Tutte le domande e le risposte per La fibromialgia: sintomi, cura, cause e diagnosi
  1. Anonimo

    Auguro a tutti un felicissimo Natale,e la speranza che l’ Anno Nuovo ci porti quello che più desideriamo.

  2. Anonimo

    Da anni si risvegliano allucinanti dolori al dorso che prima erano meno frequenti ed intensi. Il mio medico mi cura con Gabapentin ma, stasera leggento profili sulla FM non ho trovato un sintomo che non ho, giuro, tutti. Nonostante 3 compresse al giorno, sono ricomparsi i lancinanti dolori che invalidano la mia fisicità, il mio lavoro, la vita sociale. La prego, mi aiuti perchè sono dolori INSPIEGABILI per la loro entità. Grazie

    1. Anonimo

      Vorrei davvero poterle essere d’aiuto, ma non mi occupo di questo campo; in ogni caso, se la cura con gabapentin non fornisce risultati, potrebbe essere utile a mio avviso il parere di un secondo specialista.

  3. Anonimo

    nel 2002 sono stata operata per un cancro al seno e con la chemioterapia (CMF) sono comparsi i primi sintomi: perdita dell’equilibrio, dolori muscolari, rigidità delle gambe. Dopo svariati accertamenti senza pervenire ad una diagnosi mi è stato riferito che i miei disturbi sono dovuti ad un effetto della chemioterapia (fluorouracile).
    Sono quasi 8 anni che soffro e la mia vita è distrutta, potrebbe essere insorta la fibromialgia in quanto i sintomi da voi elencati io li ho tutti. Potreste aiutarmi? Sono caduta in depressione e non so più che cosa devo fare.
    Grazie non abbandonatemi

    Rita

    1. Anonimo

      Gentile Sig.ra,

      vorrei davvero poterle essere d’aiuto, ma non mi occupo di questo campo e non sarei in grado di farlo; la invito però a parlarne con il suo medico se non l’avesse ancora fatto o, eventualmente, con un reumatologo.
      Non mi sento di assicurarle che risolverà i suoi problemi, ma è assolutamente possibile e necessario trovare almeno sollievo.

  4. Anonimo

    Gentile ADMIN,per problemi familiari non ho potuto ancora fare controlli da altri medici,però poichè ho avuto dolori molto forti,e debilitanti,ho deciso di prendere BENTELAN da 1mg.per una settimana due volte al giorno.Sono stata molto meglio,i dolori si sono notevolmente affievoliti,Purtroppo però una volta sospeso dopo 15 giorni è tutto tornato come prima.Da questo si può dedurre qualcosa?La ringrazio

    1. Anonimo

      Temo di no, perchè avendo il cortisone una forte azione antinfiammatoria ed antidolorifica non specifica è in grado di dare sollievo a praticamente ogni forma di dolore.

  5. Anonimo

    Il mio medico non crede nella fibromialgia, e quindi sono stato etichettato come un ipocondriaco anche se alla base prevale un carattere ansioso.
    Allora mi domando: “E NATO PRIMA L’UOVO O LA GALLINA”?
    I continui malesseri a livello di colite, esofago, e intestino e muscolari tipo artrosico mi hanno indotto a continue ricerche ed analisi con esito nella norma.
    Quindi è classico della medicina di base etichettare un soggetto come ipocondiraco.
    Mi domando: perchè esite tanta disinformazione medica da parte della medicina di base.
    Sono stanco di peregrinare in vari studi medici e specialisti con enorme dispedio di risorse economiche.
    Potete indicarmi un centro in Campania per la diagnosi e la cura della Fibromialgia anche se sono consapevoole che l’impresa di una terapia è molto ardua.
    Ho letto i prevecedenti post per cui non elenco i miei disturbi per non occupare molto spazio.

    1. Anonimo

      Non sono purtroppo in grado di indicarle un centro specifico, tuttavia un qualsiasi reumatologo (lo specialista che si occupa di questo problema) è sicuramente in grado di darle una mano nella gestione dei sintomi.

