Tutte le domande e le risposte per Ernia iatale dello stomaco: sintomi, dieta e rimedi
  1. Anonimo

    Buonasera ,
    In casa ho il bicarbonato di sodio purissimo , conad . Va bene ?
    una punta di cucchiaino da caffè , puo andar bene ?
    Grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Scusi il ritardo; verifichi che ci sia specificato “per uso alimentare”.
      Il rischio di dosi superiori è un effetto lassativo.

  2. Anonimo

    Buongiorno dottore ,
    Oggi va un po’ meglio .. Mi sono recato in farmacia e spiegando il tutto mi hanno chiesto se ho mangiato qualcosa di croccante ..
    In effetti il tutto è iniziato ieri mattina dopo aver mangiato tre gallette croccanti di riso , che ingoiando mi hanno dato una sensazione di bruciore
    Mi hanno detto di non preoccuparko perche la mucosa gastrica si sistema da sola e non mi hanno dato nulla
    Saluti

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Ok, meglio così. Scusi il ritardo (le ho risposto sopra).

    2. Anonimo

      Buonasera dottore ,
      Oggi sono andato dal mio medico e gli io spiegato i sintomi e mi ha prescritto una capsula sera di esomeprazolo e una la mattina per 5 gg e poi solo una la sera per 10gg. Inoltre un cucchiaio a meta mattina di riopan e un cucchiaio meta pomeriggio per 7gg.
      Volevo chiederle sono farmaci tranquilli .. Temi sempre gli effetti collaterali
      Ps. Dopo un anno mi ha detto che non c’è piu bisogno del citolapram e da questa sera ho Tolto anche le 2 ultime gocce
      Grazie

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Se devo essere sincero mi sembra più ragionevole rispetto alla spiegazione che le avevano dato in farmacia; sono farmaci assolutamente sicuri, efficaci e ben tollerati.

    4. Anonimo

      Grazie 1000 dottore , lei è sempre gentile
      Un ultima cosa , pensavo di assumere una capsula solo la sera per i primi 5 giorni anziché due .. E poi continuare come mi ha detto il medico per altri 10gg con una la sera
      Cioè iniziare con un dosaggio leggermente piu basso
      Grazie
      Spero non sia un problema
      Oggi va meglio deglutisco senza alcun fastidio o solo leggerissimo fastidio

    5. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Al suo posto inizierei con una dose di attacco come consigliato, la remissione sarà ancora più rapida.

    6. Anonimo

      Grazie
      Allora faccio come suggerito
      Ma se prendi una pastiglia ora dopo mangiato f una stasera verso mezzanotte , ci sono problemi
      Perche avrei dovuto prenderla questa mattina ?
      Mi fa sapere , grazie infinita

    7. Anonimo

      Ma mi scusi dottore .. Pero non capisco una cosa .. Ms. Io non ho acidità di stomaco e non ho dolori allo stomaco .. È solo quando mangio che sento raschiare e accuso fastidi … Ma da cosa dipende ? POsso stare tranquillo ?
      Grazie e mi scusi per l’insistenza
      Grazie di tutto e le faró sapere

    8. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      In alcuni casi i sintomi di problemi gastrici sono atipici e, a mio parere correttamente, il suo medico verifica con questa prescrizione se sia il suo caso.
      Ormai quella di questa mattina è andata, inizi questa sera all’ora consigliatale.

    9. Anonimo

      Buonasera dottore ,
      Ho smesso da 2gg il citalopram ( dopo 9 mesi ), ero arrivato a 2gc la sera ( il medico mi ha detto che se volevo potevo togliere . E così non ho piu preso .
      Mi senti con la pressione bassa 115/70 e faccio fAtica a dormire
      Non è un effetto da dismissione ? Ma togliere 2 gc non penso possa determinare effetti
      Soprattutto ho letto di interazione tra il citalopram e l’osmeprazolo .
      Ma non prendendo piu citalopram da venerdì sera ( ultime 2 gc giovedì sera ) puo esserci interazione ..
      Grazie e mi scusi Per la mia ansia

    10. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Nessuna interazione e, probabilmente, nessun sintomo di astinenza: probabilmente solo un po’ di ansia che passerà nel giro di 2-3 giorni.

  3. Anonimo

    Buonasera dottore, ho letto tutta la pagina e le domande del forum e le sue relative risposte, io avrei una domanda da fare: spesso mi capita di avere difficolta ad ungoiare ilcibo, mi sento come se il mangiare rimane in gola e non riesce a scendere giu, addirittura quando prendo lo zirtec devo dividerlo in due anche se di per se e una compressa molto piccola, e anche dividendola ho sempre l impressione che mi si incastri in gola e ho paura di soffocare. Lo stesso vale per il cibo, mangio pezzi minuscoli ma ho sempre timore quando ingoio. Come mai succede questo? Grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Al 99% solo ansia; potrebbe eventualmente verificare con un otorino che il passaggio sia libero per sicurezza, ma probabilmente è solo ansia.

