Tutti i commenti e le FAQ per Extrasistole e cuore: sintomi, cause, rimedi

Gentile utente, per garantire maggiormente la tua privacy i tuoi contributi potrebbero essere mostrati sul sito in forma anonima.

Leggi le condizioni d'uso dei commenti.

  1. Anonimo

    Buona sera,
    Ho 52 anni ed ho extrasistole ventricolari già da parecchio tempo, quindi sono stato visitato da un cardiologo, ho fatto ecg, sia normale che con cicloergometro, ed altri esami specifici e mi è stato confermato che queste extrasistole non sono preoccupanti ed di fare vita normale.
    Faccio sport quali tennis a livello amatoriale, un po’ di corsa (circa sui 10 km.) e d’estate qualche uscita in bici non troppo impegnativa, penso di non soffrire di ansia e non mi preoccupo facilmente per problemi fisici.
    Il mio dubbio è per la frequenza delle extrasistole, ad esempio ieri, a riposo, la frequenza era di 1 a 1, cioè 1 battito ed un “battito saltato” (mi riferisco alla sensazione che si sente al petto ed al polso …).
    Questa frequenza mi deve far preoccupare nonostante le rassicurazioni ottenute con gli esami sopra indicati ? quando li ho fatti il rapporto battiti ed extrasistole era più alta.
    grazie e saluti

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Lasciamo che sia il cardiologo a valutare numeri e dati, se non è stato riscontrato nulla di patologico direi che può stare ragionevolmente tranquillo e tenere semplicemente informato il curante in caso di cambiamenti nei sintomi.

  2. Anonimo

    Seguo una terapia con daparox (5 gocce)e pasaden(10gocce la sera) in più la mattina prendo topazole (1cpr)e inderal ( mezza cpr) per ipertiroidismo.. è da un po’ che avverto le extrasistole.. non sono molte ne avverto 5/6 durante il giorno.. a volte le avverto di continuo facendo respiri un po’ profondi.. ho già fatto ecg dal cardiologo ( nessuna extrasistola al controllo)e mi ha detto che il cuore e sano… però questo battito mi porta agitazione perché mi mette un po’ di paura.. come è possibile che con l’inderal ancora si manifestano?

    1. Anonimo

      Dimenticavo fumo poco max 5 sigarette .. e non bevo alcolici, caffè mezza tazzina la mattina

    2. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)
      Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)

      Salve, è normale avere qualche extrasistole ma bisognerebbe capire se quelle che avverte sono effettivamente reali battiti prematuri e quantificarle prima di decidere se serve una terapia . Potrebbe essere utile fare un holter ecg . Ne parli con il suo medico. saluti

    3. Anonimo

      Per la terapia si riferisce all’inderal? Questo farmaco mi è stato dato per L’ipertiroidismo perché avevo la frequenza cardiaca alta 105 battiti al minuto..

    4. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)
      Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)

      Si mi riferivo a quella , ma in generale per sapere se c’è effettivamente un problema di alterato battito cardiaco ( eccessivo numero di extrasistoli) occorre fare almeno un holter ecg. saluti

    5. Anonimo

      Ok grazie.. quello che avverto è un battito anomalo tipo più forte. E lo avverto quando respiro profondamente e ho il fiato corto… mi chiedevo se la respirazione può influire… posso stare tranquilla o devo allarmarmi? Sono un tipo ansioso e questi sintomi mi mettono in agitazione

    6. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)
      Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)

      Probabilmente, l’ansia gioca un ruolo importante ma se il cardiologo ha escluso problemi può stare ragionevolmente tranquilla. saluti

  3. Anonimo

    Buona sera dottore , il mio problema è : SCA cardiomiopatia dilatativa ricoverato d’ urgenza con questi dati eco : ventricolo sx dilatato , diffusamente ipocinetico, FE 25% cavità destra nei limiti . Atrio sx lievemente dilatato , radice aortica di calibro nei limiti . Al doppler insufficienza mitralica lieve-moderata e tricuspidalica di grado lieve , PAPS nei limiti , non segni di versamento pericardico in atto . uscita dopo 10 giorni di degenza …. : FE 35 % sottile falda di versamento pericardico circonferenziale . stazionario ….. chiedo il parere della gravità , i medici tendono a sdrammatizzare credo ma è così o mi sbaglio ?

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      E’ sicuramente una situazione da tenere sotto controllo, ma se i medici cardiologi, quindi specialisti, non l’hanno allarmata, anzi dimettendola, non mi preoccuperei eccessivamente; è importante che segua con attenzione le loro indicazioni e terapia.

