Tutte le domande e le risposte per Epatite A,B,C: sintomi e diagnosi
  1. Anonimo

    E possibile contrare il virus dell’epatite c… tramite il rapporto sessuale con una persona che nella sua gioventu ha avuto rapporti con una persona con il virus contratto dalla nascita?? la persona in oggetto ha 46 anni attualmente… e poi si puo essere portatori sani del virus epatite c?? e quanto e trasmissibile.. grazie..

  2. Anonimo

    Salve Dottore, mi hanno dato l’esito degli esami (sangue occulto in tre campioni) oggi pomeriggio, e tutti e tre risultano negativi, quindi non c’e’ niente in tal senso, sto meglio certamente nel senso che i dolori sono quasi totalmente scomparsi, ma non sto tranquillo perche’ comunque le feci continuano a rimanere sul chiaro e qualche giorno (tipo oggi) c’e’ il muco, il mio dottore dice di stare tranquillo e di non pensarci, che tutto torna ok da solo, io su questo senso ho qualche dubbio, e non mi ha fatto fare altri esami, dicendomi che non servono…. tral’altro adesso il mio andamento per andare in bagno e’ cambiato, ci vado circa ogni 36 ore, prima in 24 ore ci andavo 1-2 volte, bhooo non so il mio medico dice che e’ normale, ma io non vedo normalita’ in una persona che fa feci chiare per 4 settimane e in alcuni giorni col muco…. poi non so, non sono medico quindi non posso tirare conclusioni, non mi ha fatto fare neanche gli esami del sangue, la ringrazio anticipatamente, cordiali saluti….

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Tutto sommato proverei anch’io ad aspettare qualche settimana, per vedere come evolve la situazione.

  3. Anonimo

    Il problema e’ che io il 19 luglio vado in vacanza, e rientro ai primi di settembre, il problema e’ che senza il mio medico e’ difficile in caso di problemi farmi scrivere cose, siano essi esami che farmaci, il mio medico mi ha detto che questo perido mi aiutera’ a curarmi del tutto, nel caso dovessi continuare con le feci chiare e qualche volta col muco posso fare gli esami del sangue a settembre quando rientro ? mi scusi se la disturbo sempre 🙂

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Condivido, “staccare” completamente per un paio di mesi renderà le cose più chiare e non vedo alcun sintomo che imponga urgenza.

  4. Anonimo

    ok, vediamo come andra’, poi caso mai a settembre quando rientro se le cose dovessero rimanere immutate faro’ gli esami del sangue e urine, intanto forse e’ meglio pensarci il meno possibile, anche considerando che i risultati delle feci erano negativi, provo a essere ottimista, comunque le faro’ un bollettino durante tutto questo periodo se la cosa non la disturba troppo, grazie mille come sempre per la sua gentilezza, distinti saluti.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Non disturba affatto, per ora buona vacanza!

  5. Anonimo

    Gentile dottore,
    Ho un dubbio che mi tormenta.
    Circa sei settimane fa ho effettuato un pearcing all’orecchio dal gioeilliere con pistola, nella cartilagine alta dell’orecchio.
    In questi giorni ho avuto inzialmente vomito in seguito lievi crampi e diarrea con feci chiare. Ho chiamato il medico di base il quale mi ha tranquillizzato dicendomi che è un virus molto diffuso in questo periodo e mi ha prescritto fermenti lattici e una dieta leggera. La mia paura però è quella di aver contratto l’epatite attraverso il foro.
    Ho notato che la ragazza che mi ha effettuato il pearcing indossava i guanti mi ha disinfettato e ha comunque usato un orecchino sterile. C’è comunque la probabilità di aver contratto il virus? sono vistosamente preoccupata.
    la ringrazio molto

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      A mio avviso non c’è alcun motivo di temere.

  6. Anonimo

    la ringrazio molto per la tempestiva risposta, ho comunque deciso di farmi le analisi ( sono un pò ipocondriaca). Posso già effettuarle in questo periodo oppure occorre aspettare altro tempo?

    La ringrazio ancora

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Per togliersi il dubbio è la cosa migliore, anche se potrebbe essere un po’ presto per avere risposta definitiva dagli esami.

