Bambini e pipì a letto: e se provassi i fiori di Bach?

Ultimo Aggiornamento: 277 giorni

Se fino al terzo anno di vita è normale che i bambini possano bagnare il letto, quando questa condizione continua a presentarsi o si ripresenta in età più avanzate non può che far impensierire i genitori. In effetti se non ci sono sintomi organici, esclusi dal medico, l’ spesso è un segnale di disagio psicologico. Potrebbe trattarsi di gelosia, se è arrivato un nuovo fratellino, oppure di un periodo di crisi in famiglia, oppure di un cambiamento di casa, cioè situazioni che provocano angoscia o incertezza nel bambino.

Per aiutare i piccoli ad aumentare la capacità di controllo ed a ridurre l’ansia e l’emotività si può ricorrere ai Fiori di Bach, come Cherry plum che è indicato nei casi in cui il bambino di giorno si senta un po’ sotto pressione o ansioso e che durante il riposo notturno tenda quindi a lasciarsi andare finendo per fare la pipì a letto.

Un altro fiore importante è Chicory, adatto per i bambini cosiddetti mammoni, cioè possessivi ed accentratori che possono sentirsi trascurati dai genitori e quindi esprimono la loro richiesta di attenzione attraverso la regressione a comportamenti infantili come appunto bagnare il letto.

Anche Holly è un’essenza che aiuta, soprattutto nei casi in cui l’enuresi è espressione di aggressività in situazioni in cui il bambino prova rabbia e gelosia. Se, come si diceva sopra, l’enuresi è un effetto di qualche problema in famiglia allora è molto valida l’associazione Agrimony ed Aspen; questi fiori aiutano i bambini ad essere meno ansiosi o preoccupati, quindi i fiori agiscono come rilassanti e tranquillizzanti.

Esistono poi altri accorgimenti per evitare che il problema si ripresenti. Considerato il fatto che l’emissione involontaria di pipì durante la notte rappresenta soprattutto uno scarico tensivo che durante il giorno è stato trattenuto, un ottimo rimedio è lo sport: tutti i bambini sono bolle di energia e pertanto l’attività fisica contribuisce allo scarico emotivo ed inoltre fa sudare!

L’attività fisica tuttavia deve essere accompagnata da pratiche rilassanti da effettuarsi prima di dormire: può aiutare un bagno caldo, oppure il seguire le abitudini come un rito, per esempio il massaggio prima della nanna. E’ infatti risaputo che in natura i bimbi come ogni altro cucciolo, sono abitudinari, l’abitudine fornisce loro la sicurezza.

Anche la dieta ha la sua importanza; si dovrebbe limitare il consumo di carne e di zuccheri raffinati e poi bisognerebbe evitare di fare bere ai bambini bevande troppo diuretiche prima di andare a letto.

Un suggerimento che arriva dalla cromoterapia è quello di indossare degli indumenti verdi nella zona della vescica!

Articoli correlati

Leggi gli altri articoli delle seguenti categorie:

oppure cerca altri argomenti attraverso l'indice

oppure fai una ricerca tra le centinaia di articoli pubblicati

Domande, suggerimenti e segnalazioni

Gentile utente, per garantire maggiormente la tua privacy i tuoi contributi potrebbero essere mostrati sul sito in forma anonima.

Leggi le condizioni d'uso dei commenti.

  1. Anonimo

    Ho una bimba di quasi sette anni e capita spesso che la notte fa la pipì a letto. Volevo sapere in cosa consiste questa cura dei fiori, se è una tisana, dove si trova e se reapmente funziona. Grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      In genere si preparano delle gocce da somministrare, che però vanno a mio parere sempre valutate con la pediatra, dopo aver escluso cause organiche.

La sezione commenti è attualmente chiusa.