Tutte le domande e le risposte per Asma bronchiale: sintomi, allergia, terapia
  1. Anonimo

    La mia bimba di 4 anni soffre di broncospasmo ma negli ultimi mesi gli episodi sono umentati e peggiorati.
    Prima era solo lo stimolo caldo/freddo a far partire il tutto, ora anche dopo aver giocato/pianto e soprattutto di notte.

    Non riesco inoltre a capire se il fischio che sento è dei bronchi o del naso perchè durante tali epidosi è piena di tosse.

    La pediatra le ha fatto fare i prick test e non è risultato niente e per sicurezza mi ha prescritto Ventolin da tenere a portata di mano.

    Spero la pediatra durante la visita odierna mi prescriva ulteriori esami per andare a fondo della questione.

    Solo in pochissimi casi “l’infiammazione” le ha procurato una assenza di respiro con la bambina che mi diceva che aveva male al torace, negli altri casi avevo io l’impressione del fiato corto e il respiro rumoroso e fischiante.

    E’ utile provare una cura omeopatica con l’intento preventivo prima di procedere con una cura con Montelucast??? (la mia pediatra non è favorevole all’omeopatia)

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Sono sulla stessa linea della sua pediatra, a maggior ragione in casi delicati come questo; a titolo informativo aggiungo che in alcuni casi ho notato letteralmente miracoli grazie al montelucast, purtroppo c’è una minoranza di pazienti che al contrario non risponde per nulla alla cura.

    2. Anonimo

      La pediatra mi ha prescritto visita allergologica (con spirometria) per asma da sforzo.
      In più in settimana le farò compilare il modulo per la somministrazione di Ventolin alla materna in caso di necessità.

      Posso chiderle in cosa consiste il Montelucast, mi ha spiegato che è una molecola che si attacca alle mucose per prevenirne l’infiammazione e quindi il restringimento e il relativo fischio.

      Grazie

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Semplificando molto impedisce la broncocostrizione, ossia il restringimento delle vie aeree in seguito alla reazione asmatica.

  2. Anonimo

    Dott ma e vero ke l ansia fa aumentare l asmaa xk veramente io sto male ogni volta k mangio roba di formaggi mi mette un agigghio ke mi da fastidio e mi mette tosse e asma kome posso kurare adesso sto facendo clenil ma poi in kaso di bisogno kosa poss xrendere a dott io xrendo ank il cumadin grz mille Arrivederci

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Confermo, l’ansia può far aumentare l’asma; in ogni caso non consumi formaggio se questo le dà fastidio.

      P.S.: Chiedo cortesemente in futuro di non scrivere SMS-style.

  3. Anonimo

    Salve dottor Cimurro,soffrivo da piccola,di asma bronchiale allergica durante il periodo primaverile,a causa della fioritura di graminacee e ulivi e a parietarie e polvere. Ho fatto il vaccino per cinque anni e l’allergologo mi faceva usare,in caso di attacco,che avevo per lo piu’,di notte,inalatori,come aliflus e pulmax,se non vado errata,che contenevano una polverina e avevano una forma particolare,tonda o a missile

  4. Anonimo

    Mi scusi per il.messaggio incompleto dottore,ma non scrivo da pc. Proseguendo, con la terapia gli attacchi sono.diminuiti e il.dottore mi.disse di assumere,qualora,ce ne.fosse.bisogno,il bentelan anziche’ gli inalatori. Secondo.lei va bene? E posso fare attivita’ fisica come.tapis roulant a media.velocita’,passo diciamo.sostenuto,senza corsa per trenta.minuti ogni.giorno

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Direi benissimo, anche l’attività fisica se svolta compatibilmente a quello che si sente.

  5. Anonimo

    Grazie dottore,un’altra cosa: l’ansia potrebbe acutizzare l’asma bronchiale seppur di origine allergica? Ho letto che con l’ansia si abbassano le difese immunitarie,perche’ io non mi ricordo di avrte avuto problemi in autunno,ma solo in primavera!! Grazie ancora.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Confermo, è possibile.

  6. Anonimo

    Secondo lei ci sono dei cibi da preferire contro l’asma bronchiale e che rafforzano le difese immunitarie?Esiste una dieta per i soggetti che hanno questa patologia?

  7. Anonimo

    Grazie dottore. Praticamente con un po’ di retorica,e’ bene seguire una dieta mediterranea. Grazie per i suoi preziosissimi.consigli.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Esattamente.

  8. Anonimo

    Inoltre ho fatto una radiografia del torace e il referto e’ il seguente: accentuazione del disegno peribroncovasale senza evidenti lesioni parenchimali infiltranti e/o addensanti. Diaframma a profilo regolare. Seni costo frenici liberi. Ombra cardiaca nei limiti morfovolumetrici. Che ne pensa dottore? E’ preoccupante?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Non è propriamente il mio campo, ma non mi sembra nulla di particolarmente preoccupante.

    2. Anonimo

      Grazie infinite dottore!

  9. Anonimo

    Salve dottore. Da oggi pomeriggio avverto una gocciolina di catarro allo sterno k devo espettorare e non va via,anzi dopo ogni colpo di tosse si ripresenta e si ripresenta. Secondo lei potrebbe trattarsi di un’infiammazione ai bronchi?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Con tutti i limiti di un parere a distanza no, non credo.

  10. Anonimo

    Potrebbe trattarsi di uno dei tanti sintomi dell’ansia?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Sì, ma mi viene anche il dubbio di reflusso gastroesofageo.