Tutte le domande e le risposte per Emicrania: sintomi, aura, cause, cura, prevenzione
  1. Anonimo

    Buongiorno, sono una ragazza di 22 anni e da qualche tempo soffro di emicrania. gli attacchi che mi vengono non sono sempre uguali, a volte prendono solo una parte della testa, altre volte tutta la testa fino alla nuca, la cosa che si presenta sempre è un sibilo alle orecchie molto fastidioso.
    ho notato che gli attacchi più forti e frequenti sono prima e durante il ciclo mestuale, come posso gestirli?
    da circa 3 anni assumo un coontraccettivo orale, potrebbe influire negativamente sull’emicrania?
    resto in attesa di una risposta. cordiali saluti.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      L’anticoncezionale orale in alcuni casi aiuta, mentre in altri peggiora il problema; se gli episodi di mal di testa sono iniziati o peggiorati 3 anni fa la risposta è ovviamente chiara.
      Consiglierei di rivolgersi al ginecologo se gli attacchi si concentrano sempre attorno flusso mestruale, diversamente un centro per la cura delle cefalee è preferibile, in modo da valutare alternative ai classici antinfiammatori.

  2. Anonimo

    salve ho 32 anni soffro moltissimo di mal di testa (10 volte al mese), ho una scoliosi ad ampia curvatura con ernia discale l5-s1 e l4-l5, dismetria dx di circa 3 cm arti inferiori, asma bronchiale e da una neurologa mi è stata diagnosticata un emicrania senz’aura.
    come terapia mi è stata prescritta :
    -RM encefalo
    – diario clinico cefalea
    – trizodol 1 cp al bisogno
    – flumagen mite 1 cp alla sera per 3 mesi
    N.B. prima di recarmi dal neurologo ad ogni attacco prendevo 1/2 bustina di oki
    in attesa di una sua risposta le invio cordiali saluti.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Non saprei cosa aggiungere, se non sottolineare l’importanza della cura prescritta e del diario clinico, la cui utilità viene a volte sottovalutata.

  3. Anonimo

    Salve, sono Nicola cl 65.. da sempre soffro di emicrania, quasi ogni giorno. ho fatto due anni di cura presso alcuni centri specializzati e mi hanno diagnosticato un triptano (almotrex)da assumere appena si avvertano i primi sintomi…ed è efficace..ma alcune volte non funziona..come mai? ultimamente sono dovuto ricorrere alle cure del pronto soccorso…mi hanno iniettato di tutto.. perfino la morfina per ben 3 volte..come è posssibile dopo tutto qusto medicinale non ha funzionato? dopo il secondo giorno di mal di capo continuo è venuto a farmi visita un neurologo consigliado di farmi una iniezione sottocutaneo di (imigran) ed è stato subito efficace..ma dopo circa 3 ore mi ritorna il mal di testa..come è possibile? ma esiste una cura per l’emicrania? grazie.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Purtroppo non esistono cure definitive e, come ha potuto constatare, non sempre i farmaci riescono a bloccare l’attacco; non posso purtroppo fare altro che sottolineare l’importanza di assumere quanto prescritto prima possibile, per aumentare le probabilità di efficacia.

  4. Anonimo

    grazie…

  5. Anonimo

    ho 35 anni mi è stato diagnosticato l’aneurisma del setto interatriale con un forame ovale e sono in attesa di consultare un neurologo per i miei frequenti mal di testa che ricordo sin da ragazza e che curo sempre assumendo una compressa di dicloflenac. la rmn encefalica per fortuna è buona! che devo fare? sono a rischio ischemia? vi prego,rispondetemi! grazie.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      E’ un quadro troppo complesso per le mie competenze, mi dispiace.

  6. Anonimo

    salve,
    sono un ragazzo di 33 anni e già da qualche anno soffro di emicrania acuta e ricorrente.
    dopo varie visite ed accertamenti,sono arrivato a… all’amara conclusione che solo il farmaco “auradol”,mi permette di ridurre i vari e ricorrenti episodi di emicrania;ma non sempre efficaci
    (a causa dei vari cambiamenti atmosferici o problemi di famiglia o cambi di lavoro-causati dall’attuale crisi economica- o problemi vari).
    chiedo :
    esisteste un farmaco o cura,che possa fare per ridurre ancor di più “tale malattia”,che nel tempo aumenta e non diminuisce…
    in famiglia,non mi credono e non mi danno la giusta attenzione;
    al lavoro devo essere molto prudente, per non perdere il o i vari contratti di lavoro;
    con gli amici/che,devo essere prudente a non stare a diretto con contatto,con i vari suoni alti o fracassi;
    nel privato-pubblico cerco di essere normale,ma per prudenza del mio mal di testa mi devo sottrarre dal fare certi viaggi o situazioni…!
    da piccolo avevo un pò di mal di testa come tutti/e,ma con il crescere è andato via via ad aumentare;ora (anche,per l’emicrania) sono stato riconosciuto invalida civile del 46%,che per il lavoro “in apparenza”,è quasi nullo , idem in famiglia,ma quando stò male sono io a soffrirne ed a cercare di curarmi alla meglio.
    i vari medici e terapie…non danno grandi risultati effivaci,ma in tanto i problemi esterni aumentano,anche sè cerco di averli tutti sotto controllo…!
    grazie per la cortese attenzione,che vorrà donarmi

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      E’ purtroppo impossibile dare una risposta, perchè a seconda dei casi si usano farmaci e terapie preventive diverse; le suggerirei di rivolgersi presso un centro per la cura delle cefalee, anche se temo che l’abbia già fatto.

