Tutte le domande e le risposte per Cefalea muscolo tensiva: sintomi, cura e prevenzione
  1. Anonimo

    Ok,la ringrazio e cercherò di stare piu tranquilla.. Cordiali saluti.

  2. Anonimo

    Cosa?scusi non ho capito..

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Molto spesso è l’ansia la causa della lunga durata del mal di testa; come le hanno spiegato la tensione muscolare del collo provoca il dolore, e la tensione è spesso causata da una inconsapevole e continua contrazione dovuta all’ansia ed alla paura.

  3. Anonimo

    Salve,sono una ragazza di 18 anni.. in passato ho già sofferto di mal di testa,premetto che sono anche molto ipocondriaca..Comunque Da quasi un mese.. Ho male alla parte sinistra della testa.. Ho sentito il parere di vari medici e fiseoterapisti e tutti mi hanno detto che sono “molto legata” al collo.. e che di conseguenza mi prende anche la testa.. è Vero? Io prendo l’aulin e il dolore scompare x un po.. Ma poi torna.. Non è qualcosa di grave? io temo un tumore al cervello..

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Confermo la plausibilità della diagnosi; non esageri con gli antinfiammatori, rischia di cadere nella cefalea da farmaci.

    2. Anonimo

      i sintomi di un tumore sono diversi? e quli sono? La ringrazio.

    3. Anonimo

      La ringrazio ancora. Comunque io oltre che al mal di testa non ho nessun’altro sintomo..che possa ricollegarsi a un tumore. Ma allora non mi spiego come mai questo mal di testa non passa..

    4. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Purtroppo è un problema più diffuso di quanto creda e l’ansia, sicuramente, non aiuta.

  4. Anonimo

    ma figurati del paragone cmq speriamo che non sia niente di grave andro a farmi vedere il piu presto grazzie ancora

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Mi faccia sapere in caso di novità.

  5. Anonimo

    SALVE O 20 ANNI SOFRO DI MAL DI TESTA DA PIU DI 3 ANNI ULTIMAMENTE PERO MOLTO DIVERSI ALLINIZZIO MI VENIVANO DISTURBI SULL LA FRONTE O DIETRO LA NOCA COL PASSARE DEL TENPO NE SOFRO TUTTI I SANTI GIORNI ULTIMAMENTE PERO INIZZIA A PREOCCUPARMI PER SENTO SINTOMI MOLTO DIVERSI RISPETTO ALLINIZZIO OGNI TANTO MI SI PARALIZZA TIPO LA FACCIA E MI SI TIRANO DI BRUTTO NON SO SE NERVI O VENE SULLE TENPI O UN PO DIETRI E SOPRA LO RECCHIO SON DOLORI VERAMENTE FASTIDIOSI E NON SO PIU COME CONPORTARMI CIRCA UN ANNO FA MI ERO FATTO VISITARE E MIANNO DETTO CHE AVEVO CEFALEA CRONICA DANDIMO COME CURA UN ANTI DEPRESSIVO CHE IO O FATTO USO PER DUE SETTIMANE E BASTA PERCHE NON VEDEVO RISULTATI CMQ PRENDO O ATTICCHIPIRINA O MOMENT ACT MA ULTIMAMENTE NON MI DANNO IL RISULTATO CHE MI DAVANO PRIMA FORSE PERCHE MI SONO ANCHE ABBITUATO PRENDEDOLI CUASI TUTTI I GIORNI ORA PERO STA DIVENTANDO ISOPPORTABILE SOPRATUTTO IL FATTO CHE MI SI TIRANO DEI NERVI O DELLE VENE ALLA TESTA COSA MI CONSIGLIA DI FARE?GRAZZIE

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      1. 2 settimane per una cura preventiva con gli antidepressivi è un periodo troppo breve, serve aspettare almeno un mese per vedere risultati.
      2. Attenzione ad usare tutti i giorni antinfiammatori, il rischio è di incappare in cefalea da farmaci, creando un circolo vizioso da cui è più difficile uscire.

    2. Anonimo

      si lo so me laveva riferito anche il medico solo che appena o letto anti depressivi o preferito rinunciare cmq lei mi saprebbe dire che significa che si tirano i nervi o le vene della testa cuando mi viene poi sto sintimo ce la vena o nervo che ancora non so che si tira tanto dietro e sopra lorecchio oppure nelle tenpie mi saprebbe dir cualcosa perche mi preoccupa assai sto fatto grazzie mille

    3. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      In realtà è solo una sensazione, ne i nervi ne le vene si modificano.