  4. Anonimo

    Questi sono i risultati della ecocardiogrrafia
    Vsd 44 : Siv7: pp8 : as36: vd non dilatano: mitrala normale:aortica tricuspide : tricuspide normale:polmonare normale :assente liquido pericardico :colosso respiratorio quasi completò. Conclusione cord hiperchinetic…poi ce un altra cosa qui :FE/70: ao anelo 21: ao asc30: TAPSE – 25mm: paretti VS hiperkinetici. ..quindi se tutto questo è a posto vuol dire che non è il cuore? Grazie dottore.

    1. Anonimo

      Dottore so che sono insistente però mi può dire la sua opinione su questi risultati ..grazie e aspeto una risposta .per cortesia .

    2. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Si, come già detto l’ipotesi di reflusso è quella più probabile.

  5. Anonimo

    Non mi ha detto nella di esofagite .io ogni tanto ho rigurgiti anche di notte mi sveglio con una sensazione che mi brucia un po in golla .e devo prendere qualcosa da mangiare così mi passa quella sensazione dalla golla.però io non capisco una cosa se è reflusso perché io ho questo bruciore nel cuore perché io così lo sento al cuore e anche nella parte della schiena in direzione del cuore.per esempio questa mattina mi sono svegliata per una forte fita sempre nel cuore così lo sento io .per favore mi può spiegare tutti i sintomi che ho .se si tratta di reflusso questi sono dei sintomi.grazie dottoressa .

    1. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)
      Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)

      Salve, dal momento che i controlli cardiologici sono risultati nella norma è verosimile che i disturbi che avverte, seppur irradiati in zona cardiaca , siano dovuti a un problema di reflusso. saluti

  6. Anonimo

    Buongiorno dottoressa
    Ho anch’io un problema simile …sensazione di bruciore nella parte sinistra in direzione al cuore e braccio. ..sono stata dal cardiologo e non vede niente che può essere dal cuore ….oggi sono stata dal medico di famiglia e mi ha dato celebre 200mg per 4 giorni ….devo dire che ho anche rigurgito quando mango dei dolci ho fruito …cortesemente mi può dire se è qualcosa di grave …che significa questi sintomi che ho ….vi ringraziò anticipatamente….

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Viene il dubbio che possa essere reflusso, ma è ovviamente solo un’ipotesi. Segua con scrupolo la cura prescritta (lo assuma a stomaco pieno).

    2. Anonimo

      Grazie dottore. ….ma non sto collegando….il bruciatore nella parte sinistra dell cuore e il braccio sinistro …..questa sensazione questo disturbo.io sono un Po ansiosa. ..se per cortesia mi può spiegare perché sono queste pillole. …per quale malattia

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Probabilmente il medico ritiene che sia un fastidio muscolare, magari dovuto a uno sforzo, un colpo d’aria, …

    4. Anonimo

      Voglio dirvi che questi sintome le ho da un paio di messi. ….ma sono stati neno frequenti. ..ora da 3settimane sono quasi tutti i giorni …..che ne pensa……

    5. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Con la visita cardiologica siamo tranquilli, come detto non escludo reflusso (o ansia… 😉 ).

    6. Anonimo

      Buona sera..vedo che ci sono molti persone con questi disturbi
      Ho anch’io un problema molto simile dottore. Da qualche mese ho un disturbo al cuore come un bruciore che si sente anche alla schiena esattamente nella direzione del cuore .Specifico che dolore lo sento anche nel braccio sinistro.Ho fato eletrocardiograma l’ecografia al cuore e non ce nulla di preoccupante. ..quello che a detto e cord hiperchinetic
      Mi può dire se questo che sento io proviene dal cuore ho ce un altra causa .Devo fare altri esamini .la sensazione di bruciore e fastidiosa e non so cosa fare..grazie aspetto una risposta …

    7. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Potrebbe trattarsi di reflusso gastroesofageo, cosa dice il medico a proposito?

  7. Anonimo

    Salve da circa 10 giorni ho il seguente problema senso di pienezza gastrica, quando ingoio il cibo avverto delle extrasistole e vampate di calore alla testa con senso di giramento di testa, ho fatt oun elettrocardiogramma e i lcardiologo mi ha riferito che è tutto ok e potrebbe trattarsi di reflusso ed ernia iatale, diagnosi confermata dalla mia dottoressa curante, mi ha prescritto perison e gaviscon, ma dopo 10 giorni è tutto come prima, che mi consiglia? grazie saluti, Nicola.

