Tutte le domande e le risposte per Pene: malattie e infezioni
  1. Anonimo

    Io pure. Il contagio precedente ci può pure stare. Ho una vita sessualmente impegnata. Pero non secerne niente. Sono ripassato dal medico di famiglia. Dice che e un ulcera e mi ha prescritto un disinfettante. Ma mi ha chiesto di andare da un dermatologo o di fargli sapere cosa ne pensa…

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Condivido l’opportunità di sentire un dermatologo.

  2. Anonimo

    Salve vorrei farle presente un problema che mi è sorto negli ultimi giorni, mi si sono formate sull’asta del pene 2 rigonfiamenti nella parte sinistra, questi sono poco evidenti quando il pene è a riposo, ma durante l’erezione si accentuano abbastanza (dimensione di un mezzo nocciolo di oliva). Essendo un residente all’estero (Africa) posso consultare il medico ogni 6 mesi circa, non è che potrebbe darmi un suo parere su quello che potrebbe essere o quello che dovrei fare?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Purtroppo a distanza e senza vedere di persona è praticamente impossibile fare ipotesi; se le è impossibile farsi vedere da un medico, provi a scrivere sul sito medicitalia.it, dove rispondono specialisti (nel suo caso dermatologi) che con maggiore esperienza di me potrebbero riuscire quantomeno a valutare se sia grave tanto da dover vedere un medico, o se può aspettare.

  3. Anonimo

    io vorrei chiederli, essendo essendo un ragazzo di 46 anni con sclerosi multipla, la mia vita sessuale non mi dava problemi, ma da 2 mesi a questa parte ho questo problema faccio sesso normalmente l’erezione e normale la mia donna lo sente, ma io non riesco a venire normalmente, anzi non viene eppure l’erezione ce sempre non capisco il motivo, sono così preoccupato mi potrebbe dare un consiglio.cosa dovrei fare. la ringrazio.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Si tratta probabilmente di eiaculazione ritardata ed è consigliabile rivolgersi ad un andrologo per capire la causa (patologia, farmaci, psicologica, …).

  4. Anonimo

    ho un problema che mi da fastidio personalmente.. ho il pene abbastanza storto verso sinistra, e quando e in assoluta erezione si nota molto…come potrei “rimetterlo apposto” …grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      E’ necessario rivolgersi ad un urologo/andrologo.

  5. Anonimo

    Salve, io vorrei cortesemente un chiarimento. Mi sembra che da un po di tempo a questa parti la pelle che copre l’asta del pene stia diventando sempre più poiché quando il pene è eretto riesco a vedere un numero elevato di vene piccole e rosse.
    Cosa può essere?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      A parte il lato estetico ci sono altri disturbi?

    2. Anonimo

      Mi capita che dopo una polluzione notturna e/o una eiaculazione sento un lieve dolore nella due parti laterali dell’asta, come se avessi un peso che mi tirasse verso giù, non so se riesco a rendere l’idea?

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Non mi è chiarissimo, ma suggerirei di farla vedere ad un medico, per esempio per escludere che si tratti di fimosi ().

    4. Anonimo

      Sono circonciso, quindi non può essere fimosi…andrò sicuramente a farmi visitare da un medico. Comunque grazie!…e il rossore della corona a cosa è dovuto?

    5. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Potrebbe trattarsi di un’infiammazione, forse infezione, ma obiettivamente senza vedere di persona è difficile fare ipotesi.

  6. Anonimo

    buona sera Dot e un pò di tempo( circa un mese) che durante l erezione la pelle della parte superiore dopo il glande rimane poco elastica e stretta da essa dando dolore ed una mediocre erezione

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Come in questa foto?

    2. Anonimo

      grazie della sua gentil. e come nella foto

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Ok, si tratta di fimosi (alla stessa pagina può trovare la descrizione del problema) e richiede senza alternative attenzione medica.

  7. Anonimo

    Salve.. Ho un problema: ho del rossore sul glande e prurito, inoltre ogni tanto si forma un liquido verde maleodorante.. ho fatto dei tamponi e gli esiti sono negativi. Ora come cura sto usando delle pastiglie ma non vedo grandi miglioramenti.. cosa ne pensa?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Che pastiglie usa?
      E’ stato visitato da uno specialista?

    2. Anonimo

      dalla dottoressa di fiducia e da un dermatologo.. comunque è il diflucan.. oltre a queste pastiglie uso una crema da applicare sul glande “travocort”

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Se al termine della cura prescritta non vedesse miglioramenti senta nuovamente il dermatologo, ma le confermo che in caso di funghi (la diagnosi è stata questa, data la prescrizione) i tempi possono essere lunghi.

    4. Anonimo

      Quanto lunghi? quanto tempo dovrei stare in astinenza?

    5. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Dipende da caso a caso, ma talvolta si parla di settimane o mesi (non sto dicendo che sia necessariamente il suo caso).

  8. Anonimo

    Salve, io vorrei un consiglio.
    Allora la faccio breve, in pratica mio padre ha dei disturbi e sono:
    all’inizio con delle analisi abbiamo scoperto che nell’urina c’erano traccie di emoglobbina, poi (ed è la cosa più strana) quando urina gli esce tantissima aria.
    Vorrei un vostro parere.
    Grazie in anticipo.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Mi perdoni ma non ho capito cosa intende con “quando urina gli esce tantissima aria”.

    2. Anonimo

      Ha capito benissimo, mi spiego meglio è come quando si fanno gli scorreggi tanto per dirlo in modo semplice

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Sono problemi indipendenti tra loro, il fatto che emetta aria mentre fa pipì è probabilmente solo dovuto alla posizione assunta.
      Le tracce di emoglobina nell’urina vanno invece segnalate al medico.

  9. Anonimo

    Grazie mille lo facciamo subito.
    Grazie ancora.

  10. Anonimo

    Buongiorno , vorrei chiederle un consiglio/parere…
    Premetto che devo già andare da un andrologo ma nel mentre vorrei sapere cosa ne pensa lei , sono certo di soffrire di fimosi ma oltre a ciò (non è un problema riesco a scoprire completamente il glande senza conseguenze per lo stesso) il pene è ricurvo verso sinistra e ho notato che appunto nel lato sinistro appena sotto il glande c’è un punto in cui la pelle è più spessa… di cosa si potrebbe trattare? Non ci sono ne perdite di pus o comunque ‘roba strana’ e non è dolorante , mi chiedevo se centrasse col fatto che il pene è leggermente ricurvo verso sinistra.
    Grazie in anticipo.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Senza vedere è obiettivamente difficile valutare, mi dispiace, anche se potrebbe essere semplicemente dovuto alla curvatura.

    2. Anonimo

      Quindi potrebbe comunque essere dovuto alla curvatura? La ringrazio lo stesso.
      Grazie ancora.

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Sì, è possibile, tenga comunque conto che non ho l’esperienza necessaria a valutare, quindi la prenda solo come ipotesi.

    4. Anonimo

      Grazie , sarà fatto e grazie di avermi dedicato il suo tempo!