Tutte le domande e le risposte per Cocaina, gravidanza e concepimento
  1. Anonimo

    Vorrei sapere che effetto puo’ provocare sul bambino, nel concepimento del nascituro da parte del padre che faceva uso di cocaina. In attesa di rileggervi, cordialòmente saluto. Conte Ugolino

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      La conseguenza più probabile è una diminuita fertilità, ma se la fecondazione avviene ugualmente i dati sono discordanti: si ipotizza un aumentato rischio di malformazioni, ma non è ancora dimostrato con certezza.

  2. Anonimo

    La figlia di un mio amico 30 tossicodipendente da coicaina che assume fumando (se non erro dovrebbe essere chiamata crack) è rimasta incinta ed è ora al 4° mese di gravidanza. Non credo che la ragazza faccia nessun tipo di esame medico, i genitori non vogliono sapere nulla della figlia nè del futuro nipotino/a.
    Come si può fare in modo di tutelare mamma e bambino perchè abbiano un’aiuto dalle strutture statali????
    A chi ci si deve rivolgere per segnalare il caso? Tenendo presente che la ragazza è molto reticente sul farsi aiutare.
    Ci sono argomenti che la possono convincere più di altri?
    Grazie per l’attenzione

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Potrebbe provare a rivolgersi presso un consultorio, in cui troverebbe un aiuto gratuito ed eventualmente anonimo.

  3. Anonimo

    Ho fatto uso di cocaina ed anche il mio uomo fino al 3° mese di gravidanza, ora ho letto che sprattutto nei primi mesi si formano anomalie genetiche e che le sostanze contenute nella cocaina vanno proprio ad alterare il codice genetico, sono stati degli studi a dimostrare clinicamente questa relazione o è semplicemente un sito contro la cocaina?
    (premetto che sto decidendo se abortire oppure no e che se scoprissi che posso tenere il bambino che ho lo terrei.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Per ovvi motivi di studi ce ne sono pochi e gli effetti non sono quindi particolarmente chiari; nel caso decidesse di continuare la gravidanza le consiglio, umanamente e professionalmente, di parlarne con franchezza con il suo ginecologo e sopratutto di interrompere fin da subito l’uso della sostanza per non far correre rischi inutili al feto.

  4. Anonimo

    salve dottore,sto cercando una gravidanza…pochi giorni fa ho scoperto mio marito che ha preso questa sostanza…posso continuare ad avere rapporti liberi oppure no?
    dopo quanto tempo dall accaduto,lo sperma è sano e possiamo riprovare?
    grazie mi aiuti

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Si sa ancora poco dell’argomento, ma alcune fonti consigliano almeno 3 mesi di astinenza.

    2. Anonimo

      salve dottore,ho chiesto parere ad un andrologo.
      mi ha detto che non c è trasferimento della sostanza agli spermatozoi per cui puo’ solo esserci una diminuizione di essi per un concepimento.

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Meglio così.

  5. Anonimo

    Sono al settimo mese e non riesco a smettere faccio uso di cocaina aiuto

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Chieda aiuto senza paura al suo ginecologo, saprà indicarle a chi rivolgersi per riuscire a smettere e farlo in modo sicuro per il feto; è poi molto importante che l’equipe medica che la seguirà al momento del parto ne sia a conoscenza, per preventivare eventuali accertamenti o trattamenti d’urgenza sul neonato.

  6. Anonimo

    non capisco una cosa…sono un pò ignorante in materia,premetto che fare uso di cocaina è assurdo sia prima,durante e dopo il concepimento,ma il maschio,nonostante faccia sesso in continuazione,non espelle gli spermatozoi favorendone la nascita di altri sani?magari avendo smesso per un periodo inferiore ai tre mesi indicati?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      3 mesi è più o meno il tempo richiesto ad uno spermatozoo per maturare ed essere pronto per venire espulso al momento dell’eiaculazione; per intenderci, se lei avesse un rapporto questa sera, gli spermatozoi emessi sarebbero “nati” 3 mesi fa.

  7. Anonimo

    Buongiorn0,
    ma se si fa uso di cocaina e poi si scopre di essere incinta e si smette immediatamente,
    ci possono essere ugualmente problemi al futuro bambino? Grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Si spera di no, ma probabilmente nessuno è in grado di rispondere con certezza a questa domanda.

  8. Anonimo

    mi avevano detto che non ero fertile e ho scoperto di essere incinta al 3 mese. ma ho usato cocaina poi ho smesso qnd l ho saputo ci saranno gravi problemi?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Purtroppo non è possibile dare una risposta certa, nell’articolo trova quel poco che si sa (o si suppone).

  9. Anonimo

    se si è fatto uso di droghe solo nel giorno del concepimento, quali sono i rischi per il futuro nascituro? vige la regola del “tutto o nulla”? grazie per l’attenzione!

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      E’ possibile che si verifichi tutto o nulla, ma purtroppo c’è poca letteratura scientifica a disposizione per esserne certi.

  10. Anonimo

    buon giorno dott. io ogni tanto faccio uso di cocaina,e sono al 9 mese di gravidanza nel’ultimo mese quasi tutte le sere mi faccio quache tiro…domani o il cesario e fino 2 g fa mi sono fstta qualche tiro,lei pensa che il bambino potra avere conseguenze?mi vergogno tanto sopratutto se la mia ginecologa si accorg di qualcosa xchè lei mi vede una mamma perfetta…….e le giuro che lo sono xchè i miei figli sono tutto x me,e solo che dopo la depressione dell’anno scorso o preso il vizzio di sta porcheria.la prego mi risp presto distinti saluti e grazie….

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Fino al momento del parto non potremo saperlo, ma è assolutamente possibile; sarebbe a mio parere importante che almeno in ospedale lo sapessero, perchè in caso di problemi (tachicardia, per esempio) potrebbero agire in modo mirato.