Tutte le domande e le risposte per Ansia, tra attacchi, rimedi e cure
  1. Anonimo

    Salve dottore anch io come molti altri ho fatto diversi interventi in vari ospedali l unica cosa che non capisco e prche’ dopo cessato l effetto dell anestesia tot mi sento ( ci sentiamo rintontiti ). come si spiega . la scuso e graz

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      È un po’ come il risveglio in piena notte, dal momento in cui si è profondamente addormentati ci risveglia e non si è subito perfettamente lucidi; aggiunga poi che tracce di anestesia e pre-anestesia possono essere ancora in circolo e, non ultimo, il fatto che un’operazione è comunque uno stress non indifferente per l’organismo.

  2. Anonimo

    Buongiorno dottore, ho assunto seropram dal 2002 a 2007, sotto controllo medico psichiatrico e psicologico, causa relazione sentimentale interrotta. mi sono sposato un anno e mezzo fa e da quest estate mi si è ripresentato qualche sintomo tipo mal di pancia e sudorazioni. da 5/6 gg ho problemi con l’ansia e insonnia ed addirittura casa mia sembra diventato l’unico posto dove non voglia stare. il che crea disagi anche a mia moglie. non ho attacchi di panico, ma pensa sia il caso che ricominci col seropram dopo consulto medico? grazie mille

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Sicuramente è il momento di intervenire, ma condivido la volontà di un parere medico per valutare se riprendere Seropram od usare un approccio diverso.

  3. Anonimo

    Buonasera dottor cimurro, non capisco xche’ prima di mangiare ho sempre tutto l’entusiasmo e poi una volta finito mi butto giu. Sarà la dieta, non riesco a capire ma se nonostante prendo i psicofarmaci da più di un anno che mi ci sono messo ho sempre resistito allora forse non dipenderà da questo. Solo che nn so xche’ fa così, prima nn mi ci faceva mai. La ringrazio e scusi tanto x il dist

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi perdoni, non ho capito benissimo la situazione.

    2. Anonimo

      Non si preoccupi gentiliss dottore so io che non mi so spiegato bene. No, volevo soltanto dire che prima di mangiare mi viene euforia contentezza, poi finito l’orario dei pasti mi demoralizzo. Mi chiedo come mai… Grazie infinite scusi x il dist

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Può essere che mangi in modo eccessivo?

    4. Anonimo

      No dottore so a dieta da più di un anno e comunque ho sempre resistito senza problemi nonostante tutto, solo che sta grana non ci voleva…. grazie x la sua cortesia gentiliss dottore, la ringrazio di cuore, buon lav

    5. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Mangia troppo in fretta?

    6. Anonimo

      Buonasera dottor Cimurro. No mangio sempre lentamente, è vero. Nb.: io però nn capisco sta cosa, perché spesso appena mangiato, specialmente dopo pranzo mi viene un leggero noioso mal di testa nel lato sx. A cosa è dovuto ? Eppure mi pare che almeno penso non ho problemi di indigestione, almeno spero… però sto dolorino scompare nel giro di un’ora, un’ora e mezzo o due. Riguardo alla svogliatezza che un po’ mi provocano questi psicofarmaci, il RISPERIDONE SANDOZ lei sa che tipo di tranquillante è ? Anche questo, aggiunto col xanax e il daparox diminuisce la voglia di fare ? Vorrei dirle questo: scusi se la disturbo, ma da quando assumo sti psicofarmaci ho problemi di autostima. Cioè dopo essere passato in uno stato di fobia sociale, mi sono sempre lodato eccessivamente. Ma son proprio i psicofarmaci a condurmi in questa situaz o il mio disturbo ai giudizi negativi degli altri ? Grazie infinitamente

    7. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Si tratta di un quadro molto complesso in cui probabilmente si sommano gli effetti di diversi fattori (ansia, farmaci, ambiente, …); con il tempo mi aspetto che che tutti i sintomi descritti migliorino fino a scomparire.

