Riconoscere il travaglio: contrazioni ed altri sintomi

Ultimo Aggiornamento: 145 giorni

Introduzione

Ogni donna è biologicamente programmata dalla Natura per partorire ed è quindi molto probabile che riconoscerete i sintomi del parto quando sarà il momento, ma se siete in dubbio, non esitate a contattare il vostro ginecologo o la vostra ostetrica.

I principali segnali di un travaglio imminente sono contrazioni forti e regolari, eventualmente associate alla perdita del tappo mucoso (una secrezione in grado di sigillare l’utero).

Altri sintomi significativi sono la rottura delle acque, un graduale e crescente mal di schiena e il bisogno di andare in bagno, che è causato dalla testa del bambino che preme sul vostro intestino. Spesso è presente anche una sensazione di pesantezza, simile a quello causato in alcune donne dalle mestruazioni.

Contrazioni

Quando si ha una contrazione l’utero prima si contrae e poi si rilassa, dando la sensazione di un dolore mestruale più forte del solito; spesso si può avvertire anche dall’esterno perchè la pancia si indurisce al tatto. Quando i muscoli si rilassano il dolore si riduce fino a sparire e la pancia diventa nuovamente più morbida.

In genere una donna arriva nelle ultime settimane conoscendo la sensazione, perchè le contrazioni (sebbene più leggere e irregolari) possono comparire molto tempo prima del parto.

Quando si hanno contrazioni regolari, dolorose e che durano più di 30 secondi, potrebbe essere iniziato il travaglio e nel caso le contrazioni diventeranno via via più lunghe, dolorose e frequenti; l’effetto delle contrazioni è quello di spingere il feto verso il basso e aprire la cervice.

In genere viene consigliato di rimanere a casa finchè le contrazioni non diventano frequenti, indicativamente ogni 5 minuti e di durata pari a circa 30-60 secondi.

Da un punto di vista generale le contrazioni legate al parto possono essere così descritte:

  • Sono regolari;
  • Diventano sempre più frequenti;
  • Diventano sempre più lunghe;
  • Diventano sempre più forti;
  • Ogni contrazione viene avvertita prima nella parte bassa della schiena, poi si irradia verso l’addome (o viceversa);
  • Un cambiamento dell’attività o della posizione non le rallenta né le interrompe;
  • Ci possono essere perdite di sangue;
  • Si possono rompere le acque;
  • Il ginecologo noterà cambiamenti del collo dell’utero, ad esempio l’accorciamento (assottigliamento) o la dilatazione.

Perdita del tappo mucoso

Durante tutte la gravidanza un tappo formato da muco cervicale serve da efficace barriera a proteggere l’utero, impedendo il passaggio di microrganismi pericolosi. Quando si è prossimi al parto le contrazioni preparatorie causano la perdita del tappo mucoso, a seguito delle modificazioni del collo dell’utero. Soprattutto nelle primipare (donne che non hanno mai partorito) questo potrebbe avvenire anche diverse settimane prima del parto, quindi da solo non è indicazione di travaglio iniziato.

Da un punto di vista pratico il tappo viene perso dalla vagina insieme a piccole tracce di sangue (in caso di sanguinamento più abbondante è consigliabile recarsi immediatamente in Pronto Soccorso); l’espulsione può avvenire in un’unica volta (e il tappo sarà chiaramente riconoscibile), oppure può avvenire così gradualmente da non essere mai percepito dalla futura mamma.

Rottura delle acque

Il feto si sviluppa per 9 mesi all’interno del sacco amniotico, una membrana chiusa e resistente che protegge il feto grazie alla presenza del liquido amniotico contenuto; quando iniziano le contrazioni più importanti queste possono essere causa di rottura del sacco.

“Rottura delle acque” è l’espressione usata per descrivere l’espulsione del liquido amniotico dalla vagina a seguito della rottura del sacco amniotico; in genere si verifica durante il travaglio, ma purtroppo talvolta (per esempio a causa di infezioni) può rompersi con eccessivo anticipo quando ancora il bambino non è pronto a nascere e in questi casi è necessario rivolgersi urgentemente in ospedale.

Si può sentire un lento stillicidio oppure un improvviso fluire d’acqua che non si riesce a controllare. Il liquido amniotico è chiaro e di un colore giallo paglierino, tanto che a volte è difficile distinguerlo dall’urina.

La presenza di piccole tracce di sangue può essere normale, ma in caso di presenza più abbondante, di cattivo odore o colore anomalo è bene cercare assistenza medica urgente.

