Olio di oliva per curare colesterolo ed ipertensione

Ultimo Aggiornamento: 277 giorni

L’Olivo, , è una pianta di cui viene utilizzata la foglia; la sua efficacia si esplica nel trattamento dell’ipertensione arteriosa, nelle malattie cardiovascolari in genere e nel diabete non insulino dipendente.

Le malattie cardiovascolari sono oggi la più frequeste causa di mortalità e morbilità in Italia e in Europa, nonché una delle principali cause di invalidità. L’arterosclerosi, patologia cronico-degenerativa sistemica e multifattoriale, è una dei responsabili principali di queste malattie. Sempre più spesso si sottolinea non solo la necessità di ridurre la quantità di grassi assunti nella dieta, ma sopratutto di valutare con attenzione quali assumere.

L’olio di oliva, da secoli caratterizzante la dieta mediterranea, dimostra di essere la fonte ideale di grassi, oltre a vantare proprietà anti-ipertensive ed ipocolesterolizzanti.

L’azione ipotensiva delle foglie di olivo è stata a lungo attribuita ad un’unica sostanza, l’oleuropeoside, che manifesta proprietà vasodilatatrici, antiaritmiche e spasmolitiche. E’ stata tuttavia messa recentemente in luce un’ulteriore sostanza, l’oleacina, che potrebbe da sola giustificare l’azione ipotensiva di questa pianta.

Al di là di quali sostanze determinino l’efficacia dell’olivo è importante ricordare che il suo uso contribuisce a curare anche disturbi associati all’ipertensione come la cefalea, le vertigini ed il ronzio. Un’altra interessante proprietà è la sua azione ipoglicemizzante, infatti è usato come cura coaudiuvante del diabete di tipo II, cioè non insulino dipendente.

La foglia di olivo agisce anche sul fronte del colesterolo contribuendo ad abbassare l’LDL e ad aumentare il colesterolo HDL, quello buono, grazie sopratutto al suo contenuto di polifenoli.

Nel nostro paese, come del resto in quasi tutti i paesi occidentali, la nostra alimentazione è troppo ricca di grassi saturi (grassi animali) e di zuccheri a rapido assorbimento (glucosio, fruttosio ecc.) che aggravano o determinano le malattie cardiovascolari. Un apporto costante di olio di oliva permette di riequilibrare il bilancio lipidico sanguigno e di proteggere le arterie, senza prescindere da una dieta sana ed equilibrata.

Per approfondire:

Articoli correlati

Leggi gli altri articoli delle seguenti categorie:

oppure cerca altri argomenti attraverso l'indice

oppure fai una ricerca tra le centinaia di articoli pubblicati

Domande, suggerimenti e segnalazioni

Gentile utente, per garantire maggiormente la tua privacy i tuoi contributi potrebbero essere mostrati sul sito in forma anonima.

Leggi le condizioni d'uso dei commenti.

  1. Anonimo

    Ho letto da qualche parte che l’ olio extravergine di oliva, contiene una molecola che ha effetti analgesici e antinfiammatori.
    Si chiama oleocantale ha gli stessi effetti dell’ibuprofene, un antidolorifico non sterodeo ampiamente usato in medicina che a lungo termine può avere effetti anticancerogeni.

  2. Anonimo

    L’oleocantale ha manifestato effetti antidolorifici significativi ma purtroppo, secondo la mia conoscenza, ad oggi se ne sono perse le tracce; il lavoro risale infatti al 2005 .

    (Beauchamp G et al.) Ibuprofen-like activity in extra-virgin olive oil enzymes in an inflammation pathway are inhibited by oleocanthal, a component of olive oil. Nature 2005;437.

    L’aspetto che ancora oggi meriterebbe di essere ulteriormente approfondito è la prevenzione da alcuni tipi di tumore che sembra offrire se consumato quotidianamente con la dieta.

    Per quanto riguarda l’ibuprofene è stato effettivamente testato come anticancerogeno, ma tutti quanti lo conosciamo principalmente perchè è il principio attivo di Moment, Cibalgina2Fast, Buscofen, ….

    Grazie per il prezioso spunto!