  4. Anonimo

    Non riesco a capire le ho mandato un messaggio prima ma spariscono come mai? ?:-(

  5. Anonimo

    Dottore la ringrazio di tutto finalmente l ansia e sparita certe volte solo sospiri ma penso che ormai e un abitudine questa cosa del sospiro adesso ero nel letto e sentivo il cuore fare tu tu tu un po veloce mi sono spaventata perché non avevo agitazione dice di stare tranquilla stamattina ho fatto il pre ricovero oer togliere i calcoli finalmente così tutto finisce se xera qualcosa negli esami o fatto anche la lastra al torace se il cuore batteva veloce me lo dicevani subito o forse questa cosa del cuore e perché magati stando in silenzio ero un po agitata aspettosua risposta Grazie infinite del sostegno che mi ha dato in queste settimane

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Sì, sarebbe emerso, stia tranquilla.

  6. Anonimo

    In questi giorni dottore mi sta aiutando tanto lo dico veramente secondo lei devo fare piu accertamenti? ? La dottoressa dice che sono santissima come un pesce e xhe devo solo cercare di rilassarmi

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Condivido il parere del medico.

  7. Anonimo

    Mi dispiace ma x il momento non glielo posso dire xche’ mia madre x sbaglio ha buttato via la confezione vuota…. appena ricompro questo farmaco glielo faccio sapere. Scusi tanto se la disturbo, io ho fiducia in lei

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      La ringrazio per la fiducia, ma tenga sempre a mente che non sono medico. Rimango a disposizione.

    2. Anonimo

      Buonasera dr. Cimurro, 1-ancora non ho comprato il farmaco, appena lo compro glielo faccio sapere. 2-x quanto riguarda l’ansia il panico e la depressione come mai quando uno non ne fa più uso puo anche arrivare a compiere gesti estremi come omicidi e suicidi ? Molto spesso al tg parlano di queste cose, di gente che assume psicofarmaci x problemi di crisi depressive e poi succede tutto questo. Ma fa così a tutti ?

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Il rischio maggiore, quantomeno per i suicidi, è la primissima fase della terapia, quando il farmaco dà la forza ed il coraggio per compiere il gesto ma la sua azione non è ancora sufficiente a permettere al paziente di ritrovare un po’ di fiducia.

    4. Anonimo

      Buonasera gentilissimo dr Cimurro, io devo andare dal psichiatra martedì mattina, quindi gli riferirò anche tutte ste cose che ho detto sopra e mi faccio prescrivere il terzo farmaco che non ricordo poi le farò sapere. Cmq mi dica una cosa, esiste un segreto x farmi venire la voglia di lavorare ? X me nn è facile…. spero che almeno x il momento lei mi puo aiutare moralmente. La ringrazio di cuore

    5. Anonimo

      Xche’ vede, io lavoro sempre, ma non sono energico, pieno di vitalità, pieno di voglia di fare, con tutta la grinta, la forza interiore… so che x il fatto che sono molto svogliato dipende anche dai psicofarm e un po’ purtroppo so io a essere così, sta cosa però mi demoralizza…. mi butta giu. Vorrei essere sempre attivo. Mi aiuti lei, poi martedì le farò sapere il nome del 3′ farmaco. Grazie ancora e scusi x il dist

    6. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Purtroppo nessun segreto, migliorando dalla malattia tornerà anche la voglia di fare.
      2. Sottolinei allo specialista queste difficoltà, in modo che possa se lo ritenesse opportuno modificare la terapia.

    7. Anonimo

      Buonasera dr Cimurro io domattina vado dal psichiatra, poi le faccio sapere. Nb.: mi dica una cosa, ma xche’ la gente ragiona in modo assurdo ! Mi dicono che sono spensierato ma prendo i psicofarmaci; è un controsenso, privo di significato, no ? Non credo che c’è gente spensierata che ricorre ai psicofarmaci, solo chi ha tanti pensieri e poi molto affliggenti ne fa uso, a meno che questi sanno come controllarsi. Ma io, non resisto, ho attacchi di fobia sociale ipocondria etc etc come faccio a essere spensierato ed evitare questi medicinali ? E’ impossibile…… la ringrazio di cuore

    8. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      In effetti sembra difficile, ma magari in certi periodi la fobia si attenua e viene fuori il carattere spensierato.

    9. Anonimo

      Buong dr Cimurro, il 3′ farmaco si chiama RISPERIDONE SANDOZ. purtroppo non mi ha potuto diminuire la dose xche’ ho ancora attacchi d’ansia di panico etc etc. Buona giornata scusi ancora x il dist e la ringrazio di cuore

    10. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Ok, tenga duro allora, il medio giustamente procede per gradi e cerca di risolvere prima i problemi più gravi; con il tempo potrà anche recuperare l’ernergia e la vitalità.