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Il gaviscon è solo un palliativo, de si è sicuri della diagnosi, come effettivamente sembra, serve una terapia curativa, e non solo palliativa dei sintomi come il gaviscon; in caso farsi anche una valutazione specialistica gastroenterologica.

  8. Anonimo

    Buonasera dottore, pratico calcio a livello amatoriale (51 anni) ed ho richiesto il certificato sportivo agonistico. Sono state rilevate exstrasitoli (11.000) che vanno via sotto sforzo, scompaiono semplicemente. Gli altri esami (eco transotoracico, risonanaza magnetica cardiaca) risutano ok. Non mi vogliono rilasciare il certificato, chiedo: sono veramente a rischio? Io mi sento benissimo e sono allenato.

    1. Anonimo

      a completamento precedente post, ho problemi di aerofagia probabile ernia iatale (in famiglia anche miei genitori), farò gastroscopia. Grazie

    2. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Dipende dal contesto, dal tipo di extrasistoli, dalla possibile causa…se hanno valutato così avranno avuto le loro ragioni; se non l’ha fatta farei una visita cardiologica.

  9. Anonimo

    Buona sera ho un problema che. Mi
    Affligge da tempo e nessuno sa spiegarmi cosa mi succede. Ho una digestione molto lenta ho un ernia iatale da reflusso, e reflusso gastroesofageo, che curo con pantorc 40. Da un anno e mezzo la mia sintomatologia e questa.
    Ho avuto per primi 6 mesi una nausea continua. È una forte debolezza.
    Adesso ho continue aritmie extrasistoli ventricolari circa 600 al gg vertigini improvvise crisi di mancanza di respiro improvvise c Isi di bradicardia. Senso di lipotimia marcia insTabile. Anche se nn sono mai svenuto, cmq è una sintomatologia che mi assilla tutti i giorni.Ho indagato con ben 3 holter ma a livello cardiologico non risulta nulla. Inoltre ho sempre uno strano bruciore che si presenta sotto il segno sinistro e dietro la scapola sinistra. Può la dispepsia e L,ernia iatale a creare tutti i miei sintomi ? In particolare parlo dei problemi vegetativie. Aritmici a cui ho fatto riferimento sopra e che rischi corro ripeto sono stato studiato abbondantemente a livello cardiologic anche ecocardio e testa da sforzo apparte il fatto che ho anche qualche extr.a sotto sforzo ma il cuore risulta essere sano. Io penso va voglio un parere medico che si sia infiammato oppure venga strozzato il nervo vago che crea dei riflessi e fa mi crea quei disturbi può essere?

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Salve, sì effettivamente l’ernia jatale può dare tutti questi sintomi, per cui è segno che la terapia non funziona granché; da quando non fa una gastroscopia? dovrebbe fare controlli periodici, perché la terapia non può essere sempre la stessa per tutta la vita.

  10. Anonimo

    Salve dottore ho 46anni sono in menopausa premettendo che io le extrasistoli ogni tanto le ho avute anche quando non lo ero però adesso noto che mi vengono ancora oggi x esempio ne ho avute 3 o 4 sentivo il cuore saltare il battito 2 anni fa ho fatto un controllo al cardiologo e mi disse che ero un po ansiosa però ammetto che quando mi vengono ho un po paura mi devo preoccupare? Grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Se il cardiologo non ha rilevato nulla credo che possa stare ragionevolmente tranquilla.

    2. Anonimo

      Buon giorno dottore. …ho 38 anni e da un paio di anni soffro di exstrasistole ….sono una persona molto ansiosa……e tra l’altro quando sono a letto o se mi giro di scatto a destra o a sinistra ……in moltè occasioni. …..sento scricchiolii al petto ……lei cosa mi consiglia?da notare ….che queste exstrasistole era da più di un mese che non le avevo più. …ora mi sono ritornate da tre giorni e le avverto 1……o 2 al giorno.

    3. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Avere extrasistoli è del tutto normale, non sono sempre patologiche, e l’ansia ovviamente ne aumenta i sintomi; per sicurezza ha fatto un controllo cardiologico? potrebbe essere utile per tranquillizzarsi.

  11. Anonimo

    Ciao ho, ho 35 anni iniziati queste batitti stranni da 4 anno fa doppo un forte episodio di stress da 4 anni fin adesso son andats a finite ad ospedale tanto volte.
    Ho fatto in holster nel 2012 questo a senalato un extra batitto. Nn me hanno detta niente piu,0 medicine. Ho avvutto tanto electrocardi, e sempre a dado bene, quando dicevva Che sentivo questo batitto forte dopo una pausa loro me dicevan Che loro nn vedevannnp niente.
    Adesso hanno tornati r nn so cosa fare.
    Ho 88kl sto perdendo kilo volontariamente, ho 3 bambino.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Lo segnali con fiducia al suo medico, valuterà se approfondire nuovamente o meno.

