Tutte le domande e le risposte per Farmaci ed integratori in gravidanza
  1. Anonimo

    buogiorno dottore

    ho scoperto di essere incinta di 5 settimane, purtroppo sono ancora in vacanza, rientro fra 10 giorni, sono in ansia per i controlli che non riesco a fare prima, secondo lei, devo prendere qualche integratore?
    grazie

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Tassativamente acido folico.

    2. Anonimo

      grazie Dottore, mi ha davvero tranquillizzato, ho iniziato stasera.

  2. Anonimo

    Ottimo! Grazie

  3. Anonimo

    Buongiorno Dottore,
    sono alla 20 settimana. Visto il persistente (e tipico) problema della stitichezza, alle primissime settimane un ginecologo mi ha detto di prendere il Laevolac. Mi sono trovata benissimo quindi lo uso 1- 2 volte alla settimana , due cucchiai alla sera. Ma ora mi sorge il dubbio: adesso che passo al bimbo tutto quello che mangio, il Laevolac devo smettere di prenderlo? Può fargli male? Ho provato altri rimedi ma dopo una-due volte ma non funzionano più. Mi può illuminare a riguardo?
    Grazie

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Laevolac è uno zucchero che non viene assorbito dall’intestino, ma la cui funzione è solo quella di attirare acqua per ammorbidire le feci facilitandone l’espulsione, oltre a favorire la presenza di una corretta flora batterica.
      In altre parole, nessun pericolo.

  4. Anonimo

    gentile admin, ho un timore che mi assale:
    sto prendendo integratori dimagranti/aumento del metabolismo da 2 mesi circa a questa parte..questo mese ho saltato ciclo, ed essendo io una molto puntuale (ogni 26 gg) temo di essere incinta..avendo preso integratori e non avendo pianificato la gravidanza, che certezza può avere una donna, se scopre di essere incinta, di non aver indirettamente causato problemi allo sviluppo iniziale dell’embrione?
    La ringrazio x la risposta, su internet faccio fatica a trovare spiegazioni a questo tipo di problema..

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Premesso che nelle primissime settimane spesso farmaci ed integratori hanno un effetto TUTTO/NULLA (ossia di norma o provocano un aborto oppure non causano alcun problema), che integratori ha assunto? Ha avuto rapporti non protetti?

    2. Anonimo

      buonasera dott admin..
      La ringrazio x il riscontro. Allora: riassumendo, ho fatto test urine a casa e risulto incinta (purtroppo con mio marito usiamo il coito, e raramente i preservativi..).
      Gli integratori che ho preso sono: dal 22/01 x 2 mesi circa FAST BURNER di Progetto Nutrizione Quality; poi dal 07/03 fino a qualche giorno fa (ora ho sospeso) THERMO BURNER EXTREME + THERMO DREN EXTREME LIQUID rispettivamente della Multipower Professional.
      Nel dubbio/paura di aver cmq gravato con l’assunzione di farmaci su una gravidanza cmq non programmata (almeno x ora), mi veniva da pensare cosa potrebbe causare il continuare ad assumerli..
      Tra l’altro, ora che ci penso, mi viene in mente che la scorsa settimana ho assunto anche x 2-3 giorni l’OKI x un mal di gola un pò più profondo che non mi passava con le classiche pasticche…
      Come sempre grazie x il suo consulto.

    3. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Gli integratori non li conosco, ma come detto è comunque difficile fare previsioni su quello che potrebbe o meno succedere. Raccomando in ogni caso di sospendere l’assunzione di qualsiasi farmaco od integratore e fissare la prima visita con il ginecologo; inizi appena possibile l’assunzione di acido folico.

    4. Anonimo

      buongiorno,
      Sì, la visita l’ho già fissata urgentemente, la terrò aggiornata..grazie molte

    5. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Ok, aspetto notizie. Mi raccomando l’acido folico.