  8. Anonimo

    Daparox lo prendo dopo cena, prima di dormire prendo una pasticca che non ricordo il nome. Xanax mi pare da 0,50 mg

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi faccia sapere se riesce il nome del terzo farmaco.

  9. Anonimo

    Xanax daparox e un altro che non ricordo. Le dosi, il xanax mezza medicina al mattino un’altra la sera. Le gocce (15) di daparox dopo cena… e l’ultima prima di andare a letto

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Non ho capito, Daparox lo prende dopo cena e poi di nuovo prima di dormire?

      Xanax da 0.25, 0.50 od 1 mg?

  10. Anonimo

    Buonasera gentiliss dr Cimurro, ancora non so riuscito a debellare questa vagabondaggine innescata dai psicofarmaci, mi aiuti lei dr xche’ io vorrei aver voglia di fare tutto, vorrei essere sempre attivo e solerte, in qualsiasi cosa. La ringrazio di cuore

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi ricorda cosa assume, le dosi e da quanto?

  11. Anonimo

    Salve dottore, vorrei un parere ormai sono 5 mesi che soffro di panico e ansia , non riesco ad allontanarmi da casa e soprattutto evito tutti i posti tipo centri commerciali insomma dove non c’è una veloce via di fuga , i sintomi sono molteplici nausea sensazione di svenimento vertigini, ad agosto sono stato da un piscichiatra e mi ha prescritto cipralex ma io non l’ho mai assunto perche ho una forte paura di questi farmaci!!lei che pensa sia davvero il caso di iniziarla??grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Ritengo di sì, aspettare oltre potrebbe significare allungare ulteriormente il tempo necessario a risolvere.

  12. Anonimo

    Ah devo aggiungere che mi fa questo strano effetto soprattutto quando mi piego verso il basso poi sento ballare appena l’occhio sx. La ringrazio di cuore dr Cimurro, io non so che mi prende…

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Probabilmente un po’ stanchezza/stress.

  13. Anonimo

    Buonasera gentiliss dr Cimurro, dalle 18,30 di oggi finora ho uno strano sintomo che non so associarlo o collegarlo a niente ma che mi da fastidio: il peso agli occhi. Non so come spiegarmi…. mi fa l’effetto come se mi si aprissero troppo. Di cosa si puo trattare ?

  14. Anonimo

    Salve dottore il mio problema è il seguente…quando mi trovo a svolgere un attività dove sono al centro dell attenzione davanti a molte persone e ho gli occhi puntati addosso ho come tremori alle gambe e sudorazione. ..cosa dovrei fare? C è un farmaco specifico….non soffro d ansia in altre occasioni

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Lavorerei più dal punto di vista psicologico che farmacologico.

    2. Anonimo

      Grazie del consiglio

  15. Anonimo

    Scusi se le rubo ancora del tempo, ma perché anche una volta chiarito che non ho motivo di preoccuparmi, percepisco che prima o poi i dubbi torneranno ad assillarmi?
    Cos’è che determina questa incapacità a rasserenarsi del tutto, a focalizzarsi su qualsiasi altra cosa? Cioè il mio dubbio è ancora se si tratti di un qualcosa di fisiologico o meno. Forse le chiedo troppo ma è una mia curiosità.
    La ringrazio anticipatamente anche per la precedente risposta

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      È la malattia stessa ad insinuarle questi dubbi.