    4. Anonimo

      speriamo grazzie ancora

    5. Anonimo

      a cmq non e che o i nerve o le vene si modificano ma si gonfiano e danno molto fastidio e le assicuro che non e una sensazzione lei che pensa che sia? grazzie

    6. Anonimo

      si sente anche a tatto che si induriscono e si gonfiano

    7. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      In questo caso lo farei vedere al medico mentre si manifesta il sintomo, ma tenga conto che potrebbe essere causato da un’inconsapevole tensione muscolare (mi perdoni il paragone, ma un po’ come quando “si spinge” per evacuare).

  6. Anonimo

    salve a tutti, e da 3 anni ke soffro di cefalea e dopo tutte le cure di un neurologo non riesco a trovare rimedio, mi fa male dietro la nuca sentendo la testa pesante e la parte destra della testa con fitte che a volte durano secondi e a volte istantanee, ho fatto tac e risonanze una all anno ed e tutto nella norma!!! ho provato col laroxil poi con il neuraben e ora con lyrica da mesi arrivando fino a250mg al di ma senza risultato e ora mi e stato detto dal neurologo di fermarmi ed eliminare 50mg ogni 5 giorni fino ad eliminarla e ora non so che fare, provi lei ad aiutarmi visto che assumo oki per bambino uno la mattina e uno la sera almeno 6 o 7 ore sto bene,,,grazie

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Laroxil non le aveva dato alcun beneficio?
      Oki da quanto tempo lo assume? Tutti i giorni? Il neurologo lo sa?

    2. Anonimo

      no il laroxil nessun beneficio,, assumo oki mezza dose da piu di un anno 2 volte al di, si il mio neurologo lo sa, mi ha detto di non farne abuso ma almeno quelle ore sto bene, e se non lo prendo la cefalea mi distrae anche da lavoro, a periodi mi si allevia un pochino e l oki lo prendo un po meno frequente, ce qualcosa di cosi leggero che sostituisca l oki mezza dose???

    3. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Immagino che per “Oki bambino” intenda mezza bustina; potrebbe pensare di passare ad Oki gocce, che possono essere dosate in modo ancora più basso.
      Attenzione a non cascare nel problema cefalea da farmaci, perchè con gli antinfiammatori è molto facile che succeda.

    4. Anonimo

      si lo so che corro questo rischio di cefalea da farmaci ma l alternativa e di tenermi il mal di testa, quindi preferisco cosi finche il neurologo non trova la cura adatta a me..le chiedo una cosa.ma mi consiglia una protezione per lo stomaco???? e se si, cosa??? oppure nel mio caso non ce bisogno?? perche sto attento ad assumere l oki sempre a stomaco pieno ci tengo a precisare!!!!! la ringrazio di cuore

    5. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Sì, potrebbe valere la pena assumere qualcosa a livello preventivo; io non posso prescrivere/consigliare farmaci, ma senta anche il parere del neurologo.

  7. Anonimo

    salve a tutti io soffro da un anno di cefalea tensiva da un anno ho fatto di tutto mi manca solo che mi aprono la.testa tutti mi pres crivono antidepressivi ma io non li tollero mi fanno stare malissimo.adesso un neurologo mi sta curando con delle gocce di didrogyl e prazene e dopo due mesi forse sto.un po’ meglio ma sono stanca di prendere sempre ansiolitici ho paura di prendere questo farmaco x tutti questi mesi non fa’ male?

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      L’alternativa è il mal di testa; purtroppo con i farmaci si valuta sempre il rapporto rischio-beneficio, ma nel suo caso non vedo particolari problemi anche se dovesse continuare a lungo.

  8. Anonimo

    salve sono Nicola, ho anche io da 4 anni una cefalea muscolo tensiva accompagnata da vomito psicogeno… sembra una specie di colpo allo stomaco. Dopo una delusione all’esame di stato e dopo essere stato bocciato all’esame di chimica all’università di Farmacia ho deciso di fermarmi dopo 4 anni di università e di lavorare in farmacia a causa di questo serio disturbo. Ho un mal di testa che mi opprime pur prendendo farmaci come il cipralex gtt 15 mg e 10 gtt di serenase la sera. Ho un padre medico che non sa + cosa fare. C’è da dire che c’è stata una manifestazione isterica con una cintura al collo. Tutti dicono di distrarmi e di uscire soprattutto lo psichiatra dove sono attualmente in cura. Sono stato al centro cefalee e ho fatto tutti gli accertamenti e gli esami di routine ma non è uscito alcunchè di organico . C’è da dire che è una forte depressione. Ho preso anche altri farmaci come il tavor fino a 6 mg al giorno e la paroxetina ma niente ho un mal di testa opprimente. Mi faccio tutto rosso in volto per lo sforzo dei conati di vomito. Mi sento una specie di taglio al collo e delle sostanze che vengono rilasciate dietro la testa. Riposo gran parte del giorno e a volte per il dolore mi vorrei “tagliare la testa”. Cerco una vostro consiglio o un aiuto da darmi . Grazie

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Purtroppo di fronte a medici, psichiatri e centri per la cura della cefalea temo che qualsiasi approccio io possa suggerire sarebbe già stato provato; immagino che per esempio Laroxyl sia già stato prescritto, giusto?

