Tutte le domande e le risposte per Epatite C: vaccino, sintomi, cause, prevenzione
  1. Anonimo

    ciao oggi ho preso i risultati delle analisi dell sangue di mio marito ha l epattite c ha fatto la cura con interferon non rilevabile dopo 6mesi ma adesso dopo 3mesi finita la cura il virus e din nuovo rilevabile mi sento tanto tanto giu mi sento sconfita….

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Comprendo il suo stato d’animo, ma è molto importante (anche e sopratutto per suo marito) non abbattersi; abbiamo perso una battaglia, ma dobbiamo raccogliere le forze ed alzare la testa per vincere la guerra.

  2. Anonimo

    grazie doc la prima volta e stata molto dura per mio marito e poi pensavo di avere un bambino… adesso dobbiamo iniziare da capo spero che mio marito riesca a finire la prossima terapia prima e stata interotta dopo 33 sett perche aveva crollato mi sento in colpa forsse non ho fatto abbastanza per aiutarlo….grazie le sue parole mi fanno sentire meno sola e piu forte buona notte

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Non la conosco, ma sono piuttosto certo che abbia fatto tutto il possibile (è normale che quando i risultati non sono quelli sperati nascano dei dubbi su quanto fatto, ma di norma sono privi di fondamento) e sono altrettanto sicuro che saprà di nuovo stargli vicino per affrontare il prossimo ciclo.

  3. Anonimo

    ciao, Ho frequentato una ragazza che mi ha confessato di essere ammalata di epatite c dalla nascita.. una sera abbiamo fatto un incidente in motorino e entrambi ci siamo feriti.. non so se il suo sangue è venuto a contatto con le mie ferite.. dopo 2 mesetti circa dall’accaduto ho fatto gli esami del sangue di controllo (non ho effetuato il test per l’epatite c visto che non sapevo che quella ragazza fosse ammalata..) e gli esami erano tutti ok.. ho rifatto gli esami lunedi scorso.. quindi a distanza di un’annetto e anche questa volta fortunatamente erano ok.. i risultati normali degli esami del sangue di controllo son sufficienti per assicurarmi che non sono stato contagiato
    e star tranquillo o meglio che faccia gli esami per l’epatite c?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Sono un buon inizio, ma potrebbe valere la pena verificare con esami specifici.

    2. Anonimo

      Grazie dottore, immagino che lei mi consiglia esami specifici per ragioni di sicurezza e per tranquilizzarmi del tutto, seguirò il suo consiglio, però ammetto che son un po preoccupato.. Grazie

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Li affronti serenamente, se non è emerso nulla dagli esami del sangue tradizionali dopo un anno possiamo assicurarci con gli esami specifici con assoluto ottimisimo.

  4. Anonimo

    salve dottore,mi sono drogato cn una persona che ha l’epatite c,dopo esserci drogati lui ha pulito la siringe in un tappo pieno d’acqua, ha buttato via l’acqua io ho preso lo stesso tappo lo ho riempito con acqua pulita e ho sciacquato la mia siringa con la quale poi mi sono ri-drogato, ho contratto l’epatite. nn c’era sangue visibile.. grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Anche se non c’era traccia di sangue visibile è purtroppo possibile il contagio; raccomando senza dubbio di rivolgersi al medico per le analisi necessarie e possibilmente per cercare l’aiuto necessario per disintossicarsi.

    2. Anonimo

      la ringrazio dottore.. 🙁

  5. Anonimo

    buongiorno,ieri sono andata in gita, come souvenir l’organizzatore ci ha regalato una statuetta, mi son accorta appena arrivata a casa che era sporca di marrone, ho paura che fosse stato sangue secco. sta mattina mi son messa al computer per salvare le foto fatte ieri e accendendolo ho messo in bocca la cerniera del porta macchinetta che probabilmente avevo toccato dopo aver toccato la statuetta sporca di marrone ieri, se fosse stato sangue mi sarei contagiata? soffro di gengive sanguinanti spesso e aggiungo che la cerniera non riportava tracce di sangue e dall’ultima volta che ho toccato la macchinetta son passate minimo 16 ore.. grazie per la risposta.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Nessun rischio.

  6. Anonimo

    Buonasera, io avrei un problema che mi tormenta, ma ho troppa paura per affrontarlo…A gennaio ho avuto una storia e una volta è successo che ho avuto un rapporto semi-protetto con questo ragazzo che non sapeva di avere l’HCV. Per semi-protetto intendo che subito non abbiamo usato precauzioni e poi si… Quanta percentuale di trasmissione ho di contrarre la patologia? Grazie in anticipo.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      E’ bassa, la trasmissione dell’epatite C attraverso i rapporti sessuali è improbabile, ma è ovviamente indispensabile verificarlo, perchè una eventuale diagnosi precoce farebbe una differenza enorme.

  7. Anonimo

    Grazie…oltretutto pare che la sua sia una forma di virus strana…io non me ne intendo, ma da cosa mi ha detto lui, ha una bassa viremia, e la sua dottoressa gli ha detto che è poco probabile che lui l’abbia trasmessa , sopratutto prima di giugno ( dove la viremia era di poco piu alta rispetto al giorno del rapporto). Inoltre sta facendo una cura per questa forma di epatite , con la quale potrebbe guarire…

  8. Anonimo

    Buonasera dottore è possibile la trasmissione delle epatiti da cani e gatti all’uomo? Se un gatto beve da un bicchiere ci può essere un contagio? Le faccio queste domande poichè dopo un prelievo del sangue mi hanno riscontrato alti valori di AST ALT e GT e il mio medico mi ha prescritto ulteriori analisi markers epatiti a-b-c.
    Grazie Sandro

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      No, nessun rischio.

    2. Anonimo

      Grazie mille , i valori alti dei parametri AST ALT e GT sono per forza sintomo di epatite? perchè non riesco a capire come sia possibile che abbia contratto l’infezione

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      No, non sono sufficienti per una diagnosi di epatite.

  9. Anonimo

    La ringrazio ancora per la sua gentilezza e le vorrei porre un’ultima domanda se possibile.
    Il medico ha effettuato la palpazione del fegato e non lo ha trovato particolarmente ingrossato, ma durante la sua procedura avvertivo un dolore insopportabile e questa è la cosa che più mi spaventa, il dolore è comunque una cosa normale che si può avvertire ? tengo a precisare che normalmente non ho mai provato dolore sull’addome dx. Dopo la palpazione il medico ha deciso di farmi fare le analisi per le epatiti a-b-c ed un ecografia sul fegato per sabato consigliandomi in questi giorni di non mangiare verdure e farinacei, non ho capito quindi cosa possa mangiare.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Anche solo una manovra medica particolarmente profonda, a maggior ragione con un po’ di ansia, può causare dolore.
      Relativamente alla dieta direi che rimangono le fonti proteiche animali (carne, affettati, pesce), formaggi (eviti quelli stagionati) ed effettivamente poco altro.

  10. Anonimo

    Buongiorno, un pz che ha detto di avere l’epatite c ma dice che non è attiva può infettarmi con sangue ? Grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Solo se il suo sangue viene a contatto con quello del paziente c’è questo rischio, ammesso e non concesso che ci sia una carica virale sufficiente.