  16. Anonimo

    Buongiorno dottore. Ho 27 anni ed ho iniziato a soffrire all’improvviso di attacchi panico ed ansia a Marzo 2013.
    Inizialmente si sono manifestati con vertigini e per le prime settimane ho avuto anche depressione (mancanza di stimoli a fare qualunque cosa, inappetenza ecc.); in questa fase credevo fortemente di avere qualche male incurabile al cervello e ce ne è voluto di tempo per convincermi che non avevo nulla.
    Le premetto che io sono sempre stato un tipo impressionabile (ho sempre avuto una certa paura delle malattie gravi, tanto da evitare anche di ascoltare notizie al riguardo sui vari telegiornali e nei discorsi in famiglia) e molto preoccupato al riguardo della salute dei miei cari.
    Il caso vuole che io abbia iniziato ad avere queste manifestazioni proprio successivamente ad una serie di notizie negative riguardo la salute di alcuni miei parenti o conoscenti. Inoltre sono al capolinea della mia avventura universitaria trascinata per troppo tempo e mi manca un ultimo ostacolo rappresentato da un esame molto duro.
    Questo solo per precisare che comprendo alcune delle ragioni che mi hanno portato a sviluppare questo stato di timore ed allerta perenne. Il fatto è che quando ho realizzato che era tutto dovuto solo ad uno stato di disagio mentale mi sono forse allarmato ancora di più, ed ho iniziato a pormi domande un po’ autosuggestionanti (del tipo “se penso questa cosa può succedere veramente?”) quasi come se volessi essere certo di avere il pieno controllo delle mie facoltà psicofisiche.
    Finora sono stato in grado (anche, e soprattutto, con l’aiuto della mia famiglia) di gestire la situazione, ma la mia domanda è la seguente.
    Io non voglio assumere psicofarmaci per il semplice fatto che 1- credo di non averne bisogno (io credo che buona parte del mio stato di ansia sia di natura fisiologica. Per esempio soffro di reflusso gastroesofageo e pare che sia un tipo di problema che causa anche ansia e stress) 2- penso che mi farebbero più male che bene; considerato questo lei pensa che con un po’ di sana pazienza e rimedi più salutari (attività fisica, alimentazione corretta, esercitarsi al pensiero positivo) si possa superare completamente questa situazione? Cioè il cervello riesce a raggiungere uno stato di funzionalità e di serenità accettabile? Grazie per l’eventuale risposta.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      La risposta è sicuramente sì, è possibile, ma la bravura deve essere riuscire a capire quando la situazione peggiora ed un aiuto esterno (che può essere anche un supporto psicologico, non farmacologico) diventa indispensabile.

  17. Anonimo

    Salve dr Cimurro, soffro d’ansia da un po’ di anni su vari aspetti della mia vita, ultimo tra questi…ho paura ad uscire fuori di casa soprattutto se sono in compagnia di amici o familiari, nell’ultimo mese ho proprio sospeso ogni contatto umano; per questo ho ripreso l’utilizzo dello xanax…che devo fare? Un’anno fa sono stata anche da uno psicologo ma ho interrotto le sedute per mancanza di risultati tangibili…pensa che sia utile riprendere la terapia?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Temo di sì, può essere uno psicologo, uno psichiatra od un neurologo, ma credo che le serva una guida.

  18. Anonimo

    Salve dr Cimurro è possibile soffrire d’ansia e panico x giudizi negativi della gente ? Se si come si chiama questa fobia ? Comunque la gente dovrebbe imparare a smettere di giudicare, cosa questa, molto difficile x tutta l’intera umanità. Mi dicono che esiste anche gente che si diverte a far star male gli altri con insulti e cose del genere. Nel caso mio non resisto proprio. Mi aiuti lei le sono molto grato

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Purtroppo esiste e sia chiama fobia sociale:

  19. Anonimo

    Si si è un bellissimo lavoro, a cui sono molto legato

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Ottimo. È successo qualcosa nella sua vita che l’ha in qualche modo fatta soffrire o preoccupare?

    2. Anonimo

      In passato si, ma ultimamente tutto bene almeno sembra….forse soprattutto la paura di sbagliare e cose del genere… peccato che non ho più questa voglia che avevo negli anni passati. Comunque lei pensa che le cose possono migliorare ? Cioè ce la farò a diventare più vigoroso, con più voglia di fare, etc etc ? Lo spero fortemente. La ringrazio di cuore dott 😀

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Si, migliorerà sicuramente tornando in forma come e più di prima, ma per non rischiare nulla non aspetti ancora e ne parli con il suo medico.

  20. Anonimo

    Io a lavorare ci vado tutti i giorni o quasi, ma non c’ho quella voglia che desidero avere

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Le piace il lavoro che svolge?