    2. Anonimo

      no

    3. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Non ho la presunzione di risolverle il problema, sicuramente è stato escluso per qualche motivo nel suo caso, ma al limite provi a valutarlo con il suo papà.

  9. Anonimo

    Salve, ho 23 anni, é da quando sono una bambina (5-6 anni) che soffro di mal di testa.
    Nell’eta dello sviluppo arrivavo a vomitare dal forte dolore, e poi dopo aver rimesso mi sentivo meglio.
    Dopo 2 gravidanze il mal di testa é cambiato. Mi prende dietro al collo, mi sale alla tempia e mi prende pure l occhio, piu frequentemente a dx.
    Ho fatto degli esami: la vista é ottima, l elettroencefalogramma é a posto e i raggi al collo e ai seni paranasali hanno riscontrato la perdita della lordosi con tendenza all inversione e una forma di sinusite. Io sento la mascella che mi fa un click quando apro e chiudo la bocca, e mi ritrovo spesso e volentieri durante la giornata a serrare la bocca ma involontariamente.
    Ho ma di testa tutti i giorni. Il mio medico mi ha dato il nimesulide 2 volte al di. Ma lo prendo solo al bisogno ( 1 al giorno, e in caso eccezionali ne prendo 2).
    Sono avvilita perche ho fatto questi esami e speravo di avere una terapia diversa dall’ aulin, e invece niente.
    Ora é una settimana che peró sento un mal di testa diverso, mi sento il collo rigido e come se avessi un cerchio alle tempie e un peso sulla testa. Mi é capitato di svegliarmi la mattina con un mal di testa fortissimo e appena mi alzavo mi sembrava come se mi colasse qualcosa sopra la testa. Mi sono anche spaventata.
    Non ne posso piu di vivere tutti i giorni con il mal d testa.
    Mi puo dire cosa altro potrei fare?
    La ringrazio di cuore.
    Giulia

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      L’ha seguita solo il suo medico, oppure anche specialisti?

    2. Anonimo

      Solo il mio dottore, ma non mi sembra molto esperto. Avevo intenzione di farmi fare l impegnativa per fare una prima visita in un centro cefalee.

    3. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Condivido assolutamente, è quello che le avrei suggerito io stesso; mi permetto infine di suggerire di non assumere nimesulide per più di 15 giorni di seguito, come da inidicazioni ministeriali.

    4. Anonimo

      Ok, grazie per il consiglio.
      Un ultima domanda. Secondo lei é utile fare l esame delle intolleranze alimentari? Glielo chiedo perché dove abito io non lo passa la mutua ma si fa solo nei centri privati e sono un bel po’ di soldi. Volevo sapere se puo essere utile al fine di migliorare il mio mal di testa.
      Grazie e cordiali saluti.

    5. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Per ora a mio parere no, a meno che non ci siano anche sintomi gastrointestinali come dissenteria, gonfiore, …

    6. Anonimo

      No niente di questi disturbi. Faro un consulto al centro cefalee e spero di migliorare il mal di testa.
      Grazie per la sua cordialità.

    7. Anonimo

      Salve dott,
      Le scrivo in quanto ieri ho fatto la prima visita al centro cefalee e mi hanno detto che il mio é un male di testa cronico ereditario, ma non mi possono ancora prescrivere la terapia di profilassi poiché mi devo prima “disintossicare” dall’aulin. A posto Dell aulin posso prendere solo la sera 10 gtt di RM e fra 3 settimane mi prescriveranno il sincronil per almeno 4 mesi.
      Come le sembra come cura? Noterò dei miglioramenti?
      Vorrei avere un riscontro da parete sua.
      Grazie e cordiali saluti.

    8. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      E possibile che la sera sia EN gocce?

    9. Anonimo

      Si sono quelle…..avevo sbagliato a scrivere mi scusi.

    10. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      E’ un ottimo approccio, non sarà semplice perchè queste 2 settimane saranno difficili ed anche abituarsi al secondo farmaco potrebbe non essere immediato, ma tenendo duro i risultati in genere sono ottimi.

