Tutte le domande e le risposte per Raffreddore ed Influenza: farmaci e rimedi
  1. Anonimo

    ma volevo sapere se le effergan 1000 prese una alla sera in piu’ i fermenti lattici possono andar bene? grazie

  2. Anonimo

    Efferalgan va bene per il dolore alla testa, i fermenti lattici per l’intestino; se non ci sono altri problemi l’approccio terapeutico va benissimo, al limite aggiungerei qualcosa di più specifico per il vomito se ancora presente.

  3. Anonimo

    no il vomito e’ passato ma e’ rimasto crampi alla pancia e poi tutto indolenzito e un po’ di mal di gola febbre non ne ho pero’ e come se ce la avessi i fermenti lattici che sto prendendo si chiamano dicoflor da30 lei dice che comunque non si tratta di un influerza vera e propria?mi deve scusare se sono un po’ scocciante ma sono pure un tipo molto ansioso .grazie cordiali saluti

  4. Anonimo

    Dicoflor da 30 è un dosaggio molto basso, normalmente usato nei bambini; escluderei l’influenza in mancanza di febbre.

  5. Anonimo

    Buongiorno, ho 21 anni e da sabato sono a casa per colpa della febbre che sembra non decidersi ad andarsene.
    Le spiego in dettaglio:

    Sabato 17: Alla mattina sento solletico alla gola e prendo una bustina di Morniflu 350 mg. Torno a casa alle 20 perché ho le gambe che mi fanno malissimo e sento brividi di freddo. Provo la febbe e scopro un 37.5. Prendo tachipirina 500 e vado a letto.

    Domenica 18: Tutto il giorno con febbre che si alterna da 37.4 a 37.7. Mi viene anche la tosse ma secca. Prendo in totale 3 tachipirine 500, l’ultima prima di dormire alle 23 circa.

    Lunedì 19: La febbre al mattino scende a 37.2. Prendo solo una tachipirina alle 10 e poi niente fino a sera. La febbre rimase stabile sui 37 ma la tosse aumenta. Starnutisco parecchie volte e sento il naso molto chiuso. In farmacia prendo lo sciroppo calmante Expectoral e le caramelle Vicks tosse.

    Martedì 20: Mi sono svegliato con 37.2 di febbre. Sento un dolorino alla gola quando deglutisco ma potrebbe essere dovuto dalla tosse del giorno prima. Non prendo la tachipirina ma prendo una bustina di Morniflu 350 mg.

    Secondo lei va bene come cura continuare con il Morniflu? Devo farmi visitare dal medico? Potrebbe essere influenza?
    Grazie.

  6. Anonimo

    In ordine sparso:
    Negli adulti 1 bustina di Morniflu è una dose troppo bassa;
    con catarro è da valutare con attenzione l’uso di Vicks tosse, che contenendo destrometorfano dev’essere limitato ai casi di tosse secca od al limite alla sera in caso di difficoltà ad addormentarsi causa tosse;
    Se ha Morniflu in casa potrebbe provare ad assumere la dose corretta per 2-3 giorni (2 bustine 2 volte al giorno a stomaco pieno), ma con un parere medico non si sbaglia mai.

  7. Anonimo

    ciao sono luigi l’altro giorno ho fatto il vaccino influenzale dal mio medico curante lei dice che mi pui’ proteggere da vari sintomi come tutto indolenzito ,dolori alla pancia .mi dice per favore quanto tempo ci vuole prima che il vaccino faccia effetto?io l’ho fatto 2 giorni fa’ a un’altra cosa ho mio figlio che ha 10 anni lei mi consiglia di farlo anche a lui?grazie mille per l’attenzione invio cordiali saluti.

  8. Anonimo

    Il vaccino proteggerà, fra circa 10 giorni, esclusivamente dall’influenza: sono escluse tutte le altre forme invernali come raffreddore, disturbi intestinali, …
    Per quanto riguarda i bambini ci sono pareri discordi fra i pediatri, la invito quindi a parlarne con il medico che segue suo figlio.

  9. Anonimo

    Buongiorno! Mio figlio ha 3 anni e sabato 17 aveva la temperatura a 38-39.
    Dopo un a cura con Tachipirina sciroppo 120mg/5 lunedì 19 la febbre se ne era andata.
    Dopo aver fatto comunque visitare il piccolo dal pediatra, che ha prescritto Augmentil per l’infiammazione alla gola, tutto bene fino a ieri sera fino a quando questa mattina verso le 3,00 il bimbo aveva nuovamente la temperatura a 38,9.
    Ho contattato questa mattina nuovamente il pediatra che telefonicamente mi ha rassicurato che è una cosa normale e che nel giro di un giorno dovrebbe passare tutto, consigliandomi inoltre di continuare l’antibiotico come precedentemente accennato, per circa una settimana.
    Per sicurezza ho pensato ad un suo consiglio.
    Come dovrei comportarmi?
    Grazie

  10. Anonimo

    Premesso che ritengo di non essere in grado di sostituire nella diagnosi un pediatra, condivido il parere del medico; sicuramente Tachipirina, per quanto riguarda l’antibiotico non ho ben capito quando l’ha iniziato e se il primo ciclo fosse già stato concluso.