  21. Anonimo

    Vedo che gli altri c’hanno tutti l’entusiasmo, quella gran voglia di fare, di lavorare…. io niente. mi viene la tristezza. Non so più come fare

  22. Anonimo

    Buonasera carissimo gentilissimo dottor Cimurro. Non capisco xche’ non ho più voglia di lavorare, non ho più voglia di fa assolutamente niente, vado al lavoro ma senza quell’entusiasmo di una volta, senza più voglia, carissimo dottore sta cosa mi mette molto a disagio non ce la faccio più, perché io vorrei essere un tuttofare, vorrei aver voglia di lavorare, di fa qualsiasi cosa e invece niente… sempre peggio… come posso fare ? Secondo me nn c’e più nessun rimedio, è inutile. So finito. Tra l’altro non ho neanche mai sonno, questo nn è un problema, ma il fatto che non c’ho più voglia di lavorare mi rende triste. La ringrazio tanto di cuore scusi x il dist

  23. Anonimo

    Buonasera carissimo e gentilissimo dr Cimurro, qualche giorno fa, mentre ero al lavoro e stavo facendo il controllo delle sale del palazzo, ho avuto una brutta impressione: la sensazione di avere un attacco agli occhi e dato che io soffro di ansia e panico vorrei sapere se dipende proprio da questo. Nb.: x quanto riguarda la paura della morte, purtroppo ci penso spesso, non riesco a togliere questi grilli dalla testa. Ma la mia non è proprio paura di morire, bensì dell’incertezza di quello che ci sarà dopo, perché secondo me dopo la morte non c’e più niente, finisce tutto. Essendo ateo, anche se prima ero meno sensibile alle paure e non mi veniva nessun attacco d’ansia e panico, da 5 anni a questa parte ho queste fobie qui in testa, compreso l’ipocondria…. cmq grazie ai farmaci sto meglio e anche se penso ad altre cose, non ce la faccio proprio a cancellare dalla mente il pensiero della morte…. Ah, mi dica una cosa: all’inizio, quando assumevo i psicofarmaci mi veniva sonno, ora, a distanza di qualche anno prendendo sempre gli stessi psicofarmaci, non ho più sonno x niente, non capisco xche’. scusi x il dist la ringrazio tanto di cuore.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Sì, quello che è successo sembra panico.
      2. Non avverte più sonno perchè l’organismo si è abituato.

  24. Anonimo

    ISalve dottore sono un ragazzo di 21 anni e da un anno soffro di ansia in pratica sono andato ad una festa e ho preso varie droghe in quantita piccole mi sono sentito un po male e me ne sono andato a casa e mi sono addormentato strafatto,dopo un giorno mi sono svegliato con una forte ansia e sono andato all’ospedale perche non sapevo cosa mi stava succedendo dopo giorni avevo ancora l ansia e non mi e passata piu e lieve depressione e ho avuto pochi attacchi di panico,vertigini offuscamento della vista e quando cammino per strada mi sento che le gambe non ce la facessero a camminare e mi vengono le vertigini mi puo dare una risposta? Sono sempre stato un ragazzo senza paura di niente e ho sempre vissuto la vita.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Quell’episodio soprattutto l’attacco di panico che ne è scaturito ha sicuramente causato un’ansia di fondo di cui non riesce più a liberarsi; al suo posto valuterei un percorso psicologico, altrimenti rischia davvero di trascinarsela per chissà quanto.

  25. Anonimo

    buonasera dottore volevo sapere se SEDANAM è un prodotto sicuro per alleviare i l’ansia e i disturbi ad essa correlati la ringrazio in anticipo.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Sicuro nel senso di efficace o nel senso di non pericoloso?

    2. Anonimo

      in tutti e due i sensi sia come efficacia che come pericolosità se ci sono controindicazioni

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Nei casi più leggeri sì, è efficace (il giudizio nasce dalla valutazione della composizione, più che dal prodotto in sè).
      2. È considerato sicuro, fondamentalmente vanno evitate le associazioni con alcool e con altri farmaci ansiolitici a meno che non siano stati prescritti entrambi dal medico.

    4. Anonimo

      LA RINGRAZIO TANTISSIMO

  26. Anonimo

    Buona sera gentiliss dr Cimurro, mi dica una cosa, ma è normale essere nervosi quando si ha l’ansia ? La ringrazio di cuore

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Sì.

