Gentile utente, per garantire maggiormente la tua privacy i tuoi contributi potrebbero essere mostrati sul sito in forma anonima.

Leggi le condizioni d'uso dei commenti.

  1. Anonimo

    Grazie mille Dottore.
    Farò come dice Lei.

  2. Anonimo

    Dottore da alcuni anni ho un calcolo all’interno della cistifellea, che è stato diagnosticato con una ecografia effettuata a seguito di una prima colica. L’unico calcolo ha un diametro di 22 millimetri. E In media una volta all’anno mi causava una colica, che essendo, per fortuna cosi rare, decisi personalmente di non operarmi. Anche confortato dalla rarità dell’evento.
    Ora a distanza di circa 10 anni, quasi mi sono dimenticato di avere un elemento estraneo nel mio corpo all’interno di un organo, però non vorrei che questo essere silente, sia fonte di complicazioni ben più importanti nella gravità. Cosa mi consiglia?, Anche perche vorrei curarmi in maniera naturale cercando di sciogliere il calcolo con uno stile di vita e di alimentazione adeguato a me. Esistono in sostanza delle possibilità concrete e sicure di tenere sotto controllo l’organo senza per forza passare da ecografie, tac e quant’altro e conseguenza prendersi tutte le radiazioni del caso che tutti questi generi di esami causano?. Le chiedo a livello farmaceutico, fitoterapico e quant’altro. grazie mille.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      È da 10 anni che non ha più coliche?

    2. Anonimo

      Ho avuto l’ultima colica circa 5 o 6 anni fa Dottore

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Improbabile che possa “curarlo” nel senso di risolverlo, ma se non le ha più dato problemi può valutare con il medico di rimanere in vigile attesa.

  3. Anonimo

    No dottore mai..

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Non posso che consigliarle una visita medica, in alcuni casi è una sorta di recidiva dei calcoli della cistifella (anche se asportata), ma è raro che succeda.

  4. Anonimo

    Sinceramente non ho mai accusato dolori ..è stata tolta propio per evitare ciò. .

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Ha mai sofferto di colon irritabile?

  5. Anonimo

    Buongiornooo dottore sono Claudio ho 30 anni ..tre anni fa sono stato operato di colecisti. .l avevo piena di calcoli..in laparoscopia. …da una decina di giorni a questa parte avverto dolore sotto costole destra che si irradia alla schiena..cosa può essere questo disturbo?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Il dolore le sembra simile a quello che provava allora?

  6. Anonimo

    Buongiorno, vorrei sapere se da un Tac dell’addome sono individuabili calcoli o tumori alla cistifellea, se la cistifellea infiammata può ingrossare il fegato. Il dolore alla cistifellea è delimitato in una particolare posizione o può estendersi a tutto l’addome. È un dolore continuo ? È possibile che al mattino sia più lieve e che dopo pranzo diventi acuto fino al momento di coricarsi. Ci possono essere alterazioni nelle analisi del sangue o delle urine che possono essere il campanello di allarme per tumori all’addome ?
    Grazie infinite

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Individua i calcoli e potrebbe individuare eventuali tumori.
      Gli esami del sangue classici quasi mai danno indicazioni specifiche sui tumori.

    2. Anonimo

      Con una Tac da cui risulta nella norma il fegato, la colecisti. Il pancreas morfo-volumetricamente regolare con coda ripiegata su se stessa che presenta una minima ectasia del dotto di Wirsung omogenea e alcune piccole ondulazioni calcifiche intraghiandolari. Con esami del sangue in cui la bilirubina è 0,6 (0,1/1,1), transaminasi ast 22 (0/31), transaminasi alt 13 (0/31), gamma gt 29 (5/38), amilasi psncreatica 17 (13/53), ves 17 (0/15), proteina C reattiva 0,72 (0,00/0,50), sodio 140 (134/146), potassio 4,5 (3,5/5,1), magnesio 1,9 (1,70/2,50), glucosio 80 (65/110), urea 26 (10/50), creatinina 0,52 (0,50/1,00), leucociti 7,97 (4,00/10,00), eritrociti 4,17 (3,84/5,10), emoglobina 13,5 (12,0/14,9), ematocrito 41,0 (35/45), trigliceridi 70 (30/150), creatina chinasi 28 (70/150), colesterolo 263 (45), urlato 4,1 (3,0/7,0), ferro 86 (30/160), lattatodeidrigenasi 320 (230/480), fosfatasi alcalina 81 (35/120), proteine totali 6,6 (6,5/8,2), folato 15,8 (2,7/17,0). Età 70 anni.
      È possibile che ci sia un tumore al pancreas in quanto ci sono forti dolori sull’addome alto sotto lo sterno ? Quali sono esami supplementari per stabilire se è veritiero ?
      Grazie mille per la risposta