“Rottura delle membrane” è il termine medico usato per indicare la rottura delle acque. Spesso il travaglio è imminente e, se questo non accade, il medico può decidere di indurre il parto perchè a seguito della rottura il rischio di contrarre un’infezione può aumentare significativamente.

Altri sintomi

  • Il bimbo comincia a scendere, quindi la pancia si abbassa e la respirazione della mamma migliora perchè viene meno la pressione sui polmoni;
  • Aumenta la necessità di urinare, perchè il bimbo preme sulla vescica.
  • I movimenti fetali potrebbero diminuire (questo sintomo, nel dubbio, va SEMPRE segnalato al ginecologo).
  • Talvolta compare diarrea.
  • Preparazione del nido: Anche se sembra impossibile, moltissime donne iniziano a sentire un irrefrenabile bisogno di pulire la casa e prepararla al meglio per l’arrivo del bimbo/a.

Quando andare in ospedale?

Si raccomanda di fare sempre riferimento al proprio ginecologo/ostetrica per essere istruite su quando presentarsi in ospedale, ma in genere:

  • Recarsi in ospedale in caso di rottura delle acque;
  • Per le donne alla prima gravidanza è in genere suggerito di recarsi in ospedale quando le contrazioni diventano:
    • regolari,
    • dolorose,
    • con frequenza di 5 minuti circa (cioè una contrazione ogni 5 minuti),
    • di durata di circa 45-60 secondi,
    • non passano camminando o facendo altre attività.

Se ci si trova particolarmente lontani dall’ospedale potrebbe essere necessario anticipare un pochino la partenza.

I bambini successivi al primo sono in genere associati a un travaglio più rapido, quindi potrebbe essere necessario presentarsi prima.

È che per molte donne alla prima gravidanza presentarsi in ospedale pensando di essere in travaglio quando invece non è così; nel dubbio è sempre meglio recarsi in ospedale, ma un piccolo aiuto può derivare dall’orologio.

Tenendo traccia

  • del tempo che passa tra una contrazione e l’altra
  • e della durata di ogni singola contrazione

è possibile rilevare un eventuale regolarità che può effettivamente far pensare che ci siamo.

Le contrazioni preparatorie sono invece:

  • di breve durata,
  • non dolorose,
  • non compaiono con frequenza regolare (cioè il tempo tra una e l’altra cambia sempre, a volta si allunga a volte si accorcia).

Cosa si può fare nell’attesa?

In genere all’inizio del travaglio:

  • Si può stare in piedi e muoversi nella stanza.
  • Si possono bere liquidi.
  • È possibile fare un piccolo spuntino, anche se raramente si avverte appetito.

Con l’aumentare delle contrazioni possono essere utili gli esercizi di respirazione e rilassamento e può aiutare un massaggio (fatto magari dal papà) sulla parte lombare della schiena.

Fonti principali:

  • , licensed under the

Articoli correlati

Leggi gli altri articoli delle seguenti categorie:

oppure cerca altri argomenti attraverso l'indice

oppure fai una ricerca tra le centinaia di articoli pubblicati

Domande, suggerimenti e segnalazioni

Gentile utente, per garantire maggiormente la tua privacy i tuoi contributi potrebbero essere mostrati sul sito in forma anonima.

Leggi le condizioni d'uso dei commenti.

  1. Anonimo

    Salve dottore io sono alla 39 +4 la settimana scorsa ho fatto la visita e mi hanno detto che ho il collo del utero accorciato previo dito ? Che significa ?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Credo che abbiano detto “pervio”, in pratica si sta preparando a partorire.

    2. Anonimo

      Salve Dottore sono giorni che ho contrazioni parecchio dolorose ma irregolari sono andata al PS e la ostetrica mi ha detto di avere l’utero acciorciato di 2cm pervio a 2 dita… Di tornare quando l contrazioni fossero ogni 5 minuti , sono passate 2 giorni e ancora nulla sempre contrazioni ma irregolari … Cosa dovrei fare , aspettare ?

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Sentirei forse il parere del suo ginecologo, se fosse possibile.

  2. Anonimo

    Salve fottore io ho una bambina di 21 mesi e sono 40+6 da 24 ore o perdite di muco cm tracce di sangue e da ieri pomeriggio dolori basso ventre cosa posso fare andare in odpedale

  3. Anonimo

    non ho avuto contrazioni sn stata indotta cm la prima bambina e non come riconoscere le contrazioni e quando andare in ospedale

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Se possibile sentirei telefonicamente il ginecologo, se non raggiungibile può andare in ospedale per verificare.