    6. Anonimo

      Buonasera Egr. Dott.,
      finalmente oggi ho effettuato la VISITA GENETICA richiesta per un parere medico sui presunti effetti derivanti dall’assunzione di farmaci/integratori… come già anticipato da Lei, l’assunzione di farmaci o integratori possono avere un effetto TUTTO/NULLA (o ti provocano un aborto o non causano niente in quanto la cellula “si rigenera automaticamente”, se dico bene..)
      Certo non ci sono studi sugli integratori a differenza dei farmaci, ma questo è il concetto. Come anche non si conosce in quanto tempo si smaltiscano dal corpo gli stessi componenti… comunque, a detta del medico, il fatto di aver sospeso l’assunzione da subito dopo aver fatto il test (quindi certamente tra la 5° settimana) mi da la tranquillità che non devo preoccuparmi assolutamente, in quanto il problema sullo sviluppo iniziale del feto si può manifestare dalla 6° settimana in poi (quindi non è il mio caso..)
      Morale: non c’è da preoccuparsi.
      Mi verrà spedita a casa risposta del medico, La potrò informare su quanto mi relazionerà in termini medici….
      Grazie comunque per il Suo riscontro iniziale, aver sentito la stessa cosa che già mi aveva anticipato Lei mi ha fatto sentir meglio 2 volte..

    7. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Sono davvero felice che il medico l’abbia tranquillizzata e, sopratutto, che il feto stia bene! Aspetto di conoscere l’esito formale.

    8. Anonimo

      ..eh..dottore..dopo quasi un annetto da quando la contattai x quelle mie domande ansiose sull’uso degli integratori pre-gravidanza che poi portarono comunque a risposte positive..bhè..l’euforia di una gravidanza comunque positiva (a parte fastidi di nausea e vomito dei primi mesi) mi ha fatto scordare nel tempo di aggiornarla sul proseguo..solo in questi giorni mi sono tornati x mano “i ns scritti” iniziali..andando al sodo: il mio bimbo, Daniel, è nato il 21 novembre, sano e vivace, ormai ha quasi 3 mesi e sono veramente felice e contenta, così come anche di aggiornarla direttamente…se penso che un anno fa a quest’ora ero immersa in dubbi e paure, ed invece è andato tutto x il meglio..grazie tante ancora x quanto fa qui col suo “portale” e quante persone chiarisce ed aiuta con le sue risposte! Grazie grazie

    9. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Grazie a lei per questo aggiornamento, ricevere notizie positive è sempre un piacere enorme.

  5. Anonimo

    Salve, ho 31 anni e sono incinta alla 13+3… dall’urinocultura è risultata una carica batteria di Klebsiella pneumoniae, dalle urine invece 5oo esterasi leucocitaria, rare emazie, discreto numero di leucociti, alcune cellule di sfaldamento delle basse vie.
    Il mio ginecologo inizialmente mi ha consigliato di bere molto, poi mi ha prescritto una scatola di antibiotico Augmentin.
    Assumo anche Eutirox da 50, diminuito a 25, cardioaspirina e folina.
    Ho il terrore di prendere l’antibiotico, perché temo per eventuali effetti nocivi al feto.
    Ho letto molte recensioni su internet, ma mi hanno spaventato ancora di più.
    Posso prenderlo tranquillamente?
    Grazie per la cortese attenzione.
    Lara.

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Posso garantirle che Augmentin è uno degli antibiotici più sicuri in gravidanza, il rischio di effetti collaterali sul feto è praticamente nullo. Al contrario, un’infezione nel peggiore dei casi può portare a conseguenze irreparabili.
      Si fidi del suo ginecologo e non perda ulteriore tempo.

