Tutte le domande e le risposte per Allergia al nichel: alimenti, sintomi e cura
  1. Anonimo

    ho una lieve intolleranza al nichel che si presenta sporadicamente solo se faccio uso prolungato di detersivi e biggiotteria. ultimamente per problemi di salute sia io che mio marito seguiamo una dieta ricca di frutta e verdura, fra cui molte carote grattugiate che mangiamo volentieri.Il colesterolo regredisce , ma il mal di gola ci infastidisce. Senza altri motivi apparenti possiamo ricondurlo ad un eccessivo consumo di alimenti contenenti nichel ? grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      E’ possibile, anche se una causa spesso sottovalutata è l’eventuale presenza di reflusso gastrico.

    2. Anonimo

      anche io ero poco allergica al nichel adesso mangio solo zucchine xke qualsiasi cosa mangio m fa terribilmente male..nn sottovalutatela cm allergia..io fra un po inizio a prendere il vacciono

  2. Anonimo

    cosa mangiare se il colesterolo è alto (sono in attesa di agioplastica femorale per claudicatio intermittens) e l’intolleranza al nikel mi condiziona nel consumo di molti alimenti? aiuto!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    1. Anonimo

      Ho scoperto recentemente di essere allergica al nichel e su internet ho trovato una lista di alimenti che ne contengono. (il sito è )
      Quelli che ne contengono in misura maggiore sono:
      Liquirizia
      Tutti i legumi (lenticchie, fagioli, ceci…)
      Piselli
      Nocciole
      Spinaci
      Margarina
      Uova
      Aringhe
      Ostriche
      funchi
      Lievito in polvere
      Cacao
      Cioccolato
      Arachidi
      Nocciole
      Asparagi
      Cavoli
      Broccoli
      Cipolle (se sono nel condimento vanno bene)
      In ogni caso sul sito troverete le quantità esatte.
      Spero di essere stata utile

    2. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      E’ stata utilissima, grazie.

  3. Anonimo

    ho una domanda. . Ancora non ho scoperto se possa essere o meno allergica o intollerante al nichel. Gli orecchini mi danno molto fastidio, ma non mi provocano reazioni con bollicine. Di solito si gonfia e diventa rossa solo la parte in questione. Nonostante mangi abbastanza regolare e bene, tendo molto a gonfiarmi e a malincuore sto ingrassando a vista d’occhio. Le analisi del sangue, tra cui la tiroide sono eccezionalmente perfette. Ho problemi di stomatiti e gonfiori alla lingua oltretutto. Mi consigliate qsa per favore?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Se c’è il dubbio del nickel consiglierei innanzi tutto un test per verificare questa ipotesi.

  4. Anonimo

    Salve, ho una forte allergia al nichel. In precedenza avevo un’intolleranza ma da quest’estate è aumentata tantissimo, e sto seguendo tutte le indicazioni che mi sono già state date in precedenza dal mio allergologo.
    Ieri sera, prima di cena, ho bevuto un crodino (a cena, come al solito, non ho mangiato nessun alimento tra quelli da evitare). Dopo circa mezz’ora sono ricomparsi tutti i sintomi (forte nausea, prurito al viso, mal di testa) e oggi ho un tremendo gusto in bocca, come se avessi ingerito del metallo. Può essere che nel crodino sia presente il nichel? Purtroppo non trovo informazioni sul crodino e bevande simili. Grazie mille.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      E’ possibile, ma purtroppo non saprei come verificare.

  5. Anonimo

    Sono allergica al nichel: di questo ne sono certa perchè ho già effettuato gli opportuni test a conferma dei mie sospetti. Sono a conoscenza di quali alimenti contengono nichel, ma credo di non poter assumere alcuni farmaci. L’altra settimana, ad esempio, ho preso un OKI e la reazione allergica è stata forte: quali sono i medicinali che noi allergici al nichel dobbiamo evitare? Quali principi attivi ci danne reazioni allergiche?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Mi stupisco che alcuni farmaci le diano reazione, perchè a differenza degli alimenti la composizione è nota e piuttosto rigorosa in termini quantitativi; se la reazione è dovuta all’allergia al Nickel è possibile che ci fosse sia una piccolissima quantità residuo della sintesi di uno o più principi attivi/eccipienti.