  4. Anonimo

    Buongiorno Dottore sono a 31 settimana il bimbo pesa 1,8 kg alla visita il gine mi ha trovato il collo dell utero accorciato di 1 cm da 4,6 a 3,6 mi ha dato da prendere 2 bustine di magnesio…. sono molto preoccupata anche stanotte non ho dormito tutta notte ho paura che so accorci ancora…. e di dover stare ferma a letto. Grazie mille Francesca.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Stia tranquilla, vedrà che non ci saranno ulteriori accelerazioni se non tra qualche settimana, quando sarà ora di nascere.

    2. Anonimo

      Salve dottore volevo chiederli io ero di otto mesi gravidanza per un giorno verso la sera o avuto pancia dura come se fossero contrazioni ogni dieci minuti poi il giorno dopo mi sono passate poi venerdi tutto tranquillo il sabato mattina sono uscita tranquillamente ma avevo delle fitte basso ventre all improvviso perdite di sangue e o perso la mia bambina con distacco placenta e colpa mia vero

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Assolutamente no, purtroppo sono situazioni che capitano raramente così avanti nella gravidanza, ma su cui non è quasi mai possibile fare nulla.

  5. Anonimo

    Buonasera dottore,
    sono alla 35+5. Stamane visita ginecologica, tutto nella norma per ora. La sola cosa che ho è un diabete gestazionale tenuto sotto controllo con la dieta e diagnosticato a metà gennaio (prima non lo avevo).
    Il mio problema è questo: dopo la visita ero tranquilla, poi sono andata a fare una passeggiata e ho incontrato un “amico” che mi ha messo addosso molta paura, parlandomi di trombosi e di quei casi di donne decedute a gennaio pare proprio per questo motivo. Prima della gravidanza fumavo 3-7 sigarette al giorno, e posso dire di aver smesso definitivamente da 4 mesi (perché quando ero nervosa per via del lavoro qualcuna l’ho accesa fino al quinto mese, purtroppo), e ora ho questo diabete e la mattina, quando mi sveglio, avverto dei crampi al polpaccio in entrambe le gambe che durano 10-30 secondi e poi smettono. Cammino molto (almeno 1 ora e mezza al giorno con il cane), pratico yoga apposta per la maternità, bevo almeno un litro e mezzo d’acqua e ho smesso la pillola anticoncezionale 10 anni fa. L’aumento di peso è nella norma, la pressione è nella norma, il bambino è nella norma.
    La mia preoccupazione è il fumo, e le parole di questo “amico” mi hanno riportato alla mente i casi accaduti a gennaio.
    Ho paura, non so se devo fare qualche esame in più o andare al pronto soccorso per via di questi crampi al polpaccio. Non ho una ginecologa privata causa costi troppo elevati.
    Cosa mi consiglia? Quanto rischio? Ho 33 anni.
    Grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Il suo amico dovrebbe pensare ad altro… 😉

      Stia tranquillo, sta facendo tutto benissimo e non c’è motivo di pensare che qualcosa possa andare storto.

    2. Anonimo

      La ringrazio, e spero davvero che sia così.
      Però questi crampi e la questione fumo e diabete mi allarmano davvero molto.
      Posso esternare i miei dubbi e le mie paure nel prericovero? (è previsto per la fine del mese) o è meglio andare prima?
      Sulla mia scheda è riportato che sono una fumatrice, quindi in ospedale lo sanno (e non penso che 6 mesi di stop bastino per disintossicarsi, considerato che ho scoperto la gravidanza al terzo mese).

      Non so davvero cosa fare per tranquillizzarmi e spesso sono a casa da sola (il mio compagno lavora fuori casa e stasera prima delle 21.30 non rientra).

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      1. I crampi sono del tutto normali, a mia moglie capitavano soprattutto di notte.
      2. A mio avviso non è necessario parlarne in ospedale, ma per sua tranquillità la invito a parlarne invece già domani al suo medico, così da poter essere tranquillizzata.

  6. Anonimo

    Buongiorno dottore, sono a 37 sett è da ieri che la pancia si indurisce ogni 2×3 ho sempre avuto questi indurimenti ma saltuariamente ora spesso è preoccupante? Alla 34 sett avevo il collo a 32 mm.
    La ringrazio

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Potremmo quasi esserci, ma raccomando comunque di segnalarlo subito al ginecologo.