  12. Anonimo

    Il cardiologo nella ricetta ha scritto questo…cord hiperkinetic…tachicardia sinusale…nevralgia intercostale. …come cura… .arcoxia …bromazepam…panangin..devo dire che sofro di attacchi di panico…ansia…il cardiologo dice che è nervosismo. …può essere ansia farmi procurare tutte sintomi ???? Tutto questo malessere..E possibile????

    1. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)
      Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)

      Salve, al cuore non sembra esserci nulla che non vada per cui si è possibile che l’eccesso di ansia e stress causi questo tipo di disturbi. Faccia la cura suggerita ma potrebbe anche essere utile una visita psichiatrica/psicologica per gestire meglio questo problema. saluti

  13. Anonimo

    Buongiorno Dottore. Ho anche io un problema ….scusate se non scrivo bene non sono italiana…da un Po di tempo sento come il cuore si sta fermando per un secondo …sono stata dal cardiologo e risultato e questo…cord hiperkinetic..tachicardia sinusala ..nevralgia intercostale. ..io ho anche dei dolori nella parte sinistra del cuore come un brujore. ..per favore mi dica se è grave .forse devo fare altre esamini….vi ringrazio anticipatamente…

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Salve, cosa le ha detto il cardiologo? è possibile che si tratti di extrasistole, sono dei battiti fuori tempo, moto comuni e non per forza patologici, e se lo specialista non si è preoccupato direi che può stare ragionevolmente tranquilla.

  14. Anonimo

    salve dott,sono una agazza di 26 anni sono stata in cura da un cardiologo perche soffro di ansia e ho tacicardia sinusale “da come mi hanno detto il cuore è sano,questo cardiolo mi ha tenuto in cura per tre anni facendomi assumere “sotalex 80mg più xsanax gocce,prendo il sotalex da ormai 3 anni anche il xsanax e la frequeza sembra vada meglio,stanca di prendere continui medicinali due pasticche di betabloccante una la mattina e una la sera mi sono recata proprio da un aritmologo,che m ha consigliato di sospendere del tutto betabloccati e gocce e che posso tranquillamente fare sport,siccome le prendo da anni mi ha consigliato di staccare un pochino alla volta con la terapia,ho fatto mille analisi tiroide,ormonali,sangue holter delle 48 ore,continuano a diagnosticarmi ansia sinusale in cure sano “nevrosi d’ansia,adesso che sto staccando la medicina mi sento sempre il fiatone sempre stanca e l’ansia aumenta sempre di più compresa la frequeza cardiaca com’è possibile?in più soffro di exstrasistole a volte sembra che il cuore m esce fuori dal petto per adesso non sono troppo frequenti mi succede 5/6 volte a settimana e preoccupante?ora staccando la medicina il mio aritmologo che si trova nella clinica di mercogliano vuole sottopormi ad una prova di sforzo e mettermi un holter per 15gg,i battiti staccando la medicina stanno aumentando sempre di più 80 120 anche 130 140,e giustamente sentendo la frequenza cosi alta vado ancora di più in ansia,cosa mi consiglia?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Assocerei al percorso che sta seguendo un supporto psicoterapico, per trattare la causa alla base.

  15. Anonimo

    Dimenticavo Dottore quando dico riposo intendo rilassamento completo e non semplicemente stare seduta! Grazie ancora!

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Sì, assolutamente possibile, anche il medico è dello stesso avviso?

    2. Anonimo

      Si dottore ! Io penso comunque che quando alcune caratteristiche dell’ansia si riescono a controllare succede che questa cerca di manifestarsi diversamente. Grazie a Dio sto riuscendo a controllarla e allora questa che fa? Si manifesta solo con palpitazioni e li non posso fare nulla!! Dico bene?

  16. Anonimo

    Salve Dottore, è da qualche settimana che accuso sintomi di ansia, ho 51 anni e sono in menopausa. Da qualche settimana però mi succede che durante le mie faccende quotidiane va tutto bene mentre quando mi riposo quindi quando mi siedi davanti al pc oppure quando mi stendo sul divano o ancora quando cerco di addirmentarmi la sera mi arrivano le solite palpitazioni. Sto prendendo da qualche giorno degli ansiolitici ma 5 gocce mattina mezzogiorno e sera tot,15 gocce al giorno. Ora succede che invece delle palpitazioni in fase di riposo mi vengolo le extrasistole. In una giornata 4/5 circa. Ho fatto tutti i dovuti controlli cardiaci va tutto bene. Sarà la mia solita ansia dottore ? Grazie.

