1. Anonimo

    Salve dottore le spiego la mia situazione il mese di gennaio il mio medico mi diagnostico una bronchite acuta e intrapresi la cura da lui data.
    Sono ormai 6-7 mesi che sono affetto da una forte tosse procurata spesso da inalazione di aria fredda o anche da leggeri sfrozi del tipo alzare la voce o fare una leggera corsa fumo e anche abbastanza tra le 10 e le 15 sigarette al giorno mi dicono che di notte tossisco e russo tanto.
    Ho 22 anni c’è possibilitá che si trattasse già di bronchite cronica?
    Se ne fossi affetto esiste una cura permanente che mi risolva per sempre il problema?
    Non espello quasi mai del muco questo mi fa pensare che la bronchite sia arrivata ad uno stadio avenzato…

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      1. Smettere di fumare immediatamente è essenziale.
      2. È possibile che si tratti di bronchite cronica.

  2. Anonimo

    Salve dottore, ho 22 anni, ho smesso di fumare lumedi scorso, poi venerdi sono andato dal medico che mi ha diagnosticato una bronchite da curare con antibiotici (1 compressa al giorno di levoxacin 500mg) e uno sprai cortisonico ( fluspiral) anche esso una volta al giorno, in più di mia iniziativa complice il naso chiuso faccio degli aerosol fatti in casa con acqua e olio 31. Ho notato due cose: il catarro a volte è giallastro, altre volte è piu denso e piu grigiastro; che sia un po’ la bronchite e un po’ il fatto di aver smesso di fumare coi polmoni che si stanno ripulendo? Seconda cosa: ho notato che la tosse mi prende soprattutto verso le 11/11 e mezza del mattino e dura per dieci minuti, poi per tutto il resto della giornata non si fa quasi viva. Il problema è ke tossendo forte per 10 min alla fine nel catarro ci sono anche dei punti di sangue, minuscoli a dire il vero e che si presentano solo dopo i dieci minuti di tosse e non fin dall’inizio; possono essere capillari rotti?? Cosa posso fare per placare questa tosse? Grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      1. Sì, nelle fasi iniziali di quando si smette di fumare il tutto può temporaneamente peggiorare.
      2. Per la tosse serve pazienza, provi ad anticipare l’insorgere dell’attacco con un cucchiaino di miele.

    2. Anonimo

      E per il fatto di trovare piccoli puntini di sangue? Posso star sereno? Diciamo che è capitato solo ieri dopo appunto uno sforzo di tosse notevole. Grazie

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      In linea di massima sì, ma ovviamente lo segnali anche al medico.

    4. Anonimo

      Due cose ancora: quando tossisco forte per un po’ capita di sentire il gusto di sangue in bocca, ma non ne espello; possono sempre essere i capillari? Il fatto che espello catarro denso e dal colore marroncino più scuro all’inizio della tosse poi via via che tende al giallastro è sintomo di bronchite batterica o può essere che quello scuro sia sangue coagulato? È una cosa preoccupante?

    5. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      1. Sì, possono essere capillari.
      2. Lo scuro potrebbero anche essere piccole tracce di sangue; in genere non è preoccupante, ma va segnalato al medico.

  3. Anonimo

    salva ,la mattina ho del muco marrone molto scuro dalla gola e bocca ,,se soffio il naso e normale biacastro o giallinno .il tutto solo la mattina ,alcuni sintomi sono peso al petto e respirazione piu pesante, con bocca e labbra asciutte,,nn ho tosse ne al mattino ne durante la giornata ,solo che a volte ho la senzazione di qualcosa appiccicosa alla gola e devo sempre sputare.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Potrebbe essere reflusso, ma solo un’ipotesi.

  4. Anonimo

    sto assumendo osomeprazolo da circa 10 giorni per fastidi di bruciori allo stomaco..potrebbe essere collegato tutto all ansia il problma muco?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Ottimo, mi aspetto miglioramenti entro 7-14 giorni al massimo. L’ansia potrebbe sicuramente influire.