  6. Anonimo

    …mi dicono che presso l’Opsedale RUMMO di Benevento esite un equipe medica per lo studio della fribromialgia….
    se lei e’ un medico mi puo’ indicare gli studi sul nuovo farmaco antidedressivo MILNACIPRAM usato anche per la terapia della fibromialgia…..e le sue reali controindicazioni……
    Grazie.

    1. Anonimo

      dimentricavo che presso UNIVERSITAFEDERICO II DI NAPOLI nel mese di aprile 2009 sono stato sottoposto ad un test per la fibromialgia con la seguente diagnosi…”il paziente presenta 1/18 Tender Point; per tale motivo la diagnmosi di Fibromialgia non è copnfermata”… secondo non hanno capito mulla in quanto l’equipe medica è’ stata molto superficiale e hanno eseguito solo test piscologici senza la presenza di un reumatologo…

    2. Anonimo

      Non mi occupo di questo campo e non sono quindi personalmente a conoscenza degli attuali risultati; la fonta a cui attingere è invece la seguente:

  7. Anonimo

    sono circa 3 anni che soffro di dolori fortissimi in tutte le parti del corpo, soprattutto mani piedi e gambe, vengo da una serie di analisi visite ricoveri ospedalieri ma tutto mi risulta nella norma, non mi sento affatto depresso come qualcuno vorrebbe far pensare ma continuo ad avere questi dolori allucinanti giorno e notte l’unico momento privo di dolori è la notte quando dormo …..è vita questa? datemi voi qualche consiglio.

    1. Anonimo

      A parte la diagnosi di depressione, non sono mai stati prescritti antidolorifici?

  8. Anonimo

    Salve, sono una ragazza di 25 anni, da sempre molto sportva. Negli ultimi sei anni ho iniziato a manifestare alcuni dei sintomi descritti. In particolare da sei mesi a questa parte soffro di una borsite trocanterica da ambo i lati, che fin’ra non sono riuscita a curare nè con antiinfiammatori nè con infiltrazione cortisone/ozono. non ho acora provato delle terapie fisiche. Lei pensa che questa borsite possa far parte del quadro dei sintomi della fibromialgia?
    Ah le analisi relative a patologie reumatiche e tiroidee sono negative. RMN e radiografie negative.
    La ringrazio
    Salui

    1. Anonimo

      Sarei costretto a tirare ad indovinare se dovessi risponderle, perchè la diagnosi viene di norma fatta a seguito di una visita specifica presso uno specialista. A mio avviso comunque, parliamo di sensazione, è che NON si tratti di fibromialgia.

  9. Anonimo

    non ci sono esami specifici che possano stabilire la sindrome non malattia di fm.(l’isola che non c’è)
    I prImo passo dovrebbe essere fatto da un consulto di un reumatologo, neurologo, ortopedico e dentista, dopo aver escluso tutte le cause e da esami del sangue e varie, non escudendo la RMN in toto, perche’ molte patologie simili alla fm.potrebbero essere cuasate da protusioni alle vertebre cervicali e e lombari,
    eliminazione con protocollo protetto di tutte le otturazioni da amalgma e proseguendo con una disontissicazione dell’organismo.
    Il lprocesso di recupero e’ lento, dopo circa due mesi il presunto fmialgico, troverà sicuramente dei migliramenti
    A livello delle vertebre c5/c7 che passano numerose innervazionoi compreso il nervo vago a cui sono attribulili i svariati sintomi della fmialgia.
    Non sono medico ma io ho risolto la mia malattia fantasma dopo peregrinare studi medici con etichette e diagnosi più varie che non avevano nesun fodamento medico.
    Spesso i medici quando di trovano con un paziente scomodo come il presunto fibromialgico attribuscono alla psiche l’origine della fm e quindi si crea quel circolo vizioso di accertmenti e consulti medici che portano ad un livello di ansia e di depressione e quindi ertichettato come malato immaginario o paziente somatoforme.
    purtroppo in medicina 2+2 non fa mai 4.

  10. Anonimo

    ne soffro da dopo il parto ,cinque anni di inferno…….
    non ascoltate chi vi dice che è una malattia della testa!!!!!!!!!!!!ascoltate il vostro corpo!
    scrivo di me qui