Tutte le domande e le risposte per La fibromialgia: sintomi, cura, cause e diagnosi
  1. Anonimo

    queste informazioni riguardo la fibromialgia sono fantastiche

  2. Anonimo

    salve volevo sapere se per caso ci sono esami o visite specifiche per scoprire il problema della fibromialgia…………se potete rispondete sulla mia email grazie

    1. Anonimo

      Dal paragrafo Diagnosi:

      “Non esistono esami di laboratori specifici, ma vengono di norma richiesti per escludere altri tipi di patologie in grado di provocare disturbi simili”.

  3. Anonimo

    Per il momento l’unica cosa che mi da veramente un po di sollievo, è un’attività fisica costante, ma vorrei provare anche lo yoga, secondo voi potrebbe essere un vero aiuto? (una cosa che invece mi da veramente fastidio e che peggiora il dolore è il riposo assoluto…. già, sconsiglio vivamente di starsene un’intera giornata a rilassati in poltrona davanti alla tv) p.s. complimenti per la spiegazione della fibromialgia

    1. Anonimo

      La ringrazio per i complimenti, sono sempre davvero graditi e rappresentano un grosso stimolo ad aumentare ulteriormente l’impegno; per quanto riguarda lo Yoga credo, ma sottolineo che non sono uno specialista di questa patologia, che in certi casi possa davvero aiutare. Riuscendo a trovare un maestro bravo, e con uno stile di Yoga adatto, credo possa essere un sollievo sia dal punto di vista fisico che mentale.

  4. Anonimo

    I sintomi della fibromialgia li ho tutti,sto malissimo,ho dolori dappertutto,ho anche il pacemaker per BAV di alto grado.Il mio medico di base,sottovaluta tutto,dice che esagero,ma io a 54 mi sento un invalida al 100 per 100.Per alzarmi dal letto spesso ho bisogno di aiuto.Mi sapete indicare un centro in Campania dove potermi rivolgere per avere un pò d aiuto?Grazie a chiunque mi risponderà

    1. Anonimo

      Gentile Diana,

      prima di rivolgersi ad un centro specializzato cercherei di pervenire ad una diagnosi, per esempio con l’aiuto di un reumatologo.

  5. Anonimo

    La ringrazio per aver risposto subito.E’ molto importante,e non penso solo per me,che ci sia una persona che prenda sul serio quello che diciamo.Purtroppo il rapporto che ho con il mio medico è disastroso,io faccio tante domande perchè penso di averne il diritto,ma per lei ,(è una dottoressa) sono esagerata e troppo ansiosa,ma comunque non fa niente per farmi stare meglio.Seguirò sicuramente il suo consiglio ed andrò dal reumatologo.Non pretendo miracoli,ma solo vivere un pò più decentemente.Grazie

  6. Anonimo

    Salve,quello che ho letto escludendo alcune cose è forse la conferma di avere questa malattia.io ho il m.di crohn con gravi problemi articolari e forse la fibromialgia chiarisce tutti gli inutili sforzi che i medici hanno fatto dal mtx all’infliximab .da circa 20 giorni uso dei miorilassanti ,nuoto cercando e sono seguito da un fisioterapista.a peccato non esistano esami clinici che diano la conferma,da una malattia ostica ad una strana,al mio crohn si affianca di tutto.se avete dei consigli li porto dal mio medico.distinti saluti Antonino

    1. Anonimo

      Gentile Sig. Hanto, personalmente non mi sento assolutamente in grado di dare consigli specifici, potrebbe invece valere la pena valutare con il suo medico un eventuale consulto specialistico se i dolori dovessero persistere. Mi preme infine sottolineare che solo un reumatologo è in grado di diagnosticare con un buon grado di approssimazione se davvero si tratta di fibromialgia.