    3. Anonimo

      Dimenticavo dottore ho molto appetito, solo che dopo il pasto il dolore aumenta.

    4. Anonimo

      Ho sbagliato: colosterolo 263 (45)

    5. Anonimo

      Perché scrivo una cosa e me ne prende un’altra ? Colesterolo 263 colesterolo Hdl 76

    6. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Perchè pensa proprio ad un tumore al pancreas? È stato escluso un problema di stomaco?

    7. Anonimo

      Domani mi vado a fare una gastroscopia ed una colonscopia per essere sicuro che non ci sia altro, penso al pancreas perché mio padre è morto per un tumore al pancreas. Le analisi che ho fatto ad oggi possono escluderlo ?
      Grazie

    8. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Il fatto che l’amilasi sia nella norma è un punto di partenza.

    9. Anonimo

      Grazie mille, la Tac si può fare anche mirata ai soli organi superiori od è meglio una eco per visionare più a fondo fegato, colecisti e pancreas.

    10. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Dipende da cosa si cerca.

    11. Anonimo

      Ho rifatto gli analisi del sangue, tutto nella norma, ho fatto di nuovo l’ecografia all’addome superiore tutto nella norma, la colonscopia tutto ok, nella gastroscopia sono state rilevate placche di candida a livello di tutto l’esofago. Penso che questa candida potrebbe dipendere dai pouf di cortisone che assumo per la mia BPCO cosa ne pensa ? Non riesco però a capire tutti questi dolori all’addome come le avevo già spiegato ai quali in questi due ultimi giorni si è associato anche un forte mal di testa.
      In attesa che possa consultare lunedì anche il mio medico riesce a darmi qualche maggiore delucidazione in merito. Grazie mille

    12. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Sì, la causa della candida è sicuramente questa.
      2. Non escludo che sia ansia, ma è solo un’ipotesi.

  7. Anonimo

    Salve dottore! Sto soffrendo di male allo stomaco e dolori all’addome destro. Il mio medico presume che siano calcoli e quindi martedì devo fare un’ ecografia all’addome completa. I dolori però a volte li sento anche all’addome sinistro e adesso anche un po’ al seno. Volevo chiederle se questi sintomi potessero essere collegati ad un possibile calcolo.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Sì, è plausibile; alternative potrebbero essere lo stomaco (gastrite?) od il colon irritabile.

    2. Anonimo

      Si soffro di gastrite. Ma questa volta prima del dolore allo stomaco mi è venuto prima dolore all’ addome destro

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi tenga al corrente.

    4. Anonimo

      Va bene… la ringrazio

  8. Anonimo

    Salve gentile dottore,volevo solo porle una domanda,2 anni fà ho fatto un ecografia alla cistefellea,con riscontro negativo,tutto nella norma……i calcoli biliari si possono formare in 2 anni e dare sintomi …oppure occorre più tempo…..grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Potrebbero formarsi.

  9. Anonimo

    Buonasera dottore da 34 anni so di avere dei piccoli calcoli alla colecisti la prima colica avvenne in gravidanza. Ci ho convissuto abbastanza bene avendo non piu’ di 1 colica o 2 l’anno. Sto attenta alla dieta da ieri sera ho un po’ di febbre e tanta spossatezza ho vomitato tutta la notte. Cosa mi consiglia gli antobiotici oltre al deursil?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Visita medica, va bene conviverci finchè possibile, ma potrebbe venire il momento di intervenire in modo più definitivo.

    2. Anonimo

      Il dottore non e’ potuto venire a visitarmi poiche’ si e’ fatto male non cammina per telefono mi ha detto di prendere un antibiotico. Laugmentil va bene secondo lei? Grazie.

