1. Anonimo

    buongiorno dott. anche se in forma lieve mi stato diagnosticato herpes zoster..sto prendendo Zecovires 3 al giorno ma la confezione è da 7 compresse e con oggi alle 16 termino..mi stavo chiedendo se potevo continuare ad assumere la medicina con una nuova confezione almeno fino a domani visto ke sento ancora tanti piccoli aghi che mi pungono attorno al sopracilio e all’attaccatura dei capelli e dolore con fitte all’occhio…certo il gonfiore sta scenando e l’incarnato e quasi normale xrò nn vorrei abbassare la guardia vista la mia età (si da x dire)..lunedì mattino cmq ho appunt con il medico..grazie e buon sabato

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      E’ sicuro del nome del farmaco? E’ sicuro che dovesse assumerne 3 al giorno se ne contiene davvero solo 7?

    2. Anonimo

      si..sicurissima..! Preso tutte le 7 pastiglie in due giorni 1 ogni 8 ore ….ora stop..mi e stato dato okl x il dolore e betadine come vitamine..diversamente da qst mattina ora ho fronte molto gonfia.di colore rosso chiaro molto ben marcato..pustoline sulla palpebra dell’occhio e fra i capelli..evviva!!i

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Se è un farmaco italiano le garantisco che il nome non è corretto, se riesce a verificarlo proviamo a fare il punto.

    4. Anonimo

      Zecovir prodotto dai laboratori Guidotti-Pisa..la dose massica mi è stava propinata x limitare eventuali danni all’occhio qualora l’herpes forse sceso come effettivamente sta succedendo..Stamani ho palpebra semichiusa..gonfiore rosa diffuso nel mezzo della fronte attorno al ceppo dove si è generato..! Spero solo ke la malattia abbia un decorso breve è ke nn mi lasci cicatrici o macchie di colore sul volto….grazie e buona domenica…Leila

    5. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Ok, adesso l’ho individuato.
      Le confermo tuttavia che la dose tradizionale sarebbe di 1 compressa al giorno, ma se è sicura al 100% che le abbiano prescritto una dose 3 volte più forte (benchè mi stupisco) ha fatto naturalmente bene a seguirla.
      Nel caso di palpebra molto gonfia valuterei con il medico di usare un antivirale oftalmico (crema da mettere negli occhi), mentre purtroppo temo che qualche piccola cicatrice rimarrà.

    6. Anonimo

      Oh…anche se usata al condizionale, è un pessima notizia quella delle ciccatrici….speriamo di no, diversamente spero che almeno siano impercettibili (nn mi gratto e tengo la fronte morbida appunto per evitare danni).
      Per l’occhio nn ho nulla in casa (oggi è domenica e risulta più difficile reperire medicinali e consulti medici (per fortuna ho trovato Lei) a meno di andare al P.S. cosa che me guardo bene dal fare).
      Uffffff mai e poi mai avrei immaginato che quel bonfo sarebbe diventato il mio cruccio chissa per quanto tempo con disagi di immagine pazzeschi…vabbè, ripeto speriamo che il decorso sia breve.
      Grazie ancora
      Leila

    7. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Bravissima, non grattarsi è essenziale; una volta cadute le crosticine valuti con il suo farmacista una crema elasticizzante da usare per qualche tempo.
      Condivido di evitare il PS per casi come il suo, al limite c’è però la guardia medica se l’occhio fosse molto gonfio; le ricordo che l’unico vero rischio è proprio solo legato agli occhi.

      P.S.: La ringrazio per la fiducia, ma tengo a sottolineare che non sono medico (sono farmacista) ed a distanza posso avere sempre solo una visione limitata del caso.

    8. Anonimo

      Buongiorno!anch’io da 3 giorni la stessa cosa.stamani mi sono svegliato con l’occhio(palpebra)gonfia.ieri sono andato dalla guardia medica.mi ha prescritto zelitrex che ho cominciato a prendere subito da ieri.sono abbastanza preoccupato.pomeriggio ritorno dalla guardia medica e vediamo…

  2. Anonimo

    sono 3 gg che ho delle bolle in parti del mio corpo
    un po sul petto,zone inguinali gamba e braccia
    cosa può essere????
    come posso averlo preso???
    tramite rapporto sessuale????

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Sarebbero da vedere; varicella?

  3. Anonimo

    Buongiorno, da ieri sera ho un’eruzione cutaneo dolorosa nella zona lombale. La zona è calda, provo bruciore ma non prurito. Grazie Nina

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Ha già avuto in passato il fuoco di S.Antonio?
      La varicella l’ha fatta?

