1. Anonimo

    Buona sera dott. Io ho un dubio.Ho delle coliche biliare e pure nell 2009,il 4 di febraio mi e stata tolta la cestifelia con tanto di ercp 4 giorni prima.Che sono queste coliche ?Grazie!

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      La diagnosi di colica biliare è stata fatta dal medico?

    2. Anonimo

      no,pero mi ricordo molto bene com’erano 4 anni fa….dolori uguali…

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Però converrà con me che la causa non è sicuramente quella; probabilmente sono dolori intestinali, ma raccomando in ogni caso (anche dato il recente intervento) di sentire il medico per una diagnosi più precisa.

  2. Anonimo

    buongiorno
    ciclicamente soffro di fitte al fegato che essendo asintomatico mi inducono a pensare che siano calcoli. il mio medico curante mi ha prescritto una gastroscopia per un controllo allo stomaco. mi scarico regolarmente, forse fin troppo, 2 o 3 volte al gg e seguo una alimentazione con molta frutta e verdura. pensa sia il caso di fare anche un eco all addome per un controllo piu approfondito?
    son affetto dal morbo di ghilbert non so se puo essere altrettanto significativo- grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      L’evacuazione è sempre con feci ben formate?

    2. Anonimo

      purtroppo no le feci sono variabili da compatte a cremose e quando cremose ho pure delle perdite di sangue, sopratutto nei mesi estivi, ultimamente non ho piu avuto perdite di sangue. sangue di colore rosso vivo

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Più che ad una gastroscopia avrei forse pensato ad una colonscopia; credo che al suo posto sentirei un gastroenterologo, per un’indagine a più ampio raggio.

    4. Anonimo

      grazie mille dopo la gastro controllero anche l intestino anche se i dolori a livello costolare son qeulli che piu mi preoccupano
      arisentirci

  3. Anonimo

    sONO STATO OPERATO PER L`ESTRAZIONE DELLA CISTIFELLE
    CONTENETI CALCOLI BILIAR.
    Secondo lei che tempi necessito per una completa convalescenza.
    Quando potrò riprendere a fare erercizi fisici.
    Grazie.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Non me la sento di risponderle: oltre a non essere chirurgo la risposta dipende da troppi fattori (tipo di tecnica per l’intervento, età, stato di salute generale, cicatrizzazione, …).

  4. Anonimo

    salve dottore mi sono stati diagnosticati 2 calcoli alla cistefelea uno da 16 ml e uno da 21ml, i calcoli li ho scoperti x caso x via di una radiografia x la frattura di costole, non mi hanno dato mai probblemi , mai una colica,secondo lei devo intervenire con intervento chirurgico x l’esportazione della cistefelea?? grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Gliel’hanno consigliato?
      Personalmente non sarei così propenso alla luce del fatto che non le ha mai dato problemi.

  5. Anonimo

    Buongiorno dottore,
    sono una ragazza di 25 anni, da circa due mesi sto facendo diversi controlli, in seguito al rigonfiamento di un linfonodo in zona laterocervicale, fra questi oggi ho eseguito di mia iniziativa un’ eco addome completo, poichè in quest ultimo periodo ho sempre dolori sotto le costole o di fianco (ma ad entrambi i lati) e alla schiena, che a dire il vero, non so nemmeno se siano correlati al riscontro di oggi di ben 13 calcoli alla colecisti, poichè l’ecografista mi ha detto che sono calcificati, e che quindi li ho da almeno 2 anni! Sono di grandezze variabili, dai 4 mm al più grande di 9 mm. Secondo Lei, visto che sono numerosi è necessario l’intervento? L’ecografista mi ha anche detto che esiste un farmaco ma che funziona solo nel 10% dei casi. Pensavo poi che nell’intervento venissero asportati solo i calcoli, invece da quanto appreso sopra viene per forza asportata la cistifellea, giusto? Mi chiedevo, ma sono diffusi anche fra i giovani? Mi scusi per l’ignoranza, ma credevo fosse una patologia dell’età avanzata..inoltre sono una persona di peso normale, anzi al limite del sottopeso (sono alta 1.66 e peso 52).
    Grazie per la sua attenzione.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      1. Confermo, in caso di intervento viene asportata la colecisti; è un intervento di routine, ma se i calcoli non danno fastidio è raro che si proceda.
      2. Sì, sono più diffusi di quanto si pensi, ma spesso non danno problemi e quindi non vengono diagnosticati.

  6. Anonimo

    buongiorno dottore venerdi mi sono fatta un ecografia all addome superiore perchè quando mi abbassavo mi faceva male sotto la costata destra mi sentivo come una pallina che urtava la costola le ecograco mi ha detto che ho un calcolo di 15mm alla coliciste mi mi devo operare non ho avuto mai una colica fortunatamente ma ho paura di operarmi l ecografo mi ha detto che solo con l operazione va via grazie e buona domenica

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Ne parli anche con il suo medico, ma temo che la scelta sia effettivamente tenersela od operare.

  7. Anonimo

    DA VARI ANNI MI HANNO DIAGNOSTICATO CALCOLI ALLA CISTIFELLEA,CHE NON MI HANNO MAI DATO COLICHE NE’ DOLORETTI,SE NON ME LO DICEVA IL MEDICO NON SAPEVO DI AVERLI.SOFFRO DI EPATITE C CRONICA E DI TANTO IN TANTO FACCIO L’ECOADDOME ED COSI CHE LI HANNO VISTI.,ORA HO QUASI DECISO DI INTERVENIRE FACENDOMI ASPORTARE LA CISTIFELLEA,LEI COSA MI CONSIGLIA VISTO CHE FIN’ORA NON HANNO DATO FASTIDIO? HO 76 ANNI.

  8. Anonimo

    DIMENTICAVO DIRE CHE SONO UNA DONNA E CHE HO AVUTO, FELICEMENTE,5 FIGLI.
    GRAZIE DOTTORE,SPERO IN UNA SUA RISPOSTA.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Il medico le ha consigliato di rimuoverla? Spesso se non dà problemi si rimane in vigile attesa.

    2. Anonimo

      Gentilissimo dottore…sto facendo un ricovero pre bendaggio gastrico…dopo una ecografia mi hanno riscontrato un calcolo alla colecisti di cm 3,5 ……grandicello….ma che io non ne sapevo nulla perché non ho mai avuto sintomi…quindi presumo un calcolo silente…..cosa mi consiglia di fare???

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      È effettivamente grande; spesso se non danno problemi si rimane in vigile attesa.
      Il medico cosa le consiglia?

  9. Anonimo

    Ho un dolore fisso al centro del petto poco verso dx mi fa male la skiena all’altezza della scapola lato dx e poi ho delle fitte sempre al lato dx sotto la costola…alterno giorni di stitichezza a giorni in cui vado spessimo in bagno…secondo lei soffro di calcoli alla cistifellea???che esami poteri fare???grazie anticipatamente

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Possibile, ma non è l’unica ipotesi; in prima battuta sentirei il medico di base, prima di effettuare qualsiasi tipo di esame.

  10. Anonimo

    Sn una ragazza di 31 anni e da ottobre che soffro di coliche dopo un ecografia mi hanno riscontrato due calcoli ai reni uno a dx e uno a sx di4mm.l altro giorno ho fatto visita cn urologo e mi ha consigliato di fare l urotac xche ho dolori quando mangio verdure.la ringrazio anticipatamente

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Consiglio senza dubbio di seguire il consiglio dell’urologo per arrivare ad una diagnosi esatta e quindi ad una possibile terapia.

    2. Anonimo

      GRazie mille per la sua disponibilita.buona giornata