Tutte le domande e le risposte per AIDS e HIV: sintomi, cause, test e trasmissione
  1. Anonimo

    Salve dottore,

    un uomo che riceve sesso orale rischia qualcosa per il contatto con la saliva?tenga conto che non c’e’ stata nemmeno eiaculazione,e’ durato pochi minuti.Se non ci sono ferite in bocca si puo’ stare tranquilli?grazie infinite

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Relativamente al rischio di AIDS, come da linee guida del Ministero, sussiste il rischio solo se si vedono copiose tracce di sangue; ciò non toglie invece che sussista il rischio di numerose altre malattie (herpes, gonorrea, condilomi, hpv, …).

  2. Anonimo

    buongiorno Dottore
    ho 52 anni ed ho sempre condotto una vita corretta dal punto di vista del comportamento sessuale in quanto felicemente sposato; pochi giorni fa ho avuto però l’imprudenza di avere un rapporto sessuale non protetto con una donna ghanese non prostituta che è durato pochi minuti perchè mi sono reso conto del rischio che stavo correndo. Ho urinato dopo circa 30 minuti e mi sono lavato accuratamente dopo circa un’ora. Ma adesso sto vivendo nell’angoscia. Che devo fare?. Grazie per la sua risposta.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Relativamente all’AIDS suggerirei un test a 30 giorni, da ripetere se negativo a 90; ma la cosa migliore è appoggiarsi ad un dermatologo per pianificare la verifica delle principali malattie sessualmente trasmesse.

  3. Anonimo

    aggiungo a quanto sopra il fatto che sono circonciso e ho sempre saputo che la circoncisione riduce il rischio contagio. E’ Vero? Grazie ancora della disponibilità.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Sì, è vero, ma ciò non toglie che sia a rischio.

  4. Anonimo

    Salve dottore un informazione ho preso in bocca 2 dita(nn mi sembravan sanguinanti xo magari c era qualche taglio) ho rischiato?inoltre sn poi stata masturbata analmente prima dla sua iaculazione ma se lui fosse venuto senza che me ne sia accorta e cn le dita sporche mi ha masturbato l’ano quanto rischio?mi risponda ad entrambe le domande grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      1. Nessun rischio per le dita in bocca.
      2. Nessun rischio per la masturbazione anale.
      3. Se avesse avuto le dita sporche il rischio sarebbe invece più concreto, ma personalmente (per quanto possa contare) lo ritengo poco probabile.

    2. Anonimo

      Si in realta pure io lo ritengo improbabile xke mi sarei accorta credo xo ho questo dubbio xke ero girata… Quindi dice nn e necessario nex test?

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Probabilmente non è necessario, ma sono dell’idea che sia sempre meglio un test in più che uno in meno; alcuni medici lo consigliano di routine una volta all’anno quando si hanno rapporti occasionali.

    4. Anonimo

      Lo faccio gia annualmente ma avendolo fatto 2 sett fa eran paxate 32gg dal evento sopra elencato ed e un test d III generaz quindi dopo un mese nn rileva niente giusto? X questo chiedevo se farne un altro ma a quanto pare nn e necessario.ho anche pensato che questo mentre ero girata si sia tagliato appositamente un dito ma credo siano solo mie paure

    5. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Piuttosto che vivere con l’ansia ripeta il test a 90 giorni, anche se quello fatto ci permette comunque una ragionevole tranquillità.

    6. Anonimo

      Un test d 3 generazione cn ricerca dei soli anticorpi quanto e affidabile ad un mese d distanza?quello d 4 so che e quasi sicuro ma d terza nn so ne sa qualcosa?

    7. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Purtroppo non glielo so dire.

  5. Anonimo

    Salve dott le ho scritto qualche gg fa x dirle che a 90gg ho fatto test definitivo ed e negativo xo a volte penso ancora d aver qualcosa cm poxo togliermi dalla testa questo pensiero?necessito d uno psicologo?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Uno psicologo potrebbe essere una strada, in alternativa un dermatologo esperto di malattie veneree che le consigli tutti gli esami necessari ad escludere ogni plausibile malattia sessualmente trasmessa.

  6. Anonimo

    Buongiorno,mi scusi il disturbo ma leggendo un post sopra mi e venuto un dubbio ricevere masturbazione nel sedere con eventuali dita sporche di sperma e a rischio contagio? X esserlo nn e necessarin avere ferite sanguinanti nel ano?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      L’ano è rivestito da una mucosa piuttosto delicata e comunque permeabile, suggerirei quindi cautela.

    2. Anonimo

      Quindi lo ritiene a rischio?

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Ritengo a rischio il contatto tra sperma e mucosa anale, indipendentemente da come questo avvenga; il “come” determinerà poi un aumento/diminuzione del rischio.

    4. Anonimo

      Mi riferisco a una masturbazione anale ricevuta..

    5. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Come detto ritengo a rischio il contatto dello sperma con la mucosa anale, indipendentemente da come questo avvenga (per assurdo, considero a rischio anche un’eiaculazione sull’ano senza contatto pene-ano).

      A seconda poi di come questo avviene il rischio sarà maggiore o minore.

      Nel caso di una masturbazione anale, quindi, a mio parere il rischio sussiste solo nel caso in cui la quantità di sperma che si porta a contatto sia rilevante; tutto il resto (durata del contatto, vigore nell’atto, presenza di piccole lacerazioni sulla mucosa, …) aumentano o diminuiscono il rischio.

      In altre parole, quindi, non è l’atto in sè ad essere a rischio (il dito, a meno che non sia sanguinante, non trasmette nulla), ma è l’eventuale presenza di sperma come da lei ipotizzato nel primo messaggio.

    6. Anonimo

      Capisco. E un test normale nn p24 a 35 giorni ha un buon margine d sicurezza?

    7. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Dovrebbe essere ad oltre il 95% di affidabilità.

  7. Anonimo

    Penso d lll gen

  8. Anonimo

    Penso d lll gen che farei domani a 35gg piu o meno

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Sicuramente la terza generazione ha affidabilità leggermente inferiore, ma credo (di questo non sono sicuro) che il p24 sia più recente e non usato di routine.

    2. Anonimo

      Leggendo il p24 e quello d iv generazione ma poco fa mi sn informato e nel centro qui fanno quello solo per la ricerca degli anticorpi hiv1-hiv2 per questo le chiedo questo tipo d test quanto e affidabile ad un mese?(piu o meno)

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Purtroppo conosco solo l’affidabilità di quelli di quarta generazione, che è a oltre il 95% al primo mese ed al 100% ai 3 mesi; servirebbe in ogni caso capire la generazione del test in uso presso il suo laboratorio, ma la cosa più semplice e che chieda al momento del prelievo.

  9. Anonimo

    Il test e d 3 generazione in quanto in italia c sn solo quelli d 3 e 4 generazione..quindi nn sa dirmi un affidabilita riguardo al test d 3generazione dopo un mese?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Purtroppo non so dirglielo, so che è inferiore ai numeri citati prima, ma non so quantificarlo.

    2. Anonimo

      Sul 70xcento?altrimenti aspetto direttamente i 3 mesi.

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Mi dispiace, proprio non lo so, ma non aspetti i 3 mesi, perchè se malauguratamente fosse stato contagiato prima si inizia la terapia e meglio è.

  10. Anonimo

    Si ma se a un mese nn si sa quanto e valido starei in ansia fino al 3.