Tutte le domande e le risposte per Extrasistole e cuore: sintomi, cause, rimedi
  1. Anonimo

    buongiorno vorrei sapere se il prolasso valvolare mitralico è una disfunsione che si ha già dalla nascita o puo svvilupparsi dopo?
    ho 22 anni e avendo fatto ecocardiogramma 2 anni fa non è rislutato nulla, tutto a posto.
    grazie

    1. Anonimo

      gentilissimo grazie,

    2. Anonimo

      Io sono un ragazzo di 16 anni che soffre( sopratutto in passato) di tachicardia, l’ ultima delle quali mi è venuta due giovedi fa durandomi 40 minuti. Vorrei sapere se le extra sistoli che ho avuto questa notte e stamattina possano in qualche modo essere collegate e cosa mi consiglia per evitarle.

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Probabilmente sono collegate, ma non posso che consigliarle di rivolgersi ad un cardiologo.

  2. Anonimo

    SALVE, sono veramente angosciata…premetto che sono una persona molto ansiosa per cui magari sono dovute per questo.. mi capita di avere episodi (frequenti solo in alcuni periodi) penso di extrasistole… sento proprio come una fibrillazione che per far smettere devo darmi un colpetto con la mano sul petto… come quando “balla l’occhio”..normalmente quando accade non ci faccio caso ma l’altra notte mi sono venute in maniera più forte e per piu di 5 secondi. secondo lei dovrei preoccuparmi? sono nata con un soffietto al cuore che poi con l’età mi hanno detto essersi chiuso.l’anno scorso ho fatto un ecg e nn era emerso nulla.domani ho un ecocolordoppler da fare…grazie mille…per la pazienza e l’appoggio!

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Al suo posto verificherei in modo approfondito con l’aiuto di un cardiologo una volta per tutte; se come mi aspetto non emergerà nulla, chiusa definitivamente con questa paura perchè a quel punto sapremo che non si tratta di problemi cardiaci. Sarebbe in quel caso ansia, od al limite reflusso gastroesofageo od ernia iatale.

  3. Anonimo

    salve sono una ragazza di 20 anni e ultimamente sono stressata per il lavoro e studio
    molto spesso avverto come delle punturine non poprio sul cuore ma verso sinistra sopra il seno sinistro.
    durano pochi secondi
    ecocardio svolto due anni fa tutto perfetto
    è solo causa di ansia?
    grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Probabilmente sì, anche se spesso anche il reflusso può causare sensazioni simili; ovviamente senta anche il parere del medico.

  4. Anonimo

    si certo grazie, a me interessa che non sia il cuore 🙂

  5. Anonimo

    Buongiorno. Nei periodi di forte ansia mi capita di avvertire il cuore come se “saltasse un battito” e quello dopo di sentirlo in modo molto forte quasi come se lo avessi in gola o mi scoppiasse in letto. La dottoressa mi ha fatto fare i controlli per la tiroide e sono tutti a posto. Ho fatto in passato molti elettrocardiogrammi anche sotto sforzo avendo praticato sport a livello agonistico. Ora è un po’ di annetti che però non li faccio. Mi ha detto che sono extrasistole e di stare tranquilla. Le avverto soprattutto la sera a letto o alla tv… Quando sono forti prendo alcune gocce di lexotan e sembrano attenuarsi… Qual’e il suo parere? Grazie infinite .

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Dalla sua descrizione sembrano proprio extrasistole, accentuate dall’ansia (ne è prova il fatto che con un ansiolitico diminuiscano); non posso tuttavia prendermi la responsabilità di una diagnosi, anche se sono portato a pensare che come dice il suo medico non ci siano pericoli.