  17. Anonimo

    Sono andata a fare un certificato medico sportivi agonistico a mio figlio di 13 anni e l’elettrocardiogramma ha rilevato delle extrasistole anche sotto sforzo. La dottoressa mi ha prescritto ecocardiogramma, holter, test ergometrico massimale, emocromo completo e analisi per vedere il funzionamento della tiroide. Non le sembra un’esagerazione? Devo sottoporre mio figlio a tutto questo?

  18. Anonimo

    Gentile Dottore.Ho 51 anni e sofro di ansia e extrasistole.Tutto ha cominciata cc 3 anni fa ,quando sono andata in menopausa.ho fatto controllo della tiroidea ed analisi ed e tutto spostò.Ho fatto diverse eletrocardiograme che non mostravano niente di anomalo.ho fatto holter 24 ore e sono venuti 80 extrasistole che io no li sento tutte,solo una minima parte.al elettrocardiografia non ha trovato niente patologico.per extrasistole prendo un betabloccante che mi abasa molto il battito del cuore 53 battiti al minuto,ho diminuito la cura e sono arivata a 1/4 della pillola. Per ansia prendo xanax.per tutto l’estate non ho sentito extrasistole,dal settembre sono reaparse di solito dopo pranzo o pomeriggio quando mi riposo.Sono spaventata, l’ansia aumenta e adesso mi sento scoraggiata, ho paura che divento anche dipresa. Per favore,un consiglio.Devo andare di nuovo da cardiologo? Cosa devo fare? La ringrazio.Cordiali saluti !

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Salve, se queste extrasistoli sono numerose come dice e le “sente” arrecandole disturbo, andrei dal cardiologo, se non c’è stata di recente.

    2. Anonimo

      Buona sera.Sono stata da cardiologo anno scorso e ho fatto holter 24 ore ed erano 80 extrasistole,il medico mi ha rasigurato che non ce niente.Di solito vengono di pomeriggio quando sto a riposo,seduta.Si mi alzo e camino ,extrasistole diminuiscono fino quando scompaiono improvvisamente. Gratis mile.Cordiale saluti !

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      In questo caso direi che può stare ragionevolmente tranquilla, ma può comunque fare il punto con il medico curante (talvolta lo stomaco può peggiorare la situazione e qui c’è margine di azione).

  19. Anonimo

    Gentile Dottore,
    Ho 28 anni e avverto la sensazione di extrasistole circa due o tre volte a settimana da quasi 3 anni. Solitamente non si verificano durante uno sforzo fisico intenso (mi alleno con una frequenza di 4-5 volte a settimana), anzi il più delle volte si verificano quando sono a riposo e seduto o sdraiato.
    Nel corso della mia vita ho fatto svariati ECG anche sotto sforzo, e l’anno scorso un ecocolordoppler cardiaco, da cui non è risultato nulla di negativo.
    Posso ritenermi tranquillo con questi esami o sarebbe opportuno effettuare un esame con holter?
    Vi ringrazio per l’attenzione,
    Alex

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Esami a parte, il medico è stato messo al corrente del sintomo?

    2. Anonimo

      Salve Dottore,
      Il motivo primario per cui andai a fare la visita con ecografia era proprio questo, pertanto sono sicuro di aver descritto dettagliatamente la sensazione al medico, seppure non usai il termine extrasistole che, all’epoca, non conoscevo.

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Ottimo, direi che se ha avuto rassicurazioni allora può stare tranquillo; entro certi limiti può essere un fenomeno fisiologico, inoltre può essere talvolta peggiorato da problemi di stomaco (reflusso, ernia iatale, …).

  20. Anonimo

    Buongiorno dott. sono un uomo di 51 anni sono stato operato di sostituzione valvola aortica bicuspide (valvola meccanica) piu arco ascendente nel 2008,
    da anni che soffro di extrasistole intra ed extra ventricolari periodi in cui molto frequenti e periodi un po meno sono sotto controllo ovviamente da un cardiologo periodicamente con tutti gli esami del caso, il medico per questo problema mi dice che è tutto “normale” nel mio caso
    io penso che il medico non riesca a capire quando gli spiego i miei sintomi io ho delle extrasistole avvolte anche violente e dolorose la sensazione e come se mi dessero dei pizzicotti al cuore, scusi il mio esempio ma è cosi capisco che il mio caso e diverso di altre persone che gli scrivono dato il mio problema ma la mia paura e che il mio cardiologo sottovaluti la mia situazione, volevo sapere se a questo punto valutare se chiedere un parere di un altro cardiologo?

