1. Anonimo

    sono stata ricoverata in ospedale per polmoni e ho prenso anche costrilium ,mi hanno dato vancomicina per 5 gg ,sembrava che era passato e dopo una setimana mi e ritornato . mi hanno dato seconda volta vancomicina per 10 gg e dopo aver fato la seconda cura , dopo 6 gg mi e ritornata la diareea (oggi 9 volte ) ,o chiamato al ospedale e mi ha deto da prendere enterogermina e flagyl . volevo sapere se guarisco ,ho 36 anni. qumunque grazie per questo articolo e stato utile e molto chiaro anche per me che sono rumena .grazie!

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Sì, sicuramente guarirà, ma purtroppo in alcuni casi è proprio necessario insistere a lungo.

  2. Anonimo

    Salve, ho trovato il suo articolo molto utile per la mia professione. Sono un’operatrice e lavoro presso una RSA. In quest’ultimo periodo mi sono imbattuta spesso in anziani affetti da C. Difficile. Quando eseguo l’igiene intima a queste persone, per salvaguardarmi è sufficente l’uso dei guanti e un’accurata igiene delle mani o è meglio che usi anche la mascherina? Grazie mille

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Non dovrebbe essere indispensabile la mascherina, mentre le confermo l’assoluta importanza dell’igiene delle mani.

  3. Anonimo

    Mio mrito,portatore di 4 bypass coronarici,in seguito a colonscopia che ha evidenziato 2 polipi al colon da asportare,ha avuto edema polmonare e scompenso cardiaco.Ricoverato in ospedale,risolti i problemi,dopo 10 giorni è stato dimesso.Era molto debole e subito ha avuto problemi di dissenteria e vomito,Il medico del 118 lo ha ricoverato in clinica dove,eseguiti diversi esami,sono state evidenziate ulcere gastriche sanguinanti che,dopo cure appropriate,non hanno sanguinato più.E’stato dimesso,non aveva più episodi di vomito e dissenteria.Ci hanno dato la terapia da seguire a casa in attesa dell’intervento al colon fra due mesi circa,Una volta a casa,sono tornati vomito e diarrea.IIl medico della clinica ha prescritto esame delle feci per la ricerca di elicobacter e clostridium.Non è necessaria la ricerca di sangue occulto nelle feci?Mi avevano detto che miomarito poteva mangiare tutto,ma vedendo che non stava bene,ho letto i Suoi consigli per il clostridium e,pur non sapendo con certezza se c’è l’infezione,avendo notato i sintomi da lei segnalati,ho provveduto a predisporre la dieta con alimenti senza grano e senza fibre,copesce bollito e cibi a base di riso,mais,latte di soia,sempre seguendo quanto letto su questo sito.Andremo anche da un gastrenterologo ma,mi dica per piacere,questa dieta va bene?Può mangiare la carne o altro.Sono stata prolissa,mi scusi,ma non potevo sintetizzare di più.Se vorrà rispondermi,Le sarò infinitamente grata.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Anche se la ringrazio per la fiducia, consiglio sempre di sentire un medico prima di mettere in pratica quando legge in rete perchè, oltre ad esserci la possibilità che quanto legge sia sbagliato (faccio il possibile perchè non sia così, ovviamente), molto spesso senza una diagnosi si potrebbe seguire un’indicazione non adatta.

      Sicuramente non ha fatto danni con l’alimentazione seguita, ma forse la più classica dieta in bianco sarebbe stata preferibile.

      Mi faccia in ogni caso sapere l’esito della visita con lo specialista.

    2. Anonimo

      La ringrazio,dottore.Senz’altro La aggiornerò.Ossequi

  4. Anonimo

    Sono un OSS, e lavoro presso una C.D.R. adesso c’è una signora affetta di clostridium, era tornata dal ospedale da 3 settimane, e sempre avuto diarrea anche 6 o 7 volte al giorno e anche 2 volte la notte, il giovedi, durante il bagno settimanale, a deffecato nel lettino-doccia, predisposto per fare il bagno, gìa prima aveva deffecato, due volte, dal venerdi dopo tre settimane di segnalazione al peresonale infermieristico, gli hanno fatto l’esame delle fecci, ed è risultato + adesso è un camera di solamento, ma la mia domanda è, vedendo che non serve la mascherina, la signora non va in bagno è al massimo seduta in carrozzina. se serve anche che il mangiare sia datto in vasoi di plastica e dopo buttarli, non mi è chiaro come se può contrarre questa infezione, se solo per le fecci, o anche per le vie aeree?, cioè boca naso, serve cambiare ogni volta le lenzuole anche se non sono sporche di fecci, e lavarle come indumenti infetti?. Grazie.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Il contagio è oro-fecale, quindi è ad alto rischio tutto ciò che viene a contatto con le feci o le parti intime della signora.