  6. Anonimo

    Buonassera ho ernia iatale con reflusso e sento lo stomaco gonfio tant e’ che nel pom ho sentito parecchie extrasistole e ho anche eruttazioni ! ( le extra le ho da moltissimi anni ho fatto anche l hoter e sono benigne) ! Ma quando ne sento un po’ vado in crisi!!!!’ Sono spaventata! Sto prendendo da 4 gg l omeorazolo ma lo stomaco e’ ancora gonfio ! Oggi ho mangiato gli spaghetti e forse mi hanno creato maggior aria !! Può essere appunto l aerofagia a provocare le extra ? Grazie dottore! Antonella

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Probabilmente sono l’ernia iatale (comprimendo il muscolo diaframma) ed il reflusso la causa principale, ma se lo stomaco è molto gonfio la pressione sul diaframma aumenta ulteriormente, quindi la sua ipotesi è assolutamente plausibile.

    2. Anonimo

      Ma cosa posso fare ?

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Stile di vita e farmaci al bisogno, non ci sono altre strade.

    4. Anonimo

      Ma le extra fanno paura! La causa Dell ernia iatale! Se prendo Lexotan. Potrebbero passare? O non farebbero nulla? Grazie!

    5. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Lexotan è un ansiolitico e potrebbe aiutarla a diminuire l’ansia se gliel’hanno prescritto.

  7. Anonimo

    Da qualche tempo ho notato che i battiti del mio cuore sono sfasati oggi sono stata dal Cardiologo, che mi ha diagnosticato una extrasistole. Lunedi 18 marzo mi sottoporrà all’esame “MONITOR HELTOR”. Sono molto preoccupata! Ultimamente per via di svariati probblemi la mia vita è sottoposta a: superlavoro, stress, preoccupazioni di ogni natura compresa quella di dover assistere mio padre (malato) notte e giorno. Inoltre soffro di Ernia jatale, pressione arteiosa sballata, tanto che il cardiologo, trovandomi le gambe gonfie mi ha prescrivendomi il Lasix . Può darmi dei suggerimenti più comprensibili circa questa malattia? Mia madre è morta per malattia al cuore. Grazie Dio la ricompensi.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Età, peso ed altezza?
      Assume farmaci per l’ernia iatale?

  8. Anonimo

    Grazie gentilissimo dottore mi spiego meglio: ho 69 anni sono alta m.1.60 peso Kg.59. Soffro di Reflusso gastro…., problemi ai reni con rischio di entrare in dialisi, il mio stile di vita è limitato. non ho vizi, mangio pochi alimenti con scarsi condimenti del tipo: colazione con latte e pane, pranzo: pasta con salsa semplice o con verdura, una fetta di carne ai ferri con contorno di verdura; la sera pastina un uovo atternata con carne sempre ai ferri, o verdura.Nessun alimento quali insaccati grassi ecc. Le sono infinitamente grata per la sua gentilezza e urgenza nel rispondermi.

    1. Anonimo

      Dimenticavo di dirle che al momento non ricordo tutti i farmaci che assumo lo farò al più presto, magari domattina. Grazie ancora. Buona Sera .

    2. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      In attesa dei risultati dell’esame, possiamo sperare in realtà che l’extrasistole sia causata dall’ernia iatale e dal reflusso (che vanno per questo motivo segnalati al cardiologo).

      È difficile purtroppo dare altri consigli; limitare lo stress sarebbe la prima necessità, ma chiaramente non sempre è possibile.

  9. Anonimo

    gentilissimo Dottore, soffro ormai di extrasistole da 9 mesi ho fatto vari esami ( ecocardiogramma, elettrocardiogramma e holter ) il mio cardiologo mi ha prescritto un quarto di pasticca di atenolo precisamente ( ATENOL 100mg )mi dice di non preoccuparmi perche visti tutti gli esami fatti non ne danno motivo ( Per Lui ) ma io sono veramente preoccupato soprattutto le sento quando sono sdraiato a letto o guardo la tv cosa mi consiglia per essere un po piu tranquillo ?… la ringrazio anticipatamente per una graditissima risposta …….

  10. Anonimo

    dimenticavo … ho 49 anni sono alto 1,73 peso 82kg …..

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Se il cardiologo non ha rilevato motivi di preoccupazione è perchè non ci sono, quindi al limite potrebbe valutare un ansiolitico con il medico, ma a mio avviso non ne vale la pena.