1. Anonimo

    Salve dottore.volevo un consiglio da lei o la mia ragazza ricoverata da 5giorni lei e’ celiaca e ultimamente ha sgarrato in mia insaputa col cibo normale ha perso un po di chili continua ha vomitare verde e nn riesce ha scaricare di stomaco riesce solo con il cristere..poi gli hanno trovato un calcolo di 2cm sotto la coliciste i medici dicono che deve essere operata fra un mese..volevo sapere cosa puo’ succedere essendo celiaca se rischia

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      No, non ci saranno rischi in più.

    2. Anonimo

      Grazie dottore un altra cosa essendo ciliaca riuscira’ la mia ragazza essendo operata alla coliciste ha rimettere su i kili persi?ne ha persi troppi per il problema allo stomaco di cui ha sgarrato col cibo. Ho paura..

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Se seguirà con attenzione la dieta senza glutine con tutta probabilità sì.

    4. Anonimo

      Dottore volevo sapere la mia ragazza domani fa la coloscopia che forse dicono i medici che a un infezione intestinale..quali sono i rischi? Ho paura che muore dottore sia sinceri nella risposta..grazie

    5. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Ha paura della colonscopia o di quello che può essere trovato?
      Quanti anni ha la sua ragazza?

    6. Anonimo

      Ho paura dell insieme siccome dicono che puo’ avere un infezione lo hanno chiamato morbo di cromo lei ha 19anni..cosa puo’succedere nn puo’mettere su chili nn so mi dica lei

  2. Anonimo

    Salve dottore ho compiuto 30 anni da poco,tre mesi fa mi hanno diagnosticato calcoli alla cistifelea tra altro un calcolo si era spostato sul canale coledoco che con 2 gastroscopie una resonanza magnietica e stato rimosso poi mi hanno fatto anche la colecistectomia ..dopo che mi hanno ricoverato mi hanno detto di tenere una fieta legera.il mio dottore mi ha detto che nn devo ingerire alcun tipo di graso.che e quasi impossibile .cmq la mia domanda e cosa si succede se uno nn tiene il regime?.quali possono esere le consequenze?chiedo questo perche io di fatti tengo il regime pero a volte nn ce la fai e sgari almeno un gelatino.:)(

  3. Anonimo

    E volevo sapere se esiste unfarmaco che potreo prendere per il fegato dopo questo intervento.la ringrazio

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      1. Il rischio è di infiammare il fegato ed avere problemi gastrointestinali.
      2. Se non sono stati prescritti non sono necessari farmaci.

    2. Anonimo

      La ringrazio per l’attenzione accordata e sopratutto per la sua rispsta.quindi significa niente sgari nel regime

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      A meno di situazioni particolari (quindi ne chieda confema al medico!) gli sgarri se sono occasionali sono assolutamente permessi.

    4. Anonimo

      La ringrazio ancora per la sua disponibilita e sopratutto per i giusti consigli che li da riguardo a chiedere sempre al medico .e sopratutto nel giorno di oggi che sono tanti che fanno finta de sapere turto e prescrivono medicine e diete e comportamenti molto sbagliati.quindi direi alla sig che rimproverava il fatto che e vago che sia contenta che ci sono persone oneste ed caute e questo e sempre meglio che i presuposti esperti
      Cmq nn la conosco dottore ma da quello che ho letto e da come mi ha risposto la ammiro perche e giusto nei modi.e nn da false speranze o consigli azardate o sbagliate.cmq penso che lo sa senza che qualcuno gli e lo dica.

    5. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      La ringrazio di cuore per le sue parole.

    6. Anonimo

      Salve dottore vi disturbo ancora perche avrei un altra domanda.adesso ho osservato che una volta che mi nervosisco o mi arrabbio forte sento nella zona del fegato dei dilori ti po se avessi delle freciete.lei cosa ne pensa dovrei farmi vedere dal dottore.questi dolori potrebbero essere causate del nervosimo stress o e semplicemente una coincidenza?grazie

    7. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Confermo che la possibilità che rabbia, stress e nervosismo possano essere causa di dolori (in genere di provenienza intestinale o dallo stomaco).

  4. Anonimo

    Salve, volevo sapere se un calcolo alla colecisti può trasformarsi in tumore…!!! Grazie in anticipo per la risposta…

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      No.

    2. Anonimo

      si

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      No, sembra essere un fattore di rischio per quel tipo di tumore, ma il calcolo non si trasforma in tumore: riporto dal sito AIRC

      “Il fattore di rischio più comune per il tumore della cistifellea sono calcoli biliari: al momento della diagnosi di cancro della cistifellea nella maggior parte dei pazienti (75 – 90 per cento) viene infatti riscontrata la presenza di calcoli biliari o di processi infiammatori. Tuttavia non è detto che la presenza di calcoli o infiammazione diano origine al tumore, che è, fortunatamente, assai raro.”

  5. Anonimo

    buon giorno dottore, a mio padre,di 71anni, è stata tolta la cistofelia circa 20 gg fa ma a continua ad avere dolori nella parte operata,scende nella gamba e nella schiena.premetto che all età di 18 anni ha avuto l ulcera perforata con operazine e asportazione di una parte di intestino.pensa che ci possano essere altri calcoli oppure,il dolore,sia dovuto alle aderenze formatesi nel tempo che il chirurgo ha dovuto incidere per togliere la cistifeli?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      A distanza di 20 giorni potrebbero essere dolori causati dall’intervento in sè; stanno aumentando o diminuendo?

    2. Anonimo

      sono sempre costanti tanto che continua a prendere antidolorifici con paracetamolo codeina fosfato 2 volte al dì ed in più la notte prende anche una tachipirina1000

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      La visita di controllo è già stata fatta?

    4. Anonimo

      si, è stata effettuata settimana scorsa,il medico ha detto che le aderenze possono dare fastidio,consiglia una nuova visita?

    5. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Magari prima senta il medico di base.

  6. Anonimo

    salve mi è capitato per due volte di avere questi sintomi nausea forti tremori leggera febbre e mal di pancia per due ore circa se mi puo aiutare la ringrazio

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Mi dispiace, ma per una diagnosi esatta è necessaria una visita medica.

  7. Anonimo

    Buongiorno dottore..vorrei sapere quale farmaco prendere per aiutare il fegato negli anni dopo l intervento in laparoscopia alla colecisti…ho solo 23anni e so di dover proteggere il mio fegato..grazie…

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Mi dispiace, ma non posso prescrivere farmaci. In ogni caso credo poco agli epatoprotettori, mentre molto più importante è lo stile di vita.

  8. Anonimo

    salve,ho una colecisti alitiasica vorrei sapere se si può curare con i farmaci o se è necessario asportarla. grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Una colecisti alitiasica è una cistifellea perfettamente normale, di per sè non è da curare a meno che non si presente infiammazione.

  9. Anonimo

    la mia è di tipo fangoso, è diverso? può essere causata da parassiti di origine canina? grazie per le risposte.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      I cani non c’entrano nulla, il fatto che sia presente fango biliare impone qualche attenzione in più all’alimentazione.

  10. Anonimo

    salve o un calcolo di 2cm nella cistifeglia e necessario toglierlo

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Credo non necessariamente, ma le ricordo che non sono chirurgo; il suo medico cosa ne pensa?

    2. Anonimo

      devo sentirlo oggi grazie comunque

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Ok, mi tenga al corrente.

    4. Anonimo

      mi a detto di andare a fare visita chirurgica poi si vedra’