Tutte le domande e le risposte per Colesterolo alto: dieta, alimenti e cura
  1. Anonimo

    in una prima terapia…durata per 4 mesi ho fatto varie applicazioni locali con clobesol unguento poi abbiamo tentato la tepia via orale con medrol compresse per circa 1 mese, in fine kenacort 40 mg ,intramuscolo, ogni 3 settimane per cinca 2 mesi.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      In questo caso Kenacort potrebbe anche avere ancora una certa influenza, perchè la sua azione può durare per alcuni mesi.

  2. Anonimo

    salve dott. oggi ho fatto l’esame del colesterolo in farmacia ed il valore totale è 217, volevo chiederle visto che faccio uso di farmaci da ben 2 anni xchè soffro di fibromialgia possono alzare il colesterolo? I farmaci che prendo tutti i giorni sono cipralex 10 gocce e xanas 50 mg. grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      In linea di massima no.

  3. Anonimo

    salve dott.il mio fidanzato oggi ha ritirato gli esami del sangue e ci sono dei valori altissimi,come per esempio:colesterolo totale 431-trigliceridi 204-got 72-transaminasi 108.Ovviamente da far controllare consigliato anche dalle analiste,però essendo sabato ed abitando a Lampedusa,l’unico ambulatorio era chiuso,però io sono davvero molto preoccupata perchè è da 2 anni che lo vedo sempre stanco senza forza,sempre assonnato,gonfio sia di pancia che faccia e occhi,anche nell’intimità ci sono dei problemi. vorrei sapere cosa può essere e se ci sono cure,ovviamente lunedì le farà vedere a chi di dovere ma nel frattempo volevo sapere qualcosa .la ringrazio anticipatamente.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Età? Peso? Altezza?
      I genitori soffrono di colesterolo alto?
      L’alimentazione è sana ed equilibrata?

  4. Anonimo

    salve dottore intanto la ringrazio pe la risposta,30 anni appena compiuti,h 1:80,PESO 78 KG,in famiglia nessuno soffre di colesterolo alto,e per quanto riguarda l’alimentazione effettivamente non è molto corretta,mangia di tutto. ma cosa può essere? è possibile che sia celiaco,perchè per quanto ne sò, il colesterolo è asintomatico,mentre lui accusa sempre stanchezza e gonfiore,sia alla faccia che a gli occhi,anche oggi che praticamente ha mangiao soltando del riso in bianco,si sente gonfissimo come se la pancia si tirasse..

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      E’ anche possibile che sia celiaco, ma sarebbe comunque un problema non legato al colesterolo, che in questo momento deve essere una priorità assoluta.

      Difficile fare ipotesi o dare consigli ma, a meno che l’alimentazione non sia gravemente sbilanciata, con tutta probabilità verranno prescritti farmaci per migliorare i valori.
      Nell’ambito di eventuali approfondimenti, segnali le difficoltà digestive in modo da fornire un quadro più completo.

    2. Anonimo

      grazie dott. domani ha una visita da un internista,le saprò dire,la ringrazio molto!

    3. Anonimo

      salve dott.il mio fidanzato ha ritirato gli altri esami che aveva fatto e si sospetta un ipotiroidismo,effettivamente i sintomi ci sono tutti,ma si può guarire,potrà ritornare alla normalità o secondo lei è il caso che va in una struttura ospedaliera,considerando che a Lampedusa il dott.cè una volta a settimana?

    4. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      A meno che non sia una situazione gravissima l’ipotiroidismo può essere gestito anche da un medico di base, che in ogni caso suggerirà di rivolgersi ad un endocrinologo se ce ne fosse bisogno.

    5. Anonimo

      mi scusi dott.un ultima domanda,ma se è grave i valori all’incirca di quanto devono essere?perchè purtroppo è da tre anni che accusa questi sintomi e si trascurato,la ringrazio moltissimo perchè il suo consulto mi è stato utile!

    6. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Purtroppo non essendo endocrinologo non conosco nel dettaglio numeri e soglie per poter essere definito grave, ma l’importante è averlo scoperto e da oggi in poi tenerlo sotto controllo con i farmaci che verranno prescritti.

  5. Anonimo

    salve dottore
    ho 53 anni,da alcuni anni mi è salito il colesterolo sino a 296.
    pratico attività fisica ogni giorno, la dieta è ferrea quanto basta,il peso forma è ok,non bevo alcolici,non fumo insomma conduco una vita da sportivo.
    i trigliceridi sono a 90.il colestrolo buono a 71.
    la formula colesterolo tot. diviso hdl è da ritenersi valida?
    nell’occasione la saluto tantissimo,grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Il rapporto è utile nel complesso per una valutazione di massima, ma credo che qualunque cardiologo le consiglierebbe di abbassare ugualmente il totale.