    Grazie
    Giuseppe

    1. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)
      Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)

      Buonasera, spesso di hanno delle extrasistoli anche in cuori totalmente sani, soprattutto le ventricolari. Ovviamente bisogna accertarsi che non se ne presentino troppe insieme e che non abbiano particolari caratteristiche.Credo che , una volta valutati gli esiti degli esami di controllo, se il suo cardiologo dice che la situazione nel suo caso è soddisfacente, verosimilmente è vero; ovviamente può sempre sentire il parere di un altro specialista se lo ritiene opportuno. saluti

    2. Anonimo

      Grazie x la sua risposta
      consulterò un altro cardiologo x stare più tranquillo
      cordiali saluti

  21. Anonimo

    Salve dottore le racconto un po’ i miei sintomi..è da luglio che ho vertigini e tachicardia..il che dopo mille paranoie e vari controlli e stufa da non capire cosa avevo , è subentrata l’ansia è un po’ di depressione ..(ho partorito da 8 mesi) ho iniziato da 2 mesi daparox e pasaden..sempre in quei giorni ho fatto un prelievo dove mi è stato diagnosticato un ipertiroidismo che sto curando con topazole e interal..dopo due mesi ancora le vertigini ci sono la tachicardia anche che si attenua appena prendo l’interal, ma in questi giorni sto avvertendo dei battiti strani tipo uno più forte,che mi crea spostatezza..li avverto quando sono sdraiata oppure seduta..e il respiro lo sento corto.. ho paura perché penso che possa essere sintomo di infarto.ecg lo fatta risulta tutto ok.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Probabilmente è legato all’ansia, ma raccomando comunque di verificare con il suo medico.

  22. Anonimo

    Buonasera, come mai si dice che se le extrasistole son benigne scompaiono durante la prova ecg sotto sforzo? Ma è vera questa cosa? Grazie per la risposta. Saluti

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Il motivo è fisiologico e anatomico, un po’ complesso da capire se non si è della materia, perchè si entra in particolari appunto di fisiologia della conduzione cardiaca e dei complessi processi che regolano il ritmo cardiaco.

    2. Anonimo

      Certo non sapendo nulla in materia non sono in grado di capire i termini specifici, era solo per sapere se questa affermazione poteva ritenersi vera o totalmente falsa. Le spiego la natura della mia domada, ho fatto ecg sottosforzo per palestra e nell ecg normale fatto subito primo han trovato parecchie extasistole, oscultando non ne ha sentite e ha detto che si capivano se eran benigne durante la prova di sforzo. Fatta la prova e durante tutta la durata non son state segnate extrasistole, finita e quindi in recupero son ricomparse. Mi ha detto di fare holter delle 24 ore per capire che tipo e quante sono. Da qui la domanda è vero ciò che ha detto ‘ signorina se son benigne durante la prova svaniscono’. Dato che così è successo posson classificarsi benigne. Perchè abbia un quadro più ampio io soffro di ansia forte e parecchio stress in questo momento. Grazie ancora per la risposta e scusi il dilungo del commento.

    3. Anonimo

      GENTILE DOTTORE,
      ho 51 anni dall’eta di 28 soffro di attacchi di panico con le varie tachicardie ed extrasistoli.
      MI curo costantemente con farmaci ad hoc(i soliti) per tentare di tenere sotto controllo l ansia.HO fatto uso di betabloccanti in taluni periodi.Il cuore e’ sampre stato ritenuto sano.Ora vorrei sapere perche ultimamente durante un attacco di ansia con conseguente tachicardia le manovre che attuavo una volta,come ad esempio
      profonde inspirazioni non sono piu’ cosi efficaci perche ‘ proprio durante una profonda inspirazione su cuore tachicardico mi auto -provoco extrasisistoli.SONO costretta ad impormi di respirare superficialmente altrimenti con l ispirazione profonda mi provoco un extrasistole.PERCHE ‘accade cio’? vorrei capire il meccanismo di una cosa che una volta mi aiutava (cioe’ respirare profondamente) durante un attacco ….ora invece e’ diventata invalidante.
      Puo ‘spiegarmi il meccanismo?

    4. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      È solo un’ipotesi, ma potrebbe essere che la compressione del diaframma dovuta al respiro profondo aumenti il fenomento; tenga poi conto che respirare più ossigeno durante un attacco di panico è controproducente (può quindi aiutare respirare nel sacchetto di carta).

