1. Anonimo

    Buongiorno, dopo anni di tentativi con mia moglie abbiamo fatto la fecondazione assistita, riuscita al primo tentativo.Il problema era che io avevo e ho gli sperma bassi come numero,ma buonio come qualità. La domanda è.. esistono delle cure per aumentare i numeri degli sperma senza dover ricorrere ad una nuova fecondazione?
    Grazie.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Purtroppo nulla di davvero efficace, a meno di non trovare la causa specifica della scarsa produzione (per esempio testosterone basso o varicocele).
      I tentativi che può fare per migliorare, e nel suo caso avendo una qualità buona è possibile, è migliorare lo stile di vita (perdere peso se necessario, mangiare meglio, smettere di fumare, assumere integratori a base principalmente di acido folico e zinco, …, diminuire lo stress, …).

  2. Anonimo

    con la menopausa precoce e possibile avere un figlio ho gia fatto un tentativo con la iui e purtroppo negativo,ho 39 anni grazie.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Le percentuali non giocano purtroppo a suo favore.

  3. Anonimo

    salve sono una ragazza di 23 anni io e il mio compagno stiamo cercando di avere un figlio ma non ci riusciamo..forse sarà colpa mia che ho un ciclo irregolare e devo prendere una pillola per averlo..secondo lei può essere questa la causa?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Sicuramente un ciclo irregolare non aiuta; il suo ginecologo lo sa che sta cercando un bambino?

    2. Anonimo

      no non lo sa.

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      E’ innanzi tutto necessario fare una visita da lui, PRIMA di iniziare la ricerca; le suggerirà gli esami per una gravidanza sicura (rosolia, toxoplasmosi, …), l’acido folico da assumere e sopratutto suggerirà come regolarizzare il ciclo per poter sperare di rimanere incinta (esistono per esempio degli integratori a base di inositolo, molto prescritti da qualche mese a questa parte, che aiutano proprio in questo senso).
      La visita è in ogni caso consigliabile anche solo nell’ottica di una gravidanza sicura, per lei e per il feto.

  4. Anonimo

    Salve dottore, volevo possibilmente sapere se, col trascorrere del tempo, una delle vescichette seminali, perderebbe la sua elasticità, potrebbe essere compromessa la possibilità di potere emettere sperma, e quindi anche l’improbabilità di dare luogo alla fecondazione

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Al di là delle vescicole seminali con l’età si riduce la capacità fertile dell’uomo, che comunque rimane sufficiente fino in età piuttosto avanzata.

    2. Anonimo

      ….ci tenevo a saperlo anche in relazione al fatto che siccome quando eseguo soprattutto dei movimenti, ed anche se in minor misura, quando sono seduto, avverto dei fastidi dolorosi, ma della frazione di secondo, proprio nella zona destra della vescichetta seminale; inoltre poi la settimana scorsa nel corso di un rapporto con con la partner, nel momento dell’eieculazione ho avvertito dei dolori nella zona della vescichetta seminale, e ciò ha suscitato in me dei dubbi; ora mi domando può darsi che tale modesto dolore, sia da correlare ad un altro segno di patologia?

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Quanti anni ha?
      Ha disturbi di qualunque tipo facendo la pipì?

    4. Anonimo

      sono del 79′ – per il momento, quando urino, non avverto nessun dolore significativo, solamente stamattina nell’urinare ho avvertito un piccolo pungiglione, ma poco; da tre giorni a questa parte mi viene lo stimolo automatico, di autopalparmi nella zona interessata – da precisarle che sento come dei rumori di tipo aereofagici( può sembrarle strano ma mi sembra di sentire come dei ruttini, dell’aria che si muove, o cose del genere)

    5. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      A mio avviso non c’è nulla di preoccupante, ma se persistessero i disturbi ne parli con il medico per valutare prostata ed infezioni urinarie.

      P.S.: Per ora li ho rimossi io, ma suggerirei di evitare l’uso del cognome per non incorrere in disguidi di privacy.

