Tutte le domande e le risposte per Attacchi e crisi di panico: sintomi, cause e rimedi
  1. Anonimo

    Salve,ho un problema.La mia mente è come dire una mente troppo facile da manipolare.Il mio problema le sembrerà un problema quasi da nulla,anzi quasi uno scherzo.Ho una comitiva,i miei genitori sono il massimo,sono totalmente contrario alla droga anche perché nella mia comitiva siamo tutti delle brave persone.Qualche giorno fa mi è capitato di vedere qualche video sull’utilizzo e conseguenze della dipendenza da metanfetamine.Mi ha sconvolto,da li sono cominciati attacchi di panico,etc.Non smetto più di pensarci.Ti prego dammi un consiglio

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Trovi qualcosa da fare, qualsiasi cosa per distrarre la mente; vedrà che nel giro di qualche giorno la frequenza con cui ripenserà a quanto visto diminuirà fino a scomparire.

  2. Anonimo

    Dr.Cimurro sei un grande,non riesco a capacitarmi come fa a dar ascolto a tutti noi 🙂

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      La ringrazio delle sue parole; dare ascolto non è difficile, purtroppo non sempre riesco ad essere realmente utile nelle mie risposte.

  3. Anonimo

    dottore cimurro io se fossi in lei impazzirei a dare retta a tutti noi che scriviamo i nostri popremi grazie della disponibilità

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Sì, sembra proprio ansia con attacchi di panico, il problema è che se escludiamo sia psicoterapia che farmaci non ci restano percorsi per combatterli.

  4. Anonimo

    dottor cimurro sono un ragazzo di 21 anni che soffre di attacchi di panico (credo) da circa 8 mesi almeno da 8 invalidante poi non so se la mia timidezza (non eccessiva) faceva parte dell ansia…..
    a me non capita all improvviso è un continuo crescendo giramento di testa e tremore alle mani (la sinistra in modo particolare)….. premetto che non uso farmaci e mai li userò tanto chi li usa continua a stare male è in più a mio parere fanno male!!
    questi sintomi giramenti di testa tremore e dopo perdita di controllo perche (credo) non voglio fare capire agli altri il mio disaggio infatti se sono a casa non mi succede…. se sono da solo sto bene anche se avvolte il braccio sinistro lo muovo male le dita per premere i tasti per farmi capire….. questi sono attacchi di panico?? potrebbe essere ansia sociale ma io non ho ansia sociale cioe prima ero sempre in giro sempre circondato da gente e situazioni sociali di ogni tipo ( non ero sfacciato ma dopo un giorno due che conoscevo la persona lo diventavo anche troppo….. si tratta di panico (io credo di si perche se sono solo non mi succede tranne un po di giramenti di testa ma se sono in giro i giramenti di testa sono piu forti e parte il panico……

    la ringrazio della attenzione scusi la calligrafia aggiungo un altro dettaglio

    mi capita mentre guido (e non ho ansia nel guidare o meglio non l avevo) guidavo furgoni fino a qualche mese fa che guardando la strada mi fanno male gli occhi e mi gira la testa……..

    io vivo solo è questa situazione e davvero insostenibile avevo iniziato una pscicoterapia lo interrotta perche per me sono stronzate esercizi di respirazione come stare calmo bla bla bla io spero di avere qualche problema che non sia psicologico secondo lei cosa puo essere (ho paura di impazzire o di esserlo) ma ora no da prima

  5. Anonimo

    saoffro di attacchi di panico da 10. anni.paur a di stare in. mezzo alla gente perche’. ho paura di fare qualche cosa di imbarazzante come paura di impazzire…prendo daparox 1 e1/2 compressa al giorno da 7 anni .sto meglio riesco ad uscire ma sempre con il terrore..pensa che potro lasciarle le compresse un giorno o dovro’ prenderli x sempre.un abbraccio.

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Adesso è presto per dirlo se ne soffre ancora.

    2. Anonimo

      ma spariranno secondo lei?