    2. Anonimo

      Grazie per la tempestiva domanda… Ma se queste brutte sensazioni dipendoni dall ansia, mi sorge una domanda; ma l ansia e un disturbo che ci portiamo dietro tutta la vita o ci si puo guarire? Grazie ancora, questo forum e bellissimo e molto interessante

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Sì può guarire, ma tutto dipende da molti fattori (cause scatenanti, eventi vissuti, forza di volontà, farmaci, …).

  4. Anonimo

    Buongiorno da un po di tempo mi capita di mangiare e avere la sensazione di
    Fame anche dopo mangiato.prima di mamgiare inizia a bruciare
    Stomaco e se nn mangio subito ho la sensazione di svenire.
    Quando inizio a mangiare va meglio e subito dop ho sensazione
    Di gonfiore e vado spesso al bagno.
    Fatto esami glicemia 90 a digiuno 85 dopo 75 gr di glucosio.
    Cosa puo essere?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Mi scrive “vado spesso al bagno”; quanto spesso? Le feci sono formate?

    2. Anonimo

      4/5volte al giorno.si alternano le feci.faccii anche molta aria.

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Non è semplice trovare le cause esatte, si potrebbe pensare di fare i test per le intolleranze a lattosio e celiachia ed eventualmente provare a trattare un’eventuale problema di ernia iatale.
      Sono tuttavia solo ipotesi, sicuramente con una visita il medico potrebbe essere più preciso.

  5. Anonimo

    ho spesso dolori alla pancia, mi sveglio di notte con un forte bruciore, mi alzo e mi manca l’aria e’ una sensazione bruttissima,non riesco a respirare poi alla fine perdo i sensi e svengo,poi ho nausea. cosa potro’ avere???

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Sono in difficoltà nel fare ipotesi, perchè probabilmente l’ansia incide in modo determinante (apnee notturne?, ernia iatale?), ma le raccomando di parlarne urgentemente con il medico.

  6. Anonimo

    Soffro di ernia iatale e da un anno e mezzo prendo pantorc 20 mg , il mio medico dice che dovro prenderli a vita perche appena faccio uno stacco subito mi assale il bruciore di stomaco .possibile non esistano cure alternative ho solo 27 anni

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Solo raramente con l’intervento chirurgico si riesce a risolvere definitivamente, ma in genere con scrupolose attenzioni allo stile di vita (esercizio fisico moderato, dieta e raggiungimento del peso ideale) la situazione migliora sensibilmente.

  7. Anonimo

    Salve dottore, ultimamente ho il problema che dopo i pasti soprattutto la sera se mangio una frutta ho un po di gelato mi sento come se lo stomaco si allargasse come se fosse molto pieno e con leggero dolore nei pressi dello sterno, e di li a poco mi sento una palla ferma li’ che non va ne su e ne giu sentendo il bisogno di ruttare per sbloccare la situazione, ma purtroppo spesso soprattutto nei primi 45 minuti è molto difficile, anzi si rischia un leggero rigurgito e cmq la digestione risulta molto lenta per il resto del tempo e a volte un infinitesimale dolore allo sterno rimane per qualche ora.
    Grazie a presto.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Difficile dire con esattezza le cause (reflusso?, rallentato svuotamento gastrico?, …), ma in ogni caso è banalmente consigliabile evitare situazioni ed alimenti scatenanti.

  8. Anonimo

    buongiorno,ho fatto tutte le analisi per quanto riguarda il cuore,ecg,normale da sforzo,scintigrafia normale e da sforzo,tutto negativo,fatto questo perchè ho delle extasistole frequenti,il mio medico mi ha detto che puo essere ernia iatale, a dimenticavo uso da sempre lansox30 mg al mattino.mi date un consiglio,grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Condivido l’ipotesi del medico; da quanto assume Lansox?

