1. Anonimo

    sto cercando informazioni in quanto a mia madre circa due anni fa viene diagnosticata una diverticolosi diffusa, da quel momento mensilmente si sottopone a terapia a base di compresse, senza ottenere grandi risultati. Soffre quasi quotidianamente di dolori addominali che tiene parzialmente sotto controllo con antidolorifici. i dolori si estendono spesso anche allo stomaco a tal punto da dover ricorrere al pronto soccorso dove intervengono con dose massiccia di antodolorifici. mi sono rivolta anche ad un esperto di nutrizione senza però ottenere migliramenti. il chirurgo sostiene che un intervento potrebbe NON risolvere il problema a causa della diffusione dei diverticoli. è possibile che non ci siano rimedi senza dover abusare di antidolorifici? eventualmente riesce a consigliarmi uno specialista a cui rivolgermi, premetto che scrivo dalla provinchia di ferrara. un grazie anticipato.

  2. Anonimo

    Gentile Mariella,

    purtroppo non sono in grado di indicarLe uno specialista nella zona dove abita, ma condivido la sua idea di appoggiarsi ad uno specialista: se non l’ha ancora fatto proverei a sentire il parere di un gastroenterologo.

  3. Anonimo

    Gentile Mariella

    Sono andato da diversi specialisti, ma nessuno mi ha diagnostica la malattia. Io credo che sono i diverticoli. Tutto è iniziato 2 anni fà, facendo sangue con le feci e andando di corpo 3/4 volte al giorno. Ho fatto la colonscopia ma non risulta niente.
    Ancora oggi ho gli stessi problemi, appena mangio qualcosa di piccante, salse, verdura cotta devo correre al bagno. Ho fatto cure di antibiotico saltuariamente ma il problema persiste.

  4. Anonimo

    Personalmente ritengo che se ci fossero davvero diverticoli la colonscopia li avrebbe evidenziati; è possibile invece che sia una qualche forma di colon irritabile.

  5. Anonimo

    Salve, ho 35 anni e nel 2005 mi hanno riscontrato due o tre diverticoli.Sono un ragazzo alla quale la verdura mi faceva sempre schifo…Dal 2005 che mi hanno fatto la colonscopia mi hanno dato i soliti antibiotici disinfettanti e sono arrivato fino ad oggi…Luglio 2009 sono andato da uno specialista Gastrointerologo, che spiegandogli la mia situazione che sarebbe che se mangio alla sera un po di piu, all indomani vado al bagno tutta la mattina con dolori alla pancia , mi ha dato delle cure di 10 giorni,con un medicinale, ed altri 20 con un altro.Mi aveva fatto fare tutti esami sangue e allergie.Subito tutto ok, potevo mangiare anche un pezzetto di cioccolato, strafogarmi alla sera, ma adesso è da due mesi che se sgarro alla sera all indomani, tutta la mattina in bagno…le pastiglie secondo me dovevo smetterle…non continuare,forse ora non fanno piu nulla..Ma farsi operare dura tanto come operazione??e il dopo??grazie

    1. Anonimo

      Che cura era state prescritta? A mio avviso potrebbe valutare cicli di terapia prima dell’operazione, che ritengo personalmente decisamente invasiva.

  6. Anonimo

    Non funziona

  7. Anonimo

    sono andato a fare una colonscopia, perche mi faceva sempre male alla pancia,mi anno scoperto i diverticoliti..sono andato da 2 dottori e tutti e 2 mi anno detto di prendere dei disinfettanti da prendere 2 al giorno x 7 giorni,vado da un professore,e mi dice di prendere dei disinfettanti,il mio dottore e fa fatica a darmi le medicine e a volte non me le da,,,,
    sono da prendere, o possono dare fatidio ( non so perche non me li vuol dare ) sono da prendere o fanno mele alla lunga,,

    1. Anonimo

      Non me la sento di esprimere un parere in proposito perchè, non conoscendo le motivazioni che spingono il suo medico a non prescrivere i farmaci, non ho sufficienti elementi per valutare.

      In ogni caso ricordo che la ricetta dello specialista è sufficiente per acquistare, però a pagamento, i farmaci consigliati.

  8. Anonimo

    SALVE , HO 29 ANNI – SOFFRO DI COLITE CRONICA , SONO INTOLLERANTE AL LATTOSIO – DA UN Pò DI TEMPO , UNA SETTIMANA CIRCA HO DOLORE ALLA PARTE SINISTRA DEL COLON , COME DELLE FITTE LIEVI CHE POI PASSANO E POI AUMENTANO – E POI IN BAGNO ALTERNO DUREZZA DELLE FECI , A MOLLEZZA , MI SENTO L’ ADDOME GONFIO – NON POSSO MANGIARE LE LENTICCHIE PERCHè HO NOTATO CHE QUANDO LE MANGIO POI FACCIO FECI MOLLE , DOVREI BERE 8 BICCHIERI DI ACQUA AL GIORNO SECONDO QUANTO MI HA DETTO IL GASTRENTEROLOGO MA NON CI RIESCO PERCHè MI GONFIO , DOVREI CHIEDERE AL MEDICO CURANTE SE VISITANDOMI SI POTREBBE TRATTARE DI DIVERTICOLITE ? O è MEGLIO FARE IL TEST PER VEDERE I GLOBULI BIANCHI ? COSA MI CONSIGLIATE . GRAZIE

    1. Anonimo

      Consiglio di rivolgersi al suo medico in modo che, a seguito di una visita, possa prescrivere gli accertamenti più appropriati.

  9. Anonimo

    Mia suocera ha 82 anni. Otto anni fa è stata operata all’intestino. Per quel che ne so io soffriva di forti dolori causati dai diverticoli ed era costipata. La sua qualità di vita dopo l’operazione è migliorata, ma col passare degli anni ha subito un progressivo peggioramento. Ultimamente i dolori sono quasi sempre presenti anche se continua la cura degli antibiotici a periodi alterni. Mi ha riferito che nelle ultime visite le hanno detto che non potrà più fare degli esami di colonscopia per verificare lo stato dei diverticoli presenti nell’intestino perchè i tessuti non reggerebbero l’entrata della sonda. Lei è molto preoccupata (oltre che sempre dolorante). Esistono terapie per aiutare a migliorare la qualità della vita o esami alternativi per verificare lo stato del suo intestino?
    Grazie

    1. Anonimo

      Le terapie sono purtroppo cicli con antibiotici associati, eventualmente in modo costante, a fermenti lattici.
      Esiste in alternativa alla colonscopia la cosidetta colonscopia virtuale (http://etlc.info/esami/diagnostici/colonscopia-preparazione-procedura-dolore/), anche se ho idea che ormai la situazione intestinale della paziente sia ben conosciuta ed ulteriori accertamenti non risulterebbero risolutivi.
      Consiglierei, ma temo che sia già stato fatto, un parere di uno specialista.

  10. Anonimo

    Scusate ma qui si parla di interventi ecc una bella idrocolonterapia non risolverebbe cmq il problema dei diverticoli e altro ancora ?

    1. Anonimo

      Temo che questa pratica sia ampiamente sopravvalutata…