  6. Anonimo

    Gentile Admin, le ho appena scritto sull’altro forum (gravidanza ed esami beta) e mi permetto di abusare nuovamente della sua cortesia per un’altra questione: dal 16 luglio scorso, insieme all’acido folico (dato che sto pianificando una gravidanza) sto assumendo due compresse al dì di Omega 3 6 9 1200 mg (me l’ha prescritta il mio omeopata – a base di olio di pesce, olio di borragine-olio di lino ). Ora, nonostante io non mi possa considerare incinta (dato che le mie beta risultano 9 U/L), tuttavia la gravidanza non è da escludere, e leggo sia qui sia in altri siti che l’assunzione di integratori in gravidanza (soprattutto dell’olio di borragine – perchè contiene acido gamma linoleico-che significa?) è sconsigliato in gravidanza per effetti nocivi, malformazioni o effetti non conosciuti sull’embrione-feto. Questa scoperta mi ha molto spaventata, secondo lei, se da oggi sospendo l’assunzione fino a quando almeno la gravidanza non sarà accertata ho già compromesso la salute e la prosecuzione della gravidanza stessa? Posso sperare che gli eventuali effetti nocivi riguardino la gestazione in stadio già avanzato quando si può almeno già parlare di embrione o di feto e che suppongo/spero non essere ancora il mio caso? La ringrazio molto per la disponibilità e attenzione.

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Potrà reintrodurlo più avanti in gravidanza, gli omega 3 sono utili al corretto sviluppo del feto, ma si preferisce introdurli da un’epoca successiva (alcuni integratori specifici per la seconda parte della gravidanza li contengono, per esempio OmegaGil).
      Quindi nessuna paura per averli assunti fino ad oggi, ma condivido l’opportunità di sospenderli fino a data da fissare con il suo ginecologo.
      L’acido gamma linoleico lo introduce tutti i giorni, anche se in quantità inferiori, con la dieta, quindi non si preoccupi di aver fatto danni! 😉

    2. Anonimo

      Grazie per la velocissima, molto esaustiva e rassicurante, risposta!
      Mi ha risolto la giornata. Grazie.

  7. Anonimo

    una mia cara amica è preoccupata, ha assunto due bustine di geffer per due giorni consecutivi per problemi di acidità di stomaco, scoprendo poi che l’assunzione ha coinciso con il concepimento e che il bugiardino del geffer dice di non usarlo in gravidanza conclamata, sospetta o anche se ne si sta pianificando una.. su internet leggo che il geffer contiene METOCLOPRAMIDE, DIMETICONE, POTASSIO CITRATO, ACIDO CITRICO, ACIDO TARTARICO E SODIO BICARBONATO.
    Quali sono i rischi per il feto? E perchè vien fatto divieto di assunzione anche solo in vista di una gravidanza?
    Grazie della gentile risposta

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Chiaramente le aziende mettono le mani avanti, ma a mio parere non deve minimamente preoccuparsi; da oggi in poi prima di assumere qualsiasi farmaco bisogna valutarlo con il ginecologo, ma nessuna delle sostanze contenute può aver causato problemi.

  8. Anonimo

    sono alla decima settimana, da un paio di giorni ho raffreddore e un fastidioso mal di gola che mi infastidisce soprattutto la notte , ho preso solo qualche benagol in questi due giorni ma non accenna a diminuire!! Cosa devo fare? Il mio ginecologo di sabato e domenica è irreperibile…

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      In attesa di contattare il suo ginecologo può fare lavaggi nasali con acqua fisiologica e sciacqui in gola con acqua e bicarbonato.

  9. Anonimo

    Sono incinta di 6 settimanea e settimana prossima dovrò farmi togliere un dente. Ho chiesto al ginecologo se anestesia e probabile cura antibiotica post-estrazione possano fare male all’embrione e lui mi ha detto che non c’è problema. Il dentista invece mi aveva suggerito di aspettare la fine del primo trimestre. Lei cosa mi consiglia. Grazie

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      In ginecologo è sicuramente lo specialista di riferimento in questi casi, quindi a mio avviso se è stato così sicuro nel confermarle che non ci sono problemi penso possa sottoporsi all’intervento.
      In ogni caso l’anestesia è di tipo locale, quindi in dosi molto basse, mentre scegliendo con attenzione l’antibiotico non dovrebbero esserci problemi.

  10. Anonimo

    o un forte dolore alle vertebre parte superiore e scende su le brace sono nel 5 mese che farmaco posso usare

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Probabilmente la Tachipirina è la scelta migliore, ma a mio avviso è necessario valutarlo con il suo ginecologo; durante la gravidanza è il ginecologo che deve SEMPRE valutare qualsiasi farmaco lei decida di assumere.