1. Anonimo

    Salve, parto per il Kenya tra 2 settimane e penso di adottare il Malarone come profilassi, poichè prendo farmaci antidepressivi (Duloxetina, Nortriptilina, al bisogno Alprazolam). Chiedo un parere sull’associazione di questi farmaci con il Malarone.
    Grazie

  2. Anonimo

    Salve, dovrei partire per il kenya a fine luglio, farò 4 gg di safari e 4 di soggiorno mare. Vorrei sapere se il malarone e il lariam hanno la stessa copertura poiché ho sentito dire che il malarone non è efficace per alcuni “ceppi” di malaria mentre il lariam si. Visto gli effetti collaterali preferirei il malarone nonostante il costo ma non a discapito dell’efficacia….grazie

  3. Anonimo

    Buonasera,
    partirò per l’India a inizio agosto, e tornerò in Italia il 30 settembre, une bel periodo.
    Ho fatto le vaccinazioni contro tifo, colera e epatite A, per tetano ed epatite B sono coperto ancora.
    La mia preoccupazione è la malaria, ho comprato già il Lariam, poi ho letto il foglio illustrativo e per varie ragioni non posso prenderlo, e anche nei vari forum ne parlano veramente male. Cosa posso prendere per un periodo così lungo?
    Riguardo gli accorgimenti tradizionali, porterò zanzariere, spray antizanzare (che tipo e dove trovarlo?), piastrine da presa elettrica, un piccolo ammazzazanzare elettrico e il Ledum palustre anche se non so dove trovarlo. Scordo qualcosa o sono eccessivo? Non vorrei che un viaggio di volontariato si trasformi in un’odissea.
    Grazie

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Se la permanenza è di più di 1 mese temo non ci siano alternative al Lariam, sempre ammesso che la zona in cui si reca sia a rischio (non conosco l’attuale situazione della malaria nelle regioni dell’India).

    2. Anonimo

      Essendo il periodo monsonico, è considerato ad alto rischio. La Dioxiciclina può essere un’alternativa al Lariam?
      Le altre cose che ho elencato vanno bene o manca qualcosa?
      Grazie ancora!

    3. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      No, la doxiclina non sostituisce il Lariam; non mi sembra che manchi nulla, ma non mi occupo di questo campo e potrebbe sfuggirmi qualcosa.

  4. Anonimo

    salve. A zanzibar x una sola settimana ad agosto in villaggio sul mare, é davvero così necessario fare l’antimalarica con lariam o malarone? Nn è meglio terapia omeopatica con ledum palustre e vit.b x tenere lontano le zanzare? Grazie x la cortese risposta

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Se le hanno consigliato la terapia antimalarica probabilmente è davvero necessario; in ogni caso non dovrebbe prescindere dall’uso di repellenti adeguati.

    2. Anonimo

      mi scuso x imprecisioni ma le diverse terapie le ho apprese su internet e nn dal medico. X questo le chiedevo, vista la brevità e la tipologia del soggiorno, se fosse davvero necessaria una cura importante come lariam o malarone.. Grazie

    3. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Non ci sono alternative a queste cure, nel senso che se si decide di fare la terapia i 2 farmaci disponibili sono quelli citati; in ogni caso non conosco la situazione attuale della zona, potrebbe sentire magari il parere di uno specialista (proverei a sentire all’ASL per avere il contatto di un medico della sua zona in grado di rispondere sulla base dell’attuale pericolo a Zanzibar).

  5. Anonimo

    Buonasera, il 3 agosto partirò per la Guinea Bissau, sto prendendo il Vivotif ho preso le prime due pastiglie in giorni alterni e un ora prima dei pasti. Oggi però mi sono dimenticata di prenderla e ora non so più se prenderla ora (che ho appena finito di mangiare) o di aspettare domani prima di pranzo.
    Ho urgente bisogno di una risposta. Aiuto!
    Grazie

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      La prenderei subito (ora che sono passate circa 2 ore dai pasti), ma domani contatti il medico per valutare con lui se ripetere il ciclo.