    2. Anonimo

      Il mio primo figlio è nato a 38 sett potrebbe essere che magari la seconda nasca prima?!allora contattero’ la ginecologa grazie mille

    3. Anonimo

      Sono stata dalla ginecologa è tutto apposto ancora Tutto chiuso il collo è 2 cm.. vedremo.. anche che primo bambino mi dissero che sarebbe arrivato a termine perché tutto chiuso e dopo 3 giorni è nato. La ringrazio

    4. Anonimo

      Buongiorno dottore, sono alla 39 settimana e ho un dolore all’addome e si addormenta la gamba sinistra. Cosa mi sta succedendo?

    5. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Soffre di problemi alla schiena? Se persiste il disturbo o peggiora si faccia valutare dal ginecologo, potrebbero essere inizi di contrazioni.

  7. Anonimo

    Buongiorno…dottore la settimana prossima dovrei partorire in teoria…il 26 marzo…ma stamattina ho avuto delle perdite mucose di sangue che significa?

    1. Anonimo

      Stamattina SN andata alla ospedale mi hanno rimandata a casa ma mi esce ancora

    2. Anonimo

      Sono andata in ospedale stamattina ma mi hanno rimandata a casa che non era niente di preoccupante ma il fatto che continua ad uscire…sto muco.

    3. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Ogni giorno è buono, ma questo glielo avrei detto a prescindere dalle perdite.

  8. Anonimo

    Io sono a 40+2 è da ieri che perdo muco bianco e in due giorni lievi dolori tipo mestruali. Sono.molto stanca e piango di continuo. Il.primo figlioe lo hanno indotto…posso ben sperare nella sorella? O se non ci sono contrazioni forti potrei anche partorire tra 1 settimana?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      1. Segnali al ginecologo i pianti, mi raccomando.
      2. Ogni giorno potrebbe essere quello buono; ne parli con il ginecologo, ci sono metodi naturali per favorire il travaglio.

  9. Anonimo

    Buongiorno, sono a 38 settimane ho fatto ieri la visita di controllo ma la ginecologa non ha guardato se il collo Dell utero era chiuso o meno solo l accrescimento della bambina.
    Solo che da stanotte continuo ad avere un mandi pancia da ciclo abbastanza fisso con indurimento di pancia, ogni tanto scompare ma poi torna e fa male x un po cosa potrebbe essere?
    Grazie

    1. Anonimo

      Dice potremmo quasi esserci? Anche oggi in modo irregolare le ho avute con l inutrimento di pancia anche il dolore abbastanza intenso solo che rispetto a stanotte non è più tanto fisso.

    2. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Probabilmente ci siamo quasi, potrebbero essere le prime contrazioni preparatorie.

    3. Anonimo

      Possono durare anche qualche giorno vero prima che arrivano quelle del travaglio? Al momento sono ancora irregolari

  10. Anonimo

    Secondo lei è il caso di andare al pronto soccorso o aspettare? Ho sempre queste contrazioni che si indurisce la pancia e ho dolori da ciclo fin dietro la schiena solo che ci sono momenti che le ho una dietro l altra poi magari passano per un po ritornano alcune fanno davvero male e altre più sopportabili
    E che non vorrei andare per nulla per essere rimandata a casa.
    Grazie x la sua gentilezza

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Sentirei telefonicamente la ginecologa per segnalare tutti i sintomi o comunque, nel dubbio, verifichi al PS.

  11. Anonimo

    Buongiorno dottore, in linea di massima dalle contrazioni preparatorie irregolari ma dolorose quando vengono, quanto tempo può passare ora che inizia il travaglio vero e proprio?

  12. Anonimo

    buongiorno dottore, io 9 giorni fa ho avuto il controllo ginecologo e mi ha detto che sono dilatata di 1 cm…mi ha fatto anche l’ecografia interna e il colò uterino e di 1’6 cm….sono alla 38 sett. oggi. E alla 32 sono stata ricoverata per rischio parto prematuro. La mia paura e che essendo da 9 gg dilatata e da una settimana a volte noto una perdita di muco con strescine di sanque e di notte o un forte dolore come quello premestruale. non so cosa mi sta succedendo sono alla prima gravidanza. Grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Il suo corpo si sta preparando, giorno dopo giorno, al parto.

