Gentile utente, per garantire maggiormente la tua privacy i tuoi contributi potrebbero essere mostrati sul sito in forma anonima.

Leggi le condizioni d'uso dei commenti.

  1. Anonimo

    Caro dottore la mia ragazza
    ha 39 di febbre
    ha tutti i sintomi della influenza A tranne nausa, però ha la perdita di appetito e ha sempre freddo
    e dolori alle articolazioni e non riesce a stare seduta;
    il dottore gli ha somministrato CEFIXORAL 400mg da prendere una volta al giorno.
    la prego di rispondermi presto perchè sono molto preoccupato.

    1. Anonimo

      Non c’è motivo di preoccuparsi, anche se fosse influenza; il medico ha preferito la somministrazione di un antibiotico ma, se non ha consigliato ulteriori accertamenti, ha ritenuto che non sussistano particolari rischi.

  2. Anonimo

    Siamo una famiglia formata da 4 persone tutte ammalate.
    Abbiamo tutti febbre,dai 37,5° ai 39°gradi;tosse,mal di gola,mal di testa,dolori articolari e muscolari.
    Sospettiamo sia influenza A.E’ neccessario fare il tampone per saperlo???Dobbiamo farlo per forza tutti e quattro???
    Confidiamo in una sua risposta!!!
    grazie…

    1. Anonimo

      Per essere sicuri della causa sarebbe necessario sottoporre ciascun individuo al test ma, oltre al fatto che probabilmente non sarebbe possibile avere accesso al tampone, non è necessario a meno di complicazioni o soggetti a rischio.

  3. Anonimo

    Salve ,
    ho da pochi giorni fatto il vaccino H1N1, ho 25 anni. Su questo vaccino si sta dicendo di tutto e di più, in particolar modo sull’ adiuvante che viene utilizzato in Italia. Vorrei chiederLe: è veramente pericoloso come sembra. Si potranno manifestare effetti negativi in futuro, sul sitema immunitario e nervoso come accaduto in Vietman ai soldati americani???
    E perchè la composizione di questo vaccino e cosi diversa nei vari Stati del mondo???
    Grazie mille per la Sua cortese attenzione.

    1. Anonimo

      Mi sono anch’io sottoposto alla vaccinazione perchè personalmente lo ritengo sicuro; bisogna tuttavia ammettere che la sperimentazione è stata in parte ridotta rispetto ai protocolli standard, per cui nessuno può escludere del tutto eventuali effetti collaterali anche a distanza.
      Per quanto riguarda la sindrome del Golfo è necessario a mio parere porre attenzione alle fonti consultate, alcune decisamente poco obiettive e scientifiche., anche se la situazione non è comunque ancora stata chiarita.

    2. Anonimo

      Gent.mo dottore,
      la ringrazio per la Sua tempestiva e puntuale risposta alla mia domanda sul vaccino.
      Vorrei soltanto aggiungere che ho effettuato il vaccino senza adiuvante.. In questo caso puo’ essere considerato sicuro come i semplici vaccini stagionali o ci sono rischi dovuti alla sperimentazione molto ridotta???
      La ringrazio in anticipo per la Sua cortese attenzione.

    3. Anonimo

      E’ stato usato Celvapan?
      In ogni caso il rischio, almeno in teoria, esiste comunque anche se ridotto, perchè dal punto di vista del protocollo un farmaco deve comunque superare i test previsti.

  4. Anonimo

    Buona sera,
    mia mamma,eta’ 51 anni, e’ affetta da cirrosi epatica.Da qualche giorno ha una forte tosse secca e ora febbre a 38.Volevo sapere,se la cosa dovesse prolungarsi nel tempo, potrebbe diventare una cosa grave?calcolando la cirrosi intendo.
    Intanto grazie.

    1. Anonimo

      Essendo un fisico già in parte debilitato è sicuramente importante risolvere prima possibile il problema.

  5. Anonimo

    Buonasera, ho due bambini una di 10 anni e uno di 12. La bambina ha avuto forte tosse e febbre ora è passata la febbre ma è rimasta la tosse e ha preso la tachipirina e sta prendendo l’antibiotico, poi è toccato al bambino che ha tosse, mal di stomaco, febbre 38 (non ha avuto molto effetto la tachipirina), respira male, anche lui sta prendendo l’antibiotico. Volevo sapere come regolarmi se la febbre non passa.

    1. Anonimo

      Nei bambini bisogna esclusivamente fare riferimento al pediatra di fiducia.