    3. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Sì, anche se potrebbe volerci del tempo.

    4. Anonimo

      sono i pensieri di stare male che mi fanno venire gli attacchi di panico..se non ci penso sto bene..xche e’ cosi difficile non pensarci……?

    5. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Fa parte della malattia stessa; con il tempo riuscirà a pensarci sempre di meno, finchè un giorno si renderà conto di aver superato il problema.

  6. Anonimo

    soffro di attachi di panico di piu se faccio strada lunga da solo in macchina prendo, menza compressa di sereupin la sera basta?

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Da quanto lo assume?
      Con che risultati?

  7. Anonimo

    salve dottore io sono andato un periodo dalla psicologa perche’ avevo forti disturbi d’ansia infatti mi ha diagniosticato ansia generalizzata,ansia anticipatoria DISTURBI D’ANSIA appunto! ora ce l’ho un po’ meno l’ansia solo nel momento in cui devo fare quelche “esame….” ma ultimamente all’improvviso mi prende un nervosismo strano come se nascesse dal petto e poi sale e gli occhi e’ come se mi facessero male,sembra quasi che mi stessero mettendo degli aghi nell’occhio tipo riti malefici. ovviamente nn credo in queste cose ma e’ per far capire il sintomo che nache in questo momento ho. la vista sta bene ed ho fatto tre controlli in poco piu’ di un anno e mi han controllato anche la pressione degli occhi! ma non e’ la vista,perche’ se ho questi sintomi e poi mi succede qualcosa che mi fa arrabbiare mi passano. cosa sono? possono esser crisi di panico anche se non sono tra i sintomi tipici delle crisi? io sto impazzendo ultimamente e soiprattutto quando non ho nulla a cui pensare e sto riposato o in forma! mi dica qualcosa perche’ il mio dottore non sa che dirmi! grazie

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Confermo che probabilmente è ansia/panico.

  8. Anonimo

    Buona sera Dott.Cimurro.
    sono una ragazza di 20 anni, mi è venuto il primo attacco di panico il 27 di Maggio, quella sera del 27 era notte fonda e non avendo sonno mi ero messa a pensare alla morte e al dolore che potrei avere se uno dei miei cari morisse, da lì è partito l’attacco di panico, tremavo, ero bianca pallida, non respiravo, mi sentivo debole e facevo fatica a parlare; così decisi di andare al pronto soccorso dove mi hanno fatto una puntura all’arteria, mi hanno dato delle gocce per calmarmi e mi hanno fatto addormentare e mi hanno detto che devo usare le gocce Lexotan. Da quel giorno fino ad adesso gli attacchi di panico continuano, non c’è stato nessun miglioramento nemmeno con le gocce, respiro sempre dentro un sacchetto appena sento che mi arriva e cerco di pensare ad altro, ma nulla da fare mi viene solo da piangere. Le voglio aggiungere che gli attacchi di panico mi vengono anche quando non penso a nulla e non capisco perchè, ho paura che mi capiti da un momento all’altro, ma più che paura è fastidio.. le voglio aggiungere un’altra cosa che io avevo smesso di fumare da 3 settimane e sto continuando ancora a non fumare, e alla seconda settimana mi è venuto l’attacco di panico. Spero di ricevere una risposta che mi dia veramente tanto aiuto, perchè questa situazione fa veramente schifo. Il mio dottore mi ha solo consigliato di non pensarci, ma quello lo so anch’io ma non è facile.
    Cordiali Saluti.

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Purtroppo non riuscirò ad essere più concreto del suo medico, ma quello che sta vivendo è normale; l’attacco di panico le si manifesta per la paura stessa di riviverlo, è quindi un cane che si morde la coda.

      Assume regolarmente Lexotan?