    6. Anonimo

      ok và bene la ringrazio…..non avevo badato proprio all’aspetto sulla privacy

      Buona giornata

  5. Anonimo

    buonasera dottore sono da marsala e ho un problema a da 9 anni che sono sposata e mio marito e sterile vorremmo avere un figlio lei ci puo aiutare ho solo 31 annni aspetto una sua risposta la prego con tutto il cuore mi aiuti.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Purtroppo non posso fare nulla di concreto; immagino che si sia già rivolta ad un centro per la fertilità, giusto?

  6. Anonimo

    Buonasera,
    vorrei porvi una domanda perchè su internet si trovano risposte discordanti.
    Il mio sperma che è bianco e denso dopo circa 5-6 minuti che è fuori all’aria diciamo così inizia a diventare trasparente,è normale?
    Perchè leggo di persone che dicono che è normale,altre che dicono che gli rimane 40 minuti denso,e altre che hanno avuto figli con lo sperma liquido trasparente.
    Il mio è bianco normale e abbastanza denso.
    Ma il fatto che dopo circa 5-6 minuti inizia a diventare trasparente è sintomo di sterilità? (so che dovrei fare l esame dello sperma,ma facevo per capire indicativamente la cosa).
    Grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Solo l’esame dello sperma può dare risposte certe, tutto il resto conta poco anche perchè gli spermatozoi devono poter sopravvivere in condizioni molto diverse per temperatura ed umidità rispetto all’aria.
      Colore e consistenza inoltre possono leggermente variare da un uomo all’altro, rendendo quindi a mio parere poco utili (salvo casi eccezionali, per esempio in presenza di sangue) osservazioni superficiali.

  7. Anonimo

    I testicoli che grandezza dovrebbero avere più o meno (scusi so che magari non rientra in questa discussione ma vorrei sapere se i due problemi potrebbero essere collegati)

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Tenga conto che è normale che uno sia leggermente più basso e piccolo (di norma sinistro se non ricordo male).

  8. Anonimo

    Salve ,io e il mio marito abbiamo 8 messi da quando proviamo a fare un bambino ma..niente risultati positivi..già 6 anni di seguito aveva già provato con la sua ex pero niente..hanno fatto anche dei analisi e il dottore ha detto che po avere figli solo che nn erano compatibili insieme..io avrei pensato che po aver dei spermatozoidi troppo lenti..cosa si potrebbe fare?Vi prego dattemi una risposta..grazie e saluti a tutti che aspetano dei figli!

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Quanti anni ha lei?
      Suo marito ha ripetuto di recente gli esami dello sperma?

  9. Anonimo

    volevo un consulto io ho 23 anni e mio marito ha 24 anni e 4 anni che siamo sposati e vorremmo avere dei bambini abbiamo fatto l’esame del liquido seminale e ci hanno detto che ne ha 9.000.000 cosa ci consiglia

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Il numero è in effetti un po’ basso, ma la situazione va valutata nel complesso con l’aiuto di un andrologo.

  10. Anonimo

    Salve dottore ho 28 anni è da circa 9 anni soffro di amenorrea secondaria. Da allora dopo varie visite ed esami ho iniziato delle terapie alternative. Nel 2011 con serofene e dufaston sono riuscita a rimanere incinta ma ho avuto un micro aborto. Dopo 1 mese ho fatto il pap test perchè il mio ciclo era un pò gelatinoso e ho dovuto fare il laser perchè mi hanno diagnosticato il papilloma virus umano. Ho cambiato ginecologo in quanto non era molto disponibile con me. Adesso stò facendo una cura con proginova e chirofol 2 comp. al giorno di ognuna.Calcolando che ho avuto il menarca il 13/06 (più che altro delle perditine) il 28/06 ho fatto le analisi FSH 91.6 invece un mese fà al 2 giorno del ciclo era 56. Stò seguendo una terapia adeguata? cosa mi consiglia io e mio marito vorremmo tanto dei figli.
    PS scusi se mi sono dilungata la ringrazio anticipatamente della sua risposta
    jojoù

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Preciso solo che per “menarca” si intende il primo ciclo mestruale che ha una donna, quindi immagino intendesse che ha avuto l’ultimo ciclo il 13/06.
      La causa esatta dell’amenorrea si conosce?