  7. Anonimo

    anch io soffro di emicrania senz aura da quando ho 22 anni adesso ne ho 43 e devo dire che è molto dura la vitaaaa .di farmaci e cure e ospedali ne ho passati non so quanti alla fine quando sto male mi chiudo in casa e aspetto che passi con le poche medicine che ancora mi funzionano anch io lav e purt x me non sono riuscita a farmi una famig e avere dei bimbi i periodi piuì duri sono in un mese circa 20 gior … grazie x l’attenzz e x lo sfogo

  8. Anonimo

    Salve
    HO 35 Anni e soffro di emicrania senza aura, la particolarità dei miei mal di testa è che per un anno intero non si presenta nessun attacco ma in quindici o venti giorni nell’arco dell’anno, sempre in prossimità dell’arrivo della stagione fredda, i mal di testa si presentano ogni giorno sempre al risveglio ed anche per più volte al giorno facendomi consumare numerosi confezioni di Auradol che è l’unico farmaco efficace ma che stranamente alcune volte non funziona.
    Vorrei informazioni sulle cause.
    Grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Il cambio di stagione e l’arrivo del freddo sembrerebbe essere la causa.

  9. Anonimo

    Salve,
    ho 26 anni e da 6 mi hanno diagnosticato la vertigine emicranica.Dopo numerosi esami,tac,risonanze,e visite tutte negative sono giunti a questa diagnosi (il centro cefalea di Napoli).Mi hanno curato col Fluxarten 5mg per 2 mesi con risultati eccellenti : nessun attacco per tutta la durata del trattamento.Sono stata bene per quasi 1 anno poi le vertigini e l’emicrania sono tornate.Il neurologo mi preiscrive ancora Fluxarten;tutto bene,poi a metà trattamento tornano l’emicrania e le vertigini (oggettive o soggettive).Il neurolgo dice che il farmaco ha dato assuefazione,così me lo fa sospendere per un pò.Ora,sono senza cura,perchè sto cercando una gravidanza e non posso prendere nulla.Ma volevo chiedere : un altrenativa naturale c’è ? un erba,una tisana….io quando ho gli attacchi emicranici-vertiginosi mi sento malissimo.Mi può inoltre dire perchè proprio il Fluxaten fa effetto e non altri farmaci per le vertigini tipo Microser o Torecan ? li ho presi per un periodo di tempo ma nulla.Oltre alla flunarina,potrei anche usare altro per calmare l’attacco ? il dottore durante il periodo di sospensione del farmaco mi diceva di prendere la tachipirina,ma mi allevava di poco il dolore e le vertigini,non’è che faceva molto effetto.Infine,e mi scuso per il disturbo,secondo lei,sarebbe possibile che la mia emicrania-vertigionosa sia dovuta dall’ernia cervicale e dorsale che ho ? grazie infinite.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Purtroppo è una situazione eccessivamente complessa per le mie competenze, mi limiterò quindi a rispondere alle domande in cui sento di poter dare un piccolo contributo.
      1. Eviterei rimedi naturali in gravidanza, spesso sono meno testati dei farmaci e quindi potenzialmente pericolosi.
      2. La Tachipirina è in effetti il rimedio antidolorifico d’elezione in gravidanza, in che dosi ha provato ad assumerla?
      3. La differenza di efficacia nel suo caso tra Fluxarten e Microser è giustificata dal diverso meccanismo di azione dei 2 farmaci, solo in parte sovrapponibile.
      4. Possibile che l’ernia abbia un peso non trascurabile nella comparsa del problema.

    2. Anonimo

      Grazie per la risposta
      la tachipirina mi è stata prescritta in dose da 500.E’blanda ??
      Cosa intende per sovrapponibilità dei 2 farmaci ?? potrei anche usarli entrambi ?

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      1. Può valutare con il medico (adesso più che altro con il ginecologo) di provare ad aumentare la dose, 1 compressa e mezza (750 mg) od al limite anche 2 compresse (1000 mg).
      2. Sovrapponibile in parte è il meccanismo di azione, intendo dire che uno fa effetto e l’altro no perchè agiscono in modo parzialmente diverso all’interno dell’organismo; non vanno invece sommati.

  10. Anonimo

    sono proprio triste perchè è da 4 mesi che soffro di cefalea con aura visiva ogni 3 giorni, se va bene ma anche 2 volte al giorno, sono una casalinga con una famiglia e 2 figli. Sto diventando depressa, triste, irrritante, stanca. Sono andata dal neurologo e mi ha fatto prendere migrasol e mag 2 x 2 mesi, i 2 mesi sono passati e io non sto bene!!!!
    Ho fatto anche la risonanza magnetica con contrasto, la visita dall’oculista perchè sempre durante la giornata vedo male, come doppio, confuso non nitido ma non mi hanno trovato niente e io sto sempre da schifo!!!!
    Mi potete aiutare?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Proverei a sentire un altro neurologo od un centro per la cefalea, per valutare approcci farmacologici più aggressivi ma potenzialmente più efficaci.