  6. Anonimo

    HO AVUTO INFORMAZIONI UTILISSIME PER IL MIO COLESTEROLO ALTO, PIù DI QUANTE NE ABBIA AVUTE DAL MEDICO GENERICO. GRAZIE

  7. Anonimo

    buongiorno ,dottore.dagli esami che ho eseguito quindici giorni fa’,sono usciti un po’alti il colesterolo TOT 216 mg/dl.colest. LDL 155mg/dl .un specialistica dietologo mi ha detto che non sono valori di cui non preoccuparsi,mentre un’ altro mi ha consigliato una dieta ipolipidica per ipercolesterolemia.L’HDL e’43 mg/dl.ho una forma lieve di ipertensione essenziale che curo da un po’ di tempo con lobivon mezza al giorno e giant una al giorno.e xanax perche’l’ipertensione e’ originata da ansia reattiva focalizzata sulla pPA,ma non sono cardiopatico dagli esami effettuati.Ultimamente ho fatto vita un po’ sedentaria e un alimentazione non tanto corretta ma ripetitiva (stessi alimenti variandoli poco nelle giornate) Le chiedo:se secondo lei posso stare tranquillo coi valori di colesterolo? E siccome voglio mettermi un po’ a regime quali alimenti dovrei evitare? L?olio fa bene?La pasta?E l’attivita’ fisica moderata costante con corse leggere tutti i giorni aiuta?Non sono obeso ma un po’ gonfio nella zona addominale peso 63 kg per un metro e sessantacinque. ed ho 44 anni.SE mi aiuta consigliandomi un’alimentazione ipolipidica e anti colesterolemica gliene sarei grato.grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      L’ipertensione è anch’essa un fattore di rischio, quindi condivido il suo proposito di migliorare lo stile di vita; con qualche attenzione in più alla dieta, perdere qualche chilo e possibilmente un moderato ma regolare esercizio fisico i valori diventerebbero probabilmente ottimali.

      1. L’olio di oliva (senza esagerare nelle quantità) fa bene.
      2. La pasta è ininfluente relativamente ai grassi, al limite può aiutare indirettamente passare a quella integrale.
      3. Non alle carni grasse, fritti e grassi animali in genere (burro, latte intero, …).
      4. Benissimo pesce azzurro e quantità moderate di frutta secca a guscio.

    2. Anonimo

      Grazie dottore.seguiro’ il suo consiglio.ma per questi valori non mi devo preoccupare, come mi ha detto il dietologo.condivide?perche’ essendo anche un’ ansioso, rischio di crearmi paure eccessive o immotivate…Cmq condivido la sua analisi con tanta attenzione alla dieta e all’attivita’ fisica.Le ho chiesto sugli alimenti per avere un quadro preciso perche’ non tutti dicono le stesse cose su quali alimenti fanno bene oppure da evitare.,sopratutto per chi si affida a diversi siti on line. A volte si trovano delle differenze.,ma in linea generale quello che mi ha scritto e’ pienamente condivisibile e corretto,ed io seguo con molta attenzione il suo sito perche’ lo ritengo affidabilissimo. La ringrazio ancora.Cordiali saluti

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Condivido, non preoccupano assolutamente, ma devono essere considerati un invito a migliorare almeno un pochino lo stile di vita.

    4. Anonimo

      grazie dottore. a presto.cordiali saluti

  8. Anonimo

    BUONGIORNO. Vorrei porre una mia perplessità, premetto che sono un podista a livello amatoriale. il 29/05/2012 ho effettuato esami del sangue (prelievo) riscontrando questi valori: colesterolo totale 219 HDL 44 TRIGLICERIDI 115. Ha distanza di 2 mesi ho effettuato un prelievo in farmacia, chiedo: come è possibile che aumentando l’intensità fisica il colesterolo HDL da 44 è sceso a 34, mentre quello totale da 219 è sceso a 212? può essere che l’esame fatto in farmacia non sia affidabile tanto quanto un prelievo normale? Grazie fin d’ora per la cortesia da lei dimostrata.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Date le ridotte diversità la tolleranza dello strumento disponibile in farmacia (oltre al fatto che viene analizzato il sangue capillare anzichè il venoso) non permettono a mio avviso paragoni certi.

    2. Anonimo

      Grazie Dottore in un certo qual modo mi ha tranquillizzato. Sono andato dal mio medico mi ha prescritto nuovamente gli esami da fare con molta tranquillità fra 4/5 mesi. Nuovamente la ringrazio soprattutto della sua tempestività nel rispondere alle nostre domande.

  9. Anonimo

    salve dottore oggi ho ritirato gli esami ed ho scoperto di avere il colesterolo totale a 279,ldl205,hdl 37.in famiglia mia madre soffre di ipercolesterolemia.ho 34 anni sono alto 1,80m e peso 76kg faccio body building e non mangio tanto scorrettamente.sono preoccupato cosa mi consiglia di fare?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Se ritiene che non ci siano margini di miglioramento sufficienti nella dieta temo sia indispensabile valutare con il medico una terapia farmacologica.

  10. Anonimo

    buongiorno dottore. Cosa ne pensa degli integratori a base di riso rosso per abbassare i livelli di colesterolo? Sono efficaci e aiutano a sostituire le statine, mantenendo naturalmente uno stile di vita adeguato? Grazie.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Non possono in alcun modo sostituirsi alle statine, ma nei casi meno gravi possono essere d’aiuto; è importante non associarlo alle statine per il rischio di effetti collaterali, oltre ad alcune altre interazioni