  6. Anonimo

    buongiorno, sono due giorni che ho tosse e nausea non ho febbre premetto sono stata a contatto con mia nipote a cui è stata riscontrata l’ influenza A, potrebbero essere i sintomi di una contagione o è sempre presente la febbre?

    1. Anonimo

      E’ QUASI sempre presente febbre.

  7. Anonimo

    Buongiorno,
    come tutte le persone che scrivono in questo forum sono preoccupata su questa nuova influenza, a dire il vero mi sono abbstanza documentata ed ho capito molte cose, ma la mia preoccupazione deriva dal fatto che mi figlia di otto mesi , e a dieci giorni dalla nascita è stata ricovrata per una polmonite…
    Da lunedì notte ha la febbre che è cominciata a 38.2, e con interventi di tachipirina vari ha oscillato fra 37.1 a 38.8 fino a ieri sera che aveva 38.8, dopo la tachipirina entro 2 ore si è abbassata fino a passare, e da ieri non ha più febbre, il pediatra pensa ce si tratti di influenza A, ma da ieri sera ha tosse, premetto che in un mese ha già fatto due cicli di antibiotici… dovrà fare il terzo???
    Grazie

    1. Anonimo

      Difficile dare una risposta, ma il fatto che al momento non ci sia febbre è un fatto estremamente positivo; si tenga in stretto contatto con il pediatra, chiedendo a lui cosa fare in caso di peggioramento durante il week-end.

  8. Anonimo

    Buon giorno
    mio figlio di 20 mesi da lunedì ha febbre che si aggira intorno ai 38, 38.5,per tenerla sottocontrollogli sto dando la tachipirina e il nurelex ma dopo 4 ore la febbre risale, ha tosse, gola rossa, e naturalmente poco appetito. oggi ho cominciato con l’antibiotico per via della gola arrossata ma inizio un po a preoccuparmi….
    Grazie dell’attenzione

    1. Anonimo

      Al momento a mio parere non ci sono sintomi che devono preoccupare; naturalmente la giovanissima età richiede una continua attenzione all’evoluzione del problema, ma seguendo con scrupolo le indicazioni del pediatra vedrà che non ci saranno conseguenze di nota.

  9. Anonimo

    aiutooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo

  10. Anonimo

    dimenticavo il bambino ha 9 anni
    grazie ancora

    1. Anonimo

      Per ora, a meno di un grave peggioramento (per esempio laringospasmo, colore bluastro delle labbra, difficoltà repiratorie, febbre molto alta), mi limiterei alla Tachipirina come consigliato dalla pediatra, da ricontattare eventualmente nella giornata di domani in caso di dubbi.

      Infine, a meno di un tampone nasale, è impossibile essere certi che si tratti di influenza A.

  11. Anonimo

    Buonasera dottore,
    ieri sera mio figlio non si sentiva bene e aveva la febbre a 37,5 . Stamane la pediatra per tel. ha detto a mia moglie che non era niente di preoccupante e di fare solo un aerosol ed eventualmente dargli della tachipirina al bisogno.
    Questa sera(sempre quando i medici sono irreperibili) il bambino ha avuto la febbre a 39,5 è debole e dorme molto.
    Ha la tosse e non parla molto( cosa strana visto il suo carattere) .
    Io comincio a preoccuparmi, cosa nè pensa dovrei ?
    E ancora cosa devo fare e come capire se si tratta di suina visto che non ci sono tutti i sintomi?
    Grazie per l’attenzione prestatami
    un padre preoccupato

  12. Anonimo

    sonno tre giorni che ho febbre 38°,dolori muscolari, nausea, non mangio, sudorazione e soprattutto un fortissimo mal di testa.
    Per due giorni ho dormito ininterrottamente, di un sonno profondo, e oggi sono distrutta come se un treno mi fosse pasato sopra, è l’influenza A, allora non ha senso che mi vaccini , dato che sono infermiera sono stata messa in lista per la vaccinazione, anche se il mio medico dice che non è sicuro che lo sia stata colpita.
    in attesa saluti
    olimpia biagi

    1. Anonimo

      Purtroppo senza un tampone non è possibile sapere se effettivamente fosse influenza A. Relativamente al vaccino non me la sento di dare consigli in merito, perchè ancora troppo discordanti i pareri del mondo scientifico.

  13. Anonimo

    A una compagna mia di classe le ha dtt il suo dottore che ha la suina…dopo un po di tempo mi sono sentito male io!!!
    Ora sono un po guarito ma posso essere sicuro che non mi riammalo magari piu gravemente???