  27. Anonimo

    buongiorno,
    ho ormai 30 anni e le volevo chiedere se è normale avere un attacco di ansia anche di notte mentre si dorme, qualche volta mi capita di sentire di soffocarmi e mi sveglio bruscamente e poi passa tutto.
    si tratta di ansia o qualcos’altro?
    la ringrazio infinitamente
    p.s. non penso di avere dei problemi di salute perchè le analisi del sangue sono nella norma.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Ansia e/o apnee ostruttive del sonno.

    2. Anonimo

      APNEE OSTRUTTIVE DEL SONNO SONO PERICOLOSE?

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Sicuramente non vanno sottovalutate, ma la mia è comunque solo un’ipotesi.

  28. Anonimo

    Salve, io sono un ragazzo di 23 anni. Sono sempre stato una persona ansiosa ma non ho Mai avuto Alcun sintomo. Ora sono in Australia da due anni Ed e’ un anno Che convivo con la GAD (generalized anxiety disorder) ma nonostante io abbia tutti I sintomi continuo a non credere Che si tratti solo di questo. E’ normale sentirsi come “inscatolato”? Cioe perdere il senso di realta? E l’affaticamento puo arrivare tutto ad un tratto e molto violento? Cioe un minuto prima stai bene e il minuto dopo anche stare in piedi ti sembra UNO sforzo impossibile? E le vampate possono arrivare senza palpitazioni? Qui non mi dicono nulla. Mi hanno solo “prescritto” vitamina B e detto di bere molto. Per un po I sintomi si erano alleviati. Ma ogni Volta Che penso di stare bene ricominciano, con l’aggiunta di altri piccolo sintomi, come bruciori e piccole macchie rossiccie Sulle braccia Che spariscono dopo qualche ora. Inoltre la maggior parte degli attacchi avviene poco dopo I pasti. Ho provato ad Andare dal medico a farlo presente ma Lui mi ha semplicemente detto di non preoccuparmi. Io non ne sono convinto e sto diventando ipocondriaco. E’ davvero cosi? Lei ha Mai sentito di sintomi come questi legato all’ansia? Ad ogni modo al mio ritorno in italia faro un check up, ma ho bisogno di una risposta per mettermi l’anima in pace e magari evitare ultriore stress, Che ho Gia da vendere.
    Grazie in anticipo

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Sono tutti sintomi potenzialmente compatibili con l’ansia, anche se alcuni mi lasciano un po’ perplesso, per esempio le manifestazioni sulle braccia, anche se in realtà potrebbe essere orticaria da stress.

      Ha mai provato a far caso se cereali e farinacei in genere le causano maggiori disturbi?

  29. Anonimo

    Dottore, prima di tutto le faccio i complimenti per l’articolo. Mi sono immedesimato nei sintomi e nelle malattie da lei descritte, ma mi chiedo come sia possibile che per 24 anni io non abbia mai avuto problemi del genere, essendo un ragazzo che fa lavori a contatto con la gente da 5 anni, frequentando l’università, ed essendo molto espansivo. Recentemente dei disturbi come sudorazione, aumento dei battiti cardiaci mi capitano nelle situazioni sociali, cerco di mascherarle andando in bagno e prendendo un po’ di aria, ma ultimamente il problema sta peggiorando, tanto che inizio a vergognarmi di tutto questo, essendo stato sempre un ragazzo sicuro di me, prossimo alla laurea quinquennale adesso ho paura per futuri colloqui lavorativi, e per la vita in generale.. Pensa che la mia sia una situazione transitoria, o è meglio che contatti al più presto il medico di famiglia? Grazie mille

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      È molto probabilmente una situazione transitoria, ma le consiglio ugualmente il parere del medico per non lasciare nulla al caso e non rischiare che si trascini troppo a lungo.

    2. Anonimo

      grazie mille per la risposta più che tempestiva farò come dice lei!

  30. Anonimo

    Aggiungo: buon ferragosto

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      0. Sì, probabilmemente un po’ di ansia.
      1. Come qualsiasi farmaco gli psicofarmaci hanno effetti collaterali e vanno usati quando i benefici superano i rischi, ma non ho mai letto nessuna statistiche che relazioni uso di ansiolitici/antidepressivi e aspettativa di vita.
      2. Sì può campare a lungo e si può vivere senza problemi, escludendo ovviamente i sintomi tipici dell’ansia stessa.