  6. Anonimo

    Buongiorno, io con mio marito e mio figlio di 18 anni partiremo per il sudafrica il 10 agosto. L’itinerario comprende negli ultimi 3 giorni di vacanza,un soggiorno nel parco Kruger, dove sembra esserci il reale rischio di malaria. Ho sentito che molti hanno usato il MALARONE in quanto con meno effetti collaterali. E’ possibile nel mio caso assumerlo quindi solo nella parte finale del viaggio?
    Premetto che soffro di cefalea ed emicrania, ed ho una gastrite cronica ora sotto controllo ma che a suo tempo ha necessitato di gastroscopia. Grazie Alessandra

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Il Malarone potrebbe essere la scelta giusta nel suo caso, ma le raccomando di valutarlo con il suo medico (richiede tra l’altro ricetta medica).
      L’eventuale uso non esclude il ricorso agli spray repellenti.

  7. Anonimo

    buona domenica,
    a luglio farò un viaggio in Kenia , una notte in campo tendato e poi estensione mare … il malarone, vista la cartina iniziale delle zone endemiche, non sarebbe il farmaco di elezione, ma quello che dà meno effetti collaterali … cosa mi consigliate?

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      A parte abbondante repellente, consiglio di valutare il farmaco con il suo medico, in modo da valutare pro e contro delle 2 soluzioni.

  8. Anonimo

    Io sono stato in Mozambico per 6 mesi per un progetto di volontariato e inizialmente avevo deciso di prendere il Lariam. Dopo la seconda volta che ho avuto la malaria ho deciso di smettere con il farmaco in quanto per il mio organismo non era un toccasana! Molti mi avevano sconsigliato di farlo ma non mi è successo niente. In effetti non ho neanche avuto la malaria per la terza volta!

  9. Anonimo

    Buongiorno, devo partire per il Madagascar tra tre settimane.
    Il dottore mi ha detto di poter evitare senza problemi alcuna vaccinazione, e lo stesso l’agenzia.
    La mia domanda è la seguente: se si contraesse la malaria in loco, sarebbe curabile?
    e una volta rientrati, in Italia sono in grado di curarla?
    Statisticamente quante persone la contraggono? Mi chiedo se ci sia davvero una grande possibilita di contrarla o meno.
    Grazie molte, a presto.

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      In Italia è, di norma, curabile; purtroppo non sono a conoscenza di statistiche.

  10. Anonimo

    Buongiorno,
    tra circa tre settimane, parto per lo Yunnan, sud est asiatico. andrò dalle zone centrali della regione, su al nord verso tibet e successivamente a sud verso Burma e Laos.
    ho letto diverse informazioni, sarei portata ad assumere lariam (Meflochina) come da indicazioni di alcuni siti, ma allo stesso tempo ho letto che nel sud dello yunnan come per Burma e Laos, esiste la condizione di malaria meflochina resistente. Quindi sarebbe consigliata la Dioxiciclina. Sapevo che quest’ultima era meno forte della meflochina, ma se sono in una zona di malaria meflochina resistente che trattamento mi consiglia di seguire? Non ho problemi fin da ora ad effettuare il trattamento, e nemmeno di assumere un farmaco tutti i giorni. la mia durata del viaggio sarà di tre settimane.
    Grazie fin d’ora
    Roberta

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Credo che la cosa migliore sia valutare pro e contro con uno specialista.

  11. Anonimo

    buongiorno,il mio nome è simona a fine gennaio parto per ils enegal per un ‘esperienza di volontariato,il mio unico problema è l assunzione di tegretol un farmaco antiepilettico,ho sentito diversi medici :c’è ki mi ha consigliato l edunpalustre un ‘erba omeopatica e chi la vitamina b(parlo di medici)e chi mi ha chiaramente sconsigliato di andare..ora ,ormai c siamo, e sinceramente un’asperienza del genere è molto importante e nn voglio farmela scappare…ovvio si puo effettivamente fare volontariato ovunque!!!ma…..sono cocciuta!!!Non essendo lei cmq un medico ma sicuramente una persona cn diverse esperienze in merito cosa mi consiglia???la zona è zighincor!!!grazie di cuore e buone feste

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Premesso che la ammiro e la invidio:
      1. Quanto lunga sarà la permanenza?
      2. Il Malarone è stato preso in considerazione?
      3. I contatti che ha localmente cosa consigliano?

