Tutte le domande e le risposte per AIDS e HIV: sintomi, cause, test e trasmissione
  1. Anonimo

    BUON GIORNO DOTTORE ,HO 49 ANNI, DA POCO HO SCOPERTO DI ESSERE SIEROPOSITIVO , UN PO ME L’ASPETTAVO PERCHE FINO A 10 O PIU ANNI FA HO FATTO UNA VITA UN PO SPREGIUDICATA IN FATTO DI SESSO
    ORA E’ DA 4 ANNI CHE SONO SPOSATO E HO MESSO LA TESTA A POSTO (TROPPO TARDI )ALL’INIZIO DI QUEST’ANNO HO AVUTO POLMITE MALESSERI GENERALI E UN FORTE PRURITO D’APPERTUTTO
    GHIANDOLI (PENSO LINFOMI) SOTTO LA GOLA UN PO GONFI
    VA BE E SICURO CHE SONO SIEROPOSITIVO E HO GIA INIZIATO LE CURE ANTIVIRALI
    LA MIA DOMANDA E QUESTA SE SI PUO RISALIRE PIU O MENO A QUANDO HO PRESO QUESTA INFEZIONE
    E SULL’ULTIMO REFERTO MEDICO E’ INDICATO LINFOCITI T HELPER CD4 43
    E PENSO CARICA VIRALE RNA 743957
    PUO ESSRE GIA’ AIDS CONCLAMATO
    OVVIAMENTE LO GIA’ CHIESTO AI MEDICI DOVE SONO IN CURA ( CHE SECONDO ME SONO PERSONE ECCEZZIONALI INFRMIERE COMPRESE )MA NON HO AVUTO RISPOSTE CHE MI HANNO SODDISFATTO

  2. Anonimo

    volevo dire anche un’altra cosa , anche se avevo dei forti sospetti di avere il virus, quando ho letto il referto sulla panchina dell’ospedale è stato comunque uno shok , diciamo che ti cambia un po la vita ,anche un po per ignoranza della materia, è una malattia purtroppo piena ancora oggi di pregiudizi e paure da parte della gente e quindi e molto difficile comunicarla ad altre persone
    i primi tempi ci si sente molto isolati confusi
    pero posso dire anche un’altra cosa , certo era meglio non averla ,
    ma da una parte ti fa vedere una vita diversa come non l’avevi mai vista prima ,poi se saranno mesi o anni che rimangono chi se ne importa
    diciamo che la voglia di vivere e ancora piu forte della malattia

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Non posso che ringraziarla della sua testimonianza e, purtroppo, non sono in grado di ricambiare soddisfacendo la sua domanda; sinceramente non lo so, ma ad intuito credo che non sia possibile risalire al momento del contagio.
      So che non è mio compito suggerirglielo ed immagino glielo abbiano già detto, ma sarebbe davvero importante invitare i partner avuti in precedenza ad un controllo.

  3. Anonimo

    Salve Dottore… ho scoperto da poco questo sito, in particolare questa sezione: molto utile per potersi documentare maggiormente anche grazie alle sue risposte…
    Le volevo chiedere un parere: io ho avuto il mio ultimo rapporto a gennaio, con una ragazza sconosciuta, ma ho ricevuto tutto protetto proprio per mia precauzione. Però mi sto facendo qualche pensiero, ho qualche paura…Serve fare dei controlli? Anche se non servisse, per scopo informativo le chiedo: quale test si devono fare? Mi pare di ricordare che dovessero passare dei mesi, comunque vada. In attesa di una sua risposta, le porgo i miei saluti.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Premesso che non sono specialista, a cui la rimando per una conferma, se è sempre stato indossato il preservativo in linea di massima può stare tranquillo; esistono alcune malattie come l’herpes ed i condilomi ed alcune parassitosi come i pidocchi del pube che non sono escluse dal preservativo, ma probabilmente eventuali contagi sarebbero emersi.

      Se ha rapporti occasionali potrebbe essere utile fare regolarmente il test dell’AIDS ed eventualmente dell’epatite B se non fosse vaccinato.

    2. Anonimo

      Ok la ringrazio. Un’ ultima domanda: l’analisi del sangue serve per evidenziare possibili infezioni o non c’entra nello specifico? Grazie ancora.

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Se intende gli esami del sangue normali no, non sempre sono sufficienti.

  4. Anonimo

    buongiorno gentile dottore,
    volevo chiedere siccome o fatto una cura antibiotica e mi e venuto il mal di stomaco e nausia,volevo sepere se e stato causato dal’antibiotico visto che la mattina lo prendevo senza fare colazione.
    l’antibiotico in questione era neoduplamox,875mg,125mg compresse.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Sì, è possibile; con qualche giorno di fermenti lattici dovrebbe risolvere.