  5. Anonimo

    il mio medico mi ha detto di prenderli per almeno un mese .per il muco potrebbe trattarsi di atro dato che nn vedo miglioramenti ?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      È presto per vedere miglioramenti.

  6. Anonimo

    Buongiorno, è circa un anno che un giorno si e due no ho un attacco di tosse dovuta al catarro che si blocca e non riesce a staccarsi, in quel giorno si quando respiro si sente un rantolo. Questi attacchi durano circa un oretta e poi sparisce del tutto fino al uno o due giorni dopo.
    Sono una fumatrice (circa 9-10 sigarette/gg), faccio anche sport a livello agonistico (danze standard). Il medico mi ha dato antibiotici sia in pastiglie che aereosol ma non cambia nulla.
    Cosa posso fare per approfondire?
    Grazie.
    Antonella

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Ha mai avuto problemi di stomaco? È un periodo stressante?

    2. Anonimo

      Problemi grossi di stomaco no, ho l’ernia iatale.
      Periodi veramente stressanti no, ma in quest’ultimo anno sono entrata in menopausa e questo mi causa disturbi di umore non più di quelli che ho sempre avuto.

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Per l’ernia iatale assume farmaci?

    4. Anonimo

      No al bisogno Malox

    5. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Valuti con il medico di provare con un inibitore di pompa per 2-3 settimane, l’ernia iatale può essere causa di reflusso, che potrebbe manifestarsi con i sintomi descritti.

    6. Anonimo

      grazie proverò

  7. Anonimo

    salve ho 44 anni,dopo due o tre giorni di raffreddore ho un bel po di catarro e qualche piccolo fastidio davanti e dietro,un po di rantolo,niente febbre.Recatomi dal medico,il quale mi ha sentio, e mi ha detto che non e’ nulla,dicendomi di fare aersol, fumare meno, ma mi ha presc ritto antibiotico mondex.Circa 20 anni ho avuto,dopo aver assunto zerinol,violenta reazione allergica chiamata sindrome di steven-johnson,ricovero e terapia cortisonica,sono quasi morto.Ora siccome ho paura di prendere l’antibiotico prescrittomi,volevo un consiglio su cosa fare.Pensavo di fare aerosol e vedere tra qualche giorno o altrimenti fare altre prove allergiche per scongiurare conseguenze piu’ gravi.Sono almeno 25 anni,grazie non so achi, che sto bene e al massimo ho preso un aulin.grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Mi dispiace, ma non posso prendermi la responsabilità di avvallare o modificare terapie.

  8. Anonimo

    Scusi dottore ho una tosse tremenda r forti dolori al petto non so ma mi sa che soffro di bronchite acuta.lei cosa ne pensa?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Temo sia proprio impossibile una diagnosi a distanza, ma in caso di dolori le confermo la plausibilità dell’ipotesi e le consiglio quindi di rivolgersi al medico.

  9. Anonimo

    Salve. Ho la bronchite (diagnosticata dal medico) da circa tre settimane. premetto che la prima settimana l’ho trascurata, pensando che passasse da sola, mentre dopo mi sono rivolta al medico che mi ha prescritto antibiotici per la prima settimana e, a seguire, aerosol con Atem e Prontinal. Anche se sto meglio, ho ancora catarro (trasparente) e, a volte, secchezza alla gola (specie in ambienti chiusi) che mi provoca un po’ di tosse. Devo preoccuparmi? E’ possibile che la bronchite sia diventata cronica o che ci siano patologie più gravi? Non ho febbre e mi sento in generale abbastanza bene.
    Grazie.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Cerchi di umidificare l’aria in casa, dovrebbe essere tutto nella norma.

  10. Anonimo

    salve sono stato andato dal medico circa 2 settimane fa perchè avevo un inizio di bronchite ora ho ogni tanto bruciore alla gola un po di tosse e un po di dolore al petto .. fumo 7-8 sigarette al giorno che può essere?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Erano stati prescritti farmaci? I sintomi erano spariti completamente?