1. Anonimo

    DAL 2003 SOFFRO DI DIVERTICOLOSI,DA OTTOBRE O DOLORI ADDOMINALI,PRENDO IL NORMIX REGOLARMENTE LA PRIMA SETTIMANA DEL MESE,MA NO O BENEFICIO.LUNEDI 14 FEBBRAIO DEBBO FARE LA COLONSCOPIA,DA PREMETTERE CHE GLI ESAMI CLINICI SONO BUONI.COSA MI CONSIGLIATE ,NON VADO INCONTRO A NESSUN RISCHIO FACENDO UNA COLOSCOPIA ..GRAZIE

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      No, permetterà invece di avere una visione più chiara del problema.

  2. Anonimo

    Buongiorno! La settimana scorsa mio padre ha avuto forti dolori nella zona del colon ascendente, ma i diverticoli sono presenti in piccolo numero e solo nell’ultimo tratto del colon discendente! diagnosi del gastroenterologo: diverticolite. Ora assume il normix 3volte al giorno, ma la febbre è comparsa per la prima volta circa un’ora dopo l’assunzione della prima compressa e ora (4° giorno di trattamento) non accenna a sparire, si riesce a controllarla solo con l’uso di tachipirina. La comparsa della febbre subito dopo l’assunzione di normix è solo una coincidenza?
    Vorrei inoltre chiedere che dieta deve fare mio padre, ho visitato molti siti ma danno informazioni molto contradditorie.. molti sconsigliano le fibre in fase acuta..Latte e latticini sono permessi?
    Grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      La comparsa della febbre dopo la prima assunzione di Normix è al 99% una coincidenza; escluderei latte e derivati, la fibra in fase acuta potrebbe effettivamente essere controindicata, ma a questo proposito consiglio di provare personalmente per evidenziare quali verdure od altra fibra vengono ben/mal tollerati dall’organismo.

  3. Anonimo

    Chirdo scusa, ieri Le ho scritto dicendo che mio padre assume in normix, ma mi sono sbagliata.. assume il Flagyl, ma ho letto sul bugiardino che è per uretriti e vaginiti.. cosa c’entra con la diverticolite?? infatti non ne ha nessun beneficio..
    Grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Riporto dal foglietto illustrativo:

      “Il metronidazolo […] viene oggi utilizzato con successo anche come antibatterico nel trattamento di infezioni sostenute da microrganismi anaerobi, tanto Gram-positivi quanto Gram-negativi.”

      In altre parole viene usato anche come antibiotico per l’intestino.

  4. Anonimo

    o avuto circa un anno fa un in tervento al colon poi il secondo per toglere la borsa vorrei sapere se tutto questo si potra ripetere oppure non dovrei avere piu questi problemi grazie
    adesso potro fare una vita normale dopo due interventi al colon

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      L’obiettivo è di risolvere, salvo complicazioni, in modo definitivo il problema.

  5. Anonimo

    Salve: trovando questa rubrica molto seria mi sono deciso a scrivere per sottoporre il seguente quesito: è corretto che a seguito della resezione del sigma (giugno ’08)mi sia stato consigliato dal chirurgo oltre a quanto compare nei precedenti commenti , di fare circa ogni sei mesi , anche se non ho più dolori ma a scopo preventivo , una cura di 7 giorni prendendo due volte al dì due cmp di Asacol 400? Il dubbio è che non lo ricordo con certezza ed eventualmente dovrei prendere limitatamente al citato periodo anche Humatin cps 250? Grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Temo che solo il suo medico o, meglio, il chirurgo che l’ha operata possano rispondere con cognizione di causa; premesso che oltretutto non è il mio campo, rispondere generalizzando potrebbe non essere corretto perchè si correrebbe il rischio di sottovalutare aspetti importanti del problema.