      La zona, che personalmente non conosco, sembrerebbe essere piuttosto colpita dal problema (la cartina è datata, ma non credo che la situazione sia molto diversa)

      http://docs.google.com/viewer?a=v&q=cache:-ALvaujk9XQJ:www.mara.org.za/pdfmaps/SenPrevModel.PDF+sengal+malaria+prevalence&hl=it&gl=it&pid=bl&srcid=ADGEESjiRlnnA8pK6UQYUSJmNFxgcL2_SHLQ3wDIa1erRCI8Rcyxrmvvgq5pZ_t5viR8uJ_z0DdLvhtcgOvvzKpGoMQ_SKErM4oR3x2cVBUdDBNFP2eG0wWtcVHjoEkBvYMJGbYONF5c&sig=AHIEtbSFGQaJ3CA_gHC-AeULqAbfGrZmdA

  12. Anonimo

    salve,
    partirò per Cape Town in Sudafrica il 6 gennaio 2011 e ci resterò 2 mesi e mezzo.
    prevedo di spostarmi all’interno del sud africa per visite brevi nei week and.
    che tipo di profilassi mi consiglia?
    ce chi mi consiglia di non fare nessuna profilassi antimalarica, ma 2 mesi e mezzo sono tanti ed io sto’ pensando di farla.
    La ringrazio per l’attenzione.

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Credo che la cosa migliore sia rivolgersi al proprio medico o, se possibile, ad un esperto di malattie tropicali, valutando zone visitate ed i pro/contro della terapia; personalmente sono favorevole, ma non conosco l’attuale situazione delle zone in oggetto.
      In ogni caso sarà fondamentale l’uso di repellenti.

  13. Anonimo

    Tra due settimane parto per il Senegal e sto assumendo Vivotif. Il medico mi ha consigliato anche la profilassi antimalarica con Lariam o Malarone. Considerando il fatto che il primo è mutuabile mentre il secondo costa più di 50 euro, opterei per il Lariam, ma sono un po’ preoccupata per gli effetti collaterali, nonstante abbia già assunto questo medicinale qualche anno fa! La mia domanda riguarda anche il numero di volte in cui poter assumere Lariam e Vivotif: sul mio libretto sanitario i medici non hanno segnato la profilassi che ho fatto nel 2006 con il Lariam (Venezuela) e ho il dubbio che ci sia stata un svista anche per quanto riguarda Vivotif, che mi è stato segnato solo nel 2007 (Cina)… Cosa potrebbe succedere all’organismo se l’assunzione di entrambe i farmaci fosse avvenuta per due anni consecutivi ( 2006 e 2007), per due viaggi in zone a rischio e ripetuta adesso per il viaggio in Senegal?
    Grazie!

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      A mio avviso non è un problema; Vivotif in particolare suggerisce una rivaccinazione annuale in caso di zone a rischio.

  14. Anonimo

    io ho fatto per ben due volte la profilassi antimalarica con il LARIAM e sinceramente lo sconsiglio vivamente, troppi effetti collaterali. l’anno scorso sono stata a zanzibar a febbraio, nessuna zanzara in circolazione e non ho fatto nessuna antimalarica se non prevenzione on ledum palustre e tanto autan. ora vorrei andare in kenya e ho sentito parlare dell’ EURARTESIM, qualcuno ne sa qualcosa??? che effetti collaterali ha??

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Che io sappia non è (ancora?) in commercio in Europa.