    1. Anonimo

      Se ha avuto sintomi compatibili con quelli influenzali è possibile, ma non certo, che l’abbia contratta e con essa abbia acquisito l’immunità.

  14. Anonimo

    come avevo detto qualche post fa,ho tre bambini tutti e tre malati in via di guarigione.in due febbre a 38 max 38.5,tosse raffreddore.nel terzo 39 passata.mi è stato detto che è influenza a.io ho avuto dolere alle ossa,forte raffreddore sntchezza generale.febbre max 37.2.1 giorno solo.adesso rimasto solo raffreddore.è possibile che è influenza a anche la mia?mi pare cosi strano….

    1. Anonimo

      E’ possibile, ma la febbre bassa ed il tempo trascorso farebbero pensare ad altro; non si può comunque escludere.

  15. Anonimo

    salve dottore,
    sono una ragazza che condivide la casa con altre. Ad una ad una abbiamo avuto sintomi influenzali quali tosse secca, mal di gola etc etc tranne la febbre da cui è affetta l’ultima mia coinquilina …la febbre le si è presentata a 38 ma ha iniziato a prendere la tachipirina è le è già scesa un pò. Nella sicurezza che comunque non si tratti di suina perchè non ha sintomi quali vomito, convulsioni etc mi rassicura chiedere un parere grazie..

    1. Anonimo

      Difficile dare un parere in merito, la mia sensazione è che la malattia sia stata una sindrome parainfluenzale per tutte, che nella ragazza ora malata si è manifestata in modo più eclatante con la febbre.

  16. Anonimo

    HO UNA BIMBA DI TRE ANNI CHE FREQUENTA VOLENTIERI LA SCUOLA MATERNA , IO HO 28 ANNI E SONO AL QUINTO MESE DI GRAVIDANZA, IL GINECOLOGO MI CONSIGLIA DI FARE IL VACCINO, MA LA MIA PAURA è CHE TALE VACINO PUO PROVOCARE MALFORMAZIONI (E SE DI CHE GENERE) AL FUTURO NASCITURO? MAGARI POI NEGLI ANNI SI SCOPRE CHE LA MALFORMAZIONE (COSI MALAMENTE CHIAMIAMOLA) è STATA CAUSATA DAL VACCINO.LA MIA è UNA DOMANDA CHE LE PONGO NELL’ATTESA DI UNA SINCERA RISPOSTA, NON VUOLE ESSERE NE UNA PROVOCAZIONE PER NESSUNO, NE UNA CERTEZZA.RESTO IN ATTESA DI UNA RISPOSTA CHE MI AIUTI NELLA MIA PERSONALE DECISIONE. GRAZIE

    1. Anonimo

      Personalmente ho richiesto ed ottenuto la vaccinazione in qualità di personale sanitario, perchè sono convinto che il vaccino non avrà nessun effetto collaterale in più rispetto allo stagionale; devo ammettere però che non me la sentirei di consigliare a occhi chiusi a nessuno di sottoporsi, a maggior ragione in gravidanza, perchè per esempio una parte consistente della classe medica non lo ritiene sufficientemente sperimentato.
      In altre parole per me stesso mi sono fidato della mia opinione, che però non è così certa da sentirmi di consigliare anche ad altri di fare lo stesso.

  17. Anonimo

    ciao dottere ho quasi 14 anni e ho la febbre a 39 maldigola tosse giramento di testa e faccio fatica a respirare come posso fare???

    1. Anonimo

      Ciao Valeria, credo sia meglio che ti faccia visitare dal tuo medico, che potrà valutare eventuali interessamenti a livello delle vie respiratorie. In linea di massima, fino al momento della visita, consiglio riposo ed eventualmente farmaci per la febbre.

  18. Anonimo

    Egr.Dott.,
    ho 43 anni, da due anni ho scoperto di avere ipertensione (lobivon 5mg. mattina e enalapril idroc. la sera) e da un anno, durante un elettrocardiogramma (diverse extrasistole) seguito da una visita cardiologica (per lavoro) di essere affetto anche da prolasso della valvola mitrale di lieve entità.
    Ora, a parte la terapia preventiva antibiotica per eventuali interventi, mi chiedevo se è una patologia a rischio nel caso della influenza A e, se colpito, come comportarmi: se effettuare la terapia preventiva o una sintomatica.
    Sono un po preoccupato, visti i diversi casi di decessi avvenuti tutti in soggetti affetti anche da altre patologie.
    La ringrazio per il tempo che vorrà dedicarmi e La saluto cordialmente.