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Purtroppo non posso suggerire od avvallare farmaci, mi dispiace.

  10. Anonimo

    Buongiorno dottore ho un calcolo di 22mm alla cistifellea ultimamente mi sta dando molte noia apparre sempre coliche digesstine molto lenta…a messo che sia dovuto dal calcolo ho sempre male alla pancia dolore tra le spalle soffro anche di reflusso e mi sta capitando di avere fitte al costato sinistro basso fino dietro premesso che ho fatto elettro cardiogramma e lastra torace nella elettro cardiogramma del pre operazione ci sono stati dei picchi che non andavano bene ma mi hanno razzi curato dicendomi che era la macchina e me lo hanno rifatto la terza volta e andato bene che dovrei fare? La ringrazio anticipatamente

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi perdoni, ma non ho capito la domanda.

    2. Anonimo

      Tutti questi si tomi e dolori possono essere dovuti esclusivamente al calcolo?

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Sì, è possibile, ma non escludo che ci sia anche un problema di reflusso gastroesofageo.

  11. Anonimo

    Da circa 2 anni ho un calcolo di 16 mm che non è variato ma si sono fomati ultimamente altri da 5-6 mm. Non ho disturbi, ne dolori alcuni.L’ecografo mi ha riferito che potrei non avere problemi per il corso della mia vita (ho 47 anni) ma potrebbe peggiorare anche improvvisamente.Fino ad un anno fa mangavo di tutto fritture incluse mai avuto problemi.Premetto che sono ipocondriaco e ansioso.
    Nel corso dell’ultimo anno hanno ho perso 20 kg scendendo addirittura a 4 kg sotto il peso forma, può aiutarmi ad evitare una possibile operazione.
    La cosa mi spavenda al quanto conoscendo alcuni amici che hanno eseguito l’operazione in laparoscopia, mi hanno riferito di aver sofferto tanto dopo l’operazione.

    La ringrazio per la disponibilità.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Giusto dimagrire, ma se la perdita di peso è stata troppo rapida potrebbe essere la causa della formazione degli altri calcoli; se non le hanno mai dato problemi potrebbe pensare con il medico di rimanere in vigile attesa.

  12. Anonimo

    Mi dica lei….

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi viene quasi il dubbio di un colon irritabile con prevalenza della stitichezza; mangia frutta/verdura? Beve a sufficienza?

    2. Anonimo

      Verdura si (prevalentemente insalata e carote crude), frutta poca o quasi niente e bevo circa 1 l.di acqua al di……

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Provi ad aumentare tutte e tre (frutta, verdura, acqua) e possibilmente esercizio fisico, dovrebbe averne grande beneficio.

    4. Anonimo

      Al mattino bevo una bustina di fibra liquida per aiutare l’intestino, ma i crampi intorno all’ombelico li ho ancora e volevo dirLe che non mai fatto feci puzzolenti come da quando ho questo disturbo inoltre ho sempre dell’aria da buttare fuori anche questa dall’odore sgradevole. Sono disturbi da collegare a che cosa (fegato-stomaco-intestino???????) visto che mi hanno detto che il calcolo non dovrebbe essere la causa del mio malessere. Anche il respiro è diventato corto e riesco a respirare solo con la parte alta dello sterno…..

    5. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Le cause possono essere numerose, ma data anche la mancanza di respiro è opportuno un parere medico.

    6. Anonimo

      Sono stata anche dal cardiologo, ho fatto l’ecocardiogramma, la prova dello sforzo e l’holter ma non ha trovato nulla.

    7. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Soffre d’ansia?

    8. Anonimo

      Non saprei, l’unica cosa che posso dirle ancora è che anche quando mangio dopo un po mi si gonfia la pancia e faccio aria…..poi ho fatto degli esami del sangue i classici esami di routine che si fanno per controllo periodico e sono tutti nella norma a parte gli eosinofili che sono bassi……

    9. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Vale a mio parere la pena rivolgersi ad un gastroenterologo, per capire le cause del gonfiore (che potrebbero essere causa a loro volta dei sintomi cardiaci).