    11. Anonimo

      Perfetto….é difficile i primi giorni perche se il mal di testa mi viene la mattina posso prendere le gocce solo la sera, e quindi devo riuscire a sopportare il mal di testa tutto il giorno. Ma il mio impegno é forte e ce la faró.
      Mi hanno detto che i risultati li vedrò dopo 2 mesi dall inizio del sincronil. É vero? Speravo che iniziasse a fare effetto decisamente prima dei due mesi.
      Grazie e cordiali saliti

    12. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      E’ possibile che gli effetti compaiano anche prima, ma è corretto l’atteggiamento dei medici che indicano una sorta di tempo massimo per evitare che il paziente, scoraggiato dalla mancanza di risultati, interrompa la cura.
      E inoltre possibile che sia previsto un incremento graduale della dose, quindi il tempo necessario dipende anche dalla dose obiettivo da raggiungere.

    13. Anonimo

      Ok perfetto…..grazie mille.
      Cordiali saluti.
      Giulia

    14. Anonimo

      Buona sera dott,
      Le scrivo in quanto sto seguendo molto attentamente la cura con topamax 25 mg, la prima sett 1 cp la sera, la seconda sett 1 cp la matt e 1 la sera, la 3 sett 1 cp la matt e 2 la sera e la 4 sett 2 la matt e 2 la sera.
      Ora sono alla 3 settimana e devo dire che gia noto ottimi risultati, mi é capitato di avere qualche mal di testa ma leggero e di breve durata, e solo 3 volte ho preso le gocce En la sera per qualche mal di testa piu forte.
      Inizio ad avvertire un po’ di nausea, poca fame, leggeri formicolii e un po’ crampi ma non mi danno noia questi effetti indesiderati che gia mi aveva anticipato la dottoressa del centro cefalee. La mia domanda é un altra.
      La sera prendo le compresse e poi vado a letto, ma non riesco a dormire anche se ho tanto sonno.
      Fino all una e mezza, le due non mi riesco ad addormentare. Come mai? É dovuto dal topamax?
      Mi perdoni se le chiedo queste cose ma io odio leggere i bugiardini dei medicinali, perche se no poi tutti gli effetti indesiderati mi vengono anche se non mi dovrebbero venire. Eheheh…
      Potrei prendere 13 gocce di EN x l insonnia o creerebbe dipendenza?
      Grazie e cordiali saluti.
      Giulia

    15. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Non le nascondo che En, come qualsiasi altro farmaco simile, possa dare un po’ di dipendenza, ma a questo punto la domanda deve essere a mio avviso diversa: tardare a prendere sonno è un problema, oppure è un qualcosa di gestibile che non influisce sul quotidiano? A mio parere, in altre parole, deve valutare non tanto il rischio di dipendenza, ma questa possibilità in rapporto ai disagi che le crea non prendere le gocce.

    16. Anonimo

      Le gocce non le prendo spesso dal momento che non tantissimi attacchi ti mal di testa, ma quando mi capita di prendere noto che mi viene subito sonno e mi addormento subito.
      E comunque mi crea disagi sul quotidiano perche con due bambini il giorno dopo sono stremata non riuscendo a dormire le giuste ore di notte.
      Quindi cosa mi consiglia di fare?
      Grazie.

    17. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Essendo farmacista ho sicuramente una visione un po’ di parte, ma a mio avviso potrebbe tranquillamente provare En per qualche giorno (per pochi giorni non rischia dipendenza); se si trovasse bene valuterà se continuare o meno, se per qualsiasi motivo non si trovasse bene ci saremo tolti il dubbio.
      Potrebbe anche pensare di assumere un numero di gocce diverse a seconda del caso, è possibile che le bastino anche meno di 13 gocce per dormire.
      In ogni caso senta anche il parere del medico o della specialista e non decida solo in base alle mie parole.

    18. Anonimo

      Ok perfetto.
      Grazie mille.
      Cordiali saluti.

  10. Anonimo

    Da quando sono in cura per ipotiroidismo (13 gocce di Tirosint), le crisi di cefalea tensiva sono diventate molto più frequenti e più forti. Nè l’endocrinologo nè il neurologo hanno capito la causa di questa situazione che è diventata molto pesante, specie negli ultimi tempi. Ho preso per anni, Sereupin e Laroxyl, ma adesso il neurologo ha provato a cambiare con Fluoxeren,prima, poi Cipralex e ora Sulamid, ma senza alcun risultato, anzi, le crisi si ripetono sempre e più frequenti.
    Ho 70 anni e, in generale godo di buona salute (almeno dai risultati degli esami clinici).
    A questo punto, il neurologo mi propone un week hospital per disintossicare l’organismo dall’abuso di farmaci e trovare la cura giusta. Non so cosa fare e come uscire da questa pesante situazione.

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Sinceramente non saprei davvero cosa consigliarle, al su posto prenderei seriamente in considerazione il suggerimento del neurologo.