Tutte le domande e le risposte per Aborto spontaneo e gravidanza: sintomi e cause
  1. Anonimo

    caro dottore io ho 24 anni ho 1 figlio di 4 mesi e sono in attesa del secondo naturalmente non cercato ..ma accettato …oggi dovrei essere di 4+3 ho perdite marroncine fitte fortissime alla pancia che può essere?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Sarebbe probabilmente opportuna una visita ginecologica immediata, eventualmente al Pronto Soccorso.

  2. Anonimo

    dottore sono stata in ospedale e mi anno detto che ho abortito e che non ho bisogno di raschiamento adesso sto sanguinando con dei pezzetti che mi escono e dei dolori esagerati alla pancia e dietro la schiena e normale tutto questo

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Purtroppo sì, è normale, ma se persistessero o si aggravassero senta il ginecologo per conferma.
      Anche se non era cercato posso immaginare come si sente e, per quanto possa contare, mi dispiace davvero.

  3. Anonimo

    ho effettuato IVG. Sto male psicologicamente. ho fatto l’errore più grabde della mia vita. nn faccio altro che pensare a mio figlio.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Tutti quanti facciamo errori, continuamente: errori banali, errori gravi ed errori che ci cambiano la vita.
      Faccia tesoro di quanto successo, un giorno si riprenderà l’angioletto che non si è sentita di accogliere e si farà perdonare; imparare dai propri sbagli ci permette di trovare la forza di superarli per fare in modo che il dolore non sia stato vissuto invano.

  4. Anonimo

    come posso chiederla una cosa? grazie

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Scrivendo qui nei commenti, se vuole anche lasciando in bianco il campo “nome”.

    2. Anonimo

      salve dottore sono 10 giorni che ho avuto un aborto spontaneo il ginecologo mi ha detto che sono pulita non ho piu niente ed anche le mestrazione mi sono finite, posso avere raporto e posso rimanere incinta graziee

    3. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      A che settimana era?

    4. Anonimo

      ottava settimana

    5. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Se il ginecologo le ha dato il via libera direi che non c’è problema, altrimenti può decidere di aspettare il prossimo flusso mestruale.

  5. Anonimo

    Ecco la mia storia. Ho avuto un primo aborto interno a 37 anni; poi l’anno succcessivo a 38 anni ho avuto una bambina e poi successivamente altri aborti interni, entrambi intorno alla 11 settimana, di cui l’ultimo due settinane fa. In tutti i casi ho subito la revisione dell’utero. Ed ora non so che fare: il mio medico mi dice che dal momento che io una figlia l’ho avuta non si può ritenere che ci siano dei particolari problemi tra me e mio marito, ma gli esami istologici ( in cui il feto non è mai stato rinvenuto) dicono solo che la situazione è compatibile con anomalie del cardiotipo. Ho scoperto solo ora, guardando internet che avrei potuto chieder all’ospedale degli esami approfonditi. Perchè il mio medico non me l’ha detto? Con il mio compagno a parte il dolore della situazione in se e la mia età che avanza, forse ce la possiamo fare a fare ancora un tentativo ma vorremmo anche sapere se si può fare qualcosa prima… esami, cure per non specare un’altra occasione. Inoltre tra un tentativo è l’altro il mio medico mi ha sempre cosigliato di aspettare 6 mesi…. che sono tanto tempo, mentre, sempre dal web, sembra sia sufficiente aspettare un ciclo completo. Mi farebbe piacere ricevere qualche consiglio. Anche un “rinuncia all’idea”.. mi andrebbe bene purchè supportato da una qualunque motivazione.

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Quando parla di medico intende il ginecologo?

    2. Anonimo

      Si , mi riferisco al ginecologo

    3. Anonimo

      Mi rendo con to di essere stata imprecisa: dopo la nascita di mia figlia che oggi ha quattro anni, ho auto in tut to due episodi abortivi , incluso quello appena verificatosi

    4. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Non posso consigliarle cosa fare perchè è una situazione troppo delicata, ma al suo posto darei più fiducia al ginecologo rispetto a quello che legge in rete (possono essere situazioni diverse dalla sua, possono essere errori, …).
      Sicuramente, purtroppo, nessuno potrà garantirle che la prossima gravidanza avrà esito positivo.