  13. Anonimo

    Capitano durante l’arco della giornata, di notte fino ad ora no, non mi sono mai svegliata di notte con crampi o dolori……

  14. Anonimo

    No, solo i disturbi che le ho elencato sopra…….

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Questi dolori si accentuano dopo i pasti?
      Capitano anche di notte?

  15. Anonimo

    Ah dottore mi sono dimenticata di dirle che a volte ho anche un senso di pienezza nell’ingurgitare cibo e senso di nausea ma non vomito. Grazie ancora.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Le capita di avere episodi di diarrea?

  16. Anonimo

    Buongiorno dottore ho fatto un eco all’addome perché avevo sempre dolori e crampi allo stomaco e sotto entrambe le costole, mi hanno trovato un calcolo alla cistifellea che però per l’ecografo non è questo che mi può dare fastidio. Cosa è secondo lei? Ah dimenticavo io soffro anche di stitichezza e le mie feci hanno una puzza molto sgradevole e sono piccole ma allungate, può esserle utile questo mio dettaglio??? Grazie

  17. Anonimo

    BUON NATALE A TUTTI ,CHE SIA UN NATALE PIENO DI SALUTE E SERENITA.

  18. Anonimo

    VORREI SAPERE SE PRENDENDO LO ZENZERO PUO FAR SALIRE LA PRESSIONE. AVENDO LA PRESSIONE ALTA POSSO PRENDERLO GRAZIE

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Assume farmaci per la pressione alta?

    2. Anonimo

      SI, ASSUMO IL CARVEDILOLO HEXAL 25MG META COMPRESSA LA MATTINA META COMPRESSA LA SERA. INOLTRE ASSUMO PER IL DIABETE METBAY DA 500, UNA COMPRESSA PRIMA DI PRANZO UNA COMPRESSA PRIMA DI CENA. GRAZIE DI TUTTO E SCUSI DEL DISTURBO

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      L’unico eventuale rischio è che la pressione scenda troppo, quindi inizi con dosi basse per verificare la risposta del suo organismo.

    4. Anonimo

      GRAZIE DI TUTTO

  19. Anonimo

    MI CAPITA SPESSO DI ENTRARE SU QUESTO SITO,E HO POTUTO NOTARE CHE IL DOTT.CIMURRO DA SEMPRE BUONI CONSIGLI, E TUTTO QUESTO LO FA CON PASSIONE COMPLIMENTI NON E DA TUTTI, ANCH IO MI SONO RIVOLTA A LUI PER UN CONSIGLIO E SUBITO MI HA RISPOSTO GRAZIE

  20. Anonimo

    Grazie dottore per l’interesse dimostratomi. Mi scusi se l’ho mitragliata di domande. Complimenti per i suoi siti di interesse medico che forniscono in maniera dettagliata ogni problema di salute.

  21. Anonimo

    Buongiorno dottore finalmente ho contattato il medico di base il quale mi ha detto che le scariche improvvise alternate a stipsi e borborigmi nella pancia non sono causate dal calcolo. Lei me lo conferma? Invece per i dolori sotto il costato destro e intorno all’ombelico quelli si che sarebbero da collegare al calcolo, mi conferma anche questo? Per quanto riguarda i dolori se non è il calcolo, il medico mi ha detT che potrebbe essere un infiammazione della cistifellea, Lei cosa ne pensa?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Confermo.
      2. Sì, è possibile.
      3. Possibile anche questo, soprattutto se il dolore si riflettesse fino alla spalla.

  22. Anonimo

    bougiorno dottore
    per favore voglio sapere si nel mio caso i nicissario l entervento chirogico
    grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Questo è da valutare con il suo medico e con il chirurgo.

  23. Anonimo

    buonasera dottore
    io ho fatto prima ecografia 26.9.2014 me anno deto che ho il calcoli allacistifellea di 30mm di diametro .
    e oggi ho fatto un altra ecografia me anno deto chi due formazioni calcolotiche con dimensioni di circa 1,8 e2 cm lo vedo in po di diverenti

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      In effetti è davvero strano questo margine di errore.

