Tutte le domande e le risposte per Clamidia (Chlamydia): sintomi, trasmissione e cura
  1. Anonimo

    buonasera a tutti . domanda triste e ironica…ma se noi poveri digiunanti sessuali andiamo incontro all inferno…le prostitute che vita fanno?

  2. Anonimo

    Grazie, un ultima domanda, facendo una lunga terapia(intendo 6 mesi) con il PROSCAR si puo guarire dalla clamidia? I risultati del tampone colturale potrebbero risultare negativi??

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Proscar è un farmaco che ha tutt’altre indicazioni.

  3. Anonimo

    Salve vorrei rivolgere una domanda al dott.Scarano se è ancora reperebile. Mi ha detto gli esami che dovrá eseguire il mio compagno, e x me? Cosa mi consiglia di fare di più approfondito visto che gli esami colturali che eseguo x clamidia risultano sempre negativi? Grazie

    1. Anonimo

      nulla

  4. Anonimo

    buonasera.. io sono venuta a conoscenza di questa malattia solo poco tempo fa e tra l’altro per caso.. e leggendo che possono non manifestarsi sintomi visibili ma può comportare effetti anche gravi sulla fertilità mi sono un po preoccupata.. io effettuo ogni anno una visita ginecologica e un pap-test..è sufficente quel tipo di tampone vaginale per individuare una possibile infezione da clamidia o è necessario un tampone specifico??
    la ringrazio..

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Credo sia necessario fare approfondimenti specifici, ma consideri che se facessimo analisi per tutto quello che potenzialmente potremmo contrarre sarebbe una strada infinita.

  5. Anonimo

    grazie per lo sfogo e mi dispiace tanto.
    A presto

  6. Anonimo

    Questo non solo è stato l’inizio dei miei problemi, vorrei saperne di più visto che ha causato un anno di discussioni. Ho avuto rapporti extraconiugali solo con questo uomo,e quindi sono sicura d’aver preso clamidia da lui. Vorrei ringraziarla x aver dato risposta alle mie numerose domande,x me questa storia è stata un inferno… farò fare questi esami x sapere finalmente come stanno le cose. Due dottoresse mi avevano detto che ormai era tutto finito(VISTO GLI ESITI NEGATIVI DEI TAMPONI) anzi mi prendevano quasi in giro x la mia ossessione riguardo la clamidia(infatti facevo tamponi ogni mese) mi dicevano”AH! LA SIGNORA CLAMIDIA!” avevo quasi vergogna di farmeli fare, credo che ci sìa troppa poca informazione su questa infezione tra l’altro sporca(visto che si trasmette solo sessualmente)anzi direi che sono propio alcuni dottorini che la prendono alla leggera. Ho quasi perso la testa x questa faccenda, xkè quando lui ha fatto i tamponi e sono risultati negativi, sà cosa mi ha detto?? “HAI VISTO?? NON SONO STATO IO A TRASMETTERTELA!!” si rende conto?? io che sono stata solo con lui!!! tutto questo xkè una stupida dottoressa gli ha fatto credere che probabilmente lui non l’ha neanche avuta, addirittura a me ha detto che l’uomo a distanza di tempo può guarire anche senza antibiotico! Non ce l’ho con lui, la colpa non è sua, se gli hanno dato queste informazioni errate, e x la trasmissione purtroppo sono cose che capitano, e bisogna fare molta attenzione riguardo i rapporti sessuali con persone che non si conoscono…
    spero che con questi esami riuscirò finalmente a sapere la verità ed a guarire definitivamente…ho raccontato la mia storia x aiutare qualcun’altro che come me non ha trovato ancora soluzione al problema….grazie x le informazioni che mi ha dato le farò sapere….’

  7. Anonimo

    l’ureaplasma è un batterio molto piccolo come la clamydia, si trasmette per contagio sessuale e non solo.
    completa l’iter diagnostico con lo spermiogramma e la spermiocoltura al tuo partner.

  8. Anonimo

    Un ultima domanda, xké l’uroplasma?? Com’è successo??

  9. Anonimo

    Dunque pur avendo fatto i cicli di antibiotici non ho risolto nulla?? Sono ancora positiva? Il fatto del maleodorante la dott. Lo ha associato alla gardnerella(i sintomi ci sono tutti, infatti solo dopo 2gg dal rapporto sento il maleodore). Non é cosi? Ma poi questa ureaplasma cos’è in realtà ? Come si prende? Xké sono risultata positiva solo io lui no??

    1. Anonimo

      purtroppo sì, non hai risolto nulla. sei sicuramente ancora positiva alla clamydia ed al micoplasma (batterio simile alla clamydia).
      la presenza di secrezioni maleodoranti successive all’atto sessuale sono provocate dalla presenza della clamydia ed ureaplasma.
      essendo entrambi dei batteri molto piccoli risulta molto difficile individuarli se non nella fase iniziale dell’infezione.

  10. Anonimo

    In effetti ho fatto i tamponi xké una volta sembrava d’averla ripresa, invece i tamponi colturali risultarono negativi. Invece risultarono positivi quelli della ureaplasma. Avevo letto che questa era simile alla clamidia stessi sintomi e trasmettibile solo attraverso rapporti sessuali. Ma la dottoressa che mio ha fatto tamponi mi ha detto che non e cosi.io e lui abbiamo fatto solo i tamponi colturali, io ho fatto diversi cicli antibiotici lui no. Attualmente gli unici fastidi che ho sono solo gonfiore addominale (che noto si sgonfia dopo cura antib) e un odore sgradevole dopo il rapporto sessuale, che la dottoressa ha associato(senza controlli) ad una semplice candida.dunque potrebbe dirmi gentilmente cosa dovrei fare ora? Grazie

    1. Anonimo

      secondo quello che mi hai detto hai una infezione da clamydia ed ureaplasma associati. l’odore sgradevole delle secrezioni vaginali è senz’altro dovuta all’ureaplasma.
      Assolutamente il tuo partner deve eseguire uno spermiogramma + spermiocoltura (ricerca batterica, clamydia e micoplasma) in quanto è l’unico esame che mi rileva indirettamente la presenza o non della infezione.
      Eseguito l’esame è indispensabile che entrambi facciate una terapia adeguata x diverso tempo e da questo momento assolutamente attività sessuale protetta.
      ti aspetto con l’esame del seme.