  9. Anonimo

    Buongiorno dottore, sono una ragazza di 34 anni, ho fatto parecchi esami tra cui, gastroscopia, l’esame x l’intolleranza al lattosio, cardiogramma, esami del sangue vari, raggi alla schiena (la parte alta) e raggi alla cervicale…un po’ di tutto insomma, l’unica cosa che e’ emersa e’ che ho una piccola ernia iatale cardias (cosi’ c’e’ scritto sull’esito della gastroscopia) e due anni fa’ quando ho fatto questo esame ho fatto la cura x un mese e mezzo col farmaco pantoprazolo ma la situazione si ere un po’ migliorata xo’ non gran che onestamente. quest’anno a marzo sono stata in privato da un’altro medico per riuscire ad eliminare i fastidi che ho (senso di essere sempre gonfia, sin dalla mattina appena mi alzo, un fastidio al centro dello sterno…ho come la sensazione di qualcosa che mi schiaccia e per ultima cosa, continuo a digerire, prima di mangiare, dopo aver mangiato, appena mi sveglio al mattino….in continuazione!!!) Mi rendo conto di essere un po’ stressata a causa del lavoro, casa, bambibi ecc ecc ma ci sono giorni tipo oggi e ieri che non so piu’ veramente come stare, cosa fare…ah dimenticavo, l’ultima visita che ho fatto a marzo da quest’altro medico come esito mi ha riscontrato che ho il reflusso e x questo x 30/35 giorni ho preso una bustina di NOREMIFA la sera prima di andare a letto…..ha qualche consiglio da darmi x poter “vivere” meglio questo problema che mi trovo ad avere, per poter stare un po’ meglio quando ho questi fastidi cosi’ pesanti che poi influiscono alla grande anche sull’umore!! Grazie mille e buona giornata SARA.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Purtroppo non si può fare molto di più: farmaci, dieta attenta, perdere peso se fosse in sovrappeso, diminuire lo stress.

    2. Anonimo

      …immaginavo che la risposta ere piu’ o meno questa….una cosa volevo ancora chiederle, il farmaco noremifa, ora lo sto’ prendendo di testa mia senza aver avvertito il mio medico…non penso sia grave giusto?!! Poi mi rendo conto che quando ho lo stimolo della fame mi sembra che il fastidio aumenti xo’ poi dopo mangiato va un pochino meglio anche se inizio a digerire e emettere aria da “sotto”…non so se mi sono spiegata….!! Oggi poi x esempio sentivo il gran bisogno di andare in bagno ma ragazzi che fatica….e nullo sforzo x fare “pupu” sentivo il fastidio in mezzo allo sterno che diventava quasi male….ha qualche buon consiglio da darmi, oltre al fatto di bere molto, frutta e verdura alla grande e fare movimento?? Mio marito mi dice che devo cercare di stare un po’ piu’ tranquilla, che non c’e’ niente di “gravissimo” e devo stare tranquilla, rilassarmi e ogni tanto fare dei bei respiri profondi…..lei che ne dice?!! Buona serata SARA.

    3. Anonimo

      …..dimenticavo….x quanto riguarda il peso….sono alta 1,68 e peso 62 kg. E’ il caso di modificare qualcosa??!! Mi chiedevo anche, esiste magari qualche tisana o macerato che possa aiutarmi a sentirmi meno gonfia e a diminuire il fatto che digerisco in continuazione….grazie davvero!!!!

    4. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      1. Bene Noremifa; assume anche altro?
      2. E’ normale che appena mangiato vada meglio.
      3. Eventualmente valuti di assumere fibra come Psyllogel o simili, ma suo marito ha perfettamente ragione.
      4. Il peso non è male.
      5. Può provare qualche tisana carminativa con finocchio e simili; possono aiutare, ma non si aspetti miracoli.

    5. Anonimo

      ….Altri farmaci non ne sto’ prendendo oltre a Noremifa. Sto’ insistendo un po’ con alcune fibre, prugne, kiwi, mele cotte….e bere un po’ piu’ del solito…..non si puo’ dire che non cerchi di migliorare la mia situazione…giusto!!! Comunque oggi va un po’ meglio dei giorni passati x fortuna! Vede io non e’ che sono contro i farmaci xche’ so che quando servono SERVONO xo’ sono anche dell’idea che se si riesce a migliorare un po con cose naturali e’ meglio non crede. Grazie comunque x tutti i consigli e son sicura che ci risentiremo……buona giornata SARA!

    6. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Sono felice di sapere che va meglio!

  10. Anonimo

    Salve dottore sono 20gg che impazzisco da un dolore bruciore allo sterno e in mezzo al seno e di riflesso dietro i polmoni, sto prendendo il pantoprazolo da 40 due volte al di
    Dopo vari spaventi dovuti anche da uno stato androgeno notevoli al p.soccorso mi hanno fatto molti accertamenti escludendo problemi al cuore
    Ho fatto poi una gastroscopia che ha evidenziato una piccola ernia jatale una iperemia antrale una gastrite e la presenza di helicobacter ho una terapia di antibiotici x 14gg e x l ansia lo xanax la sera e daparox
    La cosa che mi sconcerta di più in assoluto e’ l ubicazione dei dolori/bruciori
    La mia testa Nn riesce ad accettare che il problema sia solo di origine gastrica e per questo sono in paranoia totale
    Help grazie dottore