    2. Anonimo

      Sono stata ricoverata 4 mesi fa x un clostrididium difficile stavo malissimo febbre, vomito,diarrea, in terapia Flagil 3 volte al giorno, poi ho iniziato stare bene con tempo adesso ultimo esame di feci risultano che clostridium è crescuto… ma non sto prendendo nessuna terapia sto bene nel senso che non ho i sintomi di clostridium a parte un po di nausia ogni tanto dovrei iniziare prendere la terapia??’ il brutto di clostridium che puo ripeterssi in ogni momento è questo che mi spaventa……….

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Sarebbe sicuramente preferibile curarlo e risolvere così definitivamente.

    4. Anonimo

      grazie dottore anche oggi ho avuto episodi di vomito …..

    5. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Lo segnali al medico.

  5. Anonimo

    Sono una mamma disperata ho una bambina di 14 mesi che è positiva al battere di clostrium…le hanno somministrato tantissime cura e l’ultima è stata quella che lei citava in precedenza il metronidazolo ma dopo 1 mese ho ripetuto l’esame ed è ancora positivo.Mia figlia ha avuto 3 mesi di scariche molto liquide ma ora per fortuna le scariche sono terminate.Premetto la bimba ora sta bene il suo appetito non è al massimo però andiamo avanti…cosa posso fare?come mi devo comportare dopo 6 mesi che vedo che i risultati sono sempre positivi?grazie mille

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Il pediatra, in assenza di sintomi, le ha suggerito di provare a rimanere in vigile attesa (cioè stare a vedere)? A questo punto mi sembra l’unica strada.

  6. Anonimo

    La pediatra rimane sulle sue ed io sono sempre più preoccupata secondo lei come devo comportarmi?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Ad oggi non ci sono più sintomi?
      La bimba è cresciuta secondo le tabelle di crescita?

    2. Anonimo

      Il C.Difficile è un batterio saprofita, significa che in una certa quantità è presente normalmente nell’intestino, ma se cambia l’equilibrio della flora batterica prende il sopravvento e può diventare pericoloso, quindi il meccanismo per l’infezione “endogena” (cioè non contratta da un’altra persona ma sviluppata direttamente), è proprio uno squilibrio della flora, oppure se viene contratta la forma “esogena” (cioè “attaccata” da qualcun altro) perchè aumenta la carica batterica.
      Moltissime persone pur avendo una carica batterica alta sono asintomatici. I sintomi sono febbre, diarrea (che ha caratteristiche abbastanza specifiche, un colore verde scuro e/o la presenza di sangue), brividi.
      Alcuni probiotici come ad esempio il Saccharomyces boulardii, possono rivelarsi utili per combattere le infezioni ricorrenti da Clostridium difficile se assunti insieme all’antibiotico. La terapia antibiotica ricorrente è il metronidazolo o la vancomicina, che spesso deve essere ripetuta per un secondo ciclo. Prima di assumere qualsiasi farmaco chiedete sempre consiglio al medico.

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Grazie!

  7. Anonimo

    La bimba non parla ancora quindi non mi dice se sta male,la diarrea non c ‘è l ha più,non mangia tanto però la pediatra dice che cresce.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Una mamma capisce sicuramente se la bimba sta bene, anche se ovviamente non si esprime ancora; se stesse bene proverei a rimanere in vigile attesa, in alternativa (probabilmente meglio) sentirei un gastroenterologo pediatrico.

    2. Anonimo

      La bimba sembra stare bene anche se piange tutto il giorno e dorme poco.un gastroenteorologo l’ha già vista ed è lei che insieme alla dott che la segue che hanno deciso di darle quest’ ultima cura

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      “sembra stare bene anche se piange tutto il giorno”

      Il fatto che pianga tutto il giorno implica che qualcosa che non va c’è, serve capire cosa sia.

    4. Anonimo

      Ma lei cosa mi consiglia di fare.esiste qualcosa oltre ciò che ha già fatto che possa mandare via questo battere e cosa comporta se non andrà mai via?

  8. Anonimo

    Ottimo!!! Grazie!

  9. Anonimo

    Si può morire per colpa di questo batterio?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Nei Paesi occidentali è poco probabile, il rischio maggiore è legato alla dissenteria.

  10. Anonimo

    bravo