  6. Anonimo

    buongiorno dottore,le scrivo perche’ non trovo risposte sufficenti a cio che mi e’ successo e spero che lei mi possa dare delle informazioni in piu’..io ho 36 anni e ho effettuato la mia terza icsi a febbraio dove ho impiantato 3 embrioni di primo livello che pero’ hanno attecchito tutti,e mi hanno anticipato dal primo momento che si trattava di una gravidanza a rischio..in effetti ho passato le prime settimane a letto effettuando il lentogest ogni 3 g. folico e mezza aspirinetta..ho avuto sin dall’inizio macchie marroni che mi dicevano non preoccupanti..ma nell’11 settimana ho avuto flusso come ciclo e sono scappata in prontosoccorso dove hanno rilevato battito cardiaco e mi hanno detto di tornare a casa dicendo che procedeva tutto bene…dopo due giorni mi arriva la febbre a 38° che curo con tachipirina e chiamando il ginecologo mi tranquillizza dicendo che se non e’ alta non mi devo preoccupare…dopo 4 giorni dalla febbre vado a controllo e due cuoricini non battono piu’ e uno e’ compromesso dalla camera gestazionale nella quale si trova,cioe’ il bimbo cresce ma la camera no..da li’ ad una settimana perdo anche il terzo….mi trovavo in 13\14 settimana.aggiungo che ho avuto forte nausea dall’inizio della gravidanza a volte vomito e ho perso 4 kg…le mie beta sono sempre state altissime e a sentire la biologa procedeva tutto alla grande!!!la spiegazione e’ stata che la mia forma esile non ce l’ha fatta a tenerli tutti e tre e se fosse stato uno ce l’avrei fatta…dopo il raschiamento (doloroso) mi hanno confermato che non c’erano difetti genetici dei feti,ma io mi faccio sempre mille domande del tipo che e’ possibile davvero che in un utero non ci sia abbastanza spazio??la natura non vuole che una donna si adatti fisicamente alla nuova vita che cresce dentro di lei?…secondo lei dovrei fare qualche esame per verificare se ce’ una causa diversa da quella che mi hanno posto i medici?e’ possibile che sia vero che il problema era il numero dei feti??secondo lei tra quando posso riprovare naturalmente ad avere un bimbo(io non ho nessun problema apparente..siamo entrambi sani)…

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Premesso che le mie competenze sono limitate, ritengo che la spiegazione che le hanno dato sia assolutamente plausibile, prova ne è il fatto che in caso di gravidanza naturale è rarissimo per una donna concepire 3 bambini, perchè la specie “uomo” non è biologicamente preparata ad affrontare questa gravidanza.
      In condizioni ideali si può sperare di portarla a termine (abbiamo visto anche casi più eccezionali), ma rimangono pur sempre gravidanze a rischio e sensibili a fattori come la conformazione fisica della mamma.
      Per quanto possa contare, mi dispiace davvero.

  7. Anonimo

    SALVE DOTT UNA DOMANDA! IO HO PARTORITO LA MIA BIMBA IL 1/6/2012 CON PARTO CESAREO! HO MESSO LA PANCIERA POST PARTO CESAREO PER 20 GIORNI! in effetti quanto tempo si porta?

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Sinceramente non conosco i tempi esatti, suggerirei di chiederlo al ginecologo.

  8. Anonimo

    buongiorno dottore, dopo un aborto spontaneo senza raschiamento è possibile restare in cinta subito oppure è pericoloso?

  9. Anonimo

    intendevo un aborto spontaneo alla 5° settimana

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Il ginecologo valuta di volta in volta, ma in genere non si considera necessario aspettare in caso di epoca così precoce.

    2. Anonimo

      grazie mille.

    3. Anonimo

      in bocca al lupo Simona, spero tu sia già riuscita a riprendere un angioletto..e spero che presto tocchi anche a me!

  10. Anonimo

    Buongiorno Dottore,
    ho una paura tremenda di perdere il mio bambino, sono alla settimana 7+2, ma alla prima ecografia è risultato bradicardico…circa 5 giorni fa.
    Lei è a conoscenza di casi in cui tutto si risolve x il meglio? Ho speranze? Io ho 26 anni e sono alla prima gravidanza, se dovessi perderlo avrò problemi anche nelle prossime gravidanze?
    La saluto cordialmente e la ringrazio

    1. Dr. Roberto Gindro
      Dr. Roberto Gindro

      Purtroppo non ho alcuna esperienza della sua situazione e quindi, a malincuore, non posso aiutarla.
      Nella peggiore delle ipotesi non ci saranno comunque conseguenze sulle gravidanze successive.