    2. Anonimo

      Buon pomeriggio Dottore.
      Il Lexotan lo usavo regolarmente, il mio dotto mi aveva detto di prendere 10 gocce prima di dormire.
      In questo periodo ho avuto due giorni di crisi per questi attacchi di panico, piangevo continuamente e non riuscivo a respirare bene.
      Ieri sono andata dal mio dottore e gli ho spiegato i due giorni di panico che ho avuto e gli ho detto anche che mi è saltato per la mente di suicidarmi, ero riuscita ad autocontrollarmi e restare calma. Così il dottore mi ha prescritto di iniziare a prendere l’Alprazolam, stamattina ho iniziato a prenderla diciamo che mi sta aiutando a parte il fatto che mi vengono attacchi di sonno continui ma cerco di limitarmi a dormire che ho paura ancora la notte non dormo più. Però non nego che l’ansia mi venga lo stesso ma non come quando prendevo il Lexotan, adesso riesco a riprendermi anche da sola, però il pianto improvviso mi viene ancora spesso e su quello non posso metterlo da parte, ma dopo che piango e come se mi sfogassi, infatti mi sento meglio dopo aver finito di piangere.(però sinceramente vorrei anche evitare di non piangere ma non so proprio come fare perchè è un’emozione forte che non riesci a tollerarla). La sera prima di dormire ho la nausea e dolori dietro la testa. Che posso fare per la nausea?

    3. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Anche la nausea migliorerà con la terapia, ma nel frattempo può valutare un antinausea con il suo medico.

  9. Anonimo

    Salve,sono un ragazzo di 30 anni..e da qualche tempo soffro di questi disturbi frequenti di notte. Mi ritrovo spesso nel post appena letto..ho fatto tutte le opportune analisi nonchè un ECG con esclusione di patologie. Credo di conseguenza,che sia una mia fissazione che mi pervade non appena la sera mi metto a letto. Aspetto un suo consiglio e la ringrazio in anticipo.

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Non posso che consigliarle di sentire il medico e di non aspettare oltre; ritardare il trattamento di queste forme significa aumentare il problema perchè cresce l’ansia del problema.

  10. Anonimo

    buona sera allora mi consiglia di andare da uno psicologo perchè il dottore mi ha dato delle gocce le xanax ma ho paura a prenderle cosa mi consiglia di fare.

    grazie

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Deve seguire la strada che ritiene essere più adatta a lei, ma non aspetti ulteriore tempo.

    2. Anonimo

      buon giorno dottore volevo chiederle ma e normale che mi gira sempre la testa?e poi faccio sempre fatica a digerire e la notte non riesco piu a dormire.La ringrazio per la sua gentilezza

    3. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      No, non è normale, ed è anche per questo che ritengo molto importante che non indugi oltre.

    4. Anonimo

      ok ma sarà tutta una fissazione di testa perchè io ho fatto tutte le analisi e non e risultato niente.Però mi sento sempre confuso e ho tanta nausea.

    5. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Se si tratta di ansia non risulterà mai da nessuna analisi.

    6. Anonimo

      ma l ansia porta a questi sintomi perchè mi sento sempre stonato?Stamattina o preso appuntamento da uno psicologo pensa che mi potrà aiutare,e mi hanno detto che può essere ansia del matrimonio ma io cosi sto perdendo tutto ho perso anche il lavoro

    7. Anonimo

      e poi mi manca sempre il respiro e ho dei dolori forti al petto e mi sento sempre debole

    8. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Sì, potrà aiutarla, ma chieda anche a lui se non sia il caso almeno all’inizio di integrare con il farmaco.

    9. Anonimo

      Va bene un altra cosa volevo chiederle come mai mi alzo dal letto e continuo a ruttare tutto il giorno anche se non mangio niente?

    10. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Cattiva digestione.

    11. Anonimo

      e ma tutti i giorni può essere che mangio e sono nervoso

    12. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Sì.

    13. Anonimo

      anche in questo momento ho un attacco e mi manca il respiro mi gira la testa e mi viene da vomitare spero al più presto di tornare a stare bene come una volta

    14. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Tornerà sicuramente a stare bene, l’importante è iniziare.