    1. Anonimo

      A mio avviso potrebbe rientrare fra le categorie a rischio, ma eventuali azioni terapeutiche possono essere avviate e decise solo dal suo medico valutando i rischi sulla base della situazione; non è possibile a priori indicare la corretta strategia da seguire, perchè le variabili sono diverse.

  19. Anonimo

    i bambini rimangono contagiosi fino a 10 giorni dopo la scomparsa.il che significa che ho tempo fino a 10 giorni dopo che è passatta per poterla prendere?normalmente dopo quanto mi dovrebbero comparire i primi sintomi

    1. Anonimo

      Esatto, anche se 10 è il tempo limite ed è un’evenienza rara; si sviluppano i sintomi dopo il tempo d’incubazione, 2-3 giorni di norma, in alcuni casi 24 ore.

    1. Anonimo

      IE explorer 8, sistema operativo WinVista.
      rimuovendo lo slash / finale, la pagina si apre correttamente.
      comunque rettifico, non in formato .rar ma .gz

    2. Anonimo

      Grazie, è stato preziosissimo!

  20. Anonimo

    OFF TOPIC per l’Admin:
    Sia dal sito, sia da google, la pagina presenta un errore della stringa, dato dallo slash finale. Non si apre la pagina, ma la fa scaricare come un file tipo .rar

  21. Anonimo

    Egr.Dott,
    ho 24 anni. e da anni non mi veniva la febbre.. l’ho avuta per tre giorni molto “oscillante”, cioè passava continuamente da 37,5 a 39,5. e mi sentivo i muscoli letteralmente in fiamme poi dopo varie dosi di tachipirina e di impacchi freddi sembra essere passata. è stata accompagnata da tosse forte, mal di gola,nausea persistente, male alle mani, bruciore al petto, giramenti di testa, male alle orecchie, mal di testa. ora mi sono rimaste tosse, nausea e brucire. non mi sento preoccupata, anche perchè ora sto prendendo gli antibiotici, e il medico ha detto che il mio respiro sembra buono (ho quache fastidio a respirare a causa del reflusso ma niente di che). Lei pensa che l’antibiotico possa bastare o dovrei fare il tampone? grazie.

    1. Anonimo

      Ritengo che l’antibiotico sia sufficiente, nel caso fossero presenti ancora in modo rilevante i sintomi negli ultimi giorni di assunzione consiglio eventualmente un nuovo parere del medico per valutare eventuali modifiche terapeutiche.

  22. Anonimo

    quindi per sapere se è l’influenza A unica cosa è andare a fare un tampone nasale in uno studio privato giusto?

    a me han detto che l’unica forma influenzale che gira al momento è la A,quindi se i bimbi sono influenzati…..non che sia spaventato ma è solo per saperlo.anche se il fatto che nessuno di noi adulti la abbia presa mi lascia perplesso.
    aprofitto di lei per altre due domandine:una volta avuta è impossibile riprenderla giusto? i tempi di incubazione ,cioè di quando posso venire la malattia quanto sono?cioè i bimbi stanno male da venerdi,io sono in contatto con loro da venerdi,fino a quando potrò dire che non me la piglio piu?

    1. Anonimo

      Ammesso e non concesso di trovare test; so di una marca che li commercializza anche in farmacia, ma non conosco l’attuale disponibilità. Le ricordo inoltre che il test dev’essere fatto nella fase acuta della malattia, ossia mentre c’è febbre.

      Una volta contratta l’influenza si acquista l’immunità per questa, naturalmente non per altri raffreddori/bronchiti/polmoniti/… o per l’influenza stagionale.

      I bambini possono rimanere contagiosi anche fino a 10 giorni dopo la scomparsa dei sintomi, mentre il tempo di incubazione è di norma di 2-3 giorni.

