima volta quest’anno, circa la decima) l’Herpes Vaginale. Solitamente dai primissimi sintomi, applico la crema adatta e in 3/4 giorni il problema rientra. Questa volta però l’episodio è più doloroso e non sta migliorando velocemente come dovrebbe. Il mio medico mi ha prescritto la stessa medicina che uso in crema, anche per via orale. Il farmaco mi provoca un po’ di nausea, ma devo prenderlo per una settimana. Oggi mentre verificavo con uno specchio lo stato della lesione (che si manifesta sempre sulle grandi labbra quasi a “cavallo” fra un lembo e l’altro ed è simile ad una bolla bianca) mi sono resa conto che poco più in basso, è presente una piccola macchia scura, violacea, con contorni irregolari ma non spessa. Potrebbe essere un risultato del frequente utilizzo della crema? O devo pensare che possa essere qualcosa di differente? a fine mese effettuerò un paptest di controllo ma vorrei avere un consiglio in merito a questi frequenti Herpes e in merito alla “misteriosa macchia”. Grazie mille e buon lavoro

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Sulla macchia è difficile fare ipotesi senza farla vedere ad un ginecologo.
      Per il resto immagino che la crema sia aciclovir ed eventualmente, nei casi di episodi molto dolorosi, si può valutare con il medico di usare farmaci per via orale anche più incisivi.
      Raccomando l’assoluta astensione dai rapporti durante gli episodi e, se in grado di riconoscerli, anche nei giorni immediatamente precedenti.
      Le cause della frequente ricomparsa sono in genere la diminuzione delle difese immunitarie per stress, stanchezza, malessere, … D’estate il caldo non aiuta.