  24. Anonimo

    buongiorno.
    avevo riferito in merito a feci verdi dopo chiare e gialle.
    il mio medico ha diagnosticato un virus di quelli che si prendono in questo periodo con vomito e febbre, e di base una colite spastica.

    un secondo parere medico mi ha consigliato analisi bitulina e radiografia addome per escludere un possibile calcolo autoeliminato e una presenza di fango biliare.

    ad occhio quale le sembra la più probabile?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      La prima, ma le ricordo che non sono medico e quindi non dia troppo peso al mio parere; la seconda acquisterà maggiori probabilità se i sintomi persistessero a lungo.

    2. Anonimo

      grazie cmq 🙂
      da quel che ho capito la cura è la stessa: dieta e nel caso di colite mancanza di stress.
      p.s.
      complimenti per il sito. dà informazioni senza allarmare

  25. Anonimo

    grazie dottore

  26. Anonimo

    buongiorno dottore
    io ho cistifellea di 3mm me non santo male da 4 mese e celo bontamento com dottore chirurgica per tolerla cosa devo fare scosa per scritora male

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Se non sente dolore prima di toglierla sentirei anche il parere del medico di base.

  27. Anonimo

    Durante un check up con ecografia sono stati individuati calcoli alla cistifellea che non mi danno nessun problema. Sono grossi. Devo operarmi????

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Dipende dalla dimensione; se molto grossi è probabile che o presto o tardi inizieranno a darle fastidio e può essere che il medico voglia intervenire adesso per evitare il rischio di un’operazione d’urgenza.

      Cosa le è stato consigliato?

    2. Anonimo

      Ho fatto la visita dal chirurgo che è’ chiaro che vuole operare, il mio medico di base ha detto che l’orientamento attuale della medicina e’ da operare ma non con urgenza, mentre anni fa se non davano problemi si consigliava di tenerli….quindi io sono combattuto….il medico di base mi ha detto che con gli anni potrebbero dare tumori nelle zone circostanti……

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Bisogna dare il giusto peso a questa correlazione:

      Più che altro, a mio parere (NON sono medico!), il rischio maggiore è doversi operare all’improvviso e in urgenza.

    4. Anonimo

      Buonasera dottore, circa 4/5 anni fa avvertivo dolori al petto sx con sensazione di extrasistole e fatica nel respirare. Il medico di base mi aveva prescritto un eco all’addome completo, da qui mi è stato diagnosticato un solo calcolo mobile alla cistifellea di 15 mm. Da allora una volta all’anno vado per un controllo, e il calcolo è sempre delle stesse dimensioni. Dopo aver fatto la visita dal mio medico di base (toccato tutto l’addome) dice di evitare l’intervento. Ma io ultimamente sento come senso di nausea, alterno giorni di scariche normali a scariche chiare e molto odoranti, sento fitte sotto il costato destro, fianco destro e zona della schiena. Alla schiena un po’ ho sempre sofferto. Cosa mi consiglia di fare?

    5. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Ansia?
      Ha mai sofferto di colon irritabile?

    6. Anonimo

      Più che ansia diciamo che sono parecchio nervosa, sia nel parlare che nello scrivere (si è accorto il medico di base, facendomi trascrivere dei farmaci), ora non so se sia quello, ma le fitte che sento sotto il petto e il costato destro a cosa devo collegarle se anche l’ecografo esattamente un mese fa ha detto che coliche non ne avevo fatte e nemmeno erano in corso (praticamente ha trovato tutto nella norma proprio come le ecografie precedenti). Grazie.

    7. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      La causa potrebbe essere lo stress, ma ovviamente la mia è solo un’ipotesi che lascia il tempo che trova, quindi raccomando di rimanere in contatto con il medico.

    8. Anonimo

      Mi scusi dottore se la disturbo ancora, ma nell’weekend appena trascorso ho avuto scariche accompagnate a parecchio muco (le controllavo perché il medico di base mi aveva detto di dare un’occhiata) è sempre tutto collegato al calcolo secondo Lei?

    9. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Lo legherei di più allo stress.

    10. Anonimo

      Dottore mi sono anche dimenticata di dirLe che quando sto due giorni senza andare in bagno, ho dolore nella parte bassa destra che a sensazione sembra che prenda la gamba. Temevo fosse l’appendicite ma il medico di base dopo aver toccato la parte ha detto che non c’era nulla. Quindi tra fitte al petto che arrivano improvvisamente, dolori sotto il costato destro e altri sintomi elencati sopra, non saprei più come comportarmi. Un calcolo di queste dimensioni può provocare questi disturbi? E se si perchè il medico di base mi ha detto che non c’è nulla, anche se io ho questi disturbi? Mangio qualcosa e mi sento subito piena. Grazie per una sua consulenza in merito a ciò che Le ho appena descritto.

