Tutte le domande e le risposte per Pene: malattie e infezioni
  1. Anonimo

    Buon giorno Dott. Cimurro
    Ho 43 anni e da due mesi abbondanti avverto meno desiderio durante il rapporto con la mia compagna dato da una specie di “addormentamento”della parte sensibile del pene e nella zona estrema del glande (tipo quando ci si procurano delle punture di insetti in altre parti del corpo) con prolungamento e fatica nella conclusione del rapporto; ora da un paio di giorni avverto un lieve fastidio sempre nella stessa zona con delle piccole fitte nella zona estrema del glande. Preciso che non vi sono rigonfiamenti, sfoghi o alterazioni apparenti della parte interessata e non soffro di altre patologie particolari (diabete o altre eventualmente collegate al problema) e prima di questo evento ho solo avuto un caso di cistite risalente a parecchi anni fa per il resto l’attività sessuale è sempre stata più che normale almeno sino ad agosto…..
    Ringrazio da subito se vorrà darmi delle delucidazioni in merito, anche perchè sono molto ansioso e prima di farmi eventualmente vedere da un medico specializzato, vorrei avere un Suo autorevole consiglio….
    Grazie ancora

  2. Anonimo

    aggiungo che le fitte segnalate si avvertono sopratutto al tatto nella parte interessata altrimenti sono quasi inesistenti……
    grazie!!!!

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Premesso che non sono uno specialista del campo, la mia sensazione e che non essendoci alcuna manifestazione visibile sia in realtà una somatizzazione ansiosa, innescata da cause che probabilmente non capiremo mai.
      Se riuscisse a non pensarci, a non dare peso alla situazione sopratutto durante il rapporto sono piuttosto sicuro che il tutto si risolverebbe spontaneamente.

    2. Anonimo

      La ringrazio Dottore spero sia veramente così…..

  3. Anonimo

    Buongiorno io sono un ragazzo che da un paio di giorni mi capita che quando finisco di aver fatto l amore mi ritrovo la cartilagine attorno al pene cn sangue come se ho dei taglietti a tornò nn so come fare nel mentre aspetto il mio dottore potrebbe darmi qualche consiglio ? Grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Ha rapporti occasionali?
      La partner è lubrificata?
      Usa il preservativo?

  4. Anonimo

    Buongiorno,

    ho 29 anni e le volevo fare una domanda di purissima curiosità:

    magari il mio caso rappresenta un problema: il mio pene quando c’è freddo tende a diventare minuscolo e invece quandi c’è caldo il pene è normale.

    la temperatura influenza il pene?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      E’ normale, ed è la risposta all’organismo alla temperatura ambientale.
      I testicoli per lavorare correttamente richiedono di mantenere una temperatura di circa 3° più bassa rispetto al resto del corpo, quindi in presenza di caldo tendono ad allontanarsi dal corpo, in presenza di freddo tendono al contrario ad avvicinarsi e rimanere più vicini alla zona pubica. Il pene subisce praticamente lo stesso fenomeno.
      E’ quindi normale e, anzi, è segno di buon funzionamento.

  5. Anonimo

    Salve sono Michael di 24 anni, ho un problema con la pelle del pene, presenta delle macchie di circa un centimetro una a sinistra e una a destra dove la pelle sembra lesionata, sono sempre della stessa dimensione e nella stessa posizione non causano bruciore ne prurito o altro sintoma apparentemente dannoso, dopo un rapporto sessuale la zona si gonfia un poco e diventa di un colore rossastro e diventa molto
    sensibile, per poi tornare alla normalità in una mezzora. Dopo un paio di giorni la zona della pelle interessata si secca e cade come se fosse una screpolatura e la pelle del pene torna a essere normale anche se di un colore più chiaro, cosi fino al seguente rapporto. Premetto che questo passa con rapporti sessuali protetti e passa anche con rapporti non protetti quindi non è un problema di profilattico (i rapporti sono sempre con la stessa partner che dai risultati medici e sana).
    A gennaio avevo avuto lo stesso problema e dopo aver preso appuntamento con il medico che era per il mese successivo, il
    problema si era risolto da solo nel giro di due settimane. Adesso pero il problema si è ripresentato, sono passati due mesi e il problema persiste.
    Spero possa aiutarmi anche perchè attualmente sto vivendo all’estero dove la situazione sanitaria per uno straniero e un poco problematica, quindi vorrei poter risolvere il problema sapendo che medicina/crema dovrei comprare qui, senza dover ritornare in italia.
    Grazie anticipatamente per l’interesse

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Purtroppo senza una visita è impossibile una diagnosi, sono troppe le possibili cause di cui per alcune sarebbe davvero importante iniziare precocemente la terapia; temo che una visita specialistica sia indispensabile.

  6. Anonimo

    Buongiorno,
    è diverso tempo che mi vengono tipo dei brufoli(alcuni che sciacciandoli fuoriesce del pus altri no). all’inizio venivano nella zona con la peluria ora all’inizio del pene e sono abbastanza dolorosi. cosa puo essere? preciso che è diverso tempo che utilizzo lo stud 100 acquistato in internet per la ep. ma se non ricordo male sulla peluria sono apparsi prima del suo utilizzo. ho notato anche qualcosa di simile sulla nuca che è svanita da sola.

    grazie mille

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Purtroppo una diagnosi a distanza è impossibile, ma raccomando di farlo vedere al più presto da un medico perchè alcune patologie sono più rapide da curare se si interviene in tempo.

    2. Anonimo

      ok grazie mille

  7. Anonimo

    Buona sera, da qualche tempo, un anno circa, mi sono reso conto che lo sperma sembra fuoriuscire dal mio pene contemporaneamente da due diversi condotti . debbo preoccuparmi? per il resto non ho alcuna disfunzione nei rapporti sessuali e urino normalmente.
    Ho sofferto per circa un anno di clamidia , da cui mi sono liberato con diversi cicli di antibiotici e ho dovuto effettuare diversi tamponi per le analisi. Possono aver lesionato i condotti?

    Grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Mi spiega meglio?
      Percepisce questo “problema” anche urinando?

  8. Anonimo

    Salve sono marco mi sono accorto che ieri quando mi stavo facendo il bidet mi è venuto un ematoma sul asta del pene di circa 3 c oed ho notato che già oggi sta meglio si possono avere rapporti fin quando non si assorbe del tutto ? È come mai è successo ?
    Grazie mille

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Probabilmente si è rotto un capillare.
      Se non le fa male non ci sono problemi ad avere rapporti, ma se non passasse li interrompa e si rivolga al medico.

  9. Anonimo

    buonasera dott. ho da circa due anni un bruciore alla pelle del pene che mi giunge con una periodicità di ogni 3/4 mesi…bruciore e prurito…cosa posso usare per recuperare la mia tranquillità

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Senza dubbio visita dermatologica durante uno di questi episodi.

  10. Anonimo

    Salve dottore,ho 50 anni , da quasi 2 mesi palpandomi sulla base sinistra che sale verso l’asta ,percepisco all’interno,come piccole increspature o bollicine,cio mi da una sensazione di fastidio quasi dolore che non so spiegarmi,premetto di avere spesso rapporti sessuali anche 2 volte al giorno nel quale il fastidio sembra acuirsi anche se a primeggiare e’ il coito. Puo darmi qualche indicazione o un nome a tale manifestazione?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Visivamente si vede qualcosa?