      Fatta questa premessa temo che non ci siano altre strade se non la prova empirica, ossia per prova ed errore.

    2. Anonimo

      La ringrazio molto per la pronta risposta. Pensandoci mi è venuto anche questo dubbio: visto che non è la prima volta che quando non sto bene (forte mal di gola, raffreddore,tosse, forme influenzali varie) come mi è accaduto la scorsa settimana, mi si “scatena” l’allergia nelle forme note come pruriti diffusi gonfiori alle mani ed ai piedi, ecc, un momentaneo abbassamento delle difese immunitarie, potrebbe rendermi ancora più sensibile e quindi il mio corpo non tollerare anche solo un minimo quantitativo di nichel? Grazie ancora. Tania Baruffaldi.

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Anche se probabilmente il motivo è più complesso, la sua ipotesi mi sembra plausibile, perchè ogni allergia è mediata da anticorpi, i responsabili delle difese immunitarie.

    4. Anonimo

      Per esperienza personale posso garantire che in una situazione di salute non particolarmente eccezionale l’allergia al nichel si manifesta, spesso, in maniera molto più violenta, a causa della reazione immunitaria che già è in atto per via del malore (così almeno mi ha spiegato il mio medico).
      Per la reazione imprevista al farmaco, il mio allergologo mi raccontava tempo fa che nei pazienti soggetti a reazioni allergiche, in particolare al nichel, si verifica frequentemente un’intolleranza ai farmaci. Tuttavia, non ha saputo spiegarmene la ragione. Ha invece sottolineato come non sia possibile eseguire un test specifico per determinare quali farmaci possano generare una reazione allergica, se non testare il singolo farmaco in regime di day hospital, per garantire la sicurezza del paziente.
      Il consiglio che mi ha dato, ad ogni modo, è quello di utilizzare farmaci il meno possibile (per evitare di incorrere in intossicazioni che scatenerebbero un’anafilassi) e, una volta trovato un farmaco che non crea disturbi, affidarmi a quello in caso di necessità.

    5. Anonimo

      Mia figlia Viviana 28 anni periodicamente presente nausea e vomito che si protraggono per 15 20 ore, sembra una intossicazione, nonostante test
      allergologici agli alimenti siano negativi. Potrebbe essere il nickel?

    6. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Possibile, ma probabilmente ci sarebbero altri sintomi; in caso di dubbi non escluderei un test di gravidanza.

  6. Anonimo

    salve a tutti…io e da un anno e mezzo che ho l allergia al nichel al 100 x 100 ho fatto le prove allergiche…ma 1 domanda si puo’ morire con questa allergia..???? dipende che si mangia???

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Ammesso che sia possibile, la quantità che dovrebbe essere assunta sarebbe a mio avviso incompatibile con qualsiasi tipo di alimentazione.

  7. Anonimo

    Anche io ho spesso sensi di vomito mal di testa dolori addominali debolezza stanchezza….e ho letto che e l’allergia che li causa…..

  8. Anonimo

    ah ho cpt…quindi c’e questa paura…che si potrebbe morire dipende che si mangia….apposto siamo…cmq ma incinta ci potrebbero essere problemi???’

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Nulla di particolare, è solo necessaria maggior cautela.

  9. Anonimo

    Grazie x le risposte…e x stare tranquilla…xke ho paura se c’e da preoccuparsi……con le allergie xke’ alcune sn pericolose…..grazie

  10. Anonimo

    Salve, anni fa ho scoperto di essere allergica al nichel tramite il test con i cerotti e quest’allergia mi dava fastidio soprattutto a contatto con orecchini, collane eccetera..
    Non capisco però se anche gli alimenti mi provocano l’allergia perchè sono anni che mangio pomodori, cipolle, fagiolini, cioccolato eccetera e non avverto i sintomi come mal di testa, pancia gonfia o nausea..
    E’ possibile dunque che io sia allergica solo a contatto e non per gli alimenti?
    Grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Sì, è possibile, come è possibile che la causa sia nel tempo di contatto e/o nelle quantità.
      Inoltre, classico è il caso degli orecchini, indipendentemente dalle allergie sono molte le persone a non poter indossare altro che oro.