Tutte le domande e le risposte per Aderenze addominali: cause, sintomi, cura e pericoli
  1. Anonimo

    Buon giorno dottore, vorrei un consiglio.. Ho da pochi giorni fatto il test di gravidanza e risulta positivo. Non ho nessun sintomo, sto molto bene.. (4 figlio). Tra due settimane ho in programma un intervento chirurgico per un’ernia addominale. La mia ginecologa è assente fino a settimana prossima.. volevo sapere se era secondo lei possibile subire l’intervento o se è meglio / possibile aspettare alla fine della gravidanza.. Cosa mi consiglia? Saluti.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Probabilmente il chirurgo, che è la persona da interpellare più che non la ginecologa, le suggerirà di rimandare, ma molto dipende dalla gravità dell’ernia.

  2. Anonimo

    buona sera dottore….,le scrivo nel dover spiegare che sono nella ricerca di un bimbo.Ho avuto due gravidanze senza nessun problema di concepimento e un aborto volontario nel 2008.Il problema nasce da circa tre mesi nel dover concepire una nuova gravidanza.Mi rivolgo al ginecologo nel quale espongo il mio problemi:cicli con flussi di massimo 2 giorni con comparsa ematica scarsa,dolori forti giorni premestruali e il primo giorno,e la non riuscita di rimanere incinta.Durante la intravaginale tutto ok….,mentre alla visita mi dice che il collo dell’utero è stretto ed è per questo che ho dolori durante il ciclo.La ginecologa sostiene che molto probabilmente sia dovuto al raschiamento effettuato(aborto volontario alla 6 settimana)quindi alle aderenze del tessuto,che ostacolano il flusso e la non riuscita al concepimento.Mi ha consigliato di provare ancora per altri tre mesi e successivamente provare con l’intervento per dilatare il collo.Secondo me è normale che io abbia il collo chiuso perchè ho solo avuto gravidanze con cesario,ma non è da escludere neanche la sua ipotesi,dalla ginecologa sono andata il secondo giorno del ciclo ed era chiuso,infatti il ciclo era terminato prima dei due giorni.Ha provato a dilatarlo,molto lievemente per paura di non sentire il dolore,e mi ha detto di doverlo farle in sala operatoria.Quanto deve essere dilatato il collo dell’utero con il ciclo mestruale e senza?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Mi dispiace, ma purtroppo è una situazione su cui non ho competenze.

  3. Anonimo

    buon giorno dottore!
    ho 35 anni e 4 anni fa ho subito un intervento all’intestino.
    oggi sono alla 30 settimana di gravidanza e
    volevo sapere se le aderenze che si sono formate nella zona dell’ansa sinistra del colon possono essere pericolose per il parto naturale.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Non che io sappia, ma lo faccia presente al ginecologo.

  4. Anonimo

    Caro dottore, tre mesi fa mi sono operato di diverticoli con quattro fori e un taglio di circa 15 cm sopra il bupe. tutto bene fino a qualche giorno fa. dal 3 gg. ho un dolore quando mi muovo o tossisco alla ferita, ormai rimarginata, soprattutto alla fine del taglio/cicatrice. Può trattarsi di aderenza? <grazie.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Sì, possibile, non aspetti troppo e ne parli con il chirurgo.

    2. Anonimo

      caro dottore un operazione x le aderenze non serve aniente oppure mi aiutano gli auguro buone feste

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      In alcuni casi può aiutare.

  5. Anonimo

    e 4 anni che misono operato a un tumore all pangraes e mi sono venute le aderenze mi fanno stare male e poi o senpre la pancia a prontolare dotttore la scungiuro non ce la faccio più se non tovo il rmedio la faccio finita mi levo dal mondo x favore mi sto arranpicando sucli specchi ma scivolo senpre più inbasso non ce la faccio più

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Mi dispiace, ma purtroppo concretamente non posso fare nulla per aiutarla.

  6. Anonimo

    Salve dottore,
    Ho avuto un secondo cesareo 4 mesi fa, mi hanno anche tolto le aderenze che mi si erano create con il primo TC di urgenza.a distanza di 4 mesi io sento dolore alla’ addome e spesso ho sensazioni di vomito e soffro di stipsi, mi chiedevo se fosse normale …e se non fosse a chi devo rivolgermi…se fare un ecografia o analisi specifiche? Grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Da quanto ci sono questi sintomi?

    2. Anonimo

      Purtroppo a giorni alterni più o meno da 1 mesetto e mezzo

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Inizierei con una prima visita dal medico di base, per una prima diagnosi di massima.

  7. Anonimo

    Tante grazie

  8. Anonimo

    Dottore,
    ho 35 anni e sono obesa (13 kg per 1,68 cm)
    Posso rivolgerle alcune domande sull’argomento:
    1) Se uno è stato operato da piccolo (9 anni) di appendicite, è possibile che i sintomi da aderenze compaiano 25 anni dopo?
    2) Se uno ha queste aderenze, è comunque possibile che vada in bagno in modo regolare?
    3) Può essere che i sintomi delle aderenze si manifestino solo 3-4 volte al mese e che nel resto del mese uno stia bene?
    Le pongo queste domande perché a volte mi viene mal di pancia forte con crampi, e ci sono due cose che mi fanno chiedere se potrebbe trattarsi di aderenza:
    – Da piccola sono stata operata di appendicite e mi hanno cucito male i punti, nel senso che “tirano” un po’ la pelle dellla zona in cui si trovano. Per spiegarle meglio, sono molto sovrappeso e nella zona dei punti la pancia forma un buco all’indentro.
    – A volte quando mi piego per lavarmi o depilarmi sento che la parte della pancia in cui ci sono i punti è come se si “incastrasse” per un attimo, non so come spiegarle, ma poi quando mi tiro su il fastidio sparisce. Mi succede da qualche anno.
    Non so se queste due cose c’entrino con i sintomi, anche perché sono stata operata da piccola.
    Grazie.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      1. A mio parere no.
      2. Sì.
      3. Poco probabile; i sintomi sono in qualche modo legati al ciclo mestruale? Magari alla mestruazione e/o all’ovulazione?

    2. Anonimo

      No, i crampi mestruali sono differenti e mi vengono subito prima del ciclo. Questo dolore, invece, mi viene in periodi differenti.
      Però è simile come tipo di dolore, è come se sentissi tirare e torcere verso il basso. Di recente ho effettuato un’ecografia transvaginale e hanno rilevato una possibile cisti sull’ovaia dx. Però non so se questa possa essere causa del dolore, né vedo come possa essere collegata alla diarrea…

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      L’ipotesi del medico qual è stata? Colon irritabile?

  9. Anonimo

    Il medico a suo tempo disse che i dolori erano collegati all’intolleranza da lattosio, e mi disse di non assumerlo più. Ora non gli ho ancora chiesto parere su questi dolori di recente data, perché conoscendolo mi chiederebbe se consumo lattosio attualmente e poi mi direbbe che la causa è quella. Pensavo di provare a smettere di assumere latticini per qualche mese e vedere se il dolore continua, e in caso affermativo potrei andare dal medico per lo meno con la certezza che la causa non è quella…
    Dottore, ma se si fosse trattato di endometriosi ad esempio, la ginecologa l’avrebbe visto con l’ecografia transvaginale?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      1. Ok, ma consideri che bastano 2-3 settimane per renderci conto se sia la strada giusta.
      2. No, non se ne sarebbe accorta.

    2. Anonimo

      E allora come si fa a capire se e quando uno soffre di endometriosi?
      Perché ho letto che causa crampi forti tipo mestruali anche in periodi fuori ciclo, e siccome il dolore che ho io è simile a quello mestruale…
      Comunque, proverò a stare senza latticini per un paio di settimane e a vedere come va.
      Posso anche chiederle cosa può essere quando mi piego e sento quel pezzo di pancia che è come se per un attimo si “incastrasse”? Qualche aderenza dovuta al grasso?
      Grazie di cuore per la disponibilità, è sempre molto gentile 🙂

  10. Anonimo

    Buongiorno…un anno fa sono ststa operata per una gravidanza extra uterina ora una settimana dopo il ciclo tutti i mesi soffro di un dolore lancinante a sx dove han tolto la tuba, il mio medico lo attribuisce ad una aderenza…quale potrebbe essere il rimedio per stsre lievementee meglio senza dover assumere antispastici ogni mese? Geazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Pillola anticoncezionale.

    2. Anonimo

      Pillola anticoncezionale? Allora non si tratta di una aderenza….?

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Il fatto che compaia in modo così periodico rispetto al ciclo mestruale mi fa pensare a qualcosa di strettamente legato alle variazioni ormonali; la prenda in ogni caso come ipotesi.

    4. Anonimo

      Grazie mille dottore….grazie della sua disponibilità!