  5. Anonimo

    vorrei sapere la percentuale di probabilità di contrarre hiv cioè! ogni quante persone c’è una persona infetta? es. 1 su 500 – 1000 – 10.000 ecc. logicamente mi riferisco nella zona in cui abito .cioè la lombardia,e per precisione provincia di milano,non sò se la domanda è troppo mirata ,ma credo che le statistiche per voi del settore siano comunque abbastanza chiare.grazie per avermi ascoltato e ringrazio per la eventuale risposta

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

  6. Anonimo

    dottor cimurro,le volevo solo augurare una buona sera e buona notte
    ormai le scrivo tante di quelle volte che penso di conoscerla ahah!
    finalmente o ritrovato la voglia di ridere,e nn so ancora se ansia o chi sa se nn sto male davvero boo?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Buona serata anche a lei! 🙂

    2. Anonimo

      Ma per quando avrai l’esito del test…io lo dovrei fare , sono passati 6 mesi a ho paura…dottore mi scusi , ma secondo lei posso stare tranquilla con dei test negativi a 17 giorni a 24 giorni a 31 a 40 a 60 a70 a80 sempre negativi….mi sono fermata a 80 giorni perche nn ce lha facevo piu….pensavo di fare l’ultimo a 6 mesi , ma nn ho il coraggio!

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Il Ministero consiglia l’ultimo a 90 giorni, ma ovviamente è fortemente improbabile negli ultimi 10 cambi qualcosa; al suo posto lo farei, ma in tutta serenità perchè è poco più che un “pro forma”.

    4. Anonimo

      ci vado di nuovo lunedi gaia ti faro sapere ciao e buona giornata!!!1

    5. Anonimo

      a fatti coraggio !!!

    6. Anonimo

      Nn ce lha faccio….spero di prendere coraggio! Ma adesso sono troppo presa , ho paura di un esito positivo! Ho vissuto 80 giorni di ansia totale senza serenita’ e sopratutto incolpandomi di essere una deficiente e di aver rovinato tutto per una cazzata che a 39 anni bisogna pensarci senza dubbio…nn faro’ mai piu’ queste cazzate e senza volerlo ho imparato a essere piu’ giudiziosa su certe cose! Ho capito piu’ che altro che nn ne vale neanche la pena rischiare la salute per un’ avventura di mezz’ora!

    7. Anonimo

      gaia ormai e successo, anche io ho dei sensi di colpa ma dopo aver sbagliato e inutile piangersi addosso,sperimo solo dio .
      pero’ una cosa di buono c’e in tutto questo ti fa capire le cose che ai quanto siano prezziose per te e vedrai che nn ricaderemo mai piu in una situazione del genere adesso speriamo che tutto questo sia solo ansia e quindi torneremo ala vita normale prego per me e per te ,
      comunque a me andranno le cose per aver perso il controllo di una serta mi sentiro’ uno schifoso per tutto il resto della mia vita quello che o fatto e ingiustificabile moralmente.

    8. Anonimo

      Ma io ho troppa pauraaaa! All’inizio quando ho fatto tutti quei test, e ne ho fatti 7 in 80 giorni , ero rassegnata di essere sieropositiva quindi aspettavo solo leggerlo sulla carta …ma dopo , dopo che mi sono un po’ rasserenata e sono passati 6 mesi ho paura perche’ secondo me e’ quasi impossibile che esca positivo ,ma la mia paura e’ proprio questa il fatto di nn aspettarmelo capisci cosa voglio dire!

    9. Anonimo

      secondo me nn ai niente da temere e tutti i forum dicono che un test
      80-90 giorni e quasi sicuro che nn c’e’hiv.
      ma tu come avresti dovuto infertarti?

  7. Anonimo

    Ma ho troppa pauraaaaa!

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Non ne ha motivo.

  8. Anonimo

    buona sera dott.avrei un po di domande da fare che non trovo nessuna risposta grazie 🙂

    1…hiv famoso aids esiste davero?
    2…come mai dicono che in affrica muoiono tutti di aids quando moiono di fame e poverta?
    3…come mai su internet ci sono dei documentari e video dei dott dei scenziati che dimonstrano che il hiv e adis sono una bufala e una truffa piu grande mai stata nella storia medicinale.
    4 come mai dicono che la causa del aids e la propio la cura?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      1. Sì, esiste davvero.
      2. Non solo di muore di fame e povertà, ma anche di AIDS, di malaria, …
      3. Su Internet chiunque può dire e pubblicare qualsiasi cosa, non c’è alcun filtro preventivo.
      4. Per lo stesso motivo appena spiegato.

      Qui può approfondire il punto di vista della scienza ufficiale spiegato con parole semplici:

  9. Anonimo

    Dottor Cimurro le volevo fare due domande: la prima riguarda la trasmissione dell virus HIV puo’ avvenire con un semplice bacio sulle labbra ? E la seconda riguarda il test ELISA, se il test viene fatto dopo circa 25 giorni dal ultimo rapporto sessuale, i risultati sono validi ? La ringrazio anticipamente

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      1. No, a meno che non ci siano ferite sanguinanti in bocca il bacio non trasmette l’AIDS (benchè possa trasmettere altre malattie sessualmente trasmissibili).
      2. Affidabili, ma non definitivi.

    2. Anonimo

      Quindi un semplice bacio sulle labbra puo’ trasmettere malattie ?

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Purtroppo sì.

  10. Anonimo

    Salve Dottore,
    volevo chiedere se nel rapporto orale può contrarre l’Hiv anche la parte attiva?

    1. Anonimo

      Le ho fatto questa domanda perchè ho avuto un raporto orale protetto e il giorno dopo ho vomitato.Secondo lei non c’entra niente?

    2. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      No, se era protetto non può c’entrare nulla.