  7. Anonimo

    Gentile Admin Per tutto questo tempo che non ho scritto,la mia dottoressa mi ha fatto fare una cura per lo stomaco,visto che sia lei che il cardiologo non mi hanno mai dato copertura per le medicine che prendo per il cuore.Poi mi curerà per i dolori che ho con l EFFERALGAN.Per adesso dice che non ho bisogno del reumatologo.Io sto sempre peggio.Qualsiasi movimento fatto con le mani,tipo scrivere,telefonare,o cucire un bottone,mi scatena un dolore fortissimo alle spalle,collo e schiena.Cosa mi consiglia di fare?La ringrazio

    1. Anonimo

      Gentile Diana, vorrei davvero poter essere risolutivo per lei, ma a mio modo di vedere non può che affidarsi con fiducia alla sua dottoressa; in questo momento è l’unica figura in grado conoscerla sufficientemente a fondo da poter seguire un percorso terapeutico coerente.

  8. Anonimo

    Admin,la ringrazio per i consigli che mi dà.A volte anche uno scambio di opinioni può aiutare molto.Cercherò di avere più fiducia nella mia dottoressa.Devo ammettere che sono abbastanza prevenuta nei suoi confronti,comunque spero che riesca a risolvere un pò dei miei problemi.Le auguro un felice e sereno Natale.

    1. Anonimo

      Mi faccia sapere l’evolversi della situazione.

  9. Anonimo

    gentile Admin.Ho seguito per quasi un mese la cura della dottoressa(EFFERALGAN)da 1000 diviso in due volte al giorno,poichè mi dà fastidio allo stomaco.Risultati zero,dolori forti dappertutto,forte mal di stomaco che mi prende anche la schiena.All’ ennesima mia richiesta di visita da un reumatologo,ha detto che è inutile in quanto gli antiinfiammatori mi fanno male.Ma è proprio così?Dovrò vivere (se questo è vivere) per sempre con questi dolori senza neanche provare ad alleviarli un pò?Dimenticavo,per lo stomaco ha detto di prendere al bisogno le compresse di MAALOX.La ringrazio se vorrà rispondermi ancora.

    1. Anonimo

      Il Maalox le dà sollievo?
      Gli antinfiammatori, come TUTTI i farmaci, hanno quello che si chiama rapporto rischio beneficio, ossia devono essere usati quando i vantaggi superano la possibilità di effetti collaterali; prima di deciderne l’uso è però necessario pervenire ad una diagnosi certa.

      Premesso che non sono così sicuro che sia fibromialgia, a mio parere lei ha diritto a ritrovare uno stato di benessere, quindi se nonostante la sua perseveranza nel seguire le indicazioni della sua dottoressa la situazione non migliora, valuterei un secondo parere per via privata.

  10. Anonimo

    Buona sera.Il MALOX mi dà sollievo per 10 minuti.Per 15 giorni ho preso il LANSOPRAZOLO HEXAL 15 mg,e mi ha fatto molto effetto,la dott.ssa però ha detto che non posso prenderlo sempre,sporadicamente al bisogno.Comunque anch’io penso che ormai ci voglia un altro parere medico.L anno scorso sono stata operata di tunnel carpale alla mano sinistra,ed ora sto malissimo anche con la destra,praticamente se uso il cellulare,dopo due minuti ho dolori fortissimi che arrivano alla spalla.Pensa che anche un ortopedico sia utile? Purtroppo di problemi ne ho tanti,se solo riuscisse qualcuno a capire se hanno la stessa origin.Tempo fa un dottore scherzando mi disse di andare a Lourdes,fortunatamente sono una persona molto ottimista.La ringrazio per la pazienza che ha.

    1. Anonimo

      A mio parere l’ideale sarebbe trovare un medico generale in grado di indirizzarla verso lo specialista più utile al suo caso; personalmente non me la sento di indicarle uno specialista piuttosto che un altro, perchè senza un principio di diagnosi rischierei di indirizzarla verso una figura non corretta.
      Eventualmente se pensa di avere il problema del carpale nell’altra mano potrebbe provare a rivolgersi al chirurgo che aveva effettuato il primo intervento ed approfittare per chiedere a lui un parere sui suoi dolori.

      In ogni caso non perda l’ottimismo e la volontà di risolvere, ad oggi la medicina non può ancora tutto, ma quasi sempre riesce almeno a restituire una condizione di vita soddisfacente, sopratutto dal punto di vista del dolore.