Tutte le domande e le risposte per Esofago di Barrett: sintomi, terapia e dieta
  1. Anonimo

    descrizione semplice ma incisivamente didattica.manca la descrizione della terapia endoscopica e chirurgica.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Grazie per la segnalazione, cercherò di provvedere ad integrare l’articolo.

  2. Anonimo

    buona sera dottore io soffro da un paio d anni di gastroesofagite da reflusso e da un paio di giorni ho mal di stomaco con nausea che va e viene e mi fa male la gola e ho un po di febbre interna , il medico di famiglia mi ha dato da fare in primavera e in autunno delle terapie per evitare il reflusso mi ha dato il gaviscon e il lucen da 40 e poi da 20 e adesso ho finito la terapia e le chiedo se e qualcosa di preouccupante visto che in autunno finita la terapia non avevo dolori allo stomaco mentre adesso si grazie in anticipo saluti

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Purtroppo può succedere, valuti magari con il suo medico di fare ancora un paio di settimane.
      Sta sempre attento all’alimentazione?

    2. Anonimo

      si dottore a parte che ieri ho mangiato delle arachidi e nn so se posso la gastroesofagite ma cmq si la rispetto adesso il medico mi ha dato una scatola di lucen da 20 e lo quasi finita

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Le arachidi sono controindicate, troppo ricche di grassi; senta in ogni caso il medico per valutare se continuare per un’altra scatola.

  3. Anonimo

    ah questa cosa sulle arachidi non sapevo grazie dei suoi consigli dottore

  4. Anonimo

    da quando avevo 14 anni soffro di ulcere peptiche recidivanti , nel 1991 tramite gastroscopia mi hanno trovato l’esofago con epitelio di barret ,cardias incontinente .nel 2009 ho rifatto la gastroscopia dove dice che l’esofago è nella norma,giunzione esofago-gastrica lievemente risalita con cardias incontinente.vorrei sapere se è possibile guarire dall’esofago di barret perchè adesso è circa un mese che ho bruciori di stomaco fino alla gola spesso mi brucia anche quando bevo l’acqua sto prendendo l’antra 20mg e il maalox buonasera

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Che io sappia no, non si può guarire.
      Gli attuali sintomi sono in ogni probabilmente segno di reflusso.

  5. Anonimo

    Salve dottore, sono affetto da diversi anni da gastroesofagite da reflusso ernia iatale e da sei anni da esofago di barrett, in trattamento farmacologico ” esopral 40 mg., motilex, gaviscon e monitoraggio annuale endoscopico. Altresì, sono stati prelevati due anni fa alcuni polipi, con esami istologici durante le gastroscopie. Anticipatamente grazie.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Mi perdoni, ma non capisco il suo dubbio.

  6. Anonimo

    In riferimento al commento del 12 agosto 2013 ad ore 09:11, mi perdoni dottore, ho dimenticato di chiederLe se potesse indicarmi un centro di specializzazione di eccellenza, che possa seguirmi e, se a suo parere la terapia suindicata sia quella giusta allo stato dei fatti.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      1. Purtroppo non conosco i centri di eccellenza in Italia.
      2. La terapia è quella tradizionale per questi problemi quindi, a patto che sia sufficiente a controllare i sintomi, mi sembra perfetta.

    2. Anonimo

      centro per eccellenza per gastrite ecc. si trova a padova prof.
      battaglia giorgio

  7. Anonimo

    Salve,dal 2009,mi hanno riscontrato esofago di barret.
    Mi hanno eradicati Helicobacter Pilori,tramite la giusta cura,
    ora sto continuando da 4 anni ogni giorno,con Lucent 20 mg.
    La mia domanda è,ma c’è speranza di guarigione,
    con l’esofago di barret?
    Se no..mi dica l’evolvere della malattia,distinti saluti grazie.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Non è purtroppo possibile guarire; l’obiettivo è controllare i sintomi con i farmaci e soprattutto effettuare periodiche verifiche per eventualmente rilevare in modo precoce possibili complicazioni.

  8. Anonimo

    salve, mi sta succedendo in maniera analoga cio’ che succede a luca, dopo una cura di 8 settimane di lucen (4settimane pasticche da 40, altre 4 da 20gr) e gaviscon, ora sento come dei forti vuoti alla bocca dello stomaco. il medico dpo la gastroscopia mi ha diagnosticato un’ulcera duodenale ed ernia iatale, e mi ha detto che finita la cura, passati 3 mesi ci saremo dovuti rivedere e rifare la gastroscopia, ma avendola fatta senza anestesia, vorrei evitare di riandare..può dirmi cosa posso fare e o prendere?
    la ringrazio

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Mi faccia capire meglio, durante la cura andava meglio, poi alla sospensione sono comparsi questi sintomi?

  9. Anonimo

    si, la cura l’ho terminata un paio di settimane fa, e fino ad adesso non ho avuto dolori. Ora è da ieri che ho questi continui sensi di vuoto allo stomaco, e non sono i classici bruciori che sentivo prima di iniziare la cura..non so come spiegarli, ‘come se stessi percorendo una discesa in macchina’ piu’ o meno rendo l’idea?
    l’ulcera il gastrinterologo disse che era appena accennata, lei crede abbia piu’ a che fare con l’ernia? cosa posso fare per evitare una seconda gastroscopia?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Inizierei senza dubbio con la visita di controllo, per sentire il parere del medico a seguito della comparsa dei nuovi sintomi (che secondo me sono causati dall’ernia iatale), perchè in ogni caso la decisione di sottoporsi o meno alla gastroscopia è comunque sua.

  10. Anonimo

    è da 2 anni che ho problemi … prima bocca salata, poi salata s asciutta.. poi incolpavano l’ antidepressivo,.l ‘ho cambiato, sono stata male da morire …questo a marzo… ma sono 8 mesi che il dolore non passa con niente,. e nemmeno il bruciore sono disperata . Ho letto delle esofago di barret… i sintomi sono quelli, fatta gastroscopia con biopsia a luglio 2013 , ora la devo rifare a giugno .. ho fatto anche la manometria .. ma allora non avevo cosi tanti bruciori e dolore dietro le spalle , ora è costante tutti i giorni cosa posso pensare?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Con la gastroscopia dell’anno scorso cos’è emerso?

    2. Anonimo

      mi hanno trovato lelicobattero,.. è stato sradicato con 2 cicli di antibiotici,.. ma non è cambiato nulla,.. io soffro ancora di bruciori e dolori , anche se sono sotto cura costantemente .. . nella biopsia, c’ scritto .. neoplasie definite e altre non definite .. ma non prendono in considerazione nulla ,. la manometria.. fatta con i gastro prottettori.. acidità nella norma,.. ora devo fare eco addome.. e di nuovo gastroesofagia.. panso si scriva cosi… non so cosa devo pensare… grazie

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      I gastroprotettori non bastano a darle sollievo?

    4. Anonimo

      no.. non bastano, lo calmano ma non passa ,poi non so per quanto tempo devo andare avanti con le cure e se le posso prendere per sempre ?

    5. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Se necessario sì, si continuano ad assumere; le raccomando attenzione alla dieta.