  13. Anonimo

    Salve,
    sono a 36 più 4. Ieri sono stata al ps per un tracciato. Le contrazioni erano al 30/40% non tanto regolari e con la visita si è visto che il collo si è allungato. Mi hanno dato una compressa di vasusuprina presa alle 22. Stanotte verso le 3 ho avuto dei forti dolori tipo mestruali al basso ventre. Anche se è da un po che li ho erano molto leggere rispetto a quelle di stanotte. Poi sono passate. Stamattina poco dolori tipo ciclo, quasi nulla e anche poche contrazioni. Sono a letto e a riposo. Cosa succede?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Mi dispiace, ma non glielo so dire; segnali l’accaduto al ginecologo.

  14. Anonimo

    Buonasera dottore,sono nella 19 settimana,e mi capita di trovare sulla carta igienica del muco giallo,compatto e non filante. Mi succede da inizio gravidanza. Ho fatto Eco e visita 5 giorni fa,e la gine ha detto che era tutto ok,anche i tamponi vaginali sono negativi.Ma temo sempre che queste perdite possano essere tappo amniotico

    1. Anonimo

      Grazie per la risposta dottore. Ma in quest’epoca gestazionale, è vero che il tappo mi cosi si rigenera?

    2. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      In linea di massima sì, ma come detto a mio avviso non è tappo quello che vede.

  15. Anonimo

    Salve Dottore sn a 40+0 ho dolori alla schiena e al basso ventre qualche indurimento di pancia !!ho contrazioni preparatorie dalla 35 settimane ma qnt devo aspettare nn ho perdite di muco nnt mi sento stanca e stremata!!!

  16. Anonimo

    Appena cominciata la settimana 37, ho indurimenti continui, dormo pochissimo, vado continuamente al bagno e pochi minuti fa ho avuto una perdita abbondante di muco filamentoso, bianco e inodore. Non ho dolori di sorta, ma vivo in un paesino di montagna sperduto, con scarsi collegamenti. Era in programma trasferimento in città tra una settimana. Crede che debba anticipare?

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Purtroppo è impossibile valutare a distanza; gli indurimenti continui potrebbero essere contrazioni preparatorie, ma talvolta iniziano settimane prima.

      Se possibile consiglierei di sentire telefonicamente il ginecologo.

  17. Anonimo

    Salve dottore, scusi la domanda, le dico già molto molto stupida (può anche insultarmi lo meriterei). entro oggi nella mia 30esima settimana di gestazione, sono al primo figlio e proprio in questi 3 giorni sono a casa sola (ansia in me!!!).
    Oggi dopo diverse settimane ho “sofferto” ad andare in bagno, poi dopo molto tempo ho risolto tutto e alla fine ho fatto credo anche pipì…. E se invece avessi rotto le acque???? Premetto che: -NON HO DOLORI -E’ PASSATA UN’ORA E QUALCOSINA E GLI SLIP SONO ASCIUTTI -IL BIMBO SI è MOSSO -NON HO AVUTO PERDITE DI “TAPPI” (ho come da inizio gravidanza a volte delle piccole perdite) ….
    sono impaurita, come faccio a riconoscere se mi si rompono le acque???? se magari sto facendo pipì o doccia o bagno o sono in piscina???? che ansia…. grazie spero mi risponda!

    1. Anonimo

      ho paura di aver perso il liquido amniotico (rottura acque) e il mio bimbo muoia!!!!

    2. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Ritengo assolutamente improbabile che possa aver scambiato la minzione con la rottura delle acque, ma ovviamente senta anche il parere del suo ginecologo.

    3. Anonimo

      E’ via per le vacanze…
      il bimbo comunque si muove ancora, io no dolori o contrazioni e dopo pipi fatta sono asciutta, no perdite….. no sangue…. no niente….

    4. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      A mio avviso può stare ragionevolmente tranquilla, ma per motivi di responsabilità non posso darle garanzie.

    5. Anonimo

      forse mi sono lasciata condizionare perchè sono a casa da sola in questi giorni (motivi di lavoro del mio compagno) e ieri mentre ero in bagno “spingendo” un pochino ho perso liquido (ma presumo pipì). sono passate + di 12 ore, sto benissimo, non sono bagnata e non ho perdite, ho dormito tutta notta, ho sentito il bimbo muoversi e non ho nessun dolore (ho avuto solo un crampo al polpaccio stanotte ma m è già capitato di notte). Se si fossero rotte le acque a quest’ora avrei o avrei avuto altri sintomi esatto??? Grazie mille

    6. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)
      Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)

      Salve, probabilmente non è successo nulla e può stare ragionevolmente tranquilla. Ma ovviamente se ha modo, anche telefonicamente , senta il suo ginecologo. saluti

    7. Anonimo

      Vedrò il mio ginecologo tra 11giorni (ho già appuntamento). Io comunque sto benissimo… non ho dolori ne perdite.