    5. Anonimo

      Buongiorno dottore,ho 44 anni e soffro di estrasistole da qualche anno , pratico la corsa amatoriale (circa 12 km la settimana) ogni tanto mi succede di avere un leggero tuffo al cuore mentre corro.
      ho fatto holter a maggio per una settimana intera. sono risultate extras. benigne. posso continuare a praticare sport tranquillamente ,anche se si presentano durante lo sforzo?
      saluti

    6. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Questa è una decisione che spetta al medico; non credo che ci saranno problemi, ma può essere che venga consigliato un esame sotto sforzo per sua sicurezza.

  23. Anonimo

    BUONA SERA
    volevo sapere se le extrasistole possono essere anche dolorose
    preciso che ho 52 ho fatto a febbraio ecocardio elettrocardiogramma inoltre ilmaggio sono andata al pronto soccorso per via di una vertigine molto forte e tachicardia mi sono stati fatti tutti gli esami del sangue per escludere infarto ed elettrocardiogramma

  24. Anonimo

    Salve
    Era dai tempi dell’università che non avvertivo questo disturbo (extrasistole)
    Ho 60anni è da un mese che sono ritornate. All’inizio sporadiche.
    Il periodo sicuramente e caratterizzato da stress e preoccupazioni anche se non sono il tipo ansioso.
    Per una settimana (all’inizio di una vacanza )il fenomeno era quasi scomparso però adesso(appena rientrato ) è addirittura aumentato
    Durante il giorno (anche durante le mie camminate di una ora circa) quasi non avverto niente però appena sto un po’ fermo o mi metto a letto le sento a ritmo frequente e fastidiosissime
    Mi potrebbe dare un consiglio
    Grazie
    Non mi lascio prendere dal panico però ciò non mi aiuta a controllare il problema
    Grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Non posso che consigliare di verificare con il medico.

      Serve prima di tutto capire la causa ed escludere problemi cardiaci (nel suo caso non sembra, ma va verificato) o di altro tipo (stress, stomaco, …).

  25. Anonimo

    Salve dottore! Sono una ragazza di 17 anni, e circa 3 anni fa soffrivo di ansia. Con il passare del tempo è diminuita di molto, ma ogni tanto sento al petto tipo un’aria e poi un boom, non so cosa sia. Potrebbe trattarsi di questo? Sono andata da ben 3 cardiologi differenti. Ho fatto l’elettrocardiogramma e l’ecografia al cuore, ma non risulta niente. Solo un po’ di tachicardia perché ho sempre avuto paura di queste cose. Molte volte sto bene per mesi, altri invece mi viene 2/3/4 volte al giorno. Non so cosa fare. Potreste darmi un parere?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Sì, potrebbe essere ansia alla luce dei riscontri cardiologici negativi.
      Soffre di stomaco?

  26. Anonimo

    buongiorno, da parecchi giorni accuso, quando vado a letto, mi piego e specialmente quando inspiro il cuore che comincia ad aumentare i battiti e che salti qualche battito e riprende a battere velocemente per poi riprendere il suo vattito normale..questo si ripete tre/4 volte avvolte facendolo anche di proposito. Inoltre ho fatto molte visite sia private dal cardiologo( elettrocardiogramma,holter 24h, 2 prove da sforzo , quasi 8/9 mesi fa) però dove accusavo sempre tachicardia e dolore al petto che duravano 7/8 secondi.ora da un paio di giorni noto solo questi battiti quando ispiro. vorrei sapere se il tutto è normale oppure dove potrei indirizzarmi..grazie mille a tutti.

    1. Anonimo

      salve dottore. Per fortuna nulla..per via di queste tachidardia sono andato anche al.P.S. ma anche li tutto negativo. vorrei raccontarle anche che stanotte verso le notte forse stavo dormendo ma sonno leggero ho sentito questi battiti strani e subito dopo per corca 20 minuti avevo tremori in tutto.il.corpo gambe e petto. dopo circa un ora/ un ora mezza, finito i tremori ero rilassato per addormentarmi ed all impprovviso mi sono sentito come se stessi svenendo, pesante, molto strano. Guardi non so piu cosa pensare.

    2. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Sicuramente subentra anche un po’ di ansia.

      Soffre di problemi di stomaco?

    3. Anonimo

      Dottore ho fatto anche un esame allo stomaco. ho fatto la gastroscopia dove ho solo una piccola ernia iatale di scivolamento. però, mi scusi se sono ripetitivo ma io mi ” preoccupo” quando inspiro è noto questi battiti ” anomali”

    4. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      L’ernia iatale può spiegare la presenza di extrasistole per compressione sul muscolo diaframma, questo potrebbe spiegare perchè si verificano respirando profondamente (usando appunto il diaframma); ovviamente raccomando di sentire il medico.

