Tutte le domande e le risposte per Asma bronchiale: sintomi, allergia, terapia
  1. Anonimo

    Vi segnalo, per gli addetti ai lavori, l’aggiornamento delle linee guida britanniche per la gestione dell’asma. Sono elencate le raccomandazioni per la terapia dell’asma acuto nell’adulto, nel bambino sopra e sotto i 2 anni, nella donna in gravidanza e durante l’allattamento.

  2. Anonimo

    Grazie mille, è una segnalazione preziosissima e mi permetterò di trarne spunto per aggiornare l’articolo.

  3. Anonimo

    Salve,sono Anna,sono diversi anni che ho una tosse persistente,sono andata dal mio medico e mi ha detto che ai polmoni non avevo niente.Nonostante ciò,la mia tosse diventa sempre più forte,continuo ad andare dal medico e torno a casa con la stessa risposta,è una tosse da stress,all’inizio ho pensato che fosse così,ma poi mi è successo una notte di stare male,mi si è chiusa la gola non ho più respirato, avevo la tacchicardia.Chiamai la guardia medica che una volta arrivata mi portò in ospedale con l’ambulanza e lì mi fecero una flebo e mi attacarono l’ossigeno.Da lì venì fuori che poteva essere una tosse allergica,così feci i test allergologici.mi dettero uno spruzzo di cortisone da farmi in gola nel caso dovesse mancarmi l’aria.Finalmente adesso so cos’ho e mi informo sempre di più on-line sulla mia patologia.
    Ma descivere tutto questo non è niente in confronto a viverlo,non lo auguro a nessuno,è terribile…davvero.

    Anna

    1. Anonimo

      anni or sono mi hanno curato asma come bronchite poi mi hann curato asma con cortisoni e bronodilatatori peggiorando la cosa ora dopo tanto cercare per puro caso ho scoperto il metodo buteyko solo esericzi respiratori ho ottenuto un benessere notevole-

  4. Anonimo

    La ringrazio per la sua testimonianza e mi permetto di farLe i complimenti per la scelta di voler conoscere a fondo il disturbo di cui soffre, ritengo sia il modo migliore per affrontare una malattia, a maggior ragione se questa può avere un impatto così severo sulla propria vita.

  5. Anonimo

    ciao a tutti,,,auitarmi con vostri consigli….grazie mille
    sono una ragazzo di 28 anni da quando sono stao piccolo ho avuto un allergia pero mi vieni una crisi asmatico una volat al 4 anni doppo queste ultime anni mi vinei una volta nel 2 anni pero quando sono venuto in italia da 3 anni soffro sempre dell asma,,sono stato in tante ospidale anche pronto soccorso hanno deffenito che ho una asma bronchiale allergico…..pero dal agosto mi sento che ho dolore al torace dietro e anche davanti e tutto il giorno in vari tempo soltanto la notte quando mi meeto su letto una cosa di piu che ho avuto un peso normale prima sono stao un po magro queste due anni ho avuto un peso di piu 86.500 kg per la taglia di 1.72m..e da quano uso il symbicort 16o circa duen anni adesso pesno che mi fa male pero il mio dottore mi ha detto il contrario che aiuta a curare le bronchite…….per esempio la mttina quando vado fiuori mi sento bene on l area fresca anche…non so se il clima chi mi fa questo o altro!!!!!perke prima vivevo in una clima proprio secca in marocco e abito vicno il mare invice qui molto umido e la verita mi sto ferito nel toraci non so torace o muscoli…..non so cosa succede!!!!quando faccio un movimento o altro sinto di dolore e nella notte tutto il corpo…perfavore aiutatmi con vostri consilgi vi ringraziomolto molto

    1. Anonimo

      Vorrei davvero poterla aiutare, ma solo il medico (o a questo punto uno specialista) è in grado di farlo; è importante per ora proseguire tutti i giorni la cura con Symbicort e, se non fosse più sufficiente, sentire di nuovo il medico.

  6. Anonimo

    ciao a tutti sono una mamma molto preoccupata ho mia figlia di 10 anni che soffre di asma allergica e questinverno ha preso l;influenza a e ci stava lasciando la pelle .Ora stiamo acasa perche ieri ha incominciato ad avere quella fastidiosa tosse gli ho dato subito il cortisone(bentelan 1 mg) 3 volte al di sta prendendo il montegen solo la sera dopo poco xyzal(antistaminico) inoltre (seretide25) 1 spruzzo mattina e sera questa è la cura del pneumologo quando è stata male . Cosa posso fare di più? ho tanta paura perchè lei è allergica alla paretaria? consigliatemi.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Al momento non c’è niente da aggiungere; il Montegen l’ha continuato per tutto l’inverno o l’ha iniziato adesso?

  7. Anonimo

    ho 1 bambina di 9 anni quest anno a causa di 1 bronkite si è scatenata l asma ha 1 tosse mucosa da 4 mesi sono stata da diversi medici l ultimo d amato mi prescritto singulair e 2 spruzzi di symbicort non vedo l ora di portarla a mare forse migliorera e inoltre questo prof mi ha consigliato un vaccino per l allergia potro mai risolvere questo problena?infine voglio fa notare ke lei la notte non tossisce.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Difficile dare opinioni in merito, ma Singulair a volte fa davvero miracoli.

  8. Anonimo

    Grazie mille

  9. Anonimo

    salve sono una donna di 38 anni e da quando sono sviluppata ogni primavera soffro di allergie al polline e sopratutto alla paretaria.Di solito gli altri anni mi passava nel giro di due al massimo 2 mesi e mezzo ma quest anno sembra non passare piu’, poi da qualche tempo ho una tossetta la mattina che mi fa’ sputare del muco e sembra sempre che ho il tinticarello alla gola.Vorrei sapere se si tratta di asma e che tipo di esami devo fare per diagnosticarla.grazie.manu

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Consiglierei di rivolgersi ad un allergologo, che innanzi tutto verificherà eventuali allergie crociate e potrà suggerire le terapie e gli approfondimenti più idonei.

    2. Anonimo

      anche io sono asmatico, e anche io la mattina ho sempre e dico SEMPRE la tosse e anche io sputo quel muco di cui racconti tu, ma non so se corrisponde all’asma(credo di si).

  10. Anonimo

    Buongiorno, ho 44 anni e da qualche anno accuso disturbi di allergia , ho fatto i test allergici e sono risultata positiva ad alcune piante.Ma mi accorgo che adesso anche alcuni farmaci mi fanno avere difficolta’ di respiro, addirittura anche alcuni cibi che mangio.
    In primavera prendo lo xyzal e alla sera quando ho difficolta’ a respirare spruzzo l’inuver.
    E’ il caso che io faccia altri esami?
    Grazie.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Non necessariamente, eventualmente l’allergologo può indicarle sulla base dei positivi emersi dai precedenti esami quali sono i cibi a rischio di allergie crociate; se invece gli episodi si facessero più intensi nelle reazioni a quel punto sarebbe opportuno sapere con precisione gli allergeni responsabili.