    11. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Escluderei anch’io che sia il calcolo, mentre l’ansia sicuramente influisce molto.

    12. Anonimo

      Ma queste fitte ora le ho da lunedi e dal medico per fare una visita sono andata mercoledì. Secondo Lei è normale che ci siano ancora, anche se il calcolo non è la causa scatenante dei miei disturbi?

    13. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Sì, potrebbe essere normale, in ogni caso magari oggi senta telefonicamente anche il parere del medico.

    14. Anonimo

      Ho telefonato al medico ininterrottamente, ma oggi non era reperibile. Quindi chiedi a Lei un altro consulto. Come mai quando ingerisco cibo mi sento subito piena e i crampi si fanno sentire di più? Ho pensato di prendere un buscopam, secondo Lei peggioro la situazione? La ringrazio per la sua disponibilità.

    15. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      In queste forme è abbastanza normale sentirsi subito pieni, mentre purtroppo non posso consigliare/avvallare farmaci.

  28. Anonimo

    buongiorno dottore,

    circa due settimane fa ho avuto feci grigio chiaro (un solo episodio),
    dopo qualche giorno dall’episodio ho avuto febbre e vomito (un giorno).
    da allora ho avuto prima feci giallo verdi (un paio di giorni) e poi feci verde scuro. ho pensato alle febbri che coinvolgono l’apparato digerente ma ormai, come dicevo, sono due settimane.
    sono calcoli biliari?
    (sto prendendo attualmente fermenti lattici, durante la febbre vomito curato con jeffer e febbre con tachipirina)

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Ad oggi che sintomi ci sono esattamente?

    2. Anonimo

      non ho nessun altro sintomo.
      solo feci verdi scuro.
      fino a prima di ieri erano lucide e morbide.
      oggi erano della consistenza normale ma ieri non sono andato in bagno

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      In genere il colore verde è segno di malassorbimento, raccomando quindi di sentire il medico e valutare con lui se insistere con i fermenti lattici o fare qualche indagine.

    4. Anonimo

      grazie.

  29. Anonimo

    Buona sera dott.mi scusi se la disturbo ho fatto il 3/11/2014 un ecografia addome superiore ho tutto regolare solo la colecisti nel suo interno si osservano alcuni spots iperecogeni in sospensione come per fango biliare ed alcune formazioni iperecogene senza cono d’ombra posteriore di 4mm di DM, da riferire a depositi di colesterina.Attualmente prendo deursil 225mg a rilascio prolungato mattina e sera lei cosa ne pensa riesco facendo questa cura e stando attento all’alimentazione a far togliere questo fango biliare grazie di tutto

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Sì, sono fiducioso, o quantomeno riuscirà a conviverci senza averne problemi.

    2. Anonimo

      grazie della sua risposta e mi scusi se ho disturbato

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Nessun disturbo, nel mio piccolo sono a disposizione.

  30. Anonimo

    Buonasera dottore le chiedo un consulto ho un calcolo grande alla cistifellea mi sembra 23 mm sono in fase preoperazione e da tre giorni mi da male proprio dove ho il calcolo va e viene ma è più il tempo che ho dolori ma non so Co. E mai non digerisco vado in bagno 1 volta al giorno ma ho dolore sia all addome che allo stomaco e basso ventre come se digerisco all asciutto E ho il cibo fermo nella intestino e il bruciore forte ho fatto la gastroscopia Cardia incontinente e cn l eco calcolo alla cistifellea chissà da quanto me lo porto grazie mille in anticipo le premetto che sono in terapia d ansia e prendo Antidolorifici tachiperina prima al bisogno ora un massimo di tre volte al giorno e poi possibile che questo dolore sia così acuto non c’è un a posizione per far spostare il calcolo? Grazie mille

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Purtroppo non c’è modo di fare nulla, se non antidolorifici.

La sezione commenti è attualmente chiusa.