  15. Anonimo

    Avrei bisgono di 1 consiglio: Vorremmo partire per una vacanza a Zanzibar, per 2 settimane in villaggio, non prevediamo gite all’esterno del villaggio. Il problema è che abbiamo 1 bambino di 3 anni e credo che per lui sia sconsigliata la terapia antimalaria, credete sia sconsigliabile andare a Zanzibar con il bambino? Noi non pensavamo di farla, i tour operetor dicono che ormai non serve più, se stai in villaggio, ma il bambino? Meglio cambiar meta? Grazie del consiglio

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Credo sia opportuno parlarne con la pediatra, che potrà valutare anche lo stato di salute generale del bambino.

  16. Anonimo

    Buonasera,
    io andro’ in Bolivia a Santa Cruz a Natale per due settimane. Che farmaco antimalarico consigliate per la profilassi?Grazie mille!

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Consiglio senza dubbio che sia il suo medico a valutare il più adatto.

  17. Anonimo

    India del nord, dal 6 all’11 settembre 2010, assunzione malarone anche nella settimana successiva(fino al 17 compreso); la mia ginecologa ha detto che la sostanza dovrebbere già essere smaltita ma vorrei essere più sicura..è il caso di provare a intraprendere una gravidanza dopo 2 mesi dall’assunzione..?
    Grazie.

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Se la ginecologa ha dato il benestare direi che non ci sono problemi.

    2. Anonimo

      Mio marito è partito il 17 novembre per il ghana, sta prendendo lariam, dovevamo provare ad avere un figlio in questi mesi, ma ho letto che una forma di malaria puo’ restare incubata addiritura per 2 anni ( vedere certificato vaccinazioni malaria) ……..
      senza considerare altre malattie strane, meglio evitare gravidanze a meno che ci siano esami specifici che dimostrino che non si ha contratto niente….quali?

    3. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Suggerirei di valutare la situazione con il ginecologo, a mio avviso potrebbe ritenere la situazione più semplice di quanto immagina.

  18. Anonimo

    salve..il 10 ottobre parto per l’india dove rimarro per 5 settimane tra montagna e deserto, non potendo prendere il malarone poichè è consigliato per soggiorni inferiori a 28 giorni il medico, del quale sinceramente non mi fido, mi ha consigliato il lariam..
    parecchi conoscenti hanno avuto varie controindicazioni anche pesanti per quanto riguarda questa medicina per cui la mia domanda è: può essere sufficiente portarsi dietro il lariam ed utilizzarlo come terapia nel caso di sintomi della malattia?? secondo lei l’uso di ingenti repellenti come l’autan(quello per paesi tropicali con maggiore concentrazione di principio attivo) puo essere sufficiente per prevenire la malattia???

    grazie dell’attenzione.

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Potrebbe essere rischioso usare il Lariam solo in caso di infezione, mentre l’uso abbondante di repellente potrebbe non essere sufficiente ma è comunque indispensabile.

  19. Anonimo

    Io a inizio ottobre parto per il Kenya, in una missione e resterò lì per 3 mesi. Chi è competente mi potrebbe dare suggermenti sulla profilassi antimalarica? E soprattutto…è consigliabile farla o andiamo di AUTAN a manetta?

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Premesso che non mi occupo di questo campo, come potrà leggere anche dai commenti precedenti esistono pareri diversi tra medici diversi; l’Autan (o simili) e l’uso delle zanzariere è imprescindibile, mentre per quanto riguarda la terapia preventiva farmacologica consiglierei di valutarla con il suo medico o con uno specialista di malattie tropicali.

  20. Anonimo

    A fine settembre con mio marito faremo un viaggio organizzato in Sud Africa (Mpumalanga 2 notti-Parco Kruger 2 notti-Città del Capo-Parco Chobe 2 notti-Cascate Victoria).
    Agenzia dice che pochi prendono antimalarica e chi l’assume la sospende per pesanti controindicazioni; persone amiche sconsigliano per i suddetti motivi; il medico consiglia precauzioni note (vestiario ecc.) e caso mai assumere il medicinale ai primi sintomi. Faccio presente di aver avuto ulcera e gastroscopia 2009 metaplasia intestinale e di essere sensibile quindi nell’apparato digerente. Grazie dei consigli che pregherei di inviare al mio indirizzo e-mail.