  6. Anonimo

    sono un sessantaquattrenne, eseguo l’esame della ricerca del sangue occulto nelle feci gia da diverso tempo da almeno dieci anni. Eseguo questo test perchè sono di familiarità al tumore retto/colon (alcuni casi in famiglia). Sono risultato positivo a questo test due anni fa, non sono riusciti a farmi la colonscopia per dolori, ho eseguito il clisma con doppio contrasto e mi hanno diagnosticato “diverticoli”. Non ho dolori addominali, dopo quanto tempo dovrei rifare la colonscopia o clisma per essere tranquilli anche dal lato tumore? Ringrazio per i consigli. Distinti saluti

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Temo purtroppo di non avere le competenze per risponderle, suggerisco di rivolgersi ad un medico, preferibilmente oncologo.

  7. Anonimo

    Buongiorno,
    mia mamma ha 78 anni, ha subito varie operazioni chirurgiche che le hanno provocato delle aderenze, inoltre soffre di diverticolosi. Ultimamente è stata ricoverata in ospedale per un grave blocco intestinale che fortunatamente i medici sono riusciti a risolvere senza dover operare (per le condizioni in cui si trova qualsiasi intervento chirurgico anche il più banale può esserle fatale).
    Ora è stata dimessa, segue una dieta molto liquida, ed i medici le hanno consigliato di aiutarsi con dei lassativi, ma non le hanno detto quali….esistono dei prodotti efficaci che possa assumere regolarmente (ad esempio dopo il pasto serale) per poter regolarizzare il suo intestino che ormai pare non funzionare più da solo?
    Grazie Mille

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Esistono numerosi lassativi in commercio, ma a mio avviso la situazione in oggetto richiede un consiglio mirato perchè buona parte di essi non possono essere usati in un contesto di diverticoli; consiglio di chiedere una prescrizione al proprio medico, che probabilmente suggerirà lassativi di tipo osmotico (in grado cioè di richiamare acqua nell’intestino ammorbidendo così le feci).

  8. Anonimo

    Buongiorno,
    a seguito di diagnosi di malattia diverticolare, il medico mi ha consigliato l’assunzione a trimestri alterni, per sette giorni al mese, di Bimixin 1 cps. ogni 8 ore.

    Vorrei sapere se il predetto dosaggio sia da ritenersi corretto e se sia possibile un’eventuale riduzione. Inoltre gradirei conoscere come devono essere assunti i fermenti lattici: ha senso assumerli già dal primo giorno del mese associandoli al Bimixin oppure sarebbe più opportuna un’assunzione dall’8 giorno del mese? E per quanto tempo?
    Grazie. Cordiali saluti.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Non ridurrei il dosaggio per evitare di vanificare la terapia, per i fermenti lattici personalmente li inizierei con Bimixin per terminarli magari qualche giorno oltre gli 8 di antibiotico.

  9. Anonimo

    Buona sera,mi chiamo Massimiliano ed ho 41 anni,da circa un mese ho dolori quotidiani al basso addome e dietro la schiena ,in particolare a sinistra sotto il costato,ho notato che a volte ho delle fitte dopo aver mangiato qualcosa o bevuto un caffè,alcune volte il dolore e’ fortissimo.Le mie feci sono normali ,premetto che ho una dieta normalissima,il mio medico mi ha prescritto un eco addome completo superiore ed inferiore,i miei esami del sangue sono nella norma..bastera’ l eco per fare una disgnosi ?un saluto e vi ringrazio per l attenzione.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Si inizia con un’ecografia perchè è l’esame meno invasivo, sperando quindi di capire in questo modo le cause del problema; se non fosse sufficiente le verrà suggerito probabilmente la colonscopia.

  10. Anonimo

    buonasera,ho 39 anni e da circa un mese ho dolori continui alla parte sx del sigma,alla palpazione in tale sede avverto molto dolore..soffro di stitichezza ostinata e ultimamente faccio molto muco.il mio medico ha supposto la presenza di diverticoli e mi ha dato una cura con ciproxin 250 mg 2vv/dì per 10 gg.va bene o era opportuno associarlo ad un antibiotico intestinale?va ne l’assunzione di fibra liquida?grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Va bene l’antibiotico, mentre la fibra dipende moltissimo da un caso all’altro: alcuni pazienti ne hanno beneficio, mentre altri possono peggiorare la situazione.
      Soffrendo di stitichezza suppongo che nel suo caso possa rivelarsi una scelta azzeccata.