  7. Anonimo

    Gentilissimo dottore le espongo il mio problema, venerdi con degli amici uscii la sera e andammo a mangiare fuori in un ristorante con portate tutte a base di pesce quindi le lascio immaginare tra frutti di mare anche crudi e fritti vari quello che abbiamo mangiato il punto è che il giorno dopo nn ho riscontrato alcun sintomo mentre domenica appena sveglio ho vomitato quello che mangiai la sera di sabato notando che era ancora sano cioe nn digerito e x tt la giornata ho sofferto con lo stomaco con diarrea anche se nn vomitando piu e con un innalzamento graduale della febbre fino ad arrivare a 38 e mezzo oggi invece non riscontro alcun sintomo ne nausea ne vomito solo un po di diarrea e febbre costantemente sul 37, informandomi con gli altri ho saputo che anche loro hanno avuto il mio stesso problema, ora volevo chiederle secondo lei cosa puo essere se c’è da preoccuparsi se è il caso di fare delle analisi e quali nel caso. Attendo una risposta e la ringrazio anticipatamente per la disponibilità

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Probabilmente un parere del suo medico lo sentirei; molto probabilmente si tratta di una leggera intossicazione che passerà entro qualche giorno, ma vale la pena parlarne con il suo dottore.

  8. Anonimo

    Gentilissimo Dottore, a Settembre vado in vacanza per 15 gg in Namibia e mi hanno consigliato per evitare problemi di fare il vaccino per la epatite A. Le chiedo se ne vale la pena e se vaccinarsi non possa portare problematiche di altro genere al fegato o al fisico in generale (controindicazioni). Attendo una risposta e la ringrazio anticipatamente per la disponibilità.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Personalmente sono in generale sempre favorevole ai vaccini.

  9. Anonimo

    Gentilissimo Dottore, sono una persona di 45 anni di sesso maschile, dalle analisi del sangue risultano anticorpi antiepatite A (IgG+IgM) > 400 mUI/ml, neutrofili 7.700, Linfociti 3.800, Monociti 900, globuli bianchi 12.600. Vorrei capire se sono affetto di epatite A e quale sono i rischi che corro in attesa porgo distinti saluti

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Mi riporterebbe cortesemente l’intervallo di riferimento degli anticorpi antiepatite?

    2. Anonimo

      Gentile dottore, sono preoccupata x mio padre! Circa 20anni fa’ gli hanno diagnosticato la cirrosi epatica, dandogli 5 anni di vita. Fortunatamente e’ ancora vivo, ma da un mese circa lamenta forti dolori al colon e ha la pancia gonfia! Premetto che non beve alcol e non mangia fritti! Il medico lo ha visitato dicendogli che il fegato sembrerebbe essersi ingrossato! Gli ha prescritto eco credo all’addome ed esami sangue! Ho pensato possa essere magari un problema di polipetti! Danno questo disturbo? Secondo lei a distanza di anni puo’ trattarsi di un aggravamento della malattia? Grazie

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      E’ presto per fare ipotesi, ma gli esami del sangue chiariranno il problema; purtroppo è inevitabile pensare al fegato, data la situazione pre-esistente, ma non è ovviamente scontato che sia un problema grave.

    4. Anonimo

      La ringrazio! Eventualmente posso aggiornala sul risultato degli esami del sangue? Il medico di famiglia e’ in ferie, e tornera’ fra 2settimane! Mio padre avra’ gli esami giovedi’, grazie ancora!

    5. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Ci posso provare, ma non essendo medico non le garantisco di essere in grado di valutarli approfonditamente.

    6. Anonimo

      In ogni caso la ringrazio x la disponibilita’!

  10. Anonimo

    salve ,io ho un metabolismo lentissimo ,cioe’ nonostante mangi pochissimo e pochissimi grassi animali ,tendo ad ingrassare rapidamente,ma piu’ che grasso mi sento gonfio,a volte mi sento affaticato e ho dei dolorini a livello del fegato,secondo lei potrei avere qualche tipo di epatite o potrebbe essere un problema della tiroide,grazie.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Valuterei sopratutto la funzionalità tiroidea.