  23. Anonimo

    ho due bimbi di 3 e 4 anni: da venerdi quello di 3 ha avuto due giorni di febbre 38.5 per poi calare fino a zero.adesso ha ancora un po di tosse e raffreddore.l”altro ha ancora febbre a 37.5/38 e forte tosse e raffreddore.dicono che è suina.ènormale che sia diversa tra uno e l’altro?è normale che noi adulti non la abbiamo presa?quanto tempa dovrebbe passare per dire che non la prenderemmo(oppure la abbiamo presa e non lo sappiamo),siamo sicuro che sia suina?e se volessi saperlo cosa dovrei fare?

    mi scuso per le tante domande se ha tempo risponda grazie mille

    1. Anonimo

      L’influenza A può manifestarsi con sfumature o tratti diversi, quindi è possibile rilevare sintomi differenti dall’uno all’altro.
      Non c’è modo di sapere se davvero fosse influenza, perchè l’unica prova certa è un tampone nasale durante la malattia, ma non c’è modo di poterlo avere a richiesta a meno di trovare ed acquistare il test privatamente.
      I bambini possono trasmettere il virus anche nei giorni seguenti la guarigione, ma se tuttora nessun adulto ha manifestato sintomi probabilmente non era influenza (che di solito, ma non sempre, prevede anche febbre più alta).

  24. Anonimo

    egregio dottore , ho 78 anni pratico ancora intensa attività sportiva, da tre giorni avverto sintomi di influenza, erano anni che ciò non accadeva, avverto dolori reumatici in varie parti del corpo , la mia temperatura corporea in genere è di 35°,8 in questi giorni supero appena i 37°non noto altri sintomi di rilievo.Ogni anno mi vaccino contro ogni tipo di influenza,Mi sto curando con orudis 200mg per un giorno poi con efferalgan adulti 1000mg se non mi passa la febbre devo interpellare un dottore . distinti saluti

    1. Anonimo

      Approfitto innanzi tutto per farLe i complimenti per la sua forma fisica a dispetto dell’età, oltre alla dimestichezza con l’uso del PC; condivido l’idea di interpellare un medico, in modo da individuare eventuali infezioni in atto e porvi tempestivamente rimedio.

  25. Anonimo

    Salve dottore,
    Una decina di giorni fa’, ho avuto per 2-3 giorni, una febbre assai insolita (tutto ciò non e’ dettato dalla paura della suina, da sottolineare) con sintomi quali placche alla gola mlto forti, forti dolori articolari, problemi di equilibrio e febbre a 39,5°. Sembrerebbe una qualsiasi influenza, la cosa strana e’ che data comunque la febbre molto elevata, cosa mai capitata prima, l’organismo non ha gettato nemmeno una goccia di sudore, nemmeno durante la fase di guarigione e tutto acompagnato da assenza di brividi.
    la guarigione e’ avvenuta senza ausilio di farmaci, come mio solito fare (sbagliando??!)
    le sintomatologie, potrebbero essere compatibili con la “suina”?

    1. Anonimo

      Quando non sono necessari farmaci fa bene a non ricorrervi, è importante a mio parere non rifiutarli il giorno che serviranno, per non perdere nemmeno un minuto.
      Per quanto riguarda la sintomatologia è compatibile con la suina, anche se solo un tampone fatto allora poteva darci una risposta certa; le placche farebbero d’altra parte pensare ad un’infezione batterica più che virale come l’influenza.

    2. Anonimo

      OFF TOPIC per l’Admin:
      Sia dal sito, sia da google, la pagina presenta un errore della stringa, dato dallo slash finale. Non si apre la pagina, ma la fa scaricare come un file tipo .rar

  26. Anonimo

    Ho 50 anni, sono asmatica e ho prolasso de valvola mitrale, dovrei vaccinarmi contro la suina?, mia iglia di 19 anni anche lei ha prolasso della mitrale, anche lei devrà vaccinarsi, grazie mile!

    1. Anonimo

      A mio parere potrebbe valerne la pena, ma solo il suo medico/cardiologo può essere in grado di valutare nella sua interezza la situazione.

  27. Anonimo

    mi è ritornata la febbre a 37 e mezzo mal di gola e tosse cosa posso fare?

    1. Anonimo

      Per ora farmaci sintomatici, se lunedì avesse ancora febbre contatti telefonicamente il medico.

  28. Anonimo

    seguendo le istruzioni del sito sono riuscito a farmi passare la febbre ma non avevo l’ influenza suina

  29. Anonimo

    E’ da tre giorni che sono a casa con la febbre a 37-39,ora e’ scesa a 36, sono un operatore di pronto soccorso rx,sono in ferie fino ad oggi,dovrei rientrare lunedi’ 2. Cosa mi consiglia? mi sento solo un po’ affaticato!. grazie

    1. Anonimo

      Se la febbre è passata probabilmente le 36 ore di riposo rimanenti dovrebbero essere sufficienti.

La sezione commenti è attualmente chiusa.