  3. Anonimo

    buonasera dott ho fatto le analisi e mi risulta il colesterolo totale 230. hdl 77 ,, trigliceridi 63 … ho 49 anni non fumo .non prendo caffe mangio molta carne vorrei sapere per abbassare il colesterolo cosa devo eliminare. ? grazie e buonasera

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Riduca la carne a favore del pesce e dei legumi; elimini il burro e se beve latte lo consumi solo parzialmente scremato.

      Utile la frutta secca a guscio, ma senza esagerare se per caso fosse in sovrappeso.

    2. Anonimo

      Salve dr..oh fatto i analisi e mi risulta il colesterolo totale de 201,glicemia 121 e trigliceridi 171,vorrei sapere cosa devo fare per abbassare y valori….grazie mille…

  4. Anonimo

    salve vorrei un suo consiglio ho glicemia a 98 colesterolo totale 232 trigliceridi 192 colesterolo hdl 52 ho 65 anni sono alto170 peso 90 kg grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Migliorando l’alimentazione e lo stile di vita sono sicuro che i valori diventerebbero perfetti, già adesso non sono terribili.

  5. Anonimo

    buongiorno in base a questi valori sono a rischio? glucosio 76 colesterolo 235 trigliceridi 178 GRAZIE

  6. Anonimo

    salve, non fumo più da tre anni pressione regolare sono alto 1,65 per 80 kg forse qualche chilo di troppo e da un po di mesi che non mangio più insaccati e fritture, cerco di stare attento a quello che mangio, ma ogni tanto faccio uno strappo alla regola. E possibile che ho fatto gli esami nel periodo che ho lo strappo alla regola? ASPETTO VOSTRA RISPOSTA CORDIALI SALUTI

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Forse si concede troppi strappi, soprattutto perchè effettivamente sarebbe opportuno perdere qualche chilo.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Il medico potrà essere più preciso in base agli eventuali fattori di rischio, ma non sono terribili; merita sicuramente fare qualche piccolo sforzo per migliorarli ulteriormente.

  7. Anonimo

    Gentile Dott. Cimurro, mia madre di 67 anni ha l’aritmia (se ne è accorta da circa sei anni, ma non si sa da quanto tempo ce l’ha). Non ha sintomi particolari. E’ alta 1.53 peso 56 kg. Da anni assume la cardioaspirina, il cardicor, il sivastin 500 e la metformina. Dalle analisi del sangue, il colesterolo si è stabilizzato su valori normali mentre la glicemia a febbraio era 200 ad inizi aprile 183. Non ha un cardiologo di fiducia. Tuttavia gli specialisti consultati Le hanno consigliato di sostituire la cardioaspirina con un anticoagulante (ad es. il cumadin). Come Lei sa la cura con l’anticoagulante è molto faticosa, almeno i primi tempi. E mia madre ha un carattere impaziente. A me poi spaventano troppe medicine per gli effetti collaterali nel medio lungo periodo. Parlando con un’erborista, ho scoperto le proprietà benefiche del biancospino per il cuore. Mentre per la fluidificazione del sangue è indicato il ginco biloba. Secondo Lei è possibile assumere il ginco biloba al posto del cumadin? ovviamente la mia è una domanda a carattere generale. Vorrei inoltre sapere un suo parere in merito all’aritmia. Secondo alcuni specialisti consultati ci si può convivere, l’importante è tenere sotto controllo il colesterolo e la glicemia. Un altro specialista, consultato di recente, sostiene che invece bisogna indagare per capire l’origine dell’aritmia…. l’impressione tuttavia è che se mia madre comincia a fare tutta la trafila di visite che Le ha prescritto questo specialista (si parte con la scintigrafia ed eventualmente poi con la coronografia, credo si chiami così) si caccia in un circolo vizioso di visite e medicine da prendere, senza considerare che questo è stato l’unico specialista che ha già preso in considerazione l’ipotesi che mia madre potrebbe dover essere operata…. eppure Le dirò che apparentemente sta molto bene non si direbbe che ha l’aritmia e il diabete. Secondo Lei come si fa a capire se la diagnosi di un medico è corretta, essendo ignoranti in materia di cardiologia?
    Infine Le vorrei chiedere se esistono specialisti del cuore che sono orientati anche verso cure naturali.
    Spero ricevere una Sua risposta.
    Mi scusi se sono stata troppo prolissa.
    La ringrazio anticipatamente.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Purtroppo da soli non c’è modo di valutare l’operato di un medico, ma provando a sentire un secondo parere e confrontandosi poi con il medico di base in genere si riesce a trarre qualche conclusione.
      La medicina naturale è un ottimo approccio complementare, ma in questi casi non può assolutamente sostituire le cure tradizionali; raccomando di affidarsi ad un cardiologo verso cui ci sia fiducia e collaborare con lui fino a trovare un equilibrio accettabile da medico (dal punto di vista della prevenzione) e paziente (aderenza alla terapia).