      Il bimbo si muove come al solito… se avessi perso tutto il liquido aminiotico (che poi forse a pensarci bene era pipì dovuta allo sforzo della “scarica” di feci) il bimbo ed io soffriremmo esatto?

  18. Anonimo

    ah sottolineo il fatto che dopo quello fuoriuscita durata qualche secondo più nulla…. slip sempre asciutti… da quasi 20ore!!!

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Non c’è motivo di dubitare, ma a causa della distanza e per motivi di responsabilità non possiamo purtroppo darle garanzie.

  19. Anonimo

    Buongiorno dottore da ieri sera ho dei dolori addominali irregolari. Sono a 34 settimane è un paio d gg fa sono andata dal ginecologo per la visita ed era tutto apposto. Cosa sono questi dolori? Contrazioni? Anche stanotte ogni volta che cambiavo posizione avevo questo dolore sopra l ombelico

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Potrebbero essere contrazioni preparatorie (possono iniziare settimane prima), ma può anche essere qualcosa di molto più banale (meteorismo, intestino irritato, …).

      Verifichi con il medico.

  20. Anonimo

    buonasera, io sono alla settimana 35+1 alla 32 dopo aver fatto visita di controllo mi hanno spedito in pronto socc perchè da 33mm il collo dell’utero nel giro di 20 giorni si era accorciato a 15mm per cui sono a riposo forzato da allora.. ultimamente ho notato maggiore pressione nella parte alta della pancia.. è come se il piccolo si fosse arruffato in alto e mi da così fastidio che non riesco più a stare in piedi! mi tira tantissimo sulla schiena.. sento sollievo solo stando stesa.. in pronto socc mi hanno anche fatto delle punture per far crescere più velocemente i suoi polmoni.. devo preoccuparmi di questo “cambio di posizione” che poi così sembra a me.. magari è il fatto che lui è cresciuto e non ci sta più.. ma si muove in continuazione e mi fa male .

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Probabilmente è effettivamente cresciuto e non credo che sia preoccupante, ma la sensazione DEVE segnalarla al ginecologo.

  21. Anonimo

    Salve,dottore! Sono alla 37 settimana…la settimana scorsa sono andata dal ginecologa e mi ha detto che il collo e accorciato ma chiuso…da quasi una settimana ho delle perdite che sembrano muco bianco…ho delle contrattazioni(ho avuto anche regolari ma siano fermate)…mi fa molto male la pancia e la schiena, sembrano le mestruazioni… quanto passerà finché partirò? Sono ala terza gravidanza…la più piccola ha quasi 2 anni! Grazie mille

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Buonasera, difficile dirlo queste situazioni possono cambiare anche molto repentinamente, non credo passerà molto tuttavia essendo la terza gravidanza. Tanti auguri!

  22. Anonimo

    Buongiorno dottore, io ho fatto una visita dal ginecologo a 32 settimane e mi ha detto di avere il collo dell’utero accorciato (anche se non mi ha detto esattamente di quanto) avevo anche dolorino tipo mestruazioni ma assolutamente sopportabili..era più un fastidio…e perciò mi ha detto di stare a riposo per 2/3 settimane…ora sono a 35+2…nessun dolore solo pancia dura molto spesso e la bimba che si muove tantissimo…quante probabilità ci sono che partorisca prima? La ringrazio..

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Difficile dirlo con certezza, ma ormai il bimbo è comunque perfettamente formato, quindi anche se dovesse succedere non ci sarebbero troppi rischi.

  23. Anonimo

    Dottore ma partorire alla 37 settimana e’ considerato a termine? O il termine e’ dalle 40 settimane e basta?

  24. Anonimo

    Dottore sono incinta di 37 settimane e 6 , per favorire il travaglio in modo naturale cosa si puo fare?

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Nulla, la natura deve fare il suo corso, a meno di complicazioni per le quali si debba intervenire farmacologicamente o chirurgicamente.

  25. Anonimo

    Io ho paura di non riconoscere le contrazioni e aspettare troppo ad andare in ospedale oppure farmi portare quando è ancora troppo presto…

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Si fidi del suo istinto di mamma; in ogni caso attenendosi alle indicazioni ricevute dal ginecologo sulla frequenza e sulla regolarità delle contrazioni è raro sbagliare di molto. In bocca al lupo!

La sezione commenti è attualmente chiusa.