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Se il suo medico è dell’opinione che non è indispensabile direi che può fare come suggerito.

  21. Anonimo

    Tra due settimane io e mia moglie andremo per la prima volta in Madagascar, il medico mi ha prescritto il Lariam ma leggendo le controindicazioni e il fatto che nei mesi futuri vorremmo avere un bambino sono un pò preoccupato, molti dicono di non fare nulla ma una volta la ? la nostra intenzione e di andare a Nosy be e fare qualche visita nelle isole vicine
    Grazie mille per la risposta

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      A mio avviso il medico ha potuto valutare meglio di me il rapporto rischio-beneficio, quindi consiglierei di seguire la prescrizione.

  22. Anonimo

    Buonasera, a metà dicembre vorrei andare a Zanzibar, ho chiesto in agenzia se è meglio fare la profilassi antimalarica, e mi hanno risposto che ormai il 90% dei turisti che si reca sull’isola non la fa. E’ meglio non rischiare? Grazie x la risposta.

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Consiglierei di parlarne con il suo medico che, valutando anche il suo stato di salute, è la persona più indicata per consigliarle.

  23. Anonimo

    Volevo sapere se è vero che non è possibile assumere Malarone per periodi lunghi, superiori ai 28 giorni. Ho chiesto pareri medici ma mi sono state date risposte discordanti. Andrò per 2 mesi partendo a metà settembre a Tiruvannamalai, nella regione del Tamil Nadu in India. Quali consigli per la profilassi antimalarica?
    Grazie anticipatamente.

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Riporto dal foglietto illustrativo:

      La profilassi deve iniziare 24 o 48 ore prima di entrare in contatto con l´area endemica per la malaria, continuare durante il periodo di permanenza, che non deve superare i 28 giorni, continuare per 7 giorni dopo aver lasciato l´area. Nei residenti nelle aree endemiche (soggetti semi-immuni), la sicurezza e l´efficacia di Malarone sono state dimostrate in studi fino a 12 settimane.

      Questo significa che il trattamento può durare al massimo 37 giorni circa (2 prima della partenza, 28 in loco e 7 al ritorno). Questa è la dose massima consigliata.
      Nel suo caso consiglierei quindi il parere di un medico specialista in malattie tropicali che possa consigliarle la soluzione più adeguata al suo caso, eventualmente consigliandole espressamente un trattamento più lungo con Malarone.

    2. Anonimo

      E’ proprio questo il mio problema, aver chiesto a due medici specialisti che mi hanno consigliato uno clorochina+paludrine se riesco a trovarlo in farmacia (perchè fuori commercio dal 2009) e l’altro malarone per tutta la durata della permanenza, ma non capisco allora perchè si possa ovviare ai 28 giorni indicati nel foglietto illustrativo, mi chiedo se ciò non comporti una tossicità per il fegato o altro superiore al rischio di malaria e danni ad essa associata.
      Grazie nuovamente in caso mi sappia dare un ulteriore parere.

    3. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Premesso che non mi occupo di questo campo, come ha potuto leggere gli studi sono stati condotti su trattamenti della durata di 12 settimane, a mio avviso quindi il consiglio del medico nasce dalla sua esperienza e credo possa essere ragionevole.

  24. Anonimo

    salve, volevo chiedere un consiglio. sono tornata mercoledì scorso da zanzibar e ho fatto la profilassi antimalarica con malarone. so che bisogna continuare ad assumerlo per 7 giorni dopo il rientro e oggi sarebbe il settimo giorno. peccato che ho dimenticato a casa la pastiglia che assumevo regolarmente alle ore 13.30 col pranzo. Mi conviene prendere la pastiglia alle 19 quando torno a casa o, essendo comunque l’ultimo giorno posso lasciar perdere? Grazie mille.

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Avendo già la confezione la assumerei questa sera.

    2. Anonimo

      grazie. Quindi anche se non la assumo alla stessa ora, bensì dopo quasi 7 ore non è un problema? grazie ancora.

    3. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Essendo l’ultima ed essendo un ritardo occasionale a mio avviso non ci sono problemi.