    5. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Poco probabile, ma raccomando di verificare con il medico curante.

    6. Anonimo

      quindi dottore mi puo rassenerare che non si tratta l apparato cardiovascolari o cardiocircolatorio o meglio dire infarti posso escluderli?

    7. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      A mio avviso può stare tranquillo, ma come detto raccomando di sentire il medico curante.

  27. Anonimo

    Buonasera Dottore, ho 21 anni e da questa mattina avverto episodi di extrasistole (almeno credo che lo sia). Mi è accaduto mattina, pomeriggio e sera, ogni volta ho avvertito circa 2-3 ”salti”. Non è la prima volta che mi succede, ma non ricordo episodi così prolungati. Se dovessero continuare anche domani ho intenzione di andare dal cardiologo. Nel frattempo gradirei molto la Sua opinione al riguardo, specialmente per sapere se secondo Lei devo preoccuparmi. La ringrazio anticipatamente

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Salve, molte persone accusano extrasistoli, ed è normale averne; possono aumentare in seguito ad assunzione di sostanze eccitanti, tipo caffè e tè, ma se sono così numerose e a breve distanza farei comunque un controllo. Saluti.

  28. Anonimo

    Salve, ormai sono diversi anni che soffro di extrasistole, ho fatto diversi holter 24 adirittura uno da 72 ore… risposta del medico: non e’ niente stia tranquillo…io capisco che dai referti non ci siano patologie gravi, ma quando mi capitano forti sono invalidanti, vivo costantemente in attesa della prossima extra ho paura di muovermi da solo, ho paura di fare sforzi… insomma questa e’ una vita a meta’….

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Alla luce delle verifiche fatte valuterei forse un supporto psicologico, per imparare a convivere con un fenomeno che a questo punto sembra NON patologico.

    2. Anonimo

      Egegio dottor Cimurro, ho provato di tutto…sono andato avanti per dieci anni con lo xanax abbinato al maveral, poi sostituito con lo zoloft ( che assumo ancora) quindi vale a dire piu’ di 20 anni tra ansiolitici e antidepressivi…
      Sono stufo..tanto stufo…. ho 42 anni e sono costretto a fare la vita da novantenne…cosa potrei fare ancora dottore?

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Purtroppo è difficile suggerire alternative; cercando di pensare in modo laterale possono aiutare sport e pet-therapy, ovviamente associati alla terapia in corso.

  29. Anonimo

    Buonasera dottore
    Ho 24 anni, oggi ho camminato per 25 min a passo veloce (cammino sempre a passo veloce perchè voglio sbrigarmi a raggiungere la destinazione) ad un certo punto ho sentito al centro del petto diversi tonfi con come mancanza d aria, il tutto instantaneo e mi venivano dei colpetti di tosse mi sentivo come un blocco al petto.Ho rallentato a camminare tranquillamente e nn l ho sentiti più. Io cammino sempre velocemente. Giá da tempo, tipo inizio anno senti questi tonfi andai dal dottore e mi visitò senti i battiti cardiaci e disse che sembrava tutto ok e mi prescrisse una visita cardiologica con elettrocardiogramma. (Purtroppo le tempistiche italiane sono pessime e ho trovato posto il 13 settembre) cmq dopo la visita nn sentì più questi tonfi ho anche trovato lavoro e prendevo il treno quindi cammino anche per andare a lavorare e cammino sempre veloce, ora è arrivato Agosto e sono in ferie giá dal primo, sto al pc molte più ore di prima. Devo smettere di camminare velocemente? O prepararmi al peggio?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      In attesa della visita per scrupolo rallenti un pochino il passo, ma probabilmente non emergerà nulla di particolare; consideri che a volte anche solo un po’ di reflusso o di ansia possono causare leggere extrasistole.

    2. Anonimo

      Salve ho 48 anni come sport mi piace andare in bici da corsa quindi fatica”” e da un bel po di tempo mi accorgo che quando il cuore e sotto sforzo oltre ad arrivarmi in gola sento 2 o 3 battiti fuori dalla norma PS nn fumo nn bevo mi alimento bene l unica pecca è il caffè Grazie

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Non posso che consigliare di verificare con il medico che potrebbe valutare qualche verifica cardiologica sotto sforzo per meglio studiare i fenomeni descritti.

La sezione commenti è attualmente chiusa.