Tutte le domande e le risposte per Raffreddore, influenza, rinite allergica o sinusite?
  1. Anonimo

    La ringrazio

  2. Anonimo

    buongiorno dottore, sono una ragazza
    vorrei chiederle, l’actigrip giorno e notte, la pastiglia bianca può essermi d’aiuto per un raffreddore che è un misto tra allergia e raffreddore vero e proprio?
    grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Sì.

    2. Anonimo

      la ringrazio

  3. Anonimo

    Salve dottore sono una ragazza di 31 anni, tutto e’ iniziato 4 mesi fa mi hanno diagnosticato un ipotiroidismo prendo una dose di 50mg tutti i giorni tranne la domenica. Poi ho passato un periodo di ansia avevo lo stomaco sotto e sopra nn avevo appetito cosi da 48kg sono passata a 43kg. Cosi’ mi sono rivolta a una allergologa che mi ha diagnosticato diverse intolleranze. Diciamo che in un mese ho messo 1kg solamente che togliendo il frumento dovrei fare gli esami per la celiachia. Che da qualche giorno ho inserito. Da diversi anni soffro di crosticine al naso e l’otorino ha detto che e’ una forma di allergia, mi ha dato una cura con vaccino, per 3 mesi uno spray nasale e un antistaminico, solamente che appena iniziato lo spray avevo senso di soffocamento e un restringimeto ai polmoni, cosi spaventata nn ho iniziato l’antistaminico. Ho avvertito il dottore il quale mi ha sospeso lo spray e l’antistaminico. Mi ha dato solo le gocce di rinostil ma ha da 2 giorni che ho bruciore e secchezza sia al naso che la parte poco sotto delle tonsille. Lo prendo gia da quasi una settimana mattina e sera. Grazie mille in anticipo per la sua risposta

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      È una situazione decisamente complessa, ma se devo essere sincero non ho capito quale sia il suo dubbio?

  4. Anonimo

    Salve dottore una delle domande e’ se il bruciore puo’ essere dovuto alle gocce di rinostil e se l’allergia puo’ essere dovuta all’assunzione di frumento.grazie mille

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      1. Sì, Rinostil potrebbe causare bruciore per la presenza di oli essenziali che sì liberano il naso, ma su una mucosa irritata bruciano.
      2. La diagnosi di intolleranza come è avvenuta?

  5. Anonimo

    Salve dottore allora l’intolleranza e’ avvenuta per una piccola quantita’ di sangue prelevata dal dito. Ora sto seguendo da un mese una dieta togliendo tutte le intolleranze tranne il frumento per fare un esame della celiachia. Volevo sapere dottore come si fa avedere di che tipo e’ l’infiamazzione alla mucosa premettere che 5 anni fa ho fatto la gastroscopia e la diagnosi era reflusso espofageo. Pero’ questi sintomi dopo la gravidanza per 2 anni ero scomparsi. Perche’ secondo lei?grazie mille

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      1. Non tutti gli specialisti concordano sull’affidabilità di questo metodo per la diagnosi delle intolleranze, ed in ogni caso non ritengo che possa essere la causa dei disturbi nel naso.
      2. Purtroppo il reflusso può manifestarsi periodicamente.

  6. Anonimo

    Grazie mille dottore.

  7. Anonimo

    Buonasera dottore soffro durante l’inverno di forti raffreddori che poi si complicano mi va via la voce ho catarro in gola che poi scende ai bronchi e nonostante le cure di attacco con decongestionanti poi mucolitici fisiologica tachipirina mi devo fare iniezioni di antibiotico per 10 giorni per vedere che finalmente dal naso esce del muco verde-giallastro per giorni e giorni . La tosse invece me la porto per mesi per poi riprendere il raffreddore e ricominciare cosi’ per tutto l’inverno questo circolo vizioso che non riesco a fermare la prego mi consiglia qualcosa di risolutivo?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Asma? Allergie?

  8. Anonimo

    Buonasera Dottore, da un mese e mezzo ogni mattina mi alzo con uno pseudo raffreddore con muco trasparente e semisolido; durante la giornata passa.anche se sento qualche fastidio alle orecchie, ma nulla di non sopportabile.
    Tutto ha iniziato con un raffreddore preso a San Francisco, credo per un forte sbalzo termico…
    Ho effettuato i test allergici con esito negativo, successivamente sono stato a visita da un otorino che mi ha diagnosticato una sinusite lieve. Mi ha prescritto Keraflox (una compressa) per 10gg e 3 punture di Kenacort (una a settimana). Purtroppo ancora continuo ad avere del muco la mattina con leggeri “fastidi” alle orecchie, a volte mi sento un pò stordito.
    Avevo fatto anche delle analisi del sangue e l’unico valore anomalo era quello dei Granulociti Eosinofili (EOSI%) a 9,0.
    Prima della cura prescritta dall’otorino avevo fatto dall’eresol terapia (10gg) con CLENIL e soluzione salina.
    Secondo me ho una rinite vasomotoria non allergica…
    Attendo un suo consiglio, grazie anticipatamente

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Gli eosinofili farebbero pensare proprio ad una reazione allergica; prima di questo raffreddore viveva già nella stessa casa? Al mattino il naso era libero?

  9. Anonimo

    Grazie per la sua immediata disponibilità.
    Vivevo in un’altra casa, ma il problema mi si presenta anche quando dormo fuori casa per lavoro…
    Quando ho fatto le analisi (settembre) avevo un raffreddore un pò più forte, in ogni caso test allergici sono risultati negativi. Nella seconda settimana di settembre avevo fatto anche una cura con Claritin, chiaramente senza ottenere nessun beneficio.
    Da una settimana ho ripreso anche a nuotare in piscina (2 volte a settimana per 45 min) e non noto peggioramenti, ho solo qualche difficoltà in più di respirazione durante il nuoto.
    Per farla breve è da fine Agosto che ho questo problema…ho fatto un viaggio in USA con vari trasferimenti, con relativi cambi di temperatura; durante questo soggiorno ho avuto un forte raffreddore che sembrava passato nell’arco di una settimana…purtroppo oggi non ho ancora risolto, ma potrebbe anche essere solo una coincidenza….
    Grazie per la sua disponibilità

  10. Anonimo

    Dimenticavo, prima il mio naso era sempre libero anche se spesso mi raffreddavo.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Effettivamente un residuo di sinusite rimane probabilmente l’ipotesi più plausibile, credo più che non una rinite vasomotoria.