  25. Anonimo

    Vado in vacanza a Zanzibar in ottobre, non so se fare la profilassi antimalarica in quanto io e il mio ragazzo l’anno proximo vorremmo provare ad avere figli.
    Ci sono delle controindicazioni?

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Che io sappia non ci sono problemi, a maggior ragione se la ricerca di gravidanza inizierà solo il prossimo anno.

  26. Anonimo

    Ciao, io fra 3 settimane partirò per Zanzibar per un soggiorno di 2 settimane, volevo sapere quale tra Lariam e Malarone è piu consigliato, e quale dei due ha meno effetti collaterali o comunque più sopportabili.
    Grazie ciao

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Trova una descrizione dei 2 farmaci nell’articolo, ma la scelta ultima dev’essere fatta con il suo medico che valuterà anche la sua storia clinica.

  27. Anonimo

    A settembre io e mio marito andremo in tanzania, siccome abbiamo intenzioni di fare immersioni, il medico ha detto di non fare la profilassi e di tenere una scatola con noi nel caso si presentassero i sintomi. io però non vorrei passare tutta la vacanza a pensare solo alle zanzare. come possiamo comportarci?
    grazie
    rac

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Purtroppo temo non ci siano altre soluzioni, anche se mi sfugge il motivo per cui il medico abbia scongliato l’assunzione preventiva.

    2. Anonimo

      sono stato in missione in tanzania dal 1996 al 2001 in un villaggio lungo la bagamoyo Road. mi sono preso la malaria almeno 2 volte sicuro accertate mentre per tutte le altree era presunta ma la terapia antimalarica con la clorochina è sempre andarta bene.il mio consiglio è di non fare la profilassi antimalarica che è troppo pesante ma di portarsi dietro almeno il lariam e stare molto attenti ma molto attenti a controllare la propria temperatura in quanto, una volta là dopo qualche giorno, ai primi sintomi di febbre non esitate a iniziare la terapia. generalemte la malaria io ho visto che se curata immediatamente non da problemi ma però immediatamente senza aspettare di fare il vetrino che va comunque fatto se possibile e in più se non si vedono i plasmodi al primo vetrino per sicurezza andate in un altro dipsensario e fate una seconda prova. se vi curate subito ai primi sintomi non dovretste avere problemi

  28. Anonimo

    Farò un viaggio in Africa in particolare in Camerun dal 2/08 al 29/08. Il mio dottore mi ha consigliato di assumere come farmaco anti malarica il Malarone.Vorrei sapere da voi se uno come me che soffre d’ipertensione arteriosa possa tranquillamente seguire la cura.
    Grazie

    1. Dr. Roberto Gindro (farmacista)
      Dr. Roberto Gindro (farmacista)

      Non ci sono alcune controindicazioni nell’assumere Malarone per i soggetti affetti da una più o meno grave ipertensione.

  29. Anonimo

    A mio parere è possibile che la causa sia il Malarone e, in questo caso, gli effetti sono assolutamente reversibili.

  30. Anonimo

    DOMANI ASSUMERO’ PER L’ULTIMO GIORNO UNA COMPRESSA DI MALARONE, MA VOLEVO CHIEDERE UNA COSA:
    PRIMA CHE PARTISSI, NON HO MAI AVUTO PROBLEMI D’IIMPOTENZA, DICIAMO CHE IMPOTENZA FORSE E’ UN TERMINE ESAGERATO, MA COMUNQUE DA QUANDO HO COMINCIATO A PRENDERE QUESTO MEDICINALE PERCHE’ SONO ANDATO IN AFRICA, MI SONO ACCORTO DI ESSERE DIVERSO E DI NON AVERE LA SOLITA FORMA FISICA ED APPUNTO HO SENTITO ANCHE UN CALO DI DESIDERIO SESSUALE E PROBLEMI DI EREZIONE. E’ POSSIBILE AVERE QUESTI DISTURBI ASSUMENDO UN FARMACO DEL GENERE ? E’ UNA COSA MOMENTANEA ?