      Sarebbe un vero peccato doversi pentire di non aver seguito ” tutta la trafila” se ci trovassimo in un letto di ospedale a seguito di evento cardiovascolare; non posso ovviamente sapere cosa sia più adatto nel caso della signora tra aspirina e Coumadin, ma è davvero importante non sottovalutare la situazione e trovare uno specialista di fiducia che possa aiutare la paziente a prevenire futuri eventi cardiovascolari.

  8. Anonimo

    Ho avuto un problema di pressione alta mi anno fatto l,angioplastica il colisterolo ce lo buono pero prendo 1compressa di torvast 10 al giorno da un po di giorni ho un dolore al muscolo della scapola cosa debbo fare

  9. Anonimo

    Buonasera dott. ho 50 anni peso 51 kg non fumo ho il colesterolo a 206 e i trigliceridi a 49,9..Gentilmente mi puo’ dare qualche consiglio grazie.

  10. Anonimo

    Mi hanno parlato dei benefici della foglia d’olivo e suggerito una cura di tre mesi di questo integratore xxxxxxx, con benefici sulla circolazione, pressione, abbassamento del colesterolo e altro. Questo integratore è compatibile con Il Coumadin e pastiglie per il battito cardiaco e per la pressione che sto assumendo?
    La ringrazio per un suo suggerimento.

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Non assumerei alcun integratore non indispensabile quando si è in terapia con Coumadin.

  11. Anonimo

    Salve dottore ho 49 anni, ho il colesterolo pari a 408,e trigliceridi a 316 , ed inoltre l’Alfa due e’ alta! Potrebbe bastare la semplice dieta’ e l’utilizzo del farmaco per l’equilibrio del colesterolo ?

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Sì, ma deve impegnarsi molto nella dieta e nella terapia, associando un pò di movimento fisico, sono valori importanti.

  12. Anonimo

    Ho 67 anni, colesterolo totale 260 ,HDR 86 , ldl 154 , il medico mi con soglia 1/2 pillola di statine la sera . Non uso altri farmaci e non soli valore dei trigliceridi. Pensa possa essere sufficiente 1/illola?

    Grazie

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Si attenga alla prescrizione del medico e ripeta gli esami fra 1-2 mesi, è l’unico modo per avere una risposta certa.

  13. Anonimo

    Salve!!!!! Ho appena ritirato analisi tutto nella norma. Tranne colesterolo totale 290 hdl 64 trigliceridi 106 un consiglio!!!!! Ho 55 anni !!!! Grazie !!!!!!

    1. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Indispensabile fare il punto con il medico.

      Verranno suggerite modifiche allo stile di vita e verrà valutata, in base agli eventuali altri fattori di rischio presenti, la necessità di ricorrere a integratori/farmaci.

    2. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Potrebbe non essere sufficiente, non sottovaluti un LDL oltre i 200, può essere davvero pericoloso.

    3. Anonimo

      Il medico mi ha detto di prendere per un mese lovinacor 20 cosa ne pensa? Può bastare?

    4. Dr. Cimurro (farmacista)
      Dr. Cimurro (farmacista)

      Sì, probabilmente sarà sufficiente, ma raccomando di verificare con nuovi esami del sangue a giudizio del medico.

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)
      Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      E’ un valore un pò alto, andrebbe considerato insieme al valore LDL e trigliceridi; ne parli col suo medico, sicuramente intanto è utile correggere lo stile di vita (dieta, movimento fisico, abolizione del fumo), eventualmente si potrebbe considerare la relativa terapia.

La sezione commenti è attualmente chiusa.