    2. Anonimo

      buongiorno e 4giorni che mi e stato prescritto aciclin x il fuoco di s antonio ,ma solo co la crema mi passera,mi e venuto sul lato dx sotto l ascella ed ora anke tra le due scapole pokino ma ce grazie

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Temo di non aver capito la domanda.

  4. Anonimo

    salve, mio marito ha avuto l’herpes zoster diagnosticato dal medico di famiglia prescritte medicine ma non le ha prese, una sig, che inciarma questo virus lo ha guarito, nel giro di tre giorni non sentiva piu’ dolore. Senza adoperare miscugli o altro,solo facendo cadere scintille da due pietre su ogni parte colpita dal virus.

  5. Anonimo

    buongiorno dottore,
    ho 47 anni a dicembre sono stato colpito dall’herpes con sfogo su fondoschiena e febbre altissima dopo una camminata in montagna, poi a febbraio mi è riuscito mentre mi sollazzavo al mare in thailandia (rigorosamente all’ombra e al fresco) e ho preso subito aciclovir .tuttora ho dolorini a schiena,torace ecc. e avendo un principio di asma e allergia non so piu a chi dare la colpa e sopprattuto non riesco piu a capire se i sintomi! sono di una cosa o l’altra o l’altra ancora. ha qualche consiglio da darmi o specialista a cui rivolgermi?
    grazie per la sua cortesia

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      A questo punto lo specialista di elezione è l’algologo, ossia il medico specializzato nella terapia del dolore.

  6. Anonimo

    Un’altra cosa dottore, il pneumologo mi ha prescritto asmanex, ma nelle controindicazioni ho visto tra l’altro, che può prococare herpex degli occhi, secondo lei è meglio passare ad un altro farmaco (solo un parere)
    grazie mille

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Assolutamente no, non c’è motivo di temere effetti collaterali così gravi.

  7. Anonimo

    salve dottore,visto che mio fratello a il fuoco di s antonio e possibile che lo prendo anche io?come posso evitare questo visto che lavoro con i bambini….grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Lei ha già fatto la varicella in passato?

    2. Anonimo

      si dottore la varicella lo a vuta quando ero piccolo..che consigli mi date grazie..

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Lei non rischia nulla; sarà sufficiente lavarsi bene le mani prima di stare a contatto con i bambini per evitare il rischio (peraltro minimo) di trasmettere loro la varicella.

  8. Anonimo

    Salve..a me solitamente si riattiva ad ogni primo sole o meglio ad ogni prima abbronzatura..una farmacista mi disse che Avrei dovuto Fare una cura preventiva..ma a dire il vero mi sono dimenticato…sa dirmi qualcosa dottore..semplicemente per evitare il fastidio ogni singolo anno! Grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Purtroppo non ne esistono di realmente efficaci; potrebbe in ogni caso provare con integratori a base di beta carotene e melanina e l’uso di protezioni solari molto alte nei primi giorni, per poi scalare, ma non si aspetti miracoli.

  9. Anonimo

    Salve
    Quattro anni fa ho avuto un episodio di Fuoco di S.Antonio nella zona inguinale.
    Forse è per questo motivo che penso di aver individuato subito un nuovo episodio nella zona toracica che si sta sviluppando da ieri.
    Ho preso una compressa di Aciclovir (800 mg) e qui nasce la domanda. Non riesco a capire se ne devo prendere una o cinque al giorno.
    Qualcuno mi può aiutare ?
    Grazie e scusate l’ignoranza nel leggere le istruzioni.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      5 volte al giorno, cioè ogni 4 ore, notte esclusa.
      Raccomando tuttavia di chiedere conferma del farmaco al medico, anche e sopratutto per avere conferma della diagnosi.

    2. Anonimo

      Domani esce il medico
      Grazie mille per la celere e precisa risposta.

  10. Anonimo

    A scuola materna (nella classe di mia figlia) si è verificato un caso di FUOCO DI SANT’ANTONIO, avendo mia figlia già preso 2 anni fa la varicella, volevo sapere se questo la potrebbe renderla immune da questa nuova e ipotetica epidemia, o se si può fare qualcosa per prevenire o evitarne l’arrivo. Ringrazio anticipatamente per la risposta

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Il fuoco di S. Antonio è una riattivazione del virus della varicella in un soggetto che abbia già sviluppato la malattia; non è contagioso in quanto tale, ma l’unico rischio è di provocare varicella nei soggetti non immuni.
      In altre parole, sua figlia non rischia nulla.