Tutte le domande e le risposte per AIDS e HIV: sintomi, cause, test e trasmissione
  1. Anonimo

    mi chiamo fabio,due domeniche fa ho avuto un rapporto non protetto con una donna che avevo frequentato per mesi,fa l’infermiera ed e’ una donatrice di sangue avis,mi ha detto che non dona il sangue da 1 anno; vi spiego,io sono di torino,lei di nichelino,sono uno piuttosto freddoloso e sono stato a casa sua mezzo nudo,quasi scalzo,da mercoledi’ 23 ho sintomi influenzali,febbre alle ossa,naso otturato; sintomi che ho aggravato perche’ la sera esco per lavoro e sabato andato a vedere la partita al bar,lunedi’ e martedi’ me li sono presi liberi pero’ un po’ di spossatezza ce l’ho e noto dei puntini rossetti in certe pari ale del pene………..devo pensare male o e’ normale con quei ritmi che vi ho descritto(quasi tutte le sere fuori da influenzato)? il dottore mi aveva prenotato un analisi del sangue per questo sabato,ho chiesto di aggiungere il test per ‘hiv e altre malattie………………….avendo avuto il rapporto il 20 gennaio,troppo presto per capire meglio?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Non solo è troppo presto per il test, ma è anche troppo presto per avvertire i sintomi.

  2. Anonimo

    caro dottore cara gaia, nn so se vi ricordate di me .
    o cercato di stare un po lontano da questo argomento per vedere
    se riuscivo a togliermi , quei strani sintomi che io attribuivo a
    hiv sono passati circa otto mesi dal rischio, e ancora o dei piccoli fastidi
    tipo linfonodo leggermente dolente al collo sotto la mascella,
    sempre quel strano brontolio dello stomaco ,e spesso starnutisco come se fossi diventato allergico a qualcosa.lultimo test negativo lo fatto a 105 giorni e adesso vorrei fare l’ultimo a otto mesi ma mi e tornato il terrore.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      A mio parere è del tutto inutile un ulteriore test, lei NON è sieropositivo.

    2. Anonimo

      Anonimo stai scherzano oppure dici vero ahahahah …dai nn sei sieropositivo tranquillo , nn fare come me che lo ripetuto a10 mesi perche ‘ pensavo che quello a 3 mesi nn valeva niente ….sti tranquillo e nn stare in ansiiiiaaaa…

    3. Anonimo

      grazie x le vostre risposte

  3. Anonimo

    SALVE DOTTORE IL RAPPORTO CON IL PRESERVATIVO E SICURO AL CENTO X CENTO O ANCHE LI CI SN DEI RISCHI

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Parlando solo di AIDS, ovviamente a patto che non si rompa il preservativo, credo che l’efficacia sia ritenuta del 100%.

  4. Anonimo

    BUONGIORNO HO AVUTO RAPPORTI CON PIU DI 60 DONNE PERO TUTTE CON IL PRESERVATIVO POSSO STARE TRANQUILLO O DV INIZIARE A PREOCCUPARMI GRAZIE

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Se il preservativo non si è mai rotto, per quanto riguarda l’AIDS può stare ragionevolmente tranquillo, anche se al suo posto valuterei uno screenin periodico delle principali MST.

  5. Anonimo

    Salve dottore, i sintomi si iniziano a sentire ad un mese dal contagio, ma dall’inizio sintomi durano 28 giorni consecutivi?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Fino a 28 giorni circa, in genere meno.

    2. Anonimo

      E il minimo che può durare?

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Può succedere che non compaiano affatto.

    4. Anonimo

      Ed essere comunque contagiato?

    5. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Sì.
      I sintomi NON possono in alcun modo fornire informazioni, se ci sono dei dubbi l’unica strada è il test; in linea di massima se un sintomo è causato dalla sieroconversione il test dà già positivo.

  6. Anonimo

    Buon giorno dottore ho eseguito il test hiv dopo sei mesi dal rapporto a rischio risultato negativo ora posso stare tranquillo

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Al cento per cento.

  7. Anonimo

    In questi sintomi possono comprendere anche:brividi,freddo,??grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Sì, ma non si basi sui sintomi perchè in questa stagione sono comuni a molte forme influenzali.

  8. Anonimo

    Ma è vero che i sintomi influenzali del aids possono durare 28 giorni senza mai smettere??

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      In alcuni casi sì, in genere meno.

  9. Anonimo

    Dottore io negli ultimi cinque anni ho avuto diversi rapporti con prostitute(sesso orale e con penetrazione) tutti protetti con preservativo.nel luglio di quest’anno ho avuto un rapporto orale nn protetto (passivo) sempre con una prostituta,ho poi effettuato il test hiv dopo oltre un mese(negativo) ora l’ho ripetuto dopo sei mesi ancora negativo così anche le varie mst (epatite B e c ,sifilide etc.).Ora secondo lei posso stare tranquillo x sempre?grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Assolutamente sì.

    2. Anonimo

      Grazie dottore

  10. Anonimo

    caro dottore o avuto un rapporto orale scoperto cn una donna ad agosto .a natale o avuto un po di influenza dopo una settimana mie passato poi nn o avuto nesun sintomo fino ad adesso secondo lei sono infetto mi risponda la prego sono preocupato

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Se è sieropositivo non lo posso sapere, sicuramente i sintomi di Natale non sono in alcun modo dipendenti dal rapporto, ma altrettanto sicuramente un test lo farei.