Tutte le domande e le risposte per Acufene dell’orecchio: cause, sintomi e terapia
  1. Anonimo

    Ciao a tutti e complimenti a Lorenzo per la meticolosità della descrizione della visita accompagnata da una dose di ironia di certo buon gusto. Anche a me è stato diagnosticato un abbassamento di udito verso le frequenze alte, ma non dimentichiamo che oltre e anche prima dei 4000 hertz sono frequenze che in natura non esistono se non generate da una macchina. Noi ne veniamo a conoscenza a seguito di accertamenti per via dell’acufene ma credo che nella normalità tantissime persone abbiano lo stesso problema e ne ignorano l’esistenza. Credo anche io che l’acufene è un problema di capoccia. L’apparato uditivo non è altro che il mezzo di trasmissione. E’ come l’altoparlante in un sistema audio. Ma come gestirlo? Se prendo ad esempio la giornata di oggi veramente me ne vado di testa e non per l’acufene. Al risveglio acufene a mille tanto che non sapevo se dare una capocciata nel muro o prendere un sorso di caffè.
    Ho iniziato a lavorare con frullino, seghetto alternativo, carta abrasiva, ecc fino alle 11,40. Colloquio con il direttore dell’ufficio postale con le solite 3000 firme e alle 13.30 circa acufene a quasi O. Pranzo e riposino (anche per rispettare le regole del condominio altrimenti avrei ripreso il lavoro). Al risveglio acufene a mille. E in questo momento l’intensità dell’acufene è talmente poca che firmerei a vita. Questo è oggi. Domani? Sicuramente non saprei dare una risposta. Si è sempre detto che il riposo aiuta a distendere il sistema nervoso ma nel mio caso mi fa ritornare l’acufene se precedentemente si era calmata. Quindi non rido della tua ultima frase amico Lorenzo ma ironizziamo tutto come ai fatto garbatamente nel tuo ultimo commento. Mi dispiacerebbe se smettessi di scrivere. Un saluto a tutti e per chi si appresta ad andare in vacanza un consiglio. Fornitevi di pennetta e non quelle che si fanno all’arrabiata. Andry.

  2. Anonimo

    Vorrei un indirizzo di un odontoiatra a torino che mi sappia dare delle risposte al mio continuo fischio alle orecchie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Probabilmente intendeva un otorino; spero che qualcuno di Torino possa indicarle un bravo specialista, ma fino alla diagnosi non si aspetti risposte che possano risolvere definitivamente il problema.

  3. Anonimo

    salve ragazzi l’ultimo specialista che mio marito ha consultato gli ha fatto fare una risonanza che per fortuna non ha riscontrato nessuna anomalia ,una dieta iposodica e un diuretico per 15 giorni ,risultati che l’abbassamento dell’udito cè lo siamo giocato ,(e quello lo avevamo capito anche noi ,che l’acufene se lo deve tenere ,e anche questo si sapeva ) e il diuretico lo ha fatto asciugare come una acciuga,e lo ha fatto star male visto che lui ha la pressione già bassa di suo. L’unica cosa positiva di questa ennesima visita è che finalmente mio marito ha capito che prima impara a conviverci e meglio sarà per lui. Un saluto a tutti e una buona serata

  4. Anonimo

    patrizia non volgio fare il medico dellA SITUAZIONE…………………………………MA SEI SICURA di ciò che dici ????? non è che forse tuo marito ha una depressione in corso e l’aku sia la possibile conseguenza.tu non ci crederai ma nel mio caso adesso ho mebno aku e ho un altro sintomo che mi fa stare male il bruciore di gola come se si fosse sostituito all’aku?????? ragazzi io sono convinta che non è vera la storiella dell’aku a vita semmai non si risolvono problemi interni che può avere una persona .parola di una che non ha bisogno di fare pubblicità, perchè non sono un medico ma vi do soltatntoun esperienza perosnale

  5. Anonimo

    scusate il cambio di lettere ma corro e non ve lo sto più a ripetere

  6. Anonimo

    ciao a tutti ,io nn so come voi fate a stare tranquilli ma io sto per perdere la pazienza ,sono gia 6 mesi che ho sto ronzio nell orecchio e aumente quando sto nel silenzio totale cioe quando mi metto nel letto e spengo la tv e incomincia e ho provato di tutto ,incominciando con risonanza magnetica esito (nn ho un ca..o) ,visite dall otorino biometrica e un altra visita che ora nn ricordo il nome ecc esito anche li nn è uscito un ca..o fuori posto, analisi del sangue a cercarlo un valore fuori posto tt alla perferzione ho ascoltato 3 medici diversi in tre paesi diversi napoli perugia e bergamo risultato? TRE CURE DIVERSE…….. ho eseguito queste cure ma ancora ad oggi il ronzio c è sempre , chiedo a chi mi sta leggendo la mia email [email protected] e scritta qui se avete trovato qualche cura vi prego di scrivermi un saluto a tutti voi ciao

  7. Anonimo

    Ciao Angelo e benvenuto tra noi se avrai letto i nostri commenti non viviamo proprio tranquilli tranquilli, cerchiamo di conviverci per non andare fuori di testa e farci prendere dallo sconforto, speriamo tutti come dici tu in qualche cura che possa almeno rendere la convivenza con l’acufene meno stressante . Cara Isa per fortuna mio marito non è depresso (almeno non ancora) è arci stufo e stanco come tutti noi che soffriamo di questa schifosissima patologia di non poter godere di un attimo di silenzio assoluto nè di giorno nè di notte. Un saluto a tutti

  8. Anonimo

    Ciao a tutti, e un benvenuto fra noi a Angelo anche io ti dico le stesse cose di Patrizia che non viviamo tranquilli nessuno di noi cerchiamo solo di convivere tanto per adesso ce lo dobbiamo sopportare questo fischio visto che ancora l’ unico medicinale che ci aiuta è qualcosa che ci aiuta a dormire , sperando che al più presto scoprono qualche medicinale giusto . Patrizia hà una bella esperienza visto che soffrono lei e il marito Andry anche ce l’hà da tanti anni e sicuro al più presto ti darà il suo parere. Ma adesso pensiamo alle vacanze e cerchiamo di non pensare all’ acufene, auguro buone vacanze a tutti Andry ,Patrizia, Isa, Fransuà e tutti gli amici , e un caro saluto

  9. Anonimo

    Salve a tutti. Senza ombra di dubbio ne abbiamo raccontate già tante e quindi non aggiungo altro a quanto non sia già stato detto. Mi limito a ricambiare gli auguri a tutti per una buona continuazione delle vacanze.

    1. Anonimo

      Ciao a tutti,
      sn nuova nel gruppo e ho un acufene da quasi 2 anni! Sono stata da 4 otorini e 2 neurologhi ho fatto tutti gli esami di questo mondo ma nulla. Ho un udito che tutti i medici dicono perfetto! Sembra che il mio acufene sia stato causato da un trauma acustico…i primi mesi sono stati atroci e da quando è arrivato questo fratellastro cattivo prendo 2 psicofarmaci. L’ansia è svanita, l’ansia che alla fine mi ha sempre caratterizzato. Dormo da Dio e l’acufene non mi dà assolutamente più fastidio. Ma…e qui c’è un ma…quest’inverno sono arrivata a pesare 70 dai 58 kili iniziali. Da qualche mese ho diminuito il farmaco che mi faceva ingrassare e sono dimagrita di 6-7 chili. Ma oltre al peso, dormo tanto, non ho più tutta quella verve di una volta e mi dimentico tutto. Non parlare poi dell’istinto sessuale, quasi azzerato e ho solo 27 anni… (qui ci sta un bel bestemmione scusate!!!!!). Inoltre ho la glicemia quasi al limite, causa del farmaco. Quindi lo psichiatra vuole sostuirmi il farmaco e non togliermelo, ma cmq ho un po’ di paura, ho paura che non faccia lo stesso effetto e che forse ritornerò a non tollerare l’acufene!!! Se non lo avessi sarebbe tutta un’altra cosa…ora sarei bella vispa e lucida soprattutto!!! Vi dico solo una cosa, il fatto che l’acufene sia psicosomatico è una gran cazzata…se fosse psicosomatico una volta che si sta bene non dovrebbe esserci , no? Io passo degli interi periodi in grazia di Dio ma questo c’è sempre!!!

    2. Anonimo

      Ciao Silvia ho 39 anni e dal 1996 soffro di acufene da trauma,dammi retta fatti forza e butta tutte quelle pasticche vedrai che la vita tornerà a sorriderti,sono in vacanza anche io,buone ferie a tutti e mandate a fanc…. Questo c….o di acufene.

    3. Anonimo

      Ciao a tutti sono nuovo, ho 45 anni, da 6 mesi soffro di acufene all’orecchio dx, ho provato molte cure ma nessun risultato. ho iniziato la cuta con il laser, ma ancora non trovo nessun risultato. Speriamo che trovano qualche cura perche’ non se ne puo’ piu’!!!! Accetto qualsiasi consiglio. Grazie

    4. Anonimo

      Sono circa 6 mesi che ho un acufene monolaterale, sentiti vari pareri da specialisti, risonanza magnetica, cura con cortisone e medicinale per la circolazione cerebrale senza risultati ( mi sembra la fotocopia dell’iter di Angelo).
      Ora sto provando con l’auricoloterapia (agopuntura sul padiglione auricolare) che un amico esperto di terapie orientali dice che potrebbe essere risolutivo come in altri casi a lui capitati . . . vi farò sapere!

  10. Anonimo

    vado in vacanza finalmente …….. buone vacanze a tutti !!!!!!

    1. Anonimo

      Divertiti e buona vacanza