Tutte le domande e le risposte per Ernia inguinale: sintomi, intervento e dolore
  1. Anonimo

    Innanzitutto complimenti per questo servizio offerto.
    Sono stato operato 14 anni fà di ernia inguinale dx in day hospital, ad oggi a distanza di anni me ne sono ritrovata un’altra cioè a sx.
    Può dipendere dal lavoro che svolgo? faccio il parrucchiere quindi la maggior parte della giornata la passo in piedi. GRAZIE.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Sicuramente il fatto di passare diverse ore al giorno in piedi può facilitare l’insorgere di ernie.

    2. Anonimo

      Dopo 13 giorni dall’intevento di ernia inguinale destra o avuto un raporto prima della eaculazione una senzazione straziante come si fosse strozzata il testicolo destro con piccoli dolori adesso so di aver sbagliato e probabile che dovessi aspettare ma ora sono molto preocupato.. La ferita e quasi totalmente guarita ad oggi risento ancora di picolli dolori verso sera mi scuso per il disturbo pensa che dovrei rivolgermi al chirurgo?

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Quanti giorni sono passati dal rapporto?

    4. Anonimo

      un giorno

    5. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Lasci passare 2-3 giorni, se non passasse il dolore contatti il chirurgo; nel caso di peggioramento improvviso non aspetti oltre.

    6. Anonimo

      Mi scusi. mi sono spiegato male o risentito di questo male nel l’atto finale del raporto. un ora dopo tutto ok. Se dovrebbe succedere ancora devo rivolgerme al medico o chirurgo .. Palpando i testicoli non risento di nessun dolore per fargli capire. I dolori serali erano all’inguine penso che sia normale..
      grazie della sua pazienza francescoMi scusi. mi sono spiegato male o risentito di questo male nel l’atto finale del raporto. un ora dopo tutto ok. Se dovrebbe succedere ancora devo rivolgerme al medico o chirurgo.. Palpando i testicoli non risento di nessun dolore per fargli capire. I dolori serali erano all’inguine penso che sia normale..
      grazie della sua pazienza francesco

    7. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Se al momento non prova dolore dovrebbe essere tutto a posto, ma nel caso di insorgenza di nuovi sintomi o sensazioni strane lo faccia presente al chirurgo.

  2. Anonimo

    io ho un ernia avanzata e ho paura di operarmi mi spaventa la anestesia che posso fare aiutatemi

  3. Anonimo

    voglio fare intervento aiutatemi questo e il mio nummero di casa 09144xxxx

  4. Anonimo

    da alcuni anni ho un’ernia inguinale sx si è presentata vari anni fa ma non mi ha mai dato fastidio ora però ho un rigonfiamento dello scroto (senza alcun dolore) come mi devo comportare,cosa mi consiglia di fare? saluti

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Consiglierei una visita da un urologo per il rigonfiamento.

  5. Anonimo

    Salve operato 2 anni fa di ernia inguinale destra, premetto tutto ok, ora mi rendo conto di averla a sinistra, in quanto i sintomi sono analoghi a l’altra precedentemente operata.La mia domande è una e semplice:
    esiste un modo meno “invesivo” di diagnosticare l’ernia inguinale?O obbligatoriamente il medico deve riscontrarla facendo la classica ispezione invadente?(intendo spingendo con il dito nella sacca scrotale)
    Grazie anticipatamente
    B.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Una visita visiva è di norma sufficiente per essere praticamente certi di trovarsi di fronte ad un’ernia inguinale, chiaramente prima di proporre o valutare un’operazione è bene esserne certi con manovre e/o esami più approfonditi.

    2. Anonimo

      oltre le manovre quali altri esami si possono fare?

      Inoltre volevo chiederle, vista la forma “leggera” di ernia che ho è pericoloso se continuo a fare passeggiate poco impegnative in bici?

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Premesso che probabilmente la visita rimane il sistema migliore, in alcuni casi dubbi potrebbe essere richiesta un’ecografia.

  6. Anonimo

    grazie mille per questi chirimenti dottore.
    saluti

  7. Anonimo

    sono stato operato di ernia inguinale 2 anni fa,adesso stò usando una fascia elastica che quando sono seduto mi comprime la ferita.è un paio di giorni che sento un gonfiore e un fastidio alla ferita.può il comprimere della fascia aver spostato o rotto la rete messa dal chirurgo? grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Lo ritengo improbabile.

  8. Anonimo

    Buongiorno,

    più di un anno fa mi è stata riscontrata un’ernia inguinale dx e varicocele sx di II grado e destro di I grado.
    Ho deciso di operarmi, anche perché vorrei tornare in palestra, e quindi oggi ho fatto una visita presso un chirurgo di una clinica privata ma convenzionata.
    Ero andato convinto di operarmi solo di ernia o comunque che questa potesse essere operata contemporaneamente col varicocele sx ma il chirurgo mi ha detto che questo non è possibile ed inoltre mi ha consigliato di operarmi prima di varicocele e poi, anche fra un anno o dopo qualche mese di ernia.

    E’ vero che non si possono operare contemporaneamente? Sono molto abbattuto perché speravo di poter tornare a fare la mia solita vita già a gennaio operandomi a novembre.

    Grazie in anticipo per l’attenzione.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Potrebbe provare a sentire un secondo parere, ma evidentemente ha riscontrato dei problemi ad intervenire su entrambi i distretti contemporaneamente.

  9. Anonimo

    mio marito è stato operato 20 giorni à di ernia inguinale, alcuni anni fà operato alla prostata e soffre di calcoli renali.
    Per favore mi dica se con questre 3 malattie non proerà più desiderio di fare l’amore
    praticamente potrebbe essere er sempre un impotente?
    Mi scusi della domanda molto confidenziale ma lei capisce sono la moglie e sono sempre innamorata di mio marito come il primo giorno.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      L’operazione di ernia inguinale non avrà effetti sulla sfera sessuale.

  10. Anonimo

    salve,ho 63 anni e quasi 30 giorni fa ho subito un’operazione all’ernia inguinale, essendo uno sportivo volevo chiedere se effetuando degli sforzi in palestra o in bici questi ultimi mi potrebbero creare dei problemi, o se basta evitare determinati esercizi come li addominali….la ringrazio per l’attenzione distinti saluti franco

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Premesso che è opportuno il parere del chirurgo, se ha la pazienza di aspettare che la ferita guarisca completamente, anche in profondità, a mio avviso non avrà particolari limitazioni. Chiaramente a 30 giorni di distanza